La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il 7PQ e il bando Energia 2012 Chiara Pocaterra Punto di Contatto Nazionale Energia 7PQ APRE GSE – 3 Ottobre 2011.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il 7PQ e il bando Energia 2012 Chiara Pocaterra Punto di Contatto Nazionale Energia 7PQ APRE GSE – 3 Ottobre 2011."— Transcript della presentazione:

1 Il 7PQ e il bando Energia 2012 Chiara Pocaterra Punto di Contatto Nazionale Energia 7PQ APRE GSE – 3 Ottobre 2011

2 [COSÉ APRE?] APRE è un Ente di ricerca non profit con obiettivo, sancito dallarticolo 3 dello statuto, di promuovere la partecipazione italiana ai programmi di ricerca e sviluppo finanziati dalla Commissione Europea È sostenuta da numerose Università e organizzazioni private e pubbliche del mondo accademico, dellindustria e della finanza. Prima realtà del suo genere in Italia, APRE nasce nel 1989 come Task Force del Ministero dellUniversità e della Ricerca. Nel 1990 viene poi costituita formalmente da Confindustria, ENEA, FAST e Mondimpresa

3 [MISSIONE] Proposta vincente Formazione Informazione Assistenza Essere un buon coordinatore Preparazione della proposta Come disseminare i risultati della ricerca Proprietà intellettuale e Consortium Agreement Essere un buon coordinatore Preparazione della proposta Come disseminare i risultati della ricerca Proprietà intellettuale e Consortium Agreement Formazione Conferenze News Alert Sito web (www.apre.it)www.apre.it Pubblicazioni Conferenze News Alert Sito web (www.apre.it)www.apre.it Pubblicazioni Informazione Identificazione del tema e del topic FP7 Verificare lelegibilità della proposta Pre-screening della proposta Aiuto nellutilizzo dellEPSS System Identificazione del tema e del topic FP7 Verificare lelegibilità della proposta Pre-screening della proposta Aiuto nellutilizzo dellEPSS System Supporto prima dellinizio del progetto (telefono, mail e incontri) Negoziazione Management del progetto Disseminazione dei risultati Reporting Negoziazione Management del progetto Disseminazione dei risultati Reporting Supporto dopo linizio del progetto (telefono, mail e incontri) APRE ospita i Punti di contatto nazionale del VII Programma Quadro in Italia. Questi sono nominati dal Ministero dell'Università e della Ricerca (MIUR) e riconosciuti dalla Commissione Europea.

4 [NETWORK] APRE Associazioni industiali Camere di Commercio Parchi Scientifici Università Centri di ricerca Industrie Enti pubblici Finanza Soci APRE

5 [NETWORK] Dal 1° Gennaio 2008 APRE è partner di CINEMA Central Italy Network to Enhance CoMpetitive business Activities uno dei 5 ufficiali Consorzi Italiani allinterno di Enterprise Europe Network che mette insieme le PMI di Lazio, Toscana, Marche, Umbria e Sardegna. La nuove rete Enterprise Europe Network rappresenta la crescita professionale delle precedenti reti dell'Innovation Relay Centre e dell'Euro Info Centre, riunendo le competenze, i servizi e gli strumenti per aiutare le piccole e medie imprese a sviluppare il loro potenziale di innovazione e a facilitare l'accesso ai programmi di finanziamento comunitari per l'internazionalizzazione e l'innovazione. Si rivolge principalmente alle piccole e medie imprese di tutti i settori ma anche a: Enti di ricerca pubblici e privati che vogliano portare sul mercato i risultati della ricerca Incubatori di imprese, poli tecnologici e distretti industriali che vogliano offrire alle imprese servizi di valore aggiunto Associazioni di categoria e enti pubblici territoriali per attivare iniziative congiunte per la crescita del sistema economico Si rivolge principalmente alle piccole e medie imprese di tutti i settori ma anche a: Enti di ricerca pubblici e privati che vogliano portare sul mercato i risultati della ricerca Incubatori di imprese, poli tecnologici e distretti industriali che vogliano offrire alle imprese servizi di valore aggiunto Associazioni di categoria e enti pubblici territoriali per attivare iniziative congiunte per la crescita del sistema economico

