La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1,2-DIBROMO-3- CLOROPROPANO (o Nemagon o DBCP) Dott Alessandro Filoni Specialista in Igiene e Medicina Preventiva - Medico Volontario Sokos.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1,2-DIBROMO-3- CLOROPROPANO (o Nemagon o DBCP) Dott Alessandro Filoni Specialista in Igiene e Medicina Preventiva - Medico Volontario Sokos."— Transcript della presentazione:

1 1,2-DIBROMO-3- CLOROPROPANO (o Nemagon o DBCP) Dott Alessandro Filoni Specialista in Igiene e Medicina Preventiva - Medico Volontario Sokos

2 Storia del DBCP Tra la fine degli anni 60 e linizio degli anni 80, i lavoratori delle fertili zone bananiere del Río Frío (Costa Rica) e in altre piantagioni in giro per il mondo, iniettavano DBCP nella terra per proteggerla dai vermiciattoli (gusanillos) microscopici chiamati nematodi che vivono nelle terre coltivate.

3 Storia del DBCP I lavoratori non usavano guanti e nemmeno indumenti di protezione o attrezzature di nessun tipo per prevenire lassorbimento del prodotto attraverso la pelle e per inalazione. nessuno li avvertì dei pericoli ai quali si stavano esponendo

4 Storia del DBCP Gli scarsi studi tossicologici realizzati sul DBCP furono fatti, rispetto alla Dow, dal dottore in medicina Ted Torkelson. La Shell, da parte sua, contrattò il Dr. Charles Hine, della Scuola di Medicina, Università della California a San Francisco. Realizzando prove indipendenti e con diversi gradi di esposizione, entrambi i laboratori trovarono immediatamente dei problemi: con una bassa esposizione, di cinque unità per milione, i topi accusavano una crescita ritardata, danni negli organi e riduzione dei testicoli. Con unesposizione di dieci unità per milione, tutti i topi sopravvissuti, ad eccezione di uno, avevano testicoli ridotti alla metà della dimensione normale. Con venti unità per milione, tutti i topi rimanevano sterili.

5 Storia del DBCP In un documento confidenziale dellaprile del 1958, il Dr. Hine comunicò i risultati: gravi lesioni soprattutto nei polmoni, reni e testicoli. I testicoli restavano, come regola generale, estremamente atrofizzati. Il primo documento interno alla Dow apparve tre mesi più tardi, concludendo che il DBCP era velocemente assorbito attraverso la pelle e altamente tossico se inalato. Linformazione della Dow dimostrava anche che si potevano prevedere effetti sul fegato, i polmoni e i reni e che la esposizione prolungata o ripetuta poteva provocare atrofia testicolare. Questa informazione, ovviamente, avrebbe dovuto bloccare la produzione di DBCP prima che venisse messo in vendita.

6 Storia del DBCP Hine, già contrattato congiuntamente da Dow e Shell, redasse nel Maggio del 1961 una relazione che appoggiava la registrazione del prodotto presso la Agenzia di Alimenti e Farmaci (FDA). Questa relazione consigliava di mantenere le concentrazioni di DBCP nei luoghi di lavoro a livelli inferiori a una unità per milione. Raccomandava anche lutilizzo di indumenti di protezione impermeabili se il contatto con la pelle fosse probabile.

7 Storia del DBCP Luso massiccio del DBCP cominciò nelle piantagione della Standard Fruit nel In tutto il Costa Rica e nelle piantagione della Standard Fruit in tutto il mondo Tristemente, il Manuale di Produzione della Standard Fruit non conteneva nessuna avvertenza sugli effetti testicolari del DBCP e nemmeno consigliava luso di indumenti di protezione o precauzione.

8 Storia del DBCP Negli Stati Uniti, nel 1975, la Agenzia di Protezione Ambientale determinò che il DBCP era un possibile agente cancerogeno. Nel 1977, in un settore della Occidental Petroleum in Lathrop, California, USA, ricercatori scientifici scoprirono che la sostanza chimica, Dibromo Cloro Propano (DBCP) causava sterilità nei lavoratori di questa installazione Un mese più tardi la Agenzia di Protezione Ambientale proibì il DBCP per quasi tutti gli usi che se ne faceva nelle Hawaii e due anni dopo (1979), in tutti gli Stati Uniti.

