La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

De Sario Simona Matricola: 565581. Si vuole automatizzare la gestione di una biblioteca personale. A tale scopo bisognerà memorizzare i dati relativi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "De Sario Simona Matricola: 565581. Si vuole automatizzare la gestione di una biblioteca personale. A tale scopo bisognerà memorizzare i dati relativi."— Transcript della presentazione:

1 De Sario Simona Matricola:

2 Si vuole automatizzare la gestione di una biblioteca personale. A tale scopo bisognerà memorizzare i dati relativi a: AMICI LIBRI Il fine ultimo è ricavare le informazioni relative al prestito e la loro data di restituzione prevista.

3 Nel nostro caso il dominio applicativo è rappresentato dal tutte le biblioteche.

4 AMICI LIBRI PRESTITI N : 1 1 : N

5 Nel nostro caso sono state individuate le seguenti entità: LIBRI AMICI PRESTITI

6 LIBRI Per lentità Libri sono stati individuati i seguenti attributi: TitoloLibro: Che comprende i titoli dei libri presenti nella biblioteca. AutoreLibro: che comprende gli autori dei libri presenti nella biblioteca (in realtà vi potrebbe essere anche una tabella Autori con relazione 1:N con Libri). CasaEditriceLibro: che comprende le case editrici dei libri presenti in biblioteca (in realtà vi potrebbe essere una tabella Casa Editrice con relazione 1:n con Libri).

7 AMICI Per lentità Amici sono stati individuati i seguenti attributi: NomeSoprannomeAmico: Contiene i nomi o i soprannomi degli amici del proprietario della biblioteca (in modo tale da essere univocamente individuati); IndirizzoAmico: contiene i campi indicanti la via e il numero civico di residenza dellamico; CittaAmico: contiene i campi indicanti il paese di residenza dellamico (in realtà è più corretto che ci sia unaltra tabella Città collegata con Amico con una relazione 1:N)

8 DEFINIZIONE DELLE RELAZIONI AMICI LIBRI PRESTITI 1 : N N : N

9 DEFINIZIONE DELLE RELAZIONI Dalla relazione N : N deriva una ulteriore entità, PRESTITI, i cui attributi saranno i seguenti: IdPrestito: codice univoco del prestito Campo link alla tabella Amici (fkNomeSoprannomeAmico): definisce lamico che ha preso il libro in prestito Campo link alla tabella Libri (fkTitoloLibro): definisce il libro preso il prestito DataPrestito: definisce la data del prestito DataPrevistaRestituzione: definisce la data presunta di restituzione del libro preso in prestito.

10 DEFINIZIONE DELLE CARATTERISTICHE DEGLI ATTRIBUTI Tabella Amici Nome campo Tipo campo DimensioneVincoliNote NomeSoprannome Amico Testo50 Primary Key IndirizzoAmico Testo100 CittaAmicoTesto40Not null

11 DEFINIZIONE DELLE CARATTERISTICHE DEGLI ATTRIBUTI Tabella Libri Nome campo Tipo campo DimensioneVincoliNote TitoloLibroTesto40 Primary key AutoreLibroTesto50Not null CasaEditriceLibroTesto20

12 DEFINIZIONE DELLE CARATTERISTICHE DEGLI ATTRIBUTI Tabella Prestiti Nome campo Tipo campo DimensioneVincoliNote IdPrestitoContatoreIntero Lungo Primary Key FkNomeSoprannom eAmico Testo50 Foreing Key Link alla tabella Amici FkTitoloLibroTesto40 Foreing Key Link alla tabella Libri DataPrestitoDataNot null RestituzionePrestitoDataNot null

13

14

15 Impostando come vincolo not null, non è possibile saltare la compilazione del campo che, chi ha progettato il DB, ha voluto che necessariamente sia inserito. Il vincolo not null quindi è importante per campi necessari senza dei quali la stessa istanza tabellare avrebbe poco senso. Il beneficio è che senza la compilazione di un determinato campo il soggetto non potrà andare avanti nellimmissione dei dati in tabella mentre lo svantaggio è che se una informazione anche se importante non è immediatamente disponibile non si riuscirà ad andare avanti nella compilazione della tabella e aggiungere linformazione successivamente. Nel DB biblioteca ho posto come Not null lAutore nella tabella Libro, in quanto informazione importante, come anche la data del prestito e la data prevista di restituzione contenute nella tabella Prestiti.

16

17 DEFINIZIONE DELLE CARATTERISTICHE DEGLI ATTRIBUTI Tabella Reparti Nome campo Tipo campo DimensioneVincoliNote CodRepartoTesto1 Primary Key NomeRepartoTesto40 Unique, Not null FkMedicoNumericoIntero Lungo Foreing Key Link alla tabella Medici

18 DEFINIZIONE DELLE CARATTERISTICHE DEGLI ATTRIBUTI Tabella Pazienti Nome campo Tipo campo DimensioneVincoliNote CodPazienteTesto4 Primary Key CognomePazienteTesto40Not null NomePazienteTesto40Not null

19 DEFINIZIONE DELLE CARATTERISTICHE DEGLI ATTRIBUTI Tabella Ricoveri Nome campo Tipo campo DimensioneVincoliNote FkPazienteTesto4 Foreing Key Link alla tabella Pazienti FkRepartoTesto1 Foreing Key Link alla tabella Reparti InizioRicoveroDataNot null FineRicoveroData Superchiave (Chiave primaria di Ricoveri)

20 DEFINIZIONE DELLE CARATTERISTICHE DEGLI ATTRIBUTI Tabella Medici Nome campo Tipo campo DimensioneVincoliNote MatrMedicoNumericoIntero Lungo Primary Key NomeMedicoTesto40Not null CognomeMedicoTesto40Not null FkRepartoTesto1 Foreing Key Link alla tabella Reparti

21 Lunico attributo sul quale possa essere sensato ammettere valori nulli, è lattributo FineRicovero della tabella Ricoveri. Infatti la data di fine ricovero non vieni immessa nel Data Base insieme alla registrazione del ricovero del paziente ma successivamente, ovvero al momento della sua dimissione. Le altre informazioni sono importanti, e quindi devono essere immesse necessariamente.


Scaricare ppt "De Sario Simona Matricola: 565581. Si vuole automatizzare la gestione di una biblioteca personale. A tale scopo bisognerà memorizzare i dati relativi."

Presentazioni simili


Annunci Google