La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ATTIVITA DI POLIZIA POLIZIA AMMINISTRATIVAPOLIZIA GIUDIZIARIA FINALITA REPRESSIVEFINALITA PREVENTIVA ATTIVITA DI POLIZIA POLIZIA AMMINISTRATIVAPOLIZIA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ATTIVITA DI POLIZIA POLIZIA AMMINISTRATIVAPOLIZIA GIUDIZIARIA FINALITA REPRESSIVEFINALITA PREVENTIVA ATTIVITA DI POLIZIA POLIZIA AMMINISTRATIVAPOLIZIA."— Transcript della presentazione:

1 ATTIVITA DI POLIZIA POLIZIA AMMINISTRATIVAPOLIZIA GIUDIZIARIA FINALITA REPRESSIVEFINALITA PREVENTIVA ATTIVITA DI POLIZIA POLIZIA AMMINISTRATIVAPOLIZIA GIUDIZIARIA FINALITA REPRESSIVEFINALITA PREVENTIVA V.V.F. ASTI c.r. Astemio E.

2 FUNZIONI DELLA POLIZIA AMMINISTRATIVA ATTIVITA PREVENZIONE VIGILANZA COMPITI Accentramento osservanza atti amministrativi Prevenzione dei pericoli che possono derivare per la sicurezza e incolumita dei cittadini o per il mantenimento dellordine pubblico FUNZIONI DELLA POLIZIA GIUDIZIARIA COMPITI Prendere notizia dei reati. Impedire che i reati vengano portati a conseguenze ulteriori. Ricerca gli autori dei reati. Individuare o assicurare le fonti di prova. ATTIVITA Repressione quando lazione preventiva non e valsa ad evitare la violazione della norma penale FUNZIONI DELLA POLIZIA AMMINISTRATIVA ATTIVITA Attività volta a prevenire la commissione di reati. PREVENZIONE VIGILANZA COMPITI Accentramento osservanza atti amministrativi Prevenzione dei pericoli che possono derivare per la sicurezza e incolumità dei cittadini o per il mantenimento dellordine pubblico FUNZIONI DELLA POLIZIA GIUDIZIARIA COMPITI Prendere notizia dei reati. Impedire che i reati vengano portati a conseguenze ulteriori. Ricerca gli autori dei reati. Individuare o assicurare le fonti di prova. ATTIVITA Repressione quando lazione preventiva non e valsa ad evitare la violazione della norma penale V.V.F. ASTI c.r. Astemio E.

3 FUNZIONI DELLA POLIZIA AMMINISTRATIVA ATTIVITA PREVENZIONE VIGILANZA COMPITI Accentramento osservanza atti amministrativi Prevenzione dei pericoli che possono derivare per la sicurezza e incolumita dei cittadini o per il mantenimento dellordine pubblico FUNZIONI DELLA POLIZIA GIUDIZIARIA COMPITI Prendere notizia dei reati. Impedire che i reati vengano portati a conseguenze ulteriori. Ricerca gli autori dei reati. Individuare o assicurare le fonti di prova. ATTIVITA Repressione quando lazione preventiva non e valsa ad evitare la violazione della norma penale PROCEDIMENTO PENALE: INDAGINI PRELIMINARI Fase del processo penale volta a verificare la fondatezza della notizia di reato e a raccogliere gli elementi dellazione penale. PM Direzione delle indagini *Inizio: Notizia di reato. *Chiusura Richiesta di archiviazione V.V.F. ASTI c.r. Astemio E. Polizia giudiziaria Attività anche su iniziativa ma sempre in contatto con il PM Esercizio dellazione penale

4 CHI SVOLGE LE FUNZIONI DI POLIZIA GIUDIZIARIA - SERVIZI DI P.G. ( Svolgono la funzione in via prioritaria e continuativa) NOTA: Uffici di organismi di appartenenza - SEZIONI DI P.G. ( Composte da personale nei servizi di P.G. e istituite presso le procure della repubblica del Tribunale, Pretura Tribunale dei Minorenni) - UFFICIALI ED AGENTI DI P.G. APPARTENENTI AD ORGANISMI DIVERSI CHI SVOLGE LE FUNZIONI DI POLIZIA GIUDIZIARIA - SERVIZI DI P.G.- Uffici o unità che svolgono attività di Polizia Giudiziaria In via prioritaria o continuativa; collegamento meno Intenso con lautorità giudiziaria. -SEZIONI DI P.G.- Uffici composti con personale dei servizi e istituti Presso ogni Procura della Repubblica; collegamento più intenso con lautorità giudiziaria. -UFFICIALI E AGENTI APPARTENENTI AD ORGANISMI DIVERSI- Personale non inserito nei servizi e nelle sezioni; può avere competenza generale o limitata. V.V.F. ASTI c.r. Astemio E.