9 Storia del DBCP Lesportazione del DBCP, comunque, non venne proibita Si permise la sua fabbricazione per lesportazione nei vari paesi del Terzo Mondo, cioè, dellAmerica Latina ed i Caraibi, Asia ed Africa dove le multinazionali della coltivazione delle banane avevano i loro investimenti. In Costarica si proibì il consumo di Nemagòn nel 1978, ma i distributori del prodotto avevano grandi scorte di questo chimico agricolo e lo vendettero al Nicaragua ed allHonduras dove non esistevano ancora leggi che lo proibivano.

10 Ricerche Epidemiologiche Whorton MD et al Mutagenicity, carcinogenicity and reproductive effects of dibromochloropropane (DBCP). Mutat Res Sep;123(1): Studi animali rivelarono : Negli aa 60 effetti epatici e renali e atrofia testicolare in ratti trattati con DBCP; Nel 73 carcinoma gastrico in topi e ratti trattati e adenocarcinomi mammari nei ratti femmina. Più tardi tumori delle cavità nasali nei ratti, potere mutageno e induzione aumenti negli scambi cromatidici e aberrazioni cromosomiche. Studi sulluomo documentarono : a metà del 77 azoospermia ed oligospermia negli occupati in uno stabilimento di formulazione del DBCP a Lathrop, in California. Queste scoperte furono ripetute in altri stabilimenti producenti DBCP. Negli Usa, lOSHA(Occupational Safety and Health Administration) e LEPA(Environmental Protection Agency) limitarono luso del DBCP la cui applicazione fu poi proibita nel 79.

11 Ricerche Epidemiologiche Teitelbaum DT The toxicology of 1,2-dibromo-3- chloropropane (DBCP): a brief review. Int J Occup Environ Health Apr-Jun;5(2): Evidenza di danno testicolare negli animali di laboratorio e poi negli esseri umani; effetti sullapparato riproduttivo sia maschile che femminile; deprimente del SNC, tossico epatico e renale, irritante oculare, cutaneo e respiratorio, e possibile carcinogentetico. La contaminazione ambientale dellaria e dellacqua può essere fonte addizionale di esposizione. I dispositivi spesso usati per proteggere i lavoratori da tossici chimici non sono stati diffusi per luso da parte degli esposti ed in alcuni casi erano inefficaci.

12 Ricerche Epidemiologiche Wesseling C et al. Cancer in banana plantation workers in Costa Rica. Int J Epidemiol Dec;25(6): Questo studio è stato progettato per esplorare il rischio di tumore tra gruppi a più alta esposizione. Si è condotto uno studio di coorte retrospettivo e sono stati seguiti uomini e 4892 donne per un totale di anni persona. I casi osservati di cancro sono stati comparati con i valori attesi derivati dai tassi di incidenza nazionale. I risultati mostravano 368 casi di cancro, 292 tra gli uomini (SIR:76, 95%IC:67-84),soprattutto melanoma e cancro del pene 76 casi fra le donne (SIR:116, 95%IC:90-142), cancro della cervice e leucemia. Limiti:variabili di identificazione incomplete nel registro tumori, errori sistematici nello studio, che producono probabilmente una sottostima del RR stimato.

13 Ricerche Epidemiologiche Olsen GW et al. Update of the mortality experience of employees with occupational exposure to 1,2-dibromo- 3-chloropropane (DBCP). Am J Ind Med Sep;28(3): Il presente studio è un aggiornamento delle stime di mortalità ( ) di una coorte di 548 maschi impiegati con rischio di esposizione nella produzione e formulazione del DBCP. Aggiustando per età e reddito le morti totali osservate erano simili alle attese. Rispetto ai siti anatomici di cancro considerati a priori di interesse, non risultavano morti da cancro allo stomaco, fegato, reni, testicoli e cavità nasali. In tutto poi risultavano 7 morti da tumore al polmone contro 6,6 attese. Tra gli 81 impiegati con esposizione, classificata come diretta, per 1 o più anni cerano 3 morti osservate per tumore al polmone contro 0,9 attese (RR 3.3, 95% CI ). Il fumo era un fattore confondente nellinterpretazione di queste osservazioni. Le conclusioni di questa analisi, benchè sia raddoppiato il numero di anni-persona rispetto allo studio originale, rimangono limitate dalla dimensione della coorte e la durata del follow-up.

