La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Elementi di ripresa video Il camcorder. Camcorders e telecamere Telecamera NON registra, è solo un trasduttore: riceve informazioni visive e le converte.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Elementi di ripresa video Il camcorder. Camcorders e telecamere Telecamera NON registra, è solo un trasduttore: riceve informazioni visive e le converte."— Transcript della presentazione:

1 Elementi di ripresa video Il camcorder

2 Camcorders e telecamere Telecamera NON registra, è solo un trasduttore: riceve informazioni visive e le converte in impulsi elettrici. Camcorder E labbinamento di una telecamera + un registratore

3 Camcorder - anatomia Gruppo ottico È formato da un obiettivo e dai servocomandi che, attraverso un bilancere comandano la variazione di focale (zoom) Loop (mirino) ci consente il controllo dellinquadratura. Nella cinepresa il mirino è ottico, nelle telecamere è un vero e proprio monitor Gruppo sensibile è sito subito dietro lobiettivo nel corpo macchina. Chiamato CCD (Coupled Charge Device) Gruppo trattamento segnale Videoregistratore Alimentazione Gruppo ottico È formato da un obiettivo e dai servocomandi che, attraverso un bilancere comandano la variazione di focale (zoom) Loop (mirino) ci consente il controllo dellinquadratura. Nella cinepresa il mirino è ottico, nelle telecamere è un vero e proprio monitor Gruppo sensibile è sito subito dietro lobiettivo nel corpo macchina. Chiamato CCD (Coupled Charge Device) Gruppo trattamento segnale Videoregistratore Alimentazione

4 Produzione dellimmagine Luce Obiettivo Diaframma CCD Trasduzione segnale Immagine

5 La luce - Termocolorimetria Ha unintensità e una temperatura colore. Rapporto tra temperatura e colore: la scala Kelvin Due grandi famiglie di tipologie luminose: Daylight (5600 K°) Media della temperatura colore della luce diurna Tungsten (3200 K°) Luce artificiale a filamento di tungsteno Il CCD è tarato su questa luce e reagisce al bianco Ha unintensità e una temperatura colore. Rapporto tra temperatura e colore: la scala Kelvin Due grandi famiglie di tipologie luminose: Daylight (5600 K°) Media della temperatura colore della luce diurna Tungsten (3200 K°) Luce artificiale a filamento di tungsteno Il CCD è tarato su questa luce e reagisce al bianco

6 Obiettivi Wide Maggior porzione di spazio Maggior profondità di campo Maggior fuga prospettica Generalmente più luminosi Maggior porzione di spazio Maggior profondità di campo Maggior fuga prospettica Generalmente più luminosi Tele Minor porzione di spazio Minor profondità di campo Minor fuga prospettica Generalmente meno luminosi Minor porzione di spazio Minor profondità di campo Minor fuga prospettica Generalmente meno luminosi

7 Diaframma Il diaframma è un dispositivo lamellare che varia di apertura Ogni stop di taratura raddoppia o dimezza la quantità di luce entrante: F: 1.4 – 1.8 – 2 – 2.8 – 4 – 5.6 – 8 – – 22 Il diaframma varia la profondità di campo + chiuso + profondità + aperto - profondità Il diaframma è un dispositivo lamellare che varia di apertura Ogni stop di taratura raddoppia o dimezza la quantità di luce entrante: F: 1.4 – 1.8 – 2 – 2.8 – 4 – 5.6 – 8 – – 22 Il diaframma varia la profondità di campo + chiuso + profondità + aperto - profondità

8 CCD (Coupled Charge Device) Il CCD è lequivalente della pellicola in ambito video. A livello amatoriale è composto da tre strati ognuno sensibile o al rosso o al verde o al blu. A livello professionale ne esiste uno per ognuno dei tre colori RGB. Nel sistema elletronico non cè un otturatore ma un timer che accende e spegne ogni pixel 50 volte/sec. Quantità e superficie del CCD sono discriminanti per la qualità Il CCD è lequivalente della pellicola in ambito video. A livello amatoriale è composto da tre strati ognuno sensibile o al rosso o al verde o al blu. A livello professionale ne esiste uno per ognuno dei tre colori RGB. Nel sistema elletronico non cè un otturatore ma un timer che accende e spegne ogni pixel 50 volte/sec. Quantità e superficie del CCD sono discriminanti per la qualità