6 [RISORSE APRE – SPORTELLI LOCALI] Per rafforzare il sistema della cooperazione tra istituzioni pubbliche e private attive nel settore della ricerca scientifica e tecnologica e promuovere e diffondere la ricerca europea a livello nazionale, APRE dispone di una rete di Sportelli regionali. Gli Sportelli, oltre a fornire tutti i servizi specifici dell'APRE, costituiscono anche una sede per favorire le iniziative promosse dai Soci APRE presenti nella regione, supportando inoltre quelle portate avanti da parte di altre istituzioni ed organizzazioni impegnate nel campo della ricerca e dell'innovazione tecnologica Ospitati e gestiti dai Soci APRE, gli Sportelli APRE sono punti di accesso alle informazioni ad operatività regionale e coordinati dalla sede centrale a Roma.

7 [RISORSE APRE – SPORTELLO EUROPA] partecipazione ad eventi e giornate informative diffusione di informazioni aggiornate sulle politiche, iniziative ed opportunità sulla ricerca in Europa collegamento diretto con vari attori della ricerca Europea (Istituzioni Europee, liaison office e organismi di ricerca degli Stati Membri, Confederazioni e Consorzi paneuropei) accompagnamento agli incontri con i funzionari della Commissione Europea la sala riunione per meeting internazionali dei progetti Europei di ricerca APRE BRUSSEL offre ai soci:

8 [RISORSE APRE – COMUNICAZIONE] Incontri individuali Web-site Newsletter Telefono Mail Skype Eventi

9 [RISORSE APRE – RICERCA PARTNER] NEW

10 APREwww.apre.it

11 Agenda 1.Il 7PQ 2.Il bando Energia Struttura della proposta

12 7PQ: cosa è ? È il principale strumento finanziario dellUE a sostegno della ricerca e dello sviluppo tecnologico copre quasi tutte le discipline scientifiche Programmi quinquiennali Programma settennale Media Annua 6PQ: PQ: 7.217

13 Cooperazione – Ricerca su temi specifici Persone – Formazione e mobilità Idee – Ricerca 'di frontiera' Capacità – Ricerca & Innovazione Centro Comune di Ricerca (non-nucleare) Euratom - ricerca e formazione in campo nucleare + 4 programmi Specifici CCR Eura tom + 7PQ: cosa è ?

14 Top Down VS Bottom-up Cooperation Salute Prodotti alimentari, Agricoltura e Pesca, e Biotecnologie Società dellInformazione Nanoscenze, nanotecnologie, materiali & produzione Energia Ambiente (incluso cambiamento climatico) Trasporto (incluso aeronautica) Scienze Socio-economiche Spazio Idee Persone Capacità Centro Comune di Ricerca (non-nucleare) European Research Council Formazione iniziale Formazione continua Industria-Accademia Dimensione Internazionale Azioni specifiche Infrastrutture di ricerca Ricerca per le PMI Regioni della conoscenza Potenziale di ricerca Scienza e società Sviluppo delle politiche Cooperazione internazionale Bottom-Up Top Down Sicurezza

15 1Salute Alimentazione, agricoltura e biotecnologie Tecnologie della società dellInformazione Nanoscienze, Nanotecnologie, Materiali e nuove Tecnologie di produzione Energia Ambiente e cambiamento climatico Trasporti Scienze Socio-Economiche e Umanistiche623 9Sicurezza Spazio1.430 COOPERAZIONE temi e budget (M)