14 Ricerche Epidemiologiche Lipshultz et al Dibromochloropropane and its effect on testicular function in man. J Urol Oct;124(4): Questo studio rappresenta la più larga serie di dati documentanti gli effetti gonadotossici nelluomo del DBCP. Sono state condotte 3 analisi dello sperma,determinazione sierica ormonale(LH, FSH e testosterone) così come pure esami dei genitali su 228 lavoratori di 2 siti di produzione chimica consistenti in una coorte di esposti e non esposti al DBCP. I risultati che mostravano alterazioni della funzione testicolare erano statisticamente significativi anche se lesatta natura degli effetti del DBCP e la possibilità di una concentrazione senza effetti rimane ancora da essere chiarita.

15 Ricerche Epidemiologiche J. F. Finklea NIOSH Testimony on Dibromochloropropane. NIOSH 1977 Dec:5 pages In questa relazione Finklea analizza uno studio fatto dal NIOSH sullesposizione occupazionale al DBCP e la possibile riduzione della conta spermatica tra i lavoratori maneggianti il composto. Il NIOSH fu contattato dallOXY CHEM in California. La ricerca indicò che cera un problema e identificò il DBCP come agente responsabile. La conferma fu ottenuta testando i lavoratori di altri stabilimenti. Questa ricerca ha supportato la scoperta che il DBCP è lagente responsabile della tossicità a livello testicolare. In seguito fu tenuto un simposio così che tutte le parti interessate potessero condividere i dati disponibili.

16 Ricerche Epidemiologiche NIOSH Criteria for a Recommended Standard: Occupational Exposure to Dibromochloropropane (DBCP). NIOSH, 1978 Jan :1-14 I possibili effetti sulla salute dei lavoratori esposti cronicamente al DBCP possono includere: sterilità, diminuzione della funzione renale, degenerazione e cirrosi epatica. Inoltre lingestione di dosi giornaliere in topi e ratti determina cancro gastrico in entrambe le specie e sessi e cancro mammario nei ratti femmina. Ci sono poi indicazioni da esperimenti in vitro di effetti mutageni. Il NIOSH conclude che i lavoratori dovrebbero essere informati di questi possibili effetti e della ricerche fatte da fisici ed epidemiologi in circa aa.

17 Ricerche Epidemiologiche Goldsmith JRDibromochloropropane: epidemiological findings and current questions. Ann N Y Acad Sci Dec 26;837: Studi tossicologici sul DBCP sin dallinizio mostravano il suo impatto sui testicoli. La scoperta del suo potere mutageno fu subito seguita da dimostrazione di cancerogenicità negli animali. Queste evidenze furono osservate dapprima in lavoratori della produzione del pesticida in California. Uno studio in Israele fu condotto su lavoratori di piantagioni di banane e si trovò evidenza di aumento di aborti spontanei. Studi di follow up mostrarono che nella loro prole cera una predominanza di femmine. Rimane da chiarire se le conseguenze riproduttive sfavorevoli possano essere dovute ad altri agenti.

