La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Pandemia Influenzale AH1N1 Ruolo del medico di famiglia Saverio GENUA Medico di Medicina Generale Vicesegretario provinciale FIMMG Responsabile formazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Pandemia Influenzale AH1N1 Ruolo del medico di famiglia Saverio GENUA Medico di Medicina Generale Vicesegretario provinciale FIMMG Responsabile formazione."— Transcript della presentazione:

1 Pandemia Influenzale AH1N1 Ruolo del medico di famiglia Saverio GENUA Medico di Medicina Generale Vicesegretario provinciale FIMMG Responsabile formazione COOPIMED Avellino 21 dicembre 2009 Aula Magna Ospedale Moscati

2 FEBBRAIO 2009 Edgar Hernandez, bambino messicano di 5 anni è il PAZIENTE ZERO 24 APRILE 2009 LOMS lancia lallarme pandemia (livello 6) siamo tutti minacciati LE TAPPE DELLA PANDEMIA AH1N1 MAGGIO 2009 Primo caso italiano a MASSA OTTOBRE 2009 Prime vaccinazioni in Italia

3

4

5 MEDICINA GENERALE Intervento nei confronti della popolazione assistita Contenimento della diffusione della pandemia Piano Pandemico Nazionale Piani Pandemici Regionali Direttive del Ministero della Salute Aziende Sanitarie Locali coinvolgimento di tutte le realtà interessate

6

7 1.Vaccinare contro linfluenza tutto lo staff dellambulatorio 2.Predisporre lelenco dei soggetti da sottoporre a vaccinazione antipneumococco 3.Educare lo staff e i pazienti ai cambiamenti organizzativi e come prepararsi ad affrontarli 4.Pianificare eventuali interscambi tra i componenti dello staff di strutture ambulatoriali viciniori o confinanti. Partecipare alle attività di simulazione 5.Identificare i materiali e i dispositivi da adoperare durante levento pandemico 6.Predisporre e definire il ritiro del materiale infetto dagli ambulatori 7.Collegarsi con i siti istituzionali per gli aggiornamenti e le strategie da mettere in atto 8.Prendere confidenza con i farmaci antivirali per il trattamento e la profilassi 9.Prendere confidenza con i test diagnostici 10.Avere unagenda con i numeri telefonici, e i siti internet delle istituzioni LINEE DI INDIRIZZO PER PREPARARE GLI AMBULATORI DEI MMG IN CASO DI PANDEMIA INFLUENZALE

8 Esporre un cartello fuori dallambulatorio per invitare i pazienti con una sintomatologia influenzale ad avvisare immediatamente il personale di studio e per insegnare o ricordare a tutti i pazienti le norme per una corretta igiene respiratoria e personale LINEE DI INDIRIZZO PER PREPARARE GLI AMBULATORI DEI MMG IN CASO DI PANDEMIA INFLUENZALE

9

10 Riorganizzare la sala dattesa in modo tale da tenere i pazienti con sintomatologia respiratoria separati dagli altri o almeno una barriera che li tenga distanti almeno un metro. Organizzare, laddove è possibile, una differente entrata per i pazienti con sintomatologia respiratoria LINEE DI INDIRIZZO PER PREPARARE GLI AMBULATORI DEI MMG IN CASO DI PANDEMIA INFLUENZALE

11 Ricevere i pazienti con sintomatologia respiratoria con tempistiche differenti rispetto agli altri pazienti. Esempio: -alla mattina patologie respiratorie e al pomeriggio gli altri Oppure -la prima parte dello studio per le patologie respiratorie e la seconda parte per gli altri con un intervallo di almeno mezzora LINEE DI INDIRIZZO PER PREPARARE GLI AMBULATORI DEI MMG IN CASO DI PANDEMIA INFLUENZALE

