La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Trento, 27/02/2010 1 Progetto SOLE 27 Febbraio 2010 Alessia Orsi – Regione Emilia-Romagna Elisa Bertocchi – Regione Emilia-Romagna.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Trento, 27/02/2010 1 Progetto SOLE 27 Febbraio 2010 Alessia Orsi – Regione Emilia-Romagna Elisa Bertocchi – Regione Emilia-Romagna."— Transcript della presentazione:

1 Trento, 27/02/ Progetto SOLE 27 Febbraio 2010 Alessia Orsi – Regione Emilia-Romagna Elisa Bertocchi – Regione Emilia-Romagna Sanità On LinE La rete dei medici di famiglia dellEmilia-Romagna

2 Trento, 27/02/ Sistema Sanitario Regionale Cittadini Personale Dipendente Medici di Medicina Generale (MMG) 590 Pediatri di Libera Scelta (PLS) Personale Medico Ospedaliero 28 Presidi Ospedalieri 17 Aziende Sanitarie (di cui 11 AUSL e 6 AOSP) 109Strutture di Ricovero Pubbliche o Private 7/8Miliardi di euro di budget per la sanità pubblica

3 Trento, 27/02/ Quadro sintetico Il Progetto SOLE è la rete per il percorso clinico individuale informatizzato di 4,3 milioni di cittadini che collega i Medici di Medicina Generale e i Pediatri di Libera Scelta con tutte le strutture sanitarie della Regione Emilia-Romagna e realizza il Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) del cittadino. Tappe progetto: progettazione: 2003 sperimentazione: 2005 deployment: 2006 inizio gestione: 2010 Costo Investimenti e attivazione: 34 milioni di Euro Gestione a regime: 8 milioni di Euro Costo annuo per cittadino: 2,00

4 Trento, 27/02/ I servizi attivi (1/3) Ricezione degli aggiornamenti anagrafici degli assistiti, notifiche di revoca/scelta, garantendo un subset di dati propri del MMG/PLS Invio delle prescrizioni elettroniche da parte dei MMG/PLS, previo consenso dellassistito e ricezione del referto elettronico, che viene automaticamente registrato nella cartella clinica informatizzata del MMG/PLS Acquisizione automatica di tutti i dati della ricetta tramite il recupero delle prescrizioni elettroniche dal CUP e dalle accettazioni, con riduzione dei tempi di prenotazione e di possibilità di errore Invio ai MMG/PLS degli eventi di ricovero e dimissione e successiva lettera di dimissione dei propri assistiti Ricezione del referto di pronto soccorso Tutti servizi sono erogabili in interoperabilità tra i sistemi SOLE delle Aziende

5 Trento, 27/02/ I servizi attivi (2/3) Assistenza integrata Diabete MMG - Centro Diabetologico: il MMG e lo specialista scambiandosi in tempo reale informazioni, creano il fascicolo diabetologico del paziente Pubblicazione dei rapporti di fine campagna Vaccinazioni (antinfluenzale, antipneumococcica e Virus A/H1N1) con inserimento dei dati da parte dei vaccinatori Accesso, in ambiente protetto e sicuro sul Portale SOLE, al modulo del compenso mensile da parte del MMG/PLS Gestione informatizzata del modulo per la richiesta di esami con contrasto

6 Trento, 27/02/ I servizi attivi (3/3) Gestione del processo amministrativo ADI (Assistenza Domiciliare Integrata) grazie alla condivisione del piano di avvio della presa in carico Gestione del processo amministrativo PPIP (Prestazioni di Particolare Impegno Professionale) con inserimento dei dati da parte dei MMG/PLS e gestione da parte degli amministrativi nelle aziende di pertinenza Realizzazione del Fascicolo Sanitario Elettronico del cittadino che consente di visualizzare on-line la sua storia clinica.

7 Trento, 27/02/ SOLE Az.A Sist.Refertante MMG/PLS Recupero Prescrizione Prenotazione CUP/Accettaz. Recupero Prenotazione Invio Referto Notifica/Recupero Referto IREC Nodo Regionale Notifica SOLE Az.B Sist.Refertante Invio Referto Accettazione Dimissione Notifica » Evento Prescrizione Referto Ricovero Dimissione Lettera Dimissione Lettera Dimissione Referto Pronto Soccorso Referto Pronto Soccorso Ospedale Rete Orizzontale Patient Summary Patient Summary Il flusso SOLE Invio Referto

8 Trento, 27/02/ Indice Regionale degli Eventi Clinici Ogni evento clinico, gestito dal sistema SOLE, è indicizzato nellIndice Regionale Eventi Clinici (IREC). Ad ogni cittadino della regione, che abbia espresso il proprio consenso, sono associati puntatori agli eventi clinici. I dati relativi ai diversi eventi (es. referti) risiedono presso lAzienda Sanitaria che li ha prodotti ed i puntatori ne permettono il recupero. Larchitettura SOLE è distribuita: esiste un sistema SOLE per ogni azienda coinvolta, su cui risiedono i dati.