9 Elementi di ripresa video Tecniche basilari di ripresa

10 Preparazione della macchina Scelta del formato di ripresa 4:3 / 16:9 Scelta scansione Progressive (25p) o Interlaced (50i) Analisi della condizione della luce (riprese in interni o esterni) Scelta del formato di ripresa 4:3 / 16:9 Scelta scansione Progressive (25p) o Interlaced (50i) Analisi della condizione della luce (riprese in interni o esterni)

11 Preparazione della macchina II Interni Scelta inquadratura e soggetto (e naturalmente messa a fuoco se possibile manuale) Scelta del diaframma (ed eventualmente del Gain) Bilanciamento del bianco (o in alternativa scelta del preset Indoor) Attivazione della zebra Scelta inquadratura e soggetto (e naturalmente messa a fuoco se possibile manuale) Scelta del diaframma (ed eventualmente del Gain) Bilanciamento del bianco (o in alternativa scelta del preset Indoor) Attivazione della zebra Esterni Scelta inquadratura e soggetto (e naturalmente messa a fuoco se possibile manuale) Scelta del diaframma (eventualmente inserire filtro ND) Bilanciamento del bianco (o in alternativa scelta del preset Outdoor) Attivazione della zebra Scelta inquadratura e soggetto (e naturalmente messa a fuoco se possibile manuale) Scelta del diaframma (eventualmente inserire filtro ND) Bilanciamento del bianco (o in alternativa scelta del preset Outdoor) Attivazione della zebra

12 Nozioni pratiche di ripresa Se possibile utilizzare il cavalletto Utilizzare il fuoco manuale (se le cond. lo permettono) Utilizzo limitato dello zoom Meglio sottoesporre che sovraesporre No ombra/luce nella stessa inquadratura Limitare i movimenti di macchina Se possibile, più inquadrature per soggetto Non riazzerare il timecode andando avanti e indietro con il VTR Lasciare sempre secondi di margine in testa e in coda di ogni ripresa Migliore è la ripresa, minore è il lavoro in post-produzione e maggiore è la qualità Se possibile utilizzare il cavalletto Utilizzare il fuoco manuale (se le cond. lo permettono) Utilizzo limitato dello zoom Meglio sottoesporre che sovraesporre No ombra/luce nella stessa inquadratura Limitare i movimenti di macchina Se possibile, più inquadrature per soggetto Non riazzerare il timecode andando avanti e indietro con il VTR Lasciare sempre secondi di margine in testa e in coda di ogni ripresa Migliore è la ripresa, minore è il lavoro in post-produzione e maggiore è la qualità

13 Le basi del montaggio Il montaggio come linguaggio

14 Il montaggio Il montaggio segna lavvio del concetto di cinema come arte facendone un linguaggio. Ci sono 3 modelli principali di montaggio: Montaggio invisibile (o classico o Holliwoodiano) La suddivisione in inquadrature ha il solo scopo di mostrare la totalità dellevento secondo la logica della scena. Montaggio parallelo Griffith dimostrò come fosse possibile riprendere due azioni simultaneamente attraverso la successione di inquadrature delluna e dellaltra Montaggio delle attrazioni Ejzenstejn dimostrò come laccostamento di due immagini diverse poteva produrre un nuovo senso Naturalmente esistono diverse combinazioni di questi tre modelli di montaggio. In comune hanno la seguente caratteristica: creano un senso che le immagini prese singolarmente non contengono e che deriva solamente dalla loro giustapposizione; Il montaggio segna lavvio del concetto di cinema come arte facendone un linguaggio. Ci sono 3 modelli principali di montaggio: Montaggio invisibile (o classico o Holliwoodiano) La suddivisione in inquadrature ha il solo scopo di mostrare la totalità dellevento secondo la logica della scena. Montaggio parallelo Griffith dimostrò come fosse possibile riprendere due azioni simultaneamente attraverso la successione di inquadrature delluna e dellaltra Montaggio delle attrazioni Ejzenstejn dimostrò come laccostamento di due immagini diverse poteva produrre un nuovo senso Naturalmente esistono diverse combinazioni di questi tre modelli di montaggio. In comune hanno la seguente caratteristica: creano un senso che le immagini prese singolarmente non contengono e che deriva solamente dalla loro giustapposizione;

15 Adobe Premiere Pro (flusso di lavoro) Creazione Progetto Creazione Progetto Acquisizione Clips Acquisizione Clips Organizzazione Materiale Organizzazione Materiale Editing Effetti Esportazione


Scaricare ppt "Elementi di ripresa video Il camcorder. Camcorders e telecamere Telecamera NON registra, è solo un trasduttore: riceve informazioni visive e le converte."

Presentazioni simili


Annunci Google