16 Chi? Impresa, università, centro di ricerca o altro soggetto giuridico, stabilito in un Paese Membro, Associato o terzo, purché siano rispettati i criteri minimi 3 entità legali da 3 diversi Stati Membri/Associati che siano indipendenti

17 Attività Collaborative Project Ricerca, dimostrazione, gestione Altre attività: diffusione e formazione Coordination and Support Action CA: Networking, coordinazione, diffusione SA: conferenze, seminari, workshop, studi, monitoraggi, sviluppo di strategie, diffusione e gestione

18 Tutti i temi aperti ai paesi terzi Criterio minimo: 3 soggetti giuridici indipendenti da 3 diversi Stati Membri o Stati Associati Candidati OLTRE a questo minimo tutti i paesi terzi possono partecipare ICPC ricevono il finanziamento Paesi industrializzati ricevono il finanziamento solo se indispensabili al progetto Topic in cui la partecipazione è particolarmente incoraggiata Cooperazione Internazionale - APERTURA

19 Paesi Associati al 7PQ Svizzera, Liechtenstein, Islanda, Norvegia, Israele, Turchia, Croazia, Fyrom, Montenegro, Bosnia, Herzegovina, Albania, Serbia Paesi Terzi Paesi che non sono Stati Membri dellUE Paesi Partner di Cooperazione Internazionale (ICPC) paesi in via di sviluppo ed emergenti (i precedenti paesi INCO del 6PQ) Cooperazione Internazionale: con chi?

20 Azioni specifiche di Cooperazione Internazionale Criterio minimo: 4 soggetti giuridici indipendenti da 4 paesi diversi, 2 da SM o CA e 2 da ICPC Topic specifici in ogni tema Rafforzare le capacità di ricerca dei paesi ICPC Dedicati a particolari bisogni dei paesi ICPC Cooperazione internazionale - Cooperazione SICA

21 I documenti indispensabili Programma di lavoro Invito a presentare proposte call Guida allapplicante (per schema di finanziamento) E poi anche.. Decisione istitutiva del programma Regole di Partecipazione Regole sulla presentazione delle proposte e relative procedure sulla valutazione, selezione, e finanziamento Manuale EPSS

22 I documenti indispensabili: dove? sito CORDIS: Informazioni su: Documenti sul 7PQ Inviti a presentare proposte Eventi Novità Progetti finanziati

23 il Programma di lavoro La base legale per obiettivi, scopi e beneficiari è: il Programma Specifico Cooperazione Gli inviti a presentare proposte si basano sul Programma di lavoro Nomenclatura del Programma di Lavoro: Tema (esempio: Energia) Attività (corrisponde ai bullet points del P di L) Area (pensata per essere stabile nel corso del PQ7, ma con una dose di flessibilità) TOPIC (soggetto aperto per proposte nei bandi, solo nellanno in questione)

24 Quando? Pubblicazione della call 3 Mesi Controlla su Cordis o aspetta linformazione da APRE!! Sottomissione della proposta

25 Cosa? Progetti di ricerca collaborativa (CP) Reti di eccellenza (NoE) Azioni di coordinamento /supporto (CSA) Ricerca di frontiera Sostegno a favore della formazione e sviluppo professionale dei ricercatori (Azioni Marie Curie) Ricerca a favore di gruppi specifici (in particolare PMI)

26 Quanto? rimborso di costi eleggibili (dai quali detrarre le entrate - 'receipts') tutti PMI, enti pubblici no- profit, università, istituti di ricerca RST50%75% Dimostrazione50% Altre attività100% Ricerca di frontiera100% Coordinamento e supporto100% Formazione e sviluppo di carriera 100% Gestione100%

27 Costi eleggibili Definizione: Reali Sostenuti nel corso del progetto Determinati e registrati secondo contabilità interna Necessari, economici, efficienti Non dà origine a profitto Al netto dei costi non eleggibili (IVA) Diretti: Costi attribuiti direttamente al progetto Indiretti: Costi non attribuibili direttamente al progetto, ma in relazione ai costi diretti