5 UFFICIALI ED AGENTI DI POLIZIA GIUDIZIARIA APPARTENENTI AD ORGANISMI DIVERSI DA SERVIZI E SEZIONI A COMPETENZA GENERALE (Accertamento di qualunque reato) A COMPETENZA LIMITATA (Accertamento di determinate specie di reato) UFFICIALI ED AGENTI DI POLIZIA GIUDIZIARIA APPARTENENTI A COMPETENZA GENERALE - Ufficiali e Sottufficiali dellarma dei Carabinieri, Corpi della Guardia di Finanza dello Stato della Polizia Penitenziaria. - Dirigenti, Commissari, Ispettori, Sovraintendenti e altri appartenenti alla Polizia di Stato. - Sindaco dei comuni dove non ha la P.S. - C.C. - GdF e Guardie Provinciali e Comunali se in servizio. UFFICIALI ED AGENTI DI POLIZIA GIUDIZIARIA APPARTENENTI A COMPETENZA LIMITATA - Ispettori del lavoro, Ufficiali Sanitario, Funzionari Doganali, Guardie Giurate (solo per i reati relativi ai beni affidati alla loro sorveglianza), ecc…. - Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco (art. 16 L. 13/05/1961 n. 469 e art. 13 L. 27/12/1973 n. 850). UFFICIALI ED AGENTI DI POLIZIA GIUDIZIARIA APPARTENENTI AD ORGANISMI DIVERSI DA SERVIZI E SEZIONI A COMPETENZA GENERALE (Accertamento di qualunque reato) A COMPETENZA LIMITATA (Accertamento di determinate specie di reato) UFFICIALI ED AGENTI DI POLIZIA GIUDIZIARIA APPARTENENTI A COMPETENZA GENERALE - Ufficiali e Sottufficiali dellarma dei Carabinieri, Corpi della Guardia di Finanza dello Stato della Polizia Penitenziaria. - Dirigenti, Commissari, Ispettori, Sovraintendenti e altri appartenenti alla Polizia di Stato. - Sindaco dei comuni dove non ha la P.S. - C.C. - GdF e Guardie Provinciali e Comunali se in servizio. UFFICIALI ED AGENTI DI POLIZIA GIUDIZIARIA APPARTENENTI A COMPETENZA LIMITATA - Ispettori del lavoro, Ufficiali Sanitario, Funzionari Doganali, Guardie Giurate (solo per i reati relativi ai beni affidati alla loro sorveglianza), ecc…. - Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco (art. 16 L. 13/05/1961 n. 469 e art. 13 L. 27/12/1973 n. 850). V.V.F. ASTI c.r. Astemio E.

6 COMPETENZA DEL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO REATO E: UN QUALSIASI FATTO ILLECITO PER IL QUALE E PREVISTA UNA SANZIONE PENALE. IL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO, NELLO SVOLGIMENTO DEI COMPITI DI ISTITUTO PER TROVARSI IN PRESENZA DI FATTI CHE COSTITUISCONO REATO E QUINDI A ESERCITARE LE FUNZIONI DI P.G. PREVENZIONE INCENDI E VIGILANZA ESTINZIONE INCENDI SOCCORSO TECNICO URGENTE CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO ATTIVITA DI P.G. A COMPETENZA LIMITATA (Solo per determinate specie di reati) UFFICIALI O AGENTI DI P.G. PERMANENTEMENTE Compiti di istituto per estinzione incendi e soccorso tecnico UFFICIALI O AGENTI DI P.G. SOLO IN SERVIZIO Compiti di istituto per prevenzione incendi e vigilanza AGENTI DI P.G. DEL C.N.VV.F.UFFICIALI DI P.G. DEL C.N.VV.F. NOTE: L. 1570/41 L. 496/61 DL 217/05 -SOSTITUTI DIRETTORI ANTINCENDI (Ingegneri, Architetti) -ISPETTORI ANTINCANDI (Geometri e Periti) -PERSONALE DELLA CARRIERA DEI C.R. e C.S. - VIGILI V.V.F. ASTI c.r. Astemio E.

