La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lions Club International Distretto 108 Ia3 DG Roberto Bergeretti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lions Club International Distretto 108 Ia3 DG Roberto Bergeretti."— Transcript della presentazione:

1 Lions Club International Distretto 108 Ia3 DG Roberto Bergeretti

2 1° Circ. Denys Panizzolo 3° Circ. Giampaolo Pesce Valter Ripamonti Roberto Ranaldo 2° Circ. Marta Ferrero 4° Circ. Giuliano Ferrari Elisabetta Incaminato Gianni Rebaudo Segreteria : Dante Degiovanni COMITATO GMT – GLT DISTRETTO 108 Ia3 Franco Maria Zunino - Paola Launo

3 FORMAZIONE DEL PRESIDENTE DI CLUB A servizio dei Club

4 Obiettivi del Corso Individuare i compiti inerenti all'incarico Motivare gli officer di club Riconoscerne l'impegno Utilizzare metodologie di risoluzione dei problemi

5 Obiettivi del corso (segue) Incoraggiare i club a stabilire degli obiettivi Comunicare informazioni agli officer di club Gestire la comunicazione Utilizzare le risorse del LCI

6 Chi sono i Presidenti di zona? I Presidenti di zona sono l'anello di collegamento tra i club di zona e il team distrettuale. Offrono motivazione e consulenza ai club, comunicano con loro, li incoraggiano a sostenere i programmi e le attività distrettuali.

7 I Presidenti di zona,... collaborano con il governatore distrettuale per far sì che i club di zona siano in regola, ricevano visite più di una volta l'anno, realizzino progetti di servizio nella loro comunità e abbiano comunicazioni interne efficaci ed un programma di relazioni pubbliche.

8 Le tre funzioni dei Presidenti di zona Motivare - riconoscere il successo dei club Consigliare - offrire supporto e linee guida Comunicare - informare i club circa le notizie/attività distrettuali e riferire le attività dei club al governatore distrettuale

9 Responsabilità dei Presidenti di zona Partecipare alle riunioni in qualità di componente del gabinetto distrettuale Verificare la situazione dei club nella propria zona (esaminare i rapporti e visitare i club) ed informare il Governatore Promuovere gli scopi dell'associazione

10 Responsabilità dei Presidenti di zona (segue, pag. 2) Organizzare e svolgere riunioni di zona Fornire relazioni sulle attività di servizio dei club Suggerire e realizzare metodi atti a fornire assistenza a tutti i club della propria zona

11 Responsabilità dei Presidenti di zona (segue, pag. 3) Favorire lo scambio di idee su programmi, progetti, attività e metodi per la raccolta di fondi tra i club della zona Assicurare che ogni club rispetti statuto e regolamento Promuovere presso i club i programmi distrettuali, multidistrettuali ed internazionali

12 Responsabilità dei Presidenti di zona (segue, pag. 4) Lavorare in sintonia con il gabinetto distrettuale Cercare di essere informati delle attività di tutti i club della zona Partecipare a tutte le riunioni programmate del distretto

13 GMT-GLT nel Distretto Team dei DG GMTGLT 1° VDG 2° VDG TEAM GMTTEAM GLT

14

15 Come nasce il CEP ? Lattività di Servizio non è solo Scopo Statutario della nostra Associazione Deve essere innanzitutto una scelta morale individuale e fortemente condivisa Da questa affermazione nasce la motivazione della adesione al gruppo operativo: il Club

16 SCOPI DEL LIONS CLUB INTERNATIONAL (Articolo II dello Statuto Internazionale) ORGANIZZARE i Service Clubs denominati Lions Clubs ed averne la sovraintendenza. COORDINARE le attività dei Clubs ed uniformare la loro amministrazione.