28 Agenda 1.Il 7PQ 2.Il bando Energia Struttura della proposta

29 Tema 5 Energia 1.Idrogeno e celle a combustibile 2.Produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili 3.Produzione di combustibile rinnovabile 4.Fonti di energia rinnovabile per il riscaldamento e la refrigerazione 5.Tecnologie di cattura e immagazzinamento di CO2 per la generazione di elettricità ad emissioni zero 6.Tecnologie pulite del carbone 7.Reti di energia intelligenti 8.Efficienza e risparmi energetici 9.Conoscenze per lelaborazione della politica energetica https://www.hfpeurope.org/hfp/jti

30 SET Plan Conseguire gli obiettivi fissati al 2020 Le tecnologie sono già disponibili o sono giunte alla fase finale di sviluppo COSTOSE! Ricerca per ridurre i costi e migliorare lefficienza Incentivare lo sviluppo del mercato Eliminare le barriere non tecnologiche

31 Conseguire gli obiettivi fissati al 2020 Le principali sfide tecnologiche dei prossimi 10 anni: Biocarburanti della seconda generazione Commercio delle tecnologie per la cattura del CO2 Generazione da turbine eoliche off shore Commercio di impianti fotovoltaici e energia solare a concentrazione Rete Europea intelligente energia elettrica Competitività delle tecnologie della fissione

32 Conseguire gli obiettivi fissati al 2050 Decarbonizzazione completa! Le principali sfide tecnologiche dei prossimi 10 anni: Competitività commerciale delle nuove tecnologie Tecnologie per la commercializzazione di veicoli a celle a idrogeno Gen IV di reattori a fissione ITER Efficienza energetica

33 Le iniziative industriali europee Sono previste sette iniziative industriali europee Principali caratteri: partenariato pubblico (SM e CE) e privato (componente industriale) rafforzamento della ricerca e raggiungimento degli obiettivi nei settori prioritari pianificazione, monitoraggio ed implementazione gy/initiatives/initiatives_en.htm SET Plan CCS Solare Nucleare Eolico Bioenergia Smart grids Smart cities

34 Energia 2020 Comunicazione 10 Novembre 2010: Strategia per la competitività, sostenibilità e sicurezza 5 priorità: Raggiungere lefficienza energetica in Europa Vero mercato Europeo integrato dellenergia Più scelta ai consumatori e più alto livello di sicurezza nellapprovvigionamento Leadership Europea nelle tecnologie energetiche e nellinnovazione Rafforzare le dimensioni esterne del mercato energetico Europeo

35 FP7 Energy - Budget evolution -

36 Energy - Chiara Pocaterra, Anita DAndrea FP7-ENERGY : Pubblicazione 20 Luglio Chiusura 25 Ottobre 2011 ore step di valutazione (2 step il 3 Aprile 2012) Budget 141 Milioni euro Giornate informative: 11 Luglio 2011 – MIUR 7 Luglio 2011 – Charlemagne Building (Brussels)

37 Energy - Chiara Pocaterra, Anita DAndrea FP7-ENERGY : Pubblicazione 20 Luglio Chiusura 8 Marzo 2012 ore step di valutazione Budget 81 Milioni euro Progetti a predominante attività dimostrativa FP7-ENERGY-SMARTCITIES-2012 : Pubblicazione 20 Luglio Chiusura 1 Dicembre 2011 ore step di valutazione Budget 40 Milioni euro Progetti a predominante attività dimostrativa

38 FP7-ENERGY ACTIVITY ENERGY.2: RENEWABLE ELECTRICITY GENERATION 19 M euro – progetti collaborativi Energy : Reliable, costeffective, highly performing PV systems (Up to 2 projects may be funded) ENERGY : Research, development and testing of solar dish systems (Up to 2 projects may be funded) ENERGY : Hybridisation of CSP with other energy sources (Up to 1 project may be funded)

