La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le fiabe e le favole delle varie nazioni sono ricche di fantasia, talvolta comica, altre volte grottesca, ma sempre straordinariamente avvincenti. Queste.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le fiabe e le favole delle varie nazioni sono ricche di fantasia, talvolta comica, altre volte grottesca, ma sempre straordinariamente avvincenti. Queste."— Transcript della presentazione:

1

2 Le fiabe e le favole delle varie nazioni sono ricche di fantasia, talvolta comica, altre volte grottesca, ma sempre straordinariamente avvincenti. Queste fiabe riflettono la vita dei luoghi dai quali provengono, per esempio le fiabe africane raccontano spesso di vita difficile e dura, le fiabe indiane di luoghi e atmosfere tipiche... Scopriamo la ricchezza culturale che può provenire da altre tradizioni, da altre persone anche distanti dalla nostra vita quotidiana.

3 La fiaba è un tipo di narrazione i cui protagonisti non sono quasi mai animali (tipici invece nella favola),ma creature umane, coinvolte in avventure straordinarie con personaggi dai poteri magici come fate, orchi, giganti e così via.

4 Finlandia Helsinki

5 Gli undici cigni C'era una volta un re che aveva undici figli ed una figlia. Era rimasto vedovo da tempo,e decise di risposarsi. Ma senza saperlo scelse come moglie una strega, a cui i suoi figliastri proprio non piacevano per niente. Per questo motivo mandò la sua figliastra a fare la sguattera in un castello lontano; ma questo non le bastava, per cui decise di trasformare gli undici figliastri in cigni. Di giorno erano cigni, e solo per poche ore alla notte potevano diventare umani. Dopo un anno la figlia tornò dal castello e non trovò più i suoi fratelli. Disperata, decise di partire per cercarli. Attraversò foreste e pianure, finchè non giunse in un bosco vicino ad una montagna. In questo bosco c'era una capanna, dove c'era una vecchia strega che filava. La ragazza le chiese notizie dei suoi fratelli e la strega disse soltanto di aver visto undici bellissimi cigni che facevano il bagno in uno stagno vicino. La ragazza andò a spiare lo stagno e vide che di notte i cigni ridiventavano i suoi fratelli. Poté di nuovo abbracciarli, ma loro le dissero che al mattino dovevano ridiventare cigni per via della maledizione della matrigna. Lei raccontò tutto alla strega della foresta, che le disse di non poter fare niente: lei era una strega buona,e le streghe buone non possono niente contro le magie fatte dalle streghe cattive. Ma le disse il modo di sciogliere l'incantesimo: Dovrai andare in un campo poco lontano da qui che è fatato, raccogliere dei cardi, filarli e preparare per loro delle camice che dovrai far loro indossare per mandare via l'incantesimo!

6 La ragazza accettò ed iniziò ad andare nel campo, dove si punse e graffiò per raccogliere i cardi. La vecchia le aveva anche detto che non doveva parlare di questa cosa con nessuno. Un giorno, mentre stava raccogliendo i cardi passò di lì un principe che si innamorò di lei e decise di sposarla. La giovane accettò, ma continuò a filare i cardi. Purtroppo il principe aveva una madre che era una strega e conosceva bene la matrigna della ragazza. Decise di rovinare la vita della giovane nuora. La ragazza, anche da sposata, e anche se aspettava un bambino, continuava a cucire le camice di cardo per i suoi fratelli. Suo marito dovette partire per un lungo viaggio,proprio quando il bambino doveva nascere. Lei diede alla luce due bambini, ma la matrigna mise al loro posto due grossi ed orrendi ragni, e disse che era una strega,che aveva fatto tutto facendo una magia con i cardi. Allora le streghe venivano bruciate vive, e la giovane fu portata al rogo: stava finendo di fare le camice per i suoi fratelli. Di colpo arrivarono tutti gli undici cigni e lei li ritrasformò in umani buttando loro sopra le camice. Poté allora raccontare tutta la sua storia. Le due streghe cattive dovettero fuggire via dai regni di tutta fretta, che furono regnati dalla ragazza, da suo marito e dagli undici fratelli con giustizia e dignità. Tratto da babyart/fiabe/

7 Germania Berlino

8 Sembra che il territorio di origine di questa misteriosa civiltà sia la Germania sud-occidentale (la stessa zona in cui sono ambientate le favole dei fratelli Grimm e dove ancora oggi si trova la tetra Foresta Nera), In seguito al declino dei Celti presenti sul continente è proprio in Gran Bretagna ed Irlanda che la lingua e la cultura celtica continuano a sopravvivere fino ai giorni nostri, sebbene quasi solo come testimonianza storica.