7 COMPETENZA DEL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO REATO E: UN QUALSIASI FATTO ILLECITO PER IL QUALE E PREVISTA UNA SANZIONE PENALE. IL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO, NELLO SVOLGIMENTO DEI COMPITI DI ISTITUTO PER TROVARSI IN PRESENZA DI FATTI CHE COSTITUISCONO REATO E QUINDI A ESERCITARE LE FUNZIONI DI P.G. PREVENZIONE INCENDI E VIGILANZA ESTINZIONE INCENDI SOCCORSO TECNICO URGENTE COMPETENZA DEL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO REATO E: UN QUALSIASI FATTO ILLECITO PER IL QUALE E PREVISTA UNA SANZIONE PENALE. IL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO, NELLO SVOLGIMENTO DEI COMPITI DI ISTITUTO PER TROVARSI IN PRESENZA DI FATTI CHE COSTITUISCONO REATO E QUINDI A ESERCITARE LE FUNZIONI DI P.G. PREVENZIONE E VIGILANZA ANTINCENDI ESTINZIONE INCENDI SERVIZI TECNICI V.V.F. ASTI c.r. Astemio E.

8 COMPETENZA DEL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO REATO E: UN QUALSIASI FATTO ILLECITO PER IL QUALE E PREVISTA UNA SANZIONE PENALE. IL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO, NELLO SVOLGIMENTO DEI COMPITI DI ISTITUTO PER TROVARSI IN PRESENZA DI FATTI CHE COSTITUISCONO REATO E QUINDI A ESERCITARE LE FUNZIONI DI P.G. PREVENZIONE INCENDI E VIGILANZA ESTINZIONE INCENDI SOCCORSO TECNICO URGENTE REATO DOLOSOREATO COLPOSO PREVEDUTO E VOLUTO DA COLUI CHE AGISCE, COME CONSEGUENZA DELLA PROPRIA AZIONE O OMISSIONE LEVENTO NON E VOLUTO DA COLUI CHE AGISCE E SI VERIFICA A CAUSA DI NEGLIGENZA, IMPRUDENZA, IMPERIZIA O PER INOSSERVANZA DI REGOLAMENTI, ORDINI O DISCIPLINE REATI INDIVIDUALI IN RELAZIONE AI COMPITI DI ISTITUTO PREVENZIONE INCENDI ESTINZIONE INCENDISERVIZI TECNICI V.V.F. ASTI c.r. Astemio E.

9 COMPETENZA DEL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO REATO E: UN QUALSIASI FATTO ILLECITO PER IL QUALE E PREVISTA UNA SANZIONE PENALE. IL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO, NELLO SVOLGIMENTO DEI COMPITI DI ISTITUTO PER TROVARSI IN PRESENZA DI FATTI CHE COSTITUISCONO REATO E QUINDI A ESERCITARE LE FUNZIONI DI P.G. PREVENZIONE INCENDI E VIGILANZA ESTINZIONE INCENDI SOCCORSO TECNICO URGENTE PREVENZIONE INCENDI FALSA ATTESTAZIONE, CONTRAFFAZIONE ED ALTERAZIONE DI CERTIFICAZIONI OMESSA SOTTOPOSIZIONE A PREVENTIVO ESAME DI PROGETTI DI NUOVI IMPIANTI O COSTRUZIONI OMESSA RICHIESTA DI COLLAUDO DI IMPIANTI E COSTRUZIONI PRIMA DELLINIZIO DELLE LAVORAZIONI MANCANZA DI IDONEI MEZZI DI ESTINTORI INOSSERVANZA DI PRESCRIZIONI IMPERATIVE PER RAGIONI DI SICUREZZA PUBBLICA NOTA: L. 818/84 NOTA: DPR 547/55 art. 36 NOTA: DPR 547/55 art. 37 NOTA: DPR 547/55 art. 34 NOTA: C.P. art. 650 V.V.F. ASTI c.r. Astemio E. OMESSA ELABORAZIONE DA PARTE DEL DATORE DI LAVORO DEL DOCUMENTO CONTENENTE LA RELAZIONE SULLA VALUTAZIONE DEI RISCHI PER LA SICUREZZA E LA SALUTE DURANTE IL LAVORO, INDIVIDUAZIONE DELLE MISURE DI PREVENZIONE E DI PROTEZIONE ED IL PROGRAMMA DELLE MISURE RITENUTE OPPORTUNE PER GARANTIRE IL MIGLIORAMENTO DEI LIVELLI DI SICUREZZA NOTA: D.L.vo 626/94 Art.4/2