18 Ricerche Epidemiologiche Clark HACritical evaluation of the cancer risk of dibromochloropropane (DBCP). J Environ Sci Health C Environ Carcinog Ecotoxicol Rev. 2005;23(2): Valutazione del potenziale del DBCP come rischio di dare cancro, includendo analisi biologiche sugli animali,studi epidemiologici e studi genotossici in vitro e d in vivo. I risultati mostrano: nei topi femmina trattati per os un aumento statisticamente significativo nellincidenza di tumori maligni e benigni della ghiandola mammaria e di fibroadenomi in topi trattati con basse dosi per via inalatoria; incidenze significative aumentate di tumori alllo stomaco in topi e ratti di entrambi i sessi trattati per os, cosi come per i ratti trattati per via inalatoria tumori della lingua, faringe, turbinati e cavità nasali e polmone; il DBCP è capace di agire come mutageno. Pochi studi sono stati fatti per accertare se il DBCP sul posto di lavoro o lesposizione allacqua potabile inquinata provochi rischio di cancro e presentano numerose limitazioni quali basso numero di partecipanti, mancanza di controllo dei confondenti, mancanza di informazioni sullesposizione a DBCP e tempo breve di followup.

19 Effetti sulla salute Sterilità, oligospermia, azoospermia Spermatogenesi: In condizioni normali la quantità di sperma emesso in una eiaculazione e di circa 2-6 ml. In genere una sperma normale ben fecondante presenta 20 x 106 di nema spermi per millilitro. La motilità progressiva (rapida + debole) è 50% e le forme normali 30% (WHO,IV edizione 1999). La oligospermia si realizza quando gli spermatozoi scendono al di sotto di 20 milioni per ml: in tal caso la capacità fertilizzante dello sperma risulta ridotta. La azoospermia è la completa mancanza di nemaspermi nelleiaculato; essa è causa certa di sterilità.

20 Effetti sulla salute Malformazioni congenite e aborti spontanei (attualmente in discussione) Cancro Studi realizzati sui lavoratori esposti hanno dimostrato tassi eccessivi di cancro, qualche volta statisticamente significativi.In questi studi non è chiara la proporzione di popolazione esposta al DBCP e cè esposizione a diversi pesticidi. Dagli stessi studi ed analisi realizzate in vari paesi cè la possibilità che questo pesticida provochi cancro con uno spettro molto amplio : cancro alla pelle, allo stomaco, ai reni, allintestino ed ai testicoli ; così come ad una grande varietà di organi e parti del corpo. I dati di cancerogenesi sugli animali sono sufficienti. In vitro provoca alterazioni della spermatogenesi e infertilità sulle cellule umane, risulta mutageno; risulta genotossico sulle cellule animali sia in vitro che in vivo.

21 Effetti sulla salute Cancro La valutazione finale, secondo la IARC, è nel GRUPPO 2B: cè inadeguata evidenza di cancerogenicità negli esseri umani e sufficiente evidenza negli animali per cui il DBCP è classificato come possibile cancerogeno. La Comunità Europea lo classifica in categoria 2: sostanze che dovrebbero considerarsi cancerogene per luomo. Esistono elementi sufficienti per ritenere verosimile che lesposizione delluomo ad una sostanza possa provocare lo sviluppo di tumori, in generale sulla base di: adeguati studi a lungo termine effettuati su animali ed altre informazioni specifiche;

22 Altri effetti processi degenerativi come la caduta dei denti, la perdita della vista e danni al sistema nervoso centrale. La sostanza è irritante per gli occhi, la cute ed il tratto respiratorio.. lesposizione al DBCP può determinare effetti sul sistema nervoso centrale e sui reni, causando ridotta funzionalità. L'esposizione potrebbe causare attenuazione della vigilanza.

23 Altri problemi che incidono sullo stato di salute Salario insufficiente : Un dollaro al giorno per otto ore di lavoro e mancato pagamento dei contributi (impossibilità da parte dei lavoratori delle bananiere di sostenere le spese per le cure mediche immediate). impotenza, depressione: come conseguenza della sterilità. Questo può ripercuotersi sul lavoro sino alla perdita dello stesso, alcolismo, isolamento sociale.

24 Danni allambiente Il DBCP è considerato come un pesticida altamente persistente e mobile. Si decompone lentamente nel suolo. Il DBCP è un contaminante della terra e dellacqua di superficie. Estato anche classificato come un basso contaminante dellaria.