9 La Volpe e l'Oca Una volpe aveva catturato una bella oca grassa che dormiva accanto a un specchio dacqua. Mentre loca starnazzava e fischiava, la volpe la schernì: «Sì sì, schiamazza pure», disse la volpe, «ma se invece di essere io a tenere in bocca te, fossi tu a tenere me, cosa faresti?» «Be», disse loca, è facile a dirsi. Congiungerei le mani, chiuderei gli occhi, reciterei una preghierina di ringraziamento e ti mangerei».La volpe congiunse le mani, fece una faccia solenne, chiuse gli occhi e recitò la preghierina di ringraziamento. Ma mentre lo faceva loca spalancò le ali e se la filò, allontanandosi sullacqua. «Ne farò una regola di vita», borbottò la volpe, leccandosi le labbra rimaste asciutte, «non pronuncerò mai più una preghiera di ringraziamento fino a che non avrò la preda nella pancia».

10 Fiabe inglesi, racconti e leggende. Benvenuti in una pagina dedicata alle fiabe popolari partorite nel Regno Unito. Inghilterra Londra

11 Caduto dall'asino. una favola inglese Un giorno un brav'uomo se ne andava in groppa al suo asinello e, passando accanto a un giardino, vide un ramo che attraverso la cancellata si spenzolava sul sentiero, ed era carico di magnifiche pere. Vederle e averne voglia fu la stessa cosa. Alzandosi un po' sulla sella, l'uomo afferrò il ramo con una mano, e con l'altra afferrò la pera più bella. Ma non fece in tempo a coglierla, perché l'asino, ombroso, chissà di che cosa si spaventò e scappò via al galoppo. Per non cascare, l'uomo dovette afferrarsi con tutte e due le mani al ramo. Mentre se ne stava appeso a quel modo, sgambettando, accorse il giardiniere e gli gridò: - Ehi, tu, che cosa fai sul mio albero?- Amico mio, non mi crederai: sono caduto dall'asino! Il giardiniere non volle credere che si potesse cadere all'insù. Prese un bastone e gliene diede nè tante nè poche. State attenti anche voi: c'è modo e modo di cadere dall'asino.

12 Arabia Saudita Riyād

13 Favola araba Il cammello e la formica Una volta un cammello, mentre attraversava la steppa, vide ai suoi piedi nell'erba una minuscola formica. La piccolina trasportava un grosso fuscello, dieci volte più grosso di lei. Il cammello restò un bel pezzo a guardare come la formica si dava da fare, poi disse:- Più ti guardo e più ti ammiro. Tu porti sulle spalle, come se niente fosse, un carico dieci volte più grosso di te. lo invece non porto che un sacco, e le ginocchia mi si piegano. Come mai?- Come mai? - rispose la formica, fermandosi un momento. - Ma è semplice: io lavoro per me stessa, mentre tu lavori per un padrone. Si rimise il fuscello sulle spalle e riprese il suo cammino. (Arabia, Fiaba Araba)

14 Fiabe e favole africane Le fiabe sono lo specchio del mondo e della vita, in queste fiabe e favole africane, vengono evidenziati caratteri e le tradizioni tipiche di popoli gioiosi ma allo stesso tempo a contatto con dure realtà. Sono fiabe su uomini africani, animali d'africa, sulla gente e sui popoli, su gioia e disgrazia Nella lettura di queste fiabe africane speriamo possiate trovare tanti spunti per comprendere la ricchezza di un continente ricco di storia, cultura e tradizioni Zimbabwe Harare