12 Mettere, allentrata dellambulatorio, a disposizione dei pazienti con sintomatologia respiratoria, i dispositivi di protezione (mascherine) e fazzolettini di carta per la raccolta delle secrezioni LINEE DI INDIRIZZO PER PREPARARE GLI AMBULATORI DEI MMG IN CASO DI PANDEMIA INFLUENZALE Mettere in sala dattesa, nella reception, nei bagni e in ogni studio medico dei fazzolettini disinfettanti Togliere dallambulatorio tutti gli oggetti che possono passare di mano in mano ai pazienti (giocattoli nelle aree bambini; giornali; materiale educativo) Mettere in ogni luogo dellambulatorio (in più punti della sala dattesa, in ogni studio medico e in ogni bagno) dei contenitori per la raccolta dei dispositivi usati

13 Mettere a disposizione una strumentazione (idealmente adoperare un solo studio medico) ad uso esclusivo per la visita dei pazienti con problemi respiratori. LINEE DI INDIRIZZO PER PREPARARE GLI AMBULATORI DEI MMG IN CASO DI PANDEMIA INFLUENZALE

14 SISTEMI DI TRIAGE Cercare di raggruppare tutti gli appuntamenti relativi a problemi influenzali in ununica e determinata fascia oraria Raccomandare ai pazienti di telefonare prima di venire in ambulatorio LINEE DI INDIRIZZO PER PREPARARE GLI AMBULATORI DEI MMG IN CASO DI PANDEMIA INFLUENZALE

15 TRIAGE TELEFONICO IDENTIFICARE DUE PERSONE DELLO STAFF (UNA PRINCIPALE E UNA DI RISERVA) DA DEDICARE AL RECEPIMENTO TELEFONICO DELLE CHIAMATE RELATIVE ALLA SINDROME INFLUENZALE NO SI Viene inviato in Pronto Soccorso SI Viene invitato in Ambulatorio NO SI Profilassi NO

16 TRIAGE AMBULATORIALE FAR ACCEDERE IL PAZIENTE IN AMBULATORIO (PERCORSO SEPARATO E IN TEMPI DEDICATI) E ACCOLTO DA PERSONALE DEDICATO NO SI Viene inviato in Pronto Soccorso TRATTARE NO SI Profilassi SI Viene subito visitato dal medico Viene rinviato a domicilio

17 INTERVENTI AGGIUNTIVI 1.DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE PER OGNI MEDICO CHE VISITA. Mascherina, guanti e camice 2.RIMUOVERE LA CARTA SUL LETTINO, CAMBIARE IL CAMICE E I GUANTI, PULIRE LA STRUMENTAZIONE DOPO OGNI VISITA 3.PERCORSO PERSONALIZZATO PER IL PAZIENTE. Deve uscire dallambulatorio possibilmente senza ripassare dalla reception o dalla sala dattesa (identificare un percorso di uscita il più diretto possibile) 4.ISOLAMENTO DOMESTICO. Predisporre il materiale educativo per informare il paziente sulla necessità, del perché e come si procede 5.TRASPORTO IN AMBIENTE OSPEDALIERO. Se fatto con un mezzo privato, deve essere fatto da un membro della famiglia che già si è esposto alleventuale contagio del paziente. Eventualmente chiedere lintervento dellambulanza. Mai usare servizi pubblici, o coinvolgere altri parenti o vicini di casa o amici 6.REGISTRARE TUTTI RICOVERI RICHIESTI LINEE DI INDIRIZZO PER PREPARARE GLI AMBULATORI DEI MMG IN CASO DI PANDEMIA INFLUENZALE

18 LA PANDEMIA Impatto socio-sanitario Eccesso di mortalità Ospedalizzazioni Visite mediche Diagnostica Farmaci Assenza dal lavoro –Problemi energetici –Comunicazione –Problemi forniture alimentari –Uffici pubblici –Raccolta dei rifiuti –Quarantena …il tutto su più ondate LINEE DI INDIRIZZO PER PREPARARE GLI AMBULATORI DEI MMG IN CASO DI PANDEMIA INFLUENZALE

19 E possibile mitigare leffetto dellimpatto? Il piano pandemico inizia prima che inizi la pandemia Un piano pandemico deve aggiornarsi strada facendo Un piano pandemico deve essere pubblico (ossia ognuno deve sapere cosa deve fare) Una volta che inizia, la pandemia non si ferma Non è una fiction Strategica è la sinergia tra i Ministeri Strategica è la cooperazione internazionale LINEE DI INDIRIZZO PER PREPARARE GLI AMBULATORI DEI MMG IN CASO DI PANDEMIA INFLUENZALE