10 COMPETENZA DEL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO REATO E: UN QUALSIASI FATTO ILLECITO PER IL QUALE E PREVISTA UNA SANZIONE PENALE. IL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO, NELLO SVOLGIMENTO DEI COMPITI DI ISTITUTO PER TROVARSI IN PRESENZA DI FATTI CHE COSTITUISCONO REATO E QUINDI A ESERCITARE LE FUNZIONI DI P.G. PREVENZIONE INCENDI E VIGILANZA ESTINZIONE INCENDI SOCCORSO TECNICO URGENTE PREVENZIONE INCENDI V.V.F. ASTI c.r. Astemio E. OMESSA DESIGNAZIONE DA PARTE DEL DATORE DI LAVORO, DEL DIRIGENTE E DEL PREPOSTO DELLE MISURE DI PREVENZIONE INCENDI E DELLA LOTTA ANTINCENDIO NOTA: D.L.vo 626/94 Art.4/5 lett. a OMESSO AGGIORNAMENTO DA PARTE DEL DATORE DI LAVORO, DEL DIRIGENTE E DEL PREPOSTO DELLE MISURE DI PREVENZIONE INCENDI IN RELAZIONE AI MUTAMENTI ORGANIZZATIVI E PRODUTTIVI CHE HANNO RILEVANZA AI FINI DELLA SALUTE E DELLA SICUREZZA DEL LAVORO NOTA: D.L.vo 626/94 Art.4/5 lett. b OMESSO ADOZIONE DA PARTE DEL DATORE DI LAVORO, DEL DIRIGENTE E DEL PREPOSTO DELLE MISURE NECESSARIE AI FINI DELLA PREVENZIONE INCENDI E DELLEVAQUAZIONE DEI LAVORATORI, NONCHE PER IL CASO PER IL PERICOLO GRAVE ED IMMINENTE NOTA: D.L.vo 626/94 Art.4/5 lett. q

11 COMPETENZA DEL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO REATO E: UN QUALSIASI FATTO ILLECITO PER IL QUALE E PREVISTA UNA SANZIONE PENALE. IL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO, NELLO SVOLGIMENTO DEI COMPITI DI ISTITUTO PER TROVARSI IN PRESENZA DI FATTI CHE COSTITUISCONO REATO E QUINDI A ESERCITARE LE FUNZIONI DI P.G. PREVENZIONE INCENDI E VIGILANZA ESTINZIONE INCENDI SOCCORSO TECNICO URGENTE ESTINZIONE INCENDI INCENDIO DOLOSO INCENDIO COLPOSO DANNEGGIAMENTO COLPOSO DA INCENDIO DISASTRO AVIATORIO DISASTRO FERROVIARIO NOTA: C.P. art. 423 C.P. art 423/bis C.P. art. 425 NOTA: C.P. art. 449 NOTA: C.P. art. 424 NOTA: C.P. art. 428 C.P. art. 449 C.P. art. 450 NOTA: C.P. art. 430 C.P. art. 449 C.P. art. 450 V.V.F. ASTI c.r. Astemio E.

12 COMPETENZA DEL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO REATO E: UN QUALSIASI FATTO ILLECITO PER IL QUALE E PREVISTA UNA SANZIONE PENALE. IL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO, NELLO SVOLGIMENTO DEI COMPITI DI ISTITUTO PER TROVARSI IN PRESENZA DI FATTI CHE COSTITUISCONO REATO E QUINDI A ESERCITARE LE FUNZIONI DI P.G. PREVENZIONE INCENDI E VIGILANZA ESTINZIONE INCENDI SOCCORSO TECNICO URGENTE ESTINZIONI INCENDI FABRICAZIONE ILLEGALE DI ESPLODENTI OMESSA DENUNCIA DI MATERIE ESPLODENTI DETENZIONE ILLEGALE DI ARMI O ESPLOSIVI PORTO ILLEGALE DI ARMI O ESPLOSIVI ACCENSIONI ED ESPLOSIONI PERICOLOSE NOTA: C.P. art. 678 NOTA: C.P. art. 679 NOTA: C.P.497/74 art NOTA: C.P.497/74 art NOTA: C.P. 497/74 art V.V.F. ASTI c.r. Astemio E. FABRICAZIONE ILLEGALE DI ESPLOSIVI NOTA: C.P.497/74 art. 9.1

13 COMPETENZA DEL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO REATO E: UN QUALSIASI FATTO ILLECITO PER IL QUALE E PREVISTA UNA SANZIONE PENALE. IL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO, NELLO SVOLGIMENTO DEI COMPITI DI ISTITUTO PER TROVARSI IN PRESENZA DI FATTI CHE COSTITUISCONO REATO E QUINDI A ESERCITARE LE FUNZIONI DI P.G. PREVENZIONE INCENDI E VIGILANZA ESTINZIONE INCENDI SOCCORSO TECNICO URGENTE SERVIZI TECNICI INONDAZIONE, FRANA O VALANGA DANNEG. SEGUITO DA INONDAZIONE, FRANA O VALANGA SOMMESSIONE DI NATANTI PERICOLO DI DISASTRO FERROVIARIO CAUSATO DA DANNEGGIAMENTO ATTENTATI ALLA SICUREZZA DEI TRASPORTI NOTA: C.P. art. 426 C.P. art. 449 C.P. art. 450 NOTA: C.P. art. 427 C.P. art. 449 NOTA: C.P. art. 428 C.P. art. 449 C.P. art. 450 NOTA: C.P. art. 431 NOTA: C.P. art. 432 C.P. art. 449 V.V.F. ASTI c.r. Astemio E.