39 FP7-ENERGY ACTIVITY ENERGY.2: RENEWABLE ELECTRICITY GENERATION 16 M euro – progetti collaborativi ENERGY : Innovative wind conversion systems (10-20MW) for offshore applications

40 FP7-ENERGY ACTIVITY ENERGY.3: RENEWABLE FUEL PRODUCTION 10 M euro – progetti collaborativi ENERGY : Development and testing of advanced sustainable bio-based fuels for air transport (Up to 1 project may be funded)

41 FP7-ENERGY ACTIVITY ENERGY M euro – progetti collaborativi ENERGY : Power generation in the low temperature range (Up to 2 projects may be funded) ENERGY : Biofuels from microalgae or macroalgae (Up to 2 projects may be funded) ENERGY : Research and development for medium temperature range solar collectors (100°-250°C) (Up to 2 projects may be funded) ENERGY : Next generation heat pump technologies (Up to 2 projects may be funded)

42 FP7-ENERGY AREA ENERGY.5.2: CO2 STORAGE 21.5 M euro – progetti collaborativi ENERGY : Sizeable pilot tests for CO2 geological storage (Up to 2 projects may be funded) (Requested EU contribution per project shall not exceed EUR 9 Million) ENERGY : Impact of the quality of CO2 on transport and storage behaviour

43 FP7-ENERGY ACTIVITY ENERGY.7: SMART ENERGY NETWORKS 30.5 M euro – progetti collaborativi ENERGY : Integration of variable distributed resources in distribution networks ENERGY : Enhancing electricity networks through use of distributed intelligence ENERGY : Empowering smart customers to participate in active demand and energy system efficiency ENERGY : Planning for European Electricity Highways to ensure the reliable delivery of renewable electricity and market integration (Participation of at least 3 European TSO's) ENERGY : Facilitating the deployment of safe stationary batteries

44 FP7-ENERGY ACTIVITY ENERGY.10: HORIZONTAL PROGRAMME ACTIONS 24 M euro – progetti collaborativi ENERGY : Future Emerging Technologies (Requested EU contribution per project shall not exceed EUR 3 Million)

45 FP7-ENERGY ACTIVITY ENERGY.2: RENEWABLE ELECTRICITY GENERATION 24 M euro – progetti collaborativi Energy : Demonstration of smart multifunctional PV modules Energy : Demonstration of innovative designs to reduce fatigue loads and improve reliability of multi-MW turbines Energy : Demonstration of first ocean energy farms

46 FP7-ENERGY ACTIVITY ENERGY.3: RENEWABLE FUEL PRODUCTION 35 M euro – progetti collaborativi Energy : Precommercial industrial scale demonstration plant on lignocellulosic ethanol AREA ENERGY.5&6.1: POWER GENERATION TECHNOLOGIES FOR INTEGRATED ZERO EMISSION SOLUTIONS 22 M euro – progetti collaborativi Energy &6.1-1 Pilot plant-scale demonstration of advanced post- combustion CO2 capture processes with a view to integration in fossil fuel power plants Energy &6.1-2: Pilot plant-scale demonstration and integration of emerging and new combustion technologies

47 FP7-ENERGY-SMARTCITIES-2012 ACTIVITY ENERGY.8 ENERGY EFFICIENCY 40 M euro – azione di coordinamento e progetti collaborativi Energy : Strategic sustainable planning and screening of city plans (CA) Energy : Large scale systems for urban area heating and/or cooling supply (CP)

48 Prossimi eventi ENERGIA SET Plan Conference Novembre 2011 a Varsavia (sotto la presidenza Polacca)

49 Agenda 1.Il 7PQ 2.Il bando Energia Struttura della proposta

50 50 La presentazione avviene.. Scadenza prevista dal bando Presentazione elettronica solo attraverso il sistema (EPSS) Formulari nella Guida allapplicante Conformi ai criteri di valutazione previsti