9 Trento, 27/02/ Nuclei delle Cure Primarie e Reti Orizzontali La Rete Orizzontale è il collegamento paritetico virtuale di tutte le sedi ambulatoriali dei MMG/PLS, appartenenti ad uno stesso NCP, con piena visibilità delle rispettive cartelle cliniche ambulatoriali laddove consentito dagli assistiti. Per migliorare lintegrazione e la visibilità dei dati presenti nelle cartelle, la rete orizzontale viene realizzata laddove cè omogeneità di cartella clinica allinterno di uno stesso nucleo. Prossimi obiettivi, per migliorare la continuità assistenziale, sono: - la realizzazione del Patient Summary - lattivazione di postazioni SOLE h12 presso le sedi di nucleo

10 Trento, 27/02/ Autorizzazione e Autenticazione Le funzioni di autenticazione dellutente vengono svolte dal canale di accesso: La Porta di Dominio si occupa delle funzioni di autenticazione tramite certificati digitali e smart card ed è utilizzata per tutte le comunicazioni applicative provenienti dallesterno del dominio di sicurezza aziendale Gli applicativi interni allazienda hanno proprie modalità di autenticazione degli utenti Le interfacce WEB utilizzano un sistema di autenticazione basato su username/password o smart card In tutti i casi lidentità dellutente e il profilo associato vengono veicolati ai servizi applicativi SOLE, che si occupano delle funzioni di autorizzazione

11 Trento, 27/02/ MMG/PLS attivi nella rete SOLE

12 Trento, 27/02/ MMG/PLS attivi in rete orizzontale SOLE

13 Trento, 27/02/ Documenti nella rete SOLE

14 Trento, 27/02/ Documenti nella rete SOLE

15 Trento, 27/02/ Gestione del consenso La gestione centralizzata del consenso una tantum memorizzato centralmente in anagrafe sanitaria assistiti e propagato tramite linfrastruttura SOLE tra i soggetti titolari coinvolti nel processo di cura Consenso di primo livello: tra i professionisti sanitari e le aziende del servizio sanitario regionali che lavranno in cura; Consenso di secondo livello: tra il MMG/ PLS/ medico specialista richiedente e i professionisti sanitari dellazienda che eroga la prestazione e viceversa.

16 Trento, 27/02/ Catalogo regionale SOLE Fornisce una codifica regionale univoca per le prescrizioni di specialistica ambulatoriale, facilitando le prenotazioni CUP, laccettazione diretta ed il ritorno dei dati dai sistemi refertanti. Circa prestazioni di specialistica ambulatoriale Valenza regionale per prescrizioni, prenotazioni e referti Congruenza con il Nomenclatore Tariffario Regionale NTR (ogni prestazione ha una corrispondenza con un codice del Nomenclatore Regionale) Ogni prestazione presenta dettaglio maggiore rispetto NTR (base + attributo) Massima compatibilità con i cataloghi aziendali esistenti ad esso allineati. Unitarietà di accesso alle prestazioni per lassistito

17 Trento, 27/02/ Catalogo regionale SOLE - struttura

18 Trento, 27/02/ Patient Summary: sperimentazione in Emilia-Romagna Avvio della sperimentazione: fine 2008 Aziende coinvolte: Piacenza, Cesena, Bologna In attesa della definizione finale del dataset sui tavoli ministeriali, la Regione ha deciso di utilizzare quanto fornito dalla cartella clinica dei MMG appartenenti ai nuclei di cure primarie scelti. Lo scopo del Patient Summary è quello di favorire la continuità di cura, permettendo un rapido inquadramento del paziente al momento di un contatto non predeterminato, per esempio, in situazioni di emergenza e di pronto soccorso. Attraverso il PaS, il Medico di Famiglia fornisce una veloce ed universale presentazione del paziente sintetizzando tutti e soli i dati che ritiene rilevanti e li rende disponibili a tutti i possibili operatori sanitari autorizzati alla consultazione.

19 Trento, 27/02/ Il Patient Summary: architettura sperimentazione SOLE Attraverso un concentratore presente sul nodo regionale, sono messe a disposizione delle strutture sanitarie, in modalità Internet sicura e solo per la consultazione, le informazioni presenti nei PaS generati. Si può così condividere il percorso di cura con vari operatori, tra i quali: Pronto Soccorso Guardie Mediche Reparti di Degenza Specialisti Per lutilizzo è sufficiente aver installato sulla postazione di lavoro un browser Internet e collegarsi ad uno specifico indirizzo (URL).