15 Tra fiaba e leggenda in Africa Il matrimonio del topo. C'era una volta un bellissimo topolino bianco, diventava sempre più bello mentre cresceva e diventava adulto. I suoi genitori si chiedevano spesso: Dove troveremo una moglie degna per lui? Quando arrivò il momento di cercare una moglie decisero che solo nella famiglia di Dio poteva esserci una ragazza giusta per lui. Così, come era d'uso, tre vecchi componenti della famiglia andarono da Dio a chiedergli una moglie per il bel topolino. Giunti alla casa di Dio, i tre entrarono e dissero: Veniamo per conto del bellissimo topolino bianco, a cercare una moglie degna di lui: solo tu puoi trovarcela! Dio allora disse. Grazie di essere venuti,ma siete nel posto sbagliato: dovete andare a casa del vento! Il vento è più forte di me, perché mi soffia la polvere negli occhi!" A quel punto i tre messaggeri decisero di andare a casa del Vento. Ma giunti là, il Vento disse loro:"Vi ringrazio, ma la Montagna è più forte di me: io non riesco a scalfirla, malgrado soffi con tutta la mia forza! A quel punto lì i tre topi andarono dalla Montagna, che però disse loro: Grazie di essere venuti, ma c'è una creatura più potente, che mi sbriciola dalle fondamenta: abita là, andate a trovarla! I tre andarono nella casa che gli era stata indicata e videro che era la casa di un Topo. Il capofamiglia disse loro: Avete trovato la moglie per il vostro bellissimo topolino bianco!. Che gioia! E così il bellissimo topolino bianco trovò una moglie degna di lui.

16 Fiabe e favole cinesi. Le fiabe e favole cinesi e asiatiche provengono da una storia millenaria, costellata da cultura, credenze e tradizioni antiche. Puoi scoprire perle di saggezza orientale tramandata tramite fiabe e favole asiatiche, cinesi, orientali. Cina Pechino

17 C'era una volta una vedova che aveva due figlie ed un figlioletto. Un giorno uscì con il piccolo per andare al mercato e poi dalla nonna e lasciò la casa in mano alle due figlie. Poco dopo la donna fu aggredita da una pantera, che prese i suoi abiti ed andò a bussare di nuovo alla porta delle due figlie."La mamma non ha le mani così nere!", dissero le due ragazze."Sono caduta in un mucchio di fuliggine!", replicò la pantera."Hai una voce roca!""Ho preso freddo!", disse la pantera."Hai il viso diverso!""Mi ha bruciato il sole, aprite!"e cominciò a scuotere la porta. Le ragazze avevano capito che era una pantera a voler entrare nella loro casa. Avevano una tartaruga,che disse loro:"Fatemi uscire, sistemerò io quella pantera!"La tartaruga uscì dalla casa e si avvicinò alla pantera, ed iniziò a morderla. La pantera fuggì. Le due ragazze riuscirono ed andarono a recuperare nella tana della pantera la mamma e il fratellino. Da allora vissero sempre felici e contenti insieme. Tra favola e leggenda cinese La pantera

18 Italia Roma

19 Il leone e il toro di Esopo Un leone da lungo tempo meditava di uccidere un forte toro. Un giorno decise di riuscire nel suo intento con l'astuzia. Gli fece sapere di aver catturato un montone e lo invitò al banchetto. Aveva preparato tutto per assalirlo, una volta seduto a tavola il toro andò all'appuntamento: vide molte pentole, lunghi spiedi, ma di montone nessuna traccia. Allora, senza dire neanche una parola, se ne andò. Il leone lo richiamò e gli chiese il motivo del suo comportamento, visto che non gli era stato fatto nessun affronto. E il toro rispose: - Ho una buona ragione per andarmene: vedo tutto pronto per cucinare non un montone, ma un toro.

20 Il granchio di Leonardo da Vinci Un granchio si accorse che molti pesciolini, anziché avventurarsi nel fiume, preferivano aggirarsi prudenti intorno ad un masso. L'acqua era limpida come l'aria, e i pesci nuotavano tranquilli godendosi l'ombra e il sole. Il granchio attese la notte, e quando fu sicuro che nessuno lo avrebbe visto, andò a nascondersi sotto il masso. Da quel nascondiglio, come un orco dalla sua tana spiava i pesciolini, e quando gli passavano vicino li acciuffava e li mangiava.- Non è bello ciò che stai facendo - brontolò il masso - Approfitti di me per uccidere questi poveri innocenti. Il granchio non ascoltò nemmeno. Felice e contento seguitava a catturare i pesciolini trovandoli di un sapore prelibato. Ma un giorno, all'improvviso, venne la piena. Il fiume si gonfiò, investì con grande forza il masso, che rotolò nel letto del fiume, schiacciando il granchio che gli stava sotto.

21 A cura dellAMIC


Scaricare ppt "Le fiabe e le favole delle varie nazioni sono ricche di fantasia, talvolta comica, altre volte grottesca, ma sempre straordinariamente avvincenti. Queste."

Presentazioni simili


Annunci Google