La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Iommi, Bologna-Roma 2008 Ad ogni libro il suo bambino progetto di promozione dellOPAC Ragazzi nella scuola primaria S.I.P Sistema Interprovinciale Piceno.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Iommi, Bologna-Roma 2008 Ad ogni libro il suo bambino progetto di promozione dellOPAC Ragazzi nella scuola primaria S.I.P Sistema Interprovinciale Piceno."— Transcript della presentazione:

1 Iommi, Bologna-Roma 2008 Ad ogni libro il suo bambino progetto di promozione dellOPAC Ragazzi nella scuola primaria S.I.P Sistema Interprovinciale Piceno

2 Iommi, Bologna-Roma 2008 Indice Costituzione del sistema: cronologia, gestione, finanziamenti, articolazione, interventi OPAC ragazzi Progetto: promozione nelle scuola primaria Modalità ed uso dello strumento informatico: OPAC ragazzi Conclusioni

3 Iommi, Bologna-Roma 2008 Cronologia del sistema 2002: possibilità di accedere a finanziamenti straordinari 2004: protocollo dintesa tra 19 biblioteche e la Provincia di Ascoli Piceno 2005: progettazione e realizzazione polo 2006: (gennaio) polo Sebina 2006: (marzo) polo SBN 2007: ingresso 2 nuove biblioteche

4 Iommi, Bologna-Roma 2008 Gestione e finanziamenti del sistema GESTIONE Provincia di Ascoli Piceno Comitato tecnico Assemblea dei bibliotecari Biblioteche referenti sul territorio Responsabile del sistema Figure tecniche COPERTURA FINANZIARIA Provincia di Ascoli Piceno Quote dei Comuni partecipanti Finanziamenti Legge regionale 75/97

5 Iommi, Bologna-Roma 2008 Articolazione Il Polo si compone di 21 biblioteche di cui 7 con sezioni ragazzi: 17 bibl. appartenenti a Comuni (Ascoli Piceno, Castel di Lama, Colli del Tronto, Cupramarittima, Fermo, Grottammare, Grottazzolina, Monsampolo, Montegiorgio, Montegranaro, Offida, Petritoli, Porto S. Giorgio, Porto S. Elpidio, Ripatransone, S. Benedetto del Tronto, SantElpidio a Mare), 2 bibl. appartenenti agli Istituto per la Storia del Movimento di liberazione nelle Marche di Ascoli e di Fermo, + bibl. Conservatorio e bibl. della Sibilla. (8 già presenti in progetti di cooperazione, le altre alla loro prima esperienza)

6 Iommi, Bologna-Roma 2008 breve riflessione tra i bibliotecari del polo SIP … …. sulla base del fatto che non si possa pensare ad un servizio se esso non è conosciuto da chi ne vuole usufruire dobbiamo impegnarci sulla comunicazione, sulla visibilità, concentrarci su priorità, selezionando una o più attività ed investendo sulla divulgazione di esse.

7 Iommi, Bologna-Roma 2008 Interventi promuovere il sistema con: giornate di presentazione dei servizi per creare sinergia con la comunità iniziative mirate ad unutenza specifica (es. ragazzi) incontri periodici con le scuole che precedano le visite guidate …

8 Iommi, Bologna-Roma 2008 tra gli obiettivi nel 2008 … Sezioni e OPAC Ragazzi Prestito interbibliotecarioRevisione protocollo dintesa Regolamento

9 Iommi, Bologna-Roma 2008 OPAC RAGAZZI novembre marzo 2008 OPAC ragazzi: sponsor privato (autunno 2007) gestione dati ca. forte personalizzazione dellinterfaccia preparazione dei dati catalografici ad uno scarico mirato intensa attività di revisione e bonifica dei dati per un approccio facilitato dei nostri piccoli utenti adesione NPL

10 Iommi, Bologna-Roma 2008 Attività 10 maggio 2008 Milo e il tesoro del libro Incontra i personaggi della Melevisione (Momento pubblico con selezione scuole in rappresentanza del territorio ed attività di progettazione a lungo termine) Elaborazione progetto: OPAC nelle scuole

11 Iommi, Bologna-Roma 2008 Manifesto della giornata

12 Iommi, Bologna-Roma 2008 Teatro delle Energie (Grottammare): 9 maggio 2008

13 Iommi, Bologna-Roma 2008

14

15

16 PROGETTO IL SIP, in un progetto complessivo di promozione della lettura e della biblioteca, si presenta alle scuole con la proposta di un percorso didattico incentrato sulluso del catalogo on-line. Tale percorso didattico viene proposto in uniformità presso tutte le scuole primarie dei 17 comuni afferenti al sistema ed indirizzato alle classi terza, quarta e quinta. Viene elaborato un progetto inviato ai dirigenti di circolo (dal giugno 2008)

17 Iommi, Bologna-Roma 2008 PROGETTO Obiettivo finale: avvicinare i bambini alla lettura, conoscendo il patrimonio messo a loro disposizione dalle biblioteche comunali e nello stesso modo prepararli alluso di strumenti di informazione in ambiente digitale a corredo dei tradizionali strumenti cartacei.

18 Iommi, Bologna-Roma 2008 PROGETTO, percorso Percorso didattico – bibliografico: Il bibliotecario va a scuola una volta ed ad un massimo di due classi spiega il funzionamento del catalogo on-line Linsegnante inserisce luso del catalogo on-line in modo continuativo nel programma didattico nella modalità da definire (come strumento di uso e di riferimento) Visita/e guidata/e in biblioteca/e come tappa di un percorso

19 Iommi, Bologna-Roma 2008 PROGETTO, tempi Nel corso dei mesi di giugno e luglio le biblioteche si faranno promotrici presso le direzioni scolastiche sul territorio di competenza, Nel mese di settembre definiranno modalità e tempi con le scuole partecipanti e di seguito Si procederà allavvio del progetto, il proseguo durante lanno scolastico, la conclusione con la visita guidata. Il progetto deve essere inserito nel POF

20 Iommi, Bologna-Roma 2008 PROGETTO, modalità di azione proposte dai bibliotecari percorsi di ricerca bibliografica a partire da argomenti di studio in classe uso del catalogo on-