14 COMPETENZA DEL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO REATO E: UN QUALSIASI FATTO ILLECITO PER IL QUALE E PREVISTA UNA SANZIONE PENALE. IL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO, NELLO SVOLGIMENTO DEI COMPITI DI ISTITUTO PER TROVARSI IN PRESENZA DI FATTI CHE COSTITUISCONO REATO E QUINDI A ESERCITARE LE FUNZIONI DI P.G. PREVENZIONE INCENDI E VIGILANZA ESTINZIONE INCENDI SOCCORSO TECNICO URGENTE SERVIZI TECNICI ATTENTATI ALLA RETE ELETTRICA, GAS O COMUNICAZIONI PUBBLICHE CROLLO DI COSTRUZIONI SOTTRAZIONE, OCCULTAMENTO O GUASTO DI APPARECCHI A PUBBLICA DIFESA DI INFORTUNI RIMOZIONE OD OMISSIONE DOLOSA DI CAUTELE CONTRO INFORTUNI SUL LAVORO OMISSIONE COLPOSA DI CAUTELE O DIFESE CONTRO DISASTRI O INFORTUNI SUL LAVORO NOTA: C.P. art. 433 NOTA: C.P. art. 434 C.P. art. 449 NOTA: C.P. art. 436 NOTA: C.P. art. 437 NOTA: C.P. art. 451 V.V.F. ASTI c.r. Astemio E.

15 COMPETENZA DEL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO REATO E: UN QUALSIASI FATTO ILLECITO PER IL QUALE E PREVISTA UNA SANZIONE PENALE. IL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO, NELLO SVOLGIMENTO DEI COMPITI DI ISTITUTO PER TROVARSI IN PRESENZA DI FATTI CHE COSTITUISCONO REATO E QUINDI A ESERCITARE LE FUNZIONI DI P.G. PREVENZIONE INCENDI E VIGILANZA ESTINZIONE INCENDI SOCCORSO TECNICO URGENTE SERVIZI TECNICI PROCURATO ALLARME PRESSO LAUTORITA OMESSO COLLOCAMENTO O RIMOZIONE DI SEGNALI O RIPARI GETTO PERICOLOSO DI COSE ROVINA DI EDIFICI DI ALTRE COSTRUZIONI OMISSIONE DI LAVORI IN EDIFICI O COSTRUZIONI CHE MINACCIANO ROVINA NOTA: C.P. art. 658 NOTA: C.P. art. 673 NOTA: C.P. art. 674 NOTA: C.P. art. 676 NOTA: C.P. art. 677 APERTURA ABUSIVA DI LUOGHI DI PUBBLICO SPETTACOLO O TRATTENIMENTO NOTA: C.P. art. 681 V.V.F. ASTI c.r. Astemio E.

16 COMPETENZA DEL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO REATO E: UN QUALSIASI FATTO ILLECITO PER IL QUALE E PREVISTA UNA SANZIONE PENALE. IL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO, NELLO SVOLGIMENTO DEI COMPITI DI ISTITUTO PER TROVARSI IN PRESENZA DI FATTI CHE COSTITUISCONO REATO E QUINDI A ESERCITARE LE FUNZIONI DI P.G. PREVENZIONE INCENDI E VIGILANZA ESTINZIONE INCENDI SOCCORSO TECNICO URGENTE ATTI CHE POSSONO COMPIERE SOLO GLI UFFICIALI DI P.G. RICEZIONE DI DENUNCE, REFERTI, QUERELE ASSUNZIONE DI INFORMAZIONI PERQUISIZIONE AQUISIZIONE DI PLICHI E BLOCCO DI CORRISPONDENZA ACCERTAMENTI E RILIEVI URGENTI DISASTRO SEQUESTRO REDAZIONE VERBALE E ANNOTAZIONI V.V.F. ASTI c.r. Astemio E.