20 Le risposte SANITARIE – Barriere – Vaccinazioni – Antivirali – Gestione dei gruppi a rischio ORGANIZZATIVE – I nformazione – Formazione Assistenza primaria Ospedale

21

22 LA PAURA DELLA PANDEMIA Esperti di tutto il mondo annunciano: questa pandemia sarà la più grave degli ultimi sessanta anni segnalano lassenza di un vaccino temono la nascita di chimere stimano il numero delle possibili vittime

23 AL AHRAM – Giornale egiziano semi-ufficiale, titola sulla decisione del governo di immediata macellazione di tutti i maiali del Paese EL PAIS - "L'Oms (Organizzazione mondiale della sanità) innalza il livello di allerta per l'imminente rischio pandemia" LE FIGARO: Influenza suina: cresce la preoccupazione nel mondo.l'Oms porta l'allerta al livello 5 e parla di una pandemia "imminente", mentre in Francia sale a trentadue il numero dei casi sospetti, tra cui due probabili THE GUARDIAN - In prima pagina la fotografia di una bambina che indossa la mascherina contro la febbre suina: "Innalzato a cinque il livello di allarme per la febbre suina", sulla scala di sei dell'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms). THE INDEPENDENT - "Servono medicine per 50 milioni di britannici", ossia i tre quarti della popolazione, mentre l'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) ha innalzato il livello di allerta. Il quotidiano si chiede: "E' il Tamiflu o il vaccino la risposta?". THE NEW YORK TIMES - In apertura l'epidemia di febbre suina: "L'Organizzazione mondiale della Sanità innalza il livello di allerta" EL MUNDO – Anche El Mundo apre sull'allerta sanitaria per la febbre suina. In Spagna una catalana che si era recata in viaggio in Messico ha trasmesso al suo fidanzato la malattia

24 COMUNICAZIONE CONTRADDITTORIA Si chiudono le scuole, non si chiudono le scuole. Si vaccinano tutti, non si vaccinano tutti. Antivirale per tutti, antivirale per pochi. LE STIME" Si ammaleranno milioni di persone. Moriranno milioni di persone. Da ottobre tutti a letto. I vaccini non basteranno

25 COMUNICAZIONE CREDIBILE Il messaggio è tanto più credibile quando arriva da un canale istituzionale e considerato "esperto. (Quindi è necessario evitare comunicazioni contraddittorie fatte da medici diversi, o amministrazioni diverse) verranno vaccinate SOLO le persone dai 6 mesi ai 27 anni, gli altri se ci saranno vaccini Verrà garantita la copertura totale per le categorie a rischio: dai 6 mesi ai 27 anni

26 EVITARE I MESSAGGI PREOCCUPANTI ci saranno...moltissimi morti, ma l'influenza tradizionale ne provoca un numero maggiore ci saranno meno morti di quelli provocati ogni anno dallinfluenza tradizionale In Campania verranno vaccinate 2 milioni di persone. (E gli altri 3 milioni???) In Campania sarà sottoposta a vaccinazione tutta la popolazione a rischio

27 ACCORDO CON MMG VACCINAZIONE DIRETTA ASL SISTEMA MISTO

28 Oggetto: Comunicazioni in merito alla vaccinazione per l'influenza A/H1 N1 La Segreteria Regionale FIMMG, in relazione alla imminente Campagna Vaccinale riguardante la somministrazione della vaccinazione per l'influenza A/ H1 N1 comunica ai MMG iscritti che in seguito all'incontro tenutosi mercoledì 21/10/2009 presso la Regione Campania, si è definita la modalità di adesione alla campagna vaccinale. A tal proposito è stato definito quale sia il ruolo del MMG e ribadita la modalità di erogazione della vaccinazione: i MMG aderiranno alla campagna vaccinale come previsto dall'Art 45 (compiti del medico) comma m dell' ACN; i MMG si impegnano a divulgare, informare e sensibilizzare le categorie cosiddette a rischio affinché si sottopongano alla vaccinazione; Trattandosi di una vaccinazione NON OBBLIGATORIA e per giunta STRAORDINARIA, i MMG potranno decidere liberamente se effettuare questa vaccinazione nei propri ambulatori oppure demandare la vaccinazione agli Organismi Distrettuali; nel secondo caso i MMG dovranno consegnare ai distretti l elenco dei soggetti a rischio individuati dalla Regione Campania; Napoli, 26 ottobre 2009