20 Trento, 27/02/ Patient Summary: i numeri della sperimentazione in Emilia-Romagna RiferimentiPiacenzaBolognaCesena Territorio coinvolto dalla sperimentazioneFiorenzuola DardaVal di SettaCesenatico MMG coinvolti71617 MMG sperimentatori in rete orizzontaleSi Cittadini assistiti dai MMG sperimentatori Patient Summary inviati dai MMG Personale medico aziendale coinvolto per la consultazione del PaS Medici di Pronto Soccorso7_28 -Personale del 118__21 -Medici di guardia medica Medici specialisti di urologia__8 -Medici specialisti di nefrologia__6 -Medici specialisti di medicina interna__13 -Altro personale 75 PaS recuperati e visualizzati Comunicazione da continuità assistenziale a MMG202

21 21 Trento, 27/02/ Fascicolo Sanitario Elettronico https://www.fascicolo-sanitario.it Avvio della sperimentazione: -Dicembre 2009 su Rimini, Imola, Modena e Bologna Modalità di Accesso: Smart card (CNS e CIE) userID/password con riconoscimento de visu Prossimi passi: - sistema che permetta laccesso per mezzo di diversi metodi di autenticazione - sistema di profilazione e gestione del ruolo che permetta lidentificazione di CHI sta accedendo al sistema (MMG/PLS, cittadino, specialista, …)

22 22 Trento, 27/02/ Fascicolo Sanitario Elettronico: I numeri della sperimentazione in atto da dic. 2009

23 23 Trento, 27/02/ Fascicolo Sanitario Elettronico https://www.fascicolo-sanitario.it https://www.fascicolo-sanitario.it

24 24 Trento, 27/02/ Il contributo delle Regioni al Tavolo Nazionale sul Fascicolo Sanitario Elettronico Il Fascicolo Sanitario Elettronico è linsieme dei dati e documenti digitali di tipo sanitario e sociosanitario generati da eventi clinici presenti e trascorsi, riguardanti lassistito. Il Fascicolo Sanitario Elettronico è alimentato in maniera continuativa dai soggetti di tutto il territorio nazionale che prendono in cura lassistito nellambito del Servizio sanitario nazionale e dei servizi socio- sanitari regionali. Il Fascicolo Sanitario Elettronico è istituito, previo consenso dellassistito, dalle Regioni e Province Autonome per le finalità di prevenzione, diagnosi, cura e riabilitazione.

25 25 Trento, 27/02/ Il contributo delle Regioni al Tavolo Nazionale sul Fascicolo Sanitario Elettronico Nucleo minimo dei documenti Referti Verbali Pronto Soccorso Lettere di dimissione Patient Summary o Profilo Sanitario Sintetico Altri documenti Prescrizioni (specialistiche, farmaceutiche, ecc..) Cartelle cliniche di ricovero (ordinario e day hospital) Bilanci di Salute Assistenza Domiciliare: scheda, programma e cartella clinica Piani terapeutici Assistenza residenziale e semiresidenziale: scheda multidimensionale di valutazione Erogazione farmaci

26 26 Trento, 27/02/ Il contributo delle Regioni al Tavolo Nazionale sul Patient Summary (1/2) dati anagrafici di paziente e medico contatti di persone e familiari di riferimento per lassistito gruppo sanguigno parametri vitali: Altezza, peso, ultima rilevazione di pressione allergie, intolleranze e reazioni avverse ai farmaci, ai mezzi di contrasto o ad altre sostanze patologie croniche organi mancanti vaccinazioni

27 27 Trento, 27/02/ Il contributo delle Regioni al Tavolo Nazionale sul Patient Summary (2/2) trattamenti e procedure terapeutiche, chirurgiche, diagnostiche pertinenti riguardo alla storia clinica del paziente assenso/dissenso donatore dorgani (ai sensi dellart.23 comma 3 L.91/99 se è dichiarata al MMG/PLS) stato corrente del paziente (es. se trapiantato o espiantato, capacità motoria, stato mentale, autosufficienza), incluse indicazioni socio-assistenziali utili, in particolare, in fase di dimissione del paziente dalla struttura al fine di attivare adeguati percorsi assistenziali fattori di rischio (es. fumatore, dipendenza da stupefacenti o da alcool, esposizione a sostanze tossiche) protesi, impianti, ausili, in particolare se portatore di dispositivi permanenti e impiantabili terapie in corso: si tratta di farmaci somministrati in maniera continuativa oltre a quelli riferiti


Scaricare ppt "Trento, 27/02/2010 1 Progetto SOLE 27 Febbraio 2010 Alessia Orsi – Regione Emilia-Romagna Elisa Bertocchi – Regione Emilia-Romagna."

Presentazioni simili


Annunci Google