La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

E.f. Larticolo di giornale definizione e finalità: testo destinato a quotidiani e riviste definizione e finalità: testo destinato a quotidiani e riviste.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "E.f. Larticolo di giornale definizione e finalità: testo destinato a quotidiani e riviste definizione e finalità: testo destinato a quotidiani e riviste."— Transcript della presentazione:

1 e.f. Larticolo di giornale definizione e finalità: testo destinato a quotidiani e riviste definizione e finalità: testo destinato a quotidiani e riviste contenuti: notizia attuale e di interesse pubblico contenuti: notizia attuale e di interesse pubblico emittente: giornalista professionista/esperti emittente: giornalista professionista/esperti destinatario: pubblico (n. infinito di lettori) destinatario: pubblico (n. infinito di lettori) lunghezza ben definita lunghezza ben definita comprende numerose tipologie di scritti giornalistici ciascuna costruita secondo regole specifiche: cronaca, opinione, culturale, intervista, recensione, specialistico comprende numerose tipologie di scritti giornalistici ciascuna costruita secondo regole specifiche: cronaca, opinione, culturale, intervista, recensione, specialistico

2 e.f. Tipologie diverse cronaca (nera, rosa, sportiva..:poco probabile) – carattere informativo, espositivo opinione (editoriale: commenta notizie, eventi; se interpreta problemi si avvicina molto al saggio breve) - carattere argomentativo culturale (recensioni / interviste / presentazioni di eventi, mostre,…) – carattere informativo ma anche argomentativo. Taglio divulgativo. Il piu probabile per lambito artistico – letterario specialistico (si puo avvicinare al saggio breve) - carattere informativo ma anche argomentativo, tecnico.

3 e.f. Destinazione editoriale e variabili destinazione editoriale pubblico- targetlinguaggio dal più genericogiornalino scolasticoadolescentida referenziale, oggettivo, ad accattivante, informale rivista di musica, per giovani adolescenti-giovani quotidiano localeeterogeneotono referenziale, oggettivo, registro formale,taglio divulgativo quotidiano nazionalepiù ristretto al più specialisticoperiodico di informazione livello culturale medio-alto rivista specialisticalettori con interessi specifici tono impersonale, lessico specialistico, anche tecnico

4 e.f. Cosa fa notizia? Un evento diventa notizia se risponde ad alcune regole: per la sua carica di novità: uno scippo non fa più notizia, perché ne accadono tantissimi, ma uno scippo in cui la persona scippata rimane ferita sì per le sue conseguenze sulla comunità; per la sua carica di emotività o di drammaticità; per le sue eventuali possibilità di sviluppo. il dossier contiene la fonte primaria delle notizie che serviranno a stilare larticolo. Una volta scelto "cosa" scrivere occorre sapere "come" scrivere e organizzare le informazioni per costruire un articolo.

5 e.f. Le coordinate dellinformazione e il linguaggio 5 w + 1 h Fonte (dossier) Attacco "lead" che presenti un concetto, una tesi, un avvenimento Chiusura funzionale dalla tipologia dellarticolo (cronaca opinione) Stile (evocativo, tecnico, gergale…..) Parole chiave/neologismi (mucca pazza, elettrosmog, cibo di Frankenstein, mal dufficio…) Figure retoriche: il taglio divulgativo utilizza frequentemente metafore, immagini esemplificative La sintassi può essere prevalentemente paratattica o ipotattica, in relazione allargomento e al carattere del testo (se espositivo o argomentativo) Coerenza Correttezza

6 testata occhiello titolo di apertura catenaccio fondo richiami taglio centrale civetta iniziative culturali sottotaglio taglio basso richiami manchette di pubblicità

7 e.f. TITOLO Contiene il messaggio fondamentale. Chi? che cosa? OCCHIELLO Introduce le caratteristiche essenziali del fatto., è una sorta di premessa allarticolo. Quando? Dove? CATENACCIO Evidenzia altri particolari e sviluppa a grandi linee lidea centrale del titolo SOMMARIO Sintetizza la notizia. Perché?

8 e.f. Il titolo Il titolo è importante perché: orienta il lettore (deve indicare largomento di cui si dispone a leggere) informa (deve proporre in sintesi notizia / dati rilevanti / tesi) (usa stile nominale) attira lattenzione (può usare metafore; può essere ad effetto, più connotativo che denotativo) In relazione alla sua collocazione, può essere formato anche da occhiello / titolo / sottotitolo

9 LEAD o INTRODUZIONE o ATTACCO e.f. E un paragrafo che che sintetizza quanto preannunciato dal titolo e poi sviluppato nel corso del testo. Deve catturate lattenzione del lettore e agganciarlo al pezzo. lead a enunciazione diretta: risponde subito alle 5 W (anticipando le informazioni più interessanti) lead a enunciazione ritardata: lascia in sospeso i particolari della notizia per creare attesa e curiosità. CORPO DEL TESTO Racconta lavvenimento approfondendo e precisando gli aspetti più interessanti o problematici della notizia

10 e.f. La misura della qualità di un articolo di giornale Posizione Dati Linguaggio Contenuto Immagini Consigli generali: leggere quotidiani, riviste, periodici, di diverso tipo focalizzando lattenzione sulla loro strutturazione, sul linguaggio, sui titoli. Si impara più dallesperienza degli altri che dalle lezioni teoriche.


Scaricare ppt "E.f. Larticolo di giornale definizione e finalità: testo destinato a quotidiani e riviste definizione e finalità: testo destinato a quotidiani e riviste."

Presentazioni simili


Annunci Google