29 SETTING OPERATIVO INADEGUATO DOSI INSUFFICIENTI DIFFICOLTÀ NEL RISPETTARE LE SEQUENZE CRONOLOGICHE DETTATE DAL MINISTERO DOSI FORNITE IN TEMPI DIVERSI FLACONI MULTIDOSE TIMORE DI REAZIONI AVVERSE GRAVI MOTIVAZIONI DEI MMG PER LA SCARSA ADESIONE ALLA VACCINAZIONE

30 RAPPORTO INFLUENZA STAGIONE BOLLETTINO SETTIMANALE DELLINFLUENZA A CURA DELLA SOCIETA ITALIANA DI MEDICINA GENERALE 10 dicembre ° settimana 2009 (30 novembre dicembre 2009)

31 ECDC: rapporto 15 novembre 2006 del numero di casi letali di influenza AH1N1 208 paesi colpiti vittime ufficiali vittime/anno influenza stagionale 242 in ITALIA in ITALIA

32 Tassi di letalità di diverse influenze a confronto 0.018% 0.2% 2 % A H1N1 Stagionale Spagnola

33 Tassi di letalità AH1N1 in ITALIA % LETALITÀ DECESSI CONTAGI STIMATI

34 RICOVERI OSPEDALIERI in ITALIA 811 ricoveri per influenza 439 con assistenza respiratoria tasso di ospedalizzazione dei contagiati

35 VACCINAZIONE IN ITALIA 24 milioni di dosi acquistate dosi distribuite all8 dicembre dosi inoculate seconde dosi

36 VACCINAZIONE AH1N1 in ITALIA II dosi INOCULATE DISTRIBUITE 8 dicembre 2009 DOSI ACQUISTATE

37 CHI SI È VACCINATO IN ITALIA gravide10% Soggetti a rischio 14.3% Bambini con patologie croniche 25% Operatori sanitari 14.1% Popolazione italiana 1,14%

38 A time when people queued for vaccination. Bronx, New York, NY, 1947

39

40 184.8 MILIONI DI EURO PER 24 MILIONI DI DOSI DI FOCETRIA NOVARTIS CONTRATTO SIGLATO IL 21 AGOSTO È STATO SECRETATO Il Ministero è tenuto a indennizzare, manlevare e tenere indenne NOVARTIS Da qualsiasi perdita che NOVARTIS sia tenuta a risarcire in conseguenza di danni a persone e/o cose causati dal prodotto

41 AL LUPO AL LUPO: IL LUNGO ELENCO DELLE PANDEMIE ANNUNCIATE era stato lanciato l'allarme Aviaria SARS - Severe Acute Respiratory Syndrome 2001Antrace

42 Fino agli inizi del 2009 per raggiungere il livello 6 (livello di massima allerta) era necessario trovarsi di fronte a un elevato numero di morti. Tale dizione è sparita nei primi mesi dellanno dal prontuario di Ginevra PRESUNTI CONFLITTI DINTERESSE da parte di alcuni esperti scientifici dellOMS per le vaccinazioni antivirali: Albert Osterhaus -> partecipazioni economiche in diverse Aziende Farmaceutiche Frederick Hayden e Arnold Monto -> collaborazione stabile con alcune aziende farmaceutiche

43 Vigile allerta ! LINEE DI INDIRIZZO PER PREPARARE GLI AMBULATORI DEI MMG IN CASO DI PANDEMIA INFLUENZALE

44


Scaricare ppt "Pandemia Influenzale AH1N1 Ruolo del medico di famiglia Saverio GENUA Medico di Medicina Generale Vicesegretario provinciale FIMMG Responsabile formazione."

Presentazioni simili


Annunci Google