25 Conclusioni Il Nemagòn rappresenta : Un Problema di salute occupazionale: lavoratori esposti Un Problema di salute pubblica: inquinamento del suolo, acqua, aria e possibili danni sulla popolazione. Un Problema di natura Etica: Molti paesi permettono lesportazione di pesticidi vietati, limitati o non registrati entro i loro confini sollevando problemi etici come pure economici, sociali, politici e di salute pubblica. Non è più un problema locale ma diventa sovranazionale negli ambiti dellideologia espressa dal fenomeno della globalizzazione. Questa ideologia filtra in ogni aspetto delle istituzioni sociali,economiche, politiche e legali, calpestando il concetto di nazione–stato.

26 Conclusioni ruolo embrionale del DBCP nella attuale conoscenza di come prevenire i rischi chimici sulla salute Gli studi descrittivi e le analisi fatte sono di aiuto nel fornire linee guida per lorientamento e la valutazione di strategie e misure preventive luso continuo di questo agente, in base agli effetti descritti, è del tutto irragionevole oltre che delinquenziale

27 Bibliografia 1. Babich H et al Dibromochloropropane (DBCP): a review. Sci Total Environ Mar;17(3): Clark HA et al Critical evaluation of the cancer risk of dibromochloropropane (DBCP). J Environ Sci Health C Environ Carcinog Ecotoxicol Rev. 2005;23(2): Cocco P. On the rumors about the silent spring. Review of the scientific evidence linking occupational and environmental pesticide exposure to endocrine disruption health effects. Cad Saude Publica Mar-Apr;18(2): Epub 2002 Aug Curry-MG; Lybarger-JA NIOSH Conference of Dibromochloropropane. NIOSH 1979 Nov:206 pages 5. Curry-MG; Lybarger-JA, NIOSH Conference of Dibromochloropropane. NIOSH 1979 Nov:206 pages 6. Eaton M et al, Seven-year follow-up of workers exposed to 1,2-dibromo-3- chloropropane. J Occup Med Nov;28(11): Finklea JF. NIOSH Testimony on Dibromochloropropane. NIOSH 1977 Dec:5 pages 8. Foote RH et al Measurement of semen quality, fertility, and reproductive hormones to assess dibromochloropropane (DBCP) effects in live rabbits. Fundam Appl Toxicol May;6(4): Goldsmith JR Dibromochloropropane: epidemiological findings and current questions. Ann N Y Acad Sci Dec 26;837: Goldsmith JR et al Reproductive outcomes in families of DBCP-exposed men. Arch Environ Health Mar-Apr;39(2):85-9.

28 Bibliografia 11. IARC, VOL.: 71 (1999) (p. 479) 12. Infante-P, Reproductive Disorders of the Male/Female Worker: Occupational Placement of Women of Reproductive Capacity - OSHA's View. NIOSH 1979 Jun: Koe GS et al Effect of oxygen on the dehalogenation of 1,2-Dibromo-3- chloropropane by cytochrome P450cam (CYP101).Biotechnol Prog Jul- Aug;21(4): LaDou J. DBCP in global context: the unchecked power of multinational corporations. Int J Occup Environ Health Apr-Jun;5(2): Landrigan-PJ; Melius-JM; Rosenberg-MJ; Coye-MJ; Binkin-NJ, Reproductive hazards in the workplace: development of epidemiologic research. Scand J Work, Environ & Health 1983 Apr; 9(2): Lipshultz LI et al Dibromochloropropane and its effect on testicular function in man. J Urol Oct;124(4): Lowry LK et al Exporting DBCP and other banned pesticides: consideration of ethical issues. Int J Occup Environ Health Apr-Jun;5(2): Meistrich ML et al Restoration of spermatogenesis in dibromochloropropane (DBCP)-treated rats by hormone suppression. Toxicol Sci Dec;76(2): Epub 2003 Sep Meistrich ML et al Dibromochloropropane inhibits spermatogonial development in rats. Reprod Toxicol May-Jun;17(3):