17 COMPETENZA DEL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO REATO E: UN QUALSIASI FATTO ILLECITO PER IL QUALE E PREVISTA UNA SANZIONE PENALE. IL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO, NELLO SVOLGIMENTO DEI COMPITI DI ISTITUTO PER TROVARSI IN PRESENZA DI FATTI CHE COSTITUISCONO REATO E QUINDI A ESERCITARE LE FUNZIONI DI P.G. PREVENZIONE INCENDI E VIGILANZA ESTINZIONE INCENDI SOCCORSO TECNICO URGENTE ATTIVITA CHE POSSONO ESSERE COMPIUTE ANCHE DAGLI AGENTI DI P.G. IDENTIFICAZIONE INDAGATO O POTENZIALE TESTIMONE ACCOMPAGNAMENTO IN UFFICIO ESECUZIONE RILIEVI RICEZIONE DICHIARAZIONE INDAGATO ASSUNZIONE DI SOMMARIE INFORMAZIONI INDIVIDUAZIONE DI PERSONE O COSE ESECUZIONE DI ORDINI DELLE AUTORITA GIUDIZIARIA ARRESTO IN FLAGRANZA FERMO DI INDIZIATO V.V.F. ASTI c.r. Astemio E.

18 COMPETENZA DEL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO REATO E: UN QUALSIASI FATTO ILLECITO PER IL QUALE E PREVISTA UNA SANZIONE PENALE. IL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO, NELLO SVOLGIMENTO DEI COMPITI DI ISTITUTO PER TROVARSI IN PRESENZA DI FATTI CHE COSTITUISCONO REATO E QUINDI A ESERCITARE LE FUNZIONI DI P.G. PREVENZIONE INCENDI E VIGILANZA ESTINZIONE INCENDI SOCCORSO TECNICO URGENTE ATTIVITA DI POLIZIA GIUDIZIARIA INFORMAZIONE Acquisizione della notizia di reato e comunicazione al P.M. INVESTIGAZIONE Ricerca delle fonti di prova e autori dei reati. ATTIVITA DI ASSICURAZIONE acquisizione di quanto trovato nellinvestigazione. NOTA C.P.P. art. 347 NOTA C.P.P. art. 348 NOTA C.P.P. art. 350 C.P.P. art. 380 C.P.P. art. 381 V.V.F. ASTI c.r. Astemio E. A carattere reale (Cioè relativo a cose) SEQUESTRO A carattere personale (Cioè relativa a persona) ARRESTO O FERMO

19 COMPETENZA DEL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO REATO E: UN QUALSIASI FATTO ILLECITO PER IL QUALE E PREVISTA UNA SANZIONE PENALE. IL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO, NELLO SVOLGIMENTO DEI COMPITI DI ISTITUTO PER TROVARSI IN PRESENZA DI FATTI CHE COSTITUISCONO REATO E QUINDI A ESERCITARE LE FUNZIONI DI P.G. PREVENZIONE INCENDI E VIGILANZA ESTINZIONE INCENDI SOCCORSO TECNICO URGENTE ALTRE ATTIVITA DI POLIZIA GIUDIZIARIA ATTIVITA DIRETTE A IMPEDIRE CHE I REATI VENGANO PORTATI A CONSEGUENZE ULTERIORI ATTIVITA ESECUTIVA O STRUMENTALE NOTA C.P.P. art. 55 V.V.F. ASTI c.r. Astemio E.

20 COMPETENZA DEL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO REATO E: UN QUALSIASI FATTO ILLECITO PER IL QUALE E PREVISTA UNA SANZIONE PENALE. IL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO, NELLO SVOLGIMENTO DEI COMPITI DI ISTITUTO PER TROVARSI IN PRESENZA DI FATTI CHE COSTITUISCONO REATO E QUINDI A ESERCITARE LE FUNZIONI DI P.G. PREVENZIONE INCENDI E VIGILANZA ESTINZIONE INCENDI SOCCORSO TECNICO URGENTE ATTIVITA DI INFORMAZIONE: INFORMATIVA AL PUBBLICO MINISTERO ELEMENTI ESSENZIALI DEL FATTO INDICAZIONI DELLE FONTI DI PROVA E ATTIVITA COMPIUTE CON RELATIVA DOCUMENTAZIONE GENERALITA DI EVENTUALI PERSONE (quando note) INDAGATE, DELLA PERSONA OFFESA, DEI TESTIMONI INFORMAZIONE AL PUBBLICO MINISTERO PER ISCRITTO ENTRO 48 ORE DALLACQUISIZIONE DELLA NOTIZIA DI REATO IN FORMA ORALE IMMEDIATAMENTE SE VI E URGENZA E SUCCESSIVA INFORMATIVA SCRITTA NOTA BENE LA NOTIZIA DI REATO PER LA QUALE E, DI NORMA, QUELLA RELATIVA A REATI PERSEGUIBILI DUFFICIO OBBLIGO PER IL DIRIGENTE DELLUFFICIO DI POLIZIA GIUDIZIARIA DI INFORMARE SENZA RITARDO IL P.M. SU: VA DATA: V.V.F. ASTI c.r. Astemio E.