51 51 Presentazione ad una fase (stage) a due fasi (fase 1 semplificata, valutazioni solo su alcuni criteri) Due stage di valutazione Per i bandi di grandi dimensioni e bottom up Nel primo stage breve descrizione dellidea progettuale (circa pagine) – e.g. principali concetti scientifici verifica solo di alcuni criteri le idee progettuali che hanno superato il primo stage saranno ammesse a partecipare al secondo

52 52 EPSS Sistema elettronico di presentazione delle proposte EPSS Electronic Proposal Submission System Solo presentazione elettronica (eccezioni) Completare la parte A della proposta usando esclusivamente i formulari online Caricare la parte B in versione PDF (descrizione della proposta) Ricordare di salvare e sottoporre la proposta regolarmente: SAVE & SUBMIT La versione più recente si sovrappone sempre alla precedente e la cancella! Non attendere mai lultimo minuto! (17.00)

53 53 Seleziona la call di tuo interesse Come si fa..

54 54 Scegli lo schema di finanziamento

55 55 Registrati appena la call apre, hai bisogno di poche informazioni

56 56 …e topic, titolo, acronimo, abstract.

57 57 La conferma arriva via Con ID e password per: Coordinatore e patner

58 58 Scaricare la guida in formato word

59 59 Parte A Parte B Guida per lapplicante

60 60 A1 SOLO coordinatore Titolo, acronimo, obiettivo, ecc. Parole chiave Abstract caratteri Precedente/attuale presentazione (7PQ)

61 61 A2 A2.1 TUTTI partner (+ coord) Indirizzo legale/Indirizzo dellamministrator e/Indirizzo R&D

62 62 Parte A A2.2 Indicare se si è PMI Eventuali dipendenze Riferimenti del responsabile del progetto

63 63 Parte A A3.1 TUTTI partner (+ coord) Specificazione dei dettagli di costo (distinguendo tra costi diretti/indiretti)A3.2 TUTTI partner (+ coord) Totale per partner per progetto Budget Per lintera durata del progetto

64 64 Si modifica SOLO nel Proposl set-up page

65 65

66 66

67 67 Parte B - Copertina Proposal full title Proposal acronym Type of funding scheme Collaborative Project – (i) Small or medium-scale focused research project; (ii) Large-scale integrating project; (iii) Project targeted to special groups such as SMEs and other smaller actors Work programme topics addressed (if more than one, indicate their order of importance to the project) Name of the coordinating person List of participants

68 68 Parte B - Contenuto 1. Qualità scientifica e/o tecnica, rilevante ai topic relativi allinvito (massimo 20 pagine più le tabelle) 1.1 Concetto e Obiettivi Spiega il concetto del tuo progetto. Quali sono le principali idee che ti hanno portato a proporre questo progetto? Descrivi in dettaglio gli obiettivi S&T. Mostra come sono legati al topic. Gli obiettivi dovrebbero essere quelli ottenibili durante il progetto, non attraverso sviluppi successivi. Dovrebbero essere dati in una forma misurabile e verificabile, anche attraverso Milestone.

69 69 Parte B - Contenuto 1. Qualità scientifica e/o tecnica, rilevante ai topic relativi allinvito 1.2 Progressi oltre lo stato dellarte Descrivi lo stato dellarte e gli avanzamenti che il progetto porterebbe. Se applicabile, descrivi i risultati che potrebbero portare a realizzare brevetti.