17 Cosa NON è il CEP ? Il CEP NON è una imposizione a Club ritenuti in difficoltà Il CEP NON è un controllo sullattività realizzata dal Club Il CEP NON è un metodo di valutazione

18 Cos'è il CEP ? Il CEP è una possibilità per il Club di migliorare il proprio livello dieccellenza Il CEP è un progetto che viene realizzato dal Club Il CEP è un metodo di lavoro che il Club apprende ed applica; dovrebbe diventare patrimonio o stile del Club

19 Premio Club Excellence Questo premio è un riconoscimento conferito ai club efficienti, puntuali nei pagamenti e nell'invio dei rapporti Offre un riconoscimento ai soci del club che motivano gli altri officer a svolgere con puntualità i propri compiti. La richiesta di Premio Club Excellence deve essere presentata al governatore distrettualerichiesta di Premio Club Excellence

20

21 L'arte del riconoscimento Il riconoscimento deve essere specifico per l'individuo, tempestivo ed adeguato al successo ottenuto La pubblicazione L'Arte del riconoscimento fornisce ulteriori informazioni sul riconoscimentoL'Arte del riconoscimento

22 Riconoscimenti informali Dei riconoscimenti informali vengono conferiti durante l'anno al momento del raggiungimento di un traguardo La pubblicazione L'Arte del riconoscimento offre alcuni suggerimenti utili

23 Riconoscimenti formali Lions Clubs International prevede molti riconoscimenti formali (distintivi, targhe, certificati) da conferire ai soci Lions, ai Club, ai Distretti, ai Multidistretti e ai non Lions Il Presidente di Zona può segnalare al Governatore Distrettuale Soci e Club meritevoli di riconoscimenti.

24 Melvin Jones Fellow

25 Comunicazione Siete sicuri di avere comunicato efficacemente quello che pensate?

26 Fornire informazioni Organigramma distrettuale ed eventi o programmi del distretto Congressi ed eventi multidistrettuali Tema internazionale dell'anno Attività di successo di altri club

27 Risoluzione di problemi Che modalità usi per risolverli?

28 Risorse umane nel distretto Presidenti di zona Presidente di Circoscrizione Coordinatori distrettuali GMT e GLT 2 o vice governatore distrettuale 1 o vice governatore distrettuale Governatore distrettuale

29

30 Risorse LCI Procedure per la risoluzione di controversie per i club Procedure per la risoluzione di controversie per i club Procedure per la risoluzione di controversie per i distretti Procedure per la risoluzione di controversie per i distretti Procedure per la risoluzione di controversie per i multidistretti

31 Conoscete i vostri club Parlate con il vostro predecessore o con uno storico del distretto per conoscere la storia, i progetti o le missioni speciali dei vostri club Sappiate quando ciascun club si è costituito, fuso o riorganizzato Chiedete al vostro predecessore se vi siano stati in passato problemi di cui dovete essere a conoscenza

32 Obiettivi Un obiettivo è un risultato che si vuole raggiungere entro una data prestabilita.

33 Vantaggi degli obiettivi La ricerca dimostra che le persone che stabiliscono regolarmente i propri obiettivi hanno un alto livello di realizzazione degli stessi. Decidendo cosa è importante e cosa si vuole raggiungere, si delinea il percorso per raggiungere il successo.

34 Vantaggi degli obiettivi (segue) Quando si raggiungono alcuni degli obiettivi preposti, aumentano la fiducia in se stessi e le proprie capacità. Una volta stabilito cosa si vuole raggiungere, non ci si lascia distrarre da cose irrilevanti.

35 Obiettivi efficaci Gli obiettivi efficaci sono descritti in modo tale che chiunque possa comprendere quale sia il risultato finale e quando esso verrà raggiunto. Gli obiettivi sono: specifici misurabili realizzabili realistici definiti nel tempo

36 Tipi di obiettivi dei club Raccolta di fondi per attività di Servizio Sviluppo della leadership Individuazione di nuovi soci Relazioni pubbliche/articoli su giornali Conservazione di soci Supporto alla LCIF

37 Rapporti e risorse Sapete quali sono e come utilizzarli?

38 I rapporti da presentare I rapporti sulle visite ai club forniscono al governatore distrettuale informazioni preziose Rapporto sulle riunioni del Comitato di Zona

39 Risorse di zona LCI Pubblicazioni LCI sul sito web Manuale per Officer di club (LA-15)LA-15 Manuale per Presidente di zona (DA-100)DA-100 Statuto e Regolamento standard di club (LA-2)LA-2

40 WE SERVE

41 ….se non Vi abbiamo … annoiato…


Scaricare ppt "Lions Club International Distretto 108 Ia3 DG Roberto Bergeretti."

Presentazioni simili


Annunci Google