La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Strumentazione Re.Mo. Corso Rete Sismica Mobile | Roma 28-29 maggio 2013 Funzionamento e manutenzione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Strumentazione Re.Mo. Corso Rete Sismica Mobile | Roma 28-29 maggio 2013 Funzionamento e manutenzione."— Transcript della presentazione:

1 Strumentazione Re.Mo. Corso Rete Sismica Mobile | Roma maggio 2013 Funzionamento e manutenzione

2 Re.Mo.: mansioni del reperibile tecnico Lo scopo del RT è quello di garantire il perfetto funzionamento della strumentazione sismica effettuando nel corso della settimana i seguenti controlli: Controllo status delle 8 stazioni di emergenza con: Verifica presenza e funzionamento cavi Accoppiamento SN strumenti GPS e Sensori Verifica incremento RAM e scarico di questa su CF Prova monitor Verifica del materiale a corredo (teli, pale, picconi, cartelli, Tomtom, palmare, ecc) Controllo del mezzo di emergenza dedicato (gasolio e buoni carburante batteria). In attività ordinaria Corso Rete Sismica Mobile | Roma maggio 2013 E compito del RT redigere a fine turno una relazione tecnica. Qualora si riscontrasse un problema sulla strumentazione sismica, sarà sua cura avvisare i responsabili che provvederanno alla sostituzione dellelemento consegnando al laboratorio Reftek la strumentazione guasta

3 REFTEK La RT130 è un acquisitore sismico ad alta risoluzione, costruito dalla Reftek in commercio a 3 e 6 canali. Ha un consumo energetico molto basso, di 1 W in configurazione standard. Caratteristiche generali Corso Rete Sismica Mobile | Roma maggio 2013 Dimensioni fisiche: 13.5 "x 5.3" x 7.3 Peso: 2 kg 24 bit ADC 3 o 6 canali, Alimentazione: 10-16V, 1.0W ~ Frequenza di campionamento: 1 a 1000 sps Capacità di memorizzazione: 2 schede CF Composto da una scheda di alimentazione, una scheda che alloggia 2 slot per 2 compact flash (nel cosiddetto pozzetto), una scheda CPU, una o due schede di acquisizione (una per i canali e una per i canali (dove previsto 6 ch) N.B. esistono 2 versioni della RT130 la V1 legge solo Compact flash tipo CF1 max 4 gb la V2 legge qualsiasi tipo di CF Il RT130 in grado di registrare nelle CF e trasmettere dati in tempo reale utilizzando sia la porta ethernet che quella seriale.

4 REFTEK Facilmente configurabile tramite palmare, dispositivi Apple (no IO5) o tramite interfaccia browser. Caratteristiche generali Corso Rete Sismica Mobile | Roma maggio 2013 Dialoga tramite un programma di Palm OS chiamato PFC_130 tramite la porta seriale. E suddiviso in due sezioni : CONTROLLO e CONFIGURAZIONE.

5 REFTEK 130-1: Descrizione sommaria di PFC_130 Nella sezione Configurazione vengono inseriti i parametri necessari al funzionamento della stazione stessa: canali attivi (Z, NS, EW), guadagno, attivazione e configurazione stream, formato dati, campionamento, trigger, data e dimensione buffer sia del velocimetro che dellaccelerometro. Per le stazioni Re.Mo. dedicate alle emergenza tutti i parametri sono memorizzati in uno standard - le uniche informazioni da cambiare sono nome della stazione e dellesperimento. Nota bene: questi parametri rimangono in memoria solo se la batteria di back-up alloggiata nel pozzetto delle CF è carica (3,3 volts). Configurazione della stazione Corso Rete Sismica Mobile | Roma maggio 2013

6 La parte del controllo si divide in vari settori: lo Status è quello che ci dà le informazioni generali di tutto lo strumento, da questa sezione è possibile far partire lacquisizione controllare il GPS, le memorie lincremento della RAM Spiegazione dettagliata dei vari link della sezione controllo (data, network, memoria, setup, monitor, ecc ) velocemente passo-passo in real-time. Corso Rete Sismica Mobile | Roma maggio 2013 REFTEK 130-1: Descrizione sommaria di PFC_130 Controllo della strazione

7 La stazione non si accende Verificare tensione di alimentazione Verificare la continuità del cavo Non incrementa la RAM Acquisizione off Parametri mancanti o non correttamente inseriti Non memorizza nella CF Controllare il vano degli slot CF se cè umidità cercare di asciugare cercando di pulire eventuali ossidazioni Provare a sostituire la CF Controllare i pin dello slot che non memorizza che siano perfettamente dritti ed allineati Prova monitor (con parametri correttamente inseriti) Verifica cavo (continuità) Competenza laboratorio Corso Rete Sismica Mobile | Roma maggio 2013 REFTEK 130-1: Alcuni problemi Cosa fare??? 1

8 Perdita del firmware : In seguito a cali di tensione al di sotto dei 9 volts uno dei bachi della RT130 è che perde il firmware (è il software di base che dialoga con le componenti elettroniche nello strumento). In questo caso non sarà possibile fare nulla, sara competenza del laboratorio ripristinare lo strumento 2 REFTEK 130-1: Alcuni problemi Cosa fare???


Scaricare ppt "Strumentazione Re.Mo. Corso Rete Sismica Mobile | Roma 28-29 maggio 2013 Funzionamento e manutenzione."

Presentazioni simili


Annunci Google