29 Bibliografia 20. National Toxicology Program. 1,2-Dibromo-3-chloropropane. Rep Carcinog. 2002;10: NIOSH Criteria for a Recommended Standard: Occupational Exposure to Dibromochloropropane (DBCP). NIOSH, 1978 Jan : Olsen GW et al Update of the mortality experience of employees with occupational exposure to 1,2-dibromo-3-chloropropane (DBCP). Am J Ind Med Sep;28(3): Pease W et al Comparing alternative approaches to establishing regulatory levels for reproductive toxicants: DBCP as a case study. Environ Health Perspect Feb;91: Potashnik G. Et al Lack of birth defects among offspring conceived during or after paternal exposure to dibromochloropropane (DBCP). Andrologia Jan-Feb;20(1): Potashnik G et al Chromosomal analysis and health status of children conceived to men during or following dibromochloropropane-induced spermatogenic suppression. Andrologia May-Jun;17(3): Potashnik G et al, Dibromochloropropane (DBCP): an 8-year reevaluation of testicular function and reproductive performance. Fertil Steril Feb;47(2): Ryu JC et al Mutation spectrum of 1,2-dibromo-3-chloropropane, an endocrine disruptor, in the lacI transgenic Big Blue Rat2 fibroblast cell line. Mutagenesis Jul;17(4):301-7.

30 Bibliografia 28. Sass R. Agricultural "killing fields": the poisoning of Costa Rican banana workers. Int J Health Serv. 2000;30(3): Schenker-MB; Samuels-SJ; Perkins-C; Lewis-EL; Katz-DF; Overstreet- JW. Prospective surveillance of semen quality in the workplace. J Occup Med 1988 Apr; 30(4): Schenker-MB; Samuels-SJ; Perkins-C; Lewis-EL; Katz-DF; Overstreet- J W Prospective surveillance of semen quality in the workplace. J Occup Med 1988 Apr; 30(4): Siegel CS et al The history of DBCP from a judicial perspective. Int J Occup Environ Health Apr-Jun;5(2): Slutsky M et al Azoospermia and oligospermia among a large cohort of DBCP applicators in 12 countries. Int J Occup Environ Health Apr- Jun;5(2): Teitelbaum DT et al The toxicology of 1,2-dibromo-3-chloropropane (DBCP): a brief review. Int J Occup Environ Health Apr-Jun;5(2): Trasler J. Paternal exposures: altered sex ratios. Teratology Aug;62(2): Thrupp LA. Sterilization of workers from pesticide exposure: the causes and consequences of DBCP-induced damage in Costa Rica and beyond. Int J Health Serv. 1991;21(4):

31 Bibliografia 36. Wesseling et al. Cancer in banana plantation workers in Costa Rica. Int J Epidemiol Dec;25(6): Wong O et al, Ecological analyses and case-control studies of gastric cancer and leukaemia in relation to DBCP in drinking water in Fresno County, California. Br J Ind Med Aug;46(8): Whorton MD et al Mutagenicity, carcinogenicity and reproductive effects of dibromochloropropane (DBCP). Mutat Res Sep;123(1): Whorton-D et al Dibromochloropropane (DBCP). NIOSH 1980 Oct: Whorton MD et al An epidemiologic investigation of birth outcomes in relation to dibromochloropropane contamination in drinking water in Fresno County, California, USA. Int Arch Occup Environ Health. 1989;61(6): Xue SZ Health effects of pesticides: a review of epidemiologic research from the perspective of developing nations. Am J Ind Med. 1987;12(3): Il Nemagòn: un grave pericolo per la salute dei lavoratori nicaraguensi delle bananeras e dintorni. Division de Relaciones Internacionales de la Asamblea Nacional de Nicaragua- Managua, septiembre Atrapados sin Salida: La Asfixia Psicológica de los Trabajadores, Marlene Castillo Jiménez Schede Internazionali di Sicurezza Chimica.1,2-DIBROMO-3-CLOROPROPANO ICSC: 0002http://www.cdc.gov/niosh/rtecs/tx8583b0.html


Scaricare ppt "1,2-DIBROMO-3- CLOROPROPANO (o Nemagon o DBCP) Dott Alessandro Filoni Specialista in Igiene e Medicina Preventiva - Medico Volontario Sokos."

Presentazioni simili


Annunci Google