70 70 Parte B - Contenuto 1. Qualità scientifica e/o tecnica, rilevante ai topic relativi allinvito 1.3 Metodologia S&T e piano di lavoro Un piano di lavoro dettagliato dovrebbe essere presentato suddiviso in WP, dovrebbe seguire le fasi logiche dellimplementazione del progetto e includere il management del consorzio e la valutazione degli stadi di avanzamento e dei risultati. Presenta il piano come segue: Descrivi la strategia generale del piano di lavoro Mostra la tempistica delle componenti WP (Gantt) Fornisci un piano dettagliato di lavoro suddiviso in WP * Mostra le interdipendenze delle componenti WP (Pert)

71 71 Parte B - Contenuto 1. Qualità scientifica e/o tecnica, rilevante ai topic relativi allinvito 1.3 Metodologia S&T e piano di lavoro * IN PARTICOLARE: Lista dei WP Lista dei deliverable Descrizione di ogni WP Tabella dei mesi persona Lista dei milestone

72 72

73 73 Parte B - Contenuto

74 Struttura di Management e procedure (massimo 5 pagine) Descrivi la struttura organizzativa e i meccanismi di decisione del progetto. Mostra come siano legati alla complessità e alla dimensione del progetto. 2. Implementazione Parte B - Contenuto

75 75 2. Implementazione 2.2 Partecipanti (massimo una pagina per partecipante) Per ogni partecipante, fornisci una breve descrizione dellorganizzazione, delle principali attività che dovranno svolgere, precedenti esperienze rilevanti allattività. Fornisci inoltre un breve profilo dei membri dello staff coinvolto nelle attività. Parte B - Contenuto

76 76 2. Implementazione 2.3 Consorzio Descrivi come i partecipanti collettivamente costituiscono un consorzio capace di raggiungere gli obiettivi del progetto, come sono adatti e coinvolti nelle attività loro assegnate. Mostra la complementarietà tra i partecipanti. Spiega come la composizione del consorzio è ben bilanciata in relazione agli obiettivi del progetto. Se appropriato, descrivi il coinvolgimento industriale/commerciale per assicurare lo sfruttamento dei risultati e come lopportunità di coinvolgere le PMI sia stata tenuta in considerazione. Parte B - Contenuto

77 77 2. Implementazione 2.4 Risorse (massimo 2 pagine) Oltre alla tabella A3 e alleffort form, indicato ogni altro costo rilevante (es. macchinari). Descrivi come la totalità delle risorse necessarie saranno reperite, comprese quelle complementari al contributo comunitario. Mostra come le risorse saranno integrate in modo coerente, mostra come lintero piano finanziario del progetto è adeguato. Parte B - Contenuto

78 78 3. Impatto (massimo 10 pagine) 3.1 Impatti attesi come indicati nel piano di lavoro Descrivi come il progetto contribuirà al raggiungimento degli impatti attesi indicati nel piano di lavoro in relazione al topic in questione. Descrivi i passi necessari a realizzare gli impatti. Spiega perché questo contributo richiede un approccio Europeo (anziché nazionale o locale). Indica come altre attività di ricerca nazionali o internazionali sono state prese in considerazione. Riferisci su qualsiasi fattore anche esterno che potrebbe influenzare il raggiungimento dellimpatto Parte B - Contenuto

79 79 3. Impatto 3.2 Disseminazione e/o sfruttamento dei risultati di progetto, e gestione delle proprietà intellettuali Descrivi le misure proposte per la disseminazione e/o lo sfruttamento dei risultati del progetto, e la gestione delle conoscenze della proprietà intellettuale. Parte B - Contenuto

80 80 4. Aspetti Etici Compilare la tabella 5. Considerazioni sugli aspetti di genere Massimo 1 pagina Parte B - Contenuto

81 Link utili CORDIS EUROPA APRE MANAGENERGY Rete degli NCP per il Tema Energia C-Energy+

82 Per ulteriori informazioni: Chiara Pocaterra APRE Via Cavour 71 – Roma Tel: Skype: apre-pocaterra


Scaricare ppt "Il 7PQ e il bando Energia 2012 Chiara Pocaterra Punto di Contatto Nazionale Energia 7PQ APRE GSE – 3 Ottobre 2011."

Presentazioni simili


Annunci Google