21 COMPETENZA DEL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO REATO E: UN QUALSIASI FATTO ILLECITO PER IL QUALE E PREVISTA UNA SANZIONE PENALE. IL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO, NELLO SVOLGIMENTO DEI COMPITI DI ISTITUTO PER TROVARSI IN PRESENZA DI FATTI CHE COSTITUISCONO REATO E QUINDI A ESERCITARE LE FUNZIONI DI P.G. PREVENZIONE INCENDI E VIGILANZA ESTINZIONE INCENDI SOCCORSO TECNICO URGENTE DOCUMENTAZIONE DELLE ATTIVITA DI POLIZIA GIUDIZIARIA ANNOTAZIONE Modo ordinario, quando non è richiesta la verbalizzazione VERBALIZZAZIONE Modo più formale, per gli atti espressamente indicati dal codice In forma riassuntiva In forma integrale V.V.F. ASTI c.r. Astemio E.

22 COMPETENZA DEL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO REATO E: UN QUALSIASI FATTO ILLECITO PER IL QUALE E PREVISTA UNA SANZIONE PENALE. IL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO, NELLO SVOLGIMENTO DEI COMPITI DI ISTITUTO PER TROVARSI IN PRESENZA DI FATTI CHE COSTITUISCONO REATO E QUINDI A ESERCITARE LE FUNZIONI DI P.G. PREVENZIONE INCENDI E VIGILANZA ESTINZIONE INCENDI SOCCORSO TECNICO URGENTE CONTENUTO ESSENZIALE DELLE ANNOTAZIONI INDICAZIONE DELLUFFICIALE O AGENTE DI CHE HA COMPIUTO LATTO E SUA SOTTOSCRIZIONE INDICAZIONE DEL GIORNO, ORA E LUOGO DELLATTO GENERALITA E ALTRE IDENTIFICAZIONI RELATIVE A PERSONE DA CUI LA POLIZIA HA ASSUNTO DICHIARAZIONI ENUNCIAZIONE DEL RISULTATO DELLATTIVITA DI INDAGINE V.V.F. ASTI c.r. Astemio E.

23 COMPETENZA DEL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO REATO E: UN QUALSIASI FATTO ILLECITO PER IL QUALE E PREVISTA UNA SANZIONE PENALE. IL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO, NELLO SVOLGIMENTO DEI COMPITI DI ISTITUTO PER TROVARSI IN PRESENZA DI FATTI CHE COSTITUISCONO REATO E QUINDI A ESERCITARE LE FUNZIONI DI P.G. PREVENZIONE INCENDI E VIGILANZA ESTINZIONE INCENDI SOCCORSO TECNICO URGENTE CONTENUTO ESSENZIALE DELLA VERBALIZZAZIONE GENERALITA DELLE PERSONE INTERVENUTE ( REQUISITO A PENA DI NULLITA) LUOGO,ANNO, MESE, GIORNO, ORA DI INIZIO E FINE DEL VERBALE DESCRIZIONE DI QUANTO E AVVENUTO DICHIARAZIONI RICEVUTE E ATTESTAZIONE DELLA LETTERA V.V.F. ASTI c.r. Astemio E. SOTTOSCRIZIONE DELLE PERSONE INTERVENUTE, DEL PUBBLICO UFFICIALE CHE HA REDATTO IL VERBALE, ( REQUISITO A PENA DI NULLITA) DEL PUBBLICO UFFICIALE CHE HA ASSISTITO

24 COMPETENZA DEL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO REATO E: UN QUALSIASI FATTO ILLECITO PER IL QUALE E PREVISTA UNA SANZIONE PENALE. IL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO, NELLO SVOLGIMENTO DEI COMPITI DI ISTITUTO PER TROVARSI IN PRESENZA DI FATTI CHE COSTITUISCONO REATO E QUINDI A ESERCITARE LE FUNZIONI DI P.G. PREVENZIONE INCENDI E VIGILANZA ESTINZIONE INCENDI SOCCORSO TECNICO URGENTE ATTIVITA DI INVESTICAZIONE IDENTIFICAZIONE PERQUISIZIONE ACCERTAMENTI URGENTI SUI LUOGHI, SULLE PERSONE, SULLE COSE SOMMARIE INFORMAZIONI ASSUNTE DALLINDAGATO SOMMARIE INFORMAZIONI ASSUNTE DALLE PERSONE INFORMATE SUI FATTI (RACCOLTA DI OGNI ELEMENTO UTILE ALLA RICOSTRUZIONE DEL FATTO E INDIVIDUAZIONE DEL COLPEVOLE) V.V.F. ASTI c.r. Astemio E.

25 COMPETENZA DEL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO REATO E: UN QUALSIASI FATTO ILLECITO PER IL QUALE E PREVISTA UNA SANZIONE PENALE. IL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO, NELLO SVOLGIMENTO DEI COMPITI DI ISTITUTO PER TROVARSI IN PRESENZA DI FATTI CHE COSTITUISCONO REATO E QUINDI A ESERCITARE LE FUNZIONI DI P.G. PREVENZIONE INCENDI E VIGILANZA ESTINZIONE INCENDI SOCCORSO TECNICO URGENTE ATTIVITA DI ASSICURAZIONE (Acquisire in disponibilita i risultati delle investigazioni precedentemente o contemporaneamente compiute) SULLE PERSONE (ad ES.: ARRESTO IN FLAGRANZA E FERMO DI INDIZIATO) SULLE COSE E TRACCE PERTINENTI AL REATO (ad ES.: SEQUESTRO PENALE) V.V.F. ASTI c.r. Astemio E.

26 COMPETENZA DEL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO REATO E: UN QUALSIASI FATTO ILLECITO PER IL QUALE E PREVISTA UNA SANZIONE PENALE. IL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO, NELLO SVOLGIMENTO DEI COMPITI DI ISTITUTO PER TROVARSI IN PRESENZA DI FATTI CHE COSTITUISCONO REATO E QUINDI A ESERCITARE LE FUNZIONI DI P.G. PREVENZIONE INCENDI E VIGILANZA ESTINZIONE INCENDI SOCCORSO TECNICO URGENTE SCHEMA DI COMUNICAZIONE DI NOTIZIA DI REATO COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI OGGETTO: COMUNICAZIONE DI NOTIZIA DI REATO A NORMA DELLART. 347 C.P. AL SIG. PROCURATORE DELLA REPUBBLICA PRESSO: SI COMUNICA CHE IL GIORNOALLE OREGLI UFFICIALI E AGENTI DI P.G. APPRESSO INCENDI HANNO ACQUISITO O RICEVUTO NEL CORSO DELLINTERVENTO LA NOTIZIA DI REATO DI CUI ALLART.APPRESSO SPECIFICATA CIRCOSTANZE RILEVANTI PER LA RICOSTRUZIONE DEI FATTI POTRANNO ESSERE RIFERITE DALLE SEGUENTI PERSONE. SI TRASMETTE IN ALLEGATO IN COPIA AUTENTICA 1) VERBALE DI 2) ANNOTAZIONE 3) RAPPORTO DI INTERVENTO LUOGO E DATA SOTTOSCRIZIONE N.B. LA COMUNICAZIONE DEVE PROVENIRE DAL DIRIGENTE DALLUFFICIO ENTRO 48 ORE DALLACQUISIZIONE DELLA NOTIZIA DI REATO. V.V.F. ASTI c.r. Astemio E.

27 COMPETENZA DEL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO REATO E: UN QUALSIASI FATTO ILLECITO PER IL QUALE E PREVISTA UNA SANZIONE PENALE. IL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO, NELLO SVOLGIMENTO DEI COMPITI DI ISTITUTO PER TROVARSI IN PRESENZA DI FATTI CHE COSTITUISCONO REATO E QUINDI A ESERCITARE LE FUNZIONI DI P.G. PREVENZIONE INCENDI E VIGILANZA ESTINZIONE INCENDI SOCCORSO TECNICO URGENTE INTERVENTI CONGIUNTI DI POLIZIA GIUDIZIARIA INFORMAZIONI DALLE PERSONE INFORMATE SUI FATTI RACCOLTA DI OGNI ELEMENTO UTILE PER LA RICOSTRUZIONE DEL FATTO P.S. o C.C.V.V.F. ACCERTAMENTI SU PERSONE SOSPETTE ACCERTAMENTI URGENTI SU COSE E LUOGHI RILIEVI EVENTUALE SEQUESTRO DEL CORPO DI REATO Collaborazione V.V.F. ASTI c.r. Astemio E. NOTA: C.C.P. art. 348 C.C.P. art. 354


Scaricare ppt "ATTIVITA DI POLIZIA POLIZIA AMMINISTRATIVAPOLIZIA GIUDIZIARIA FINALITA REPRESSIVEFINALITA PREVENTIVA ATTIVITA DI POLIZIA POLIZIA AMMINISTRATIVAPOLIZIA."

Presentazioni simili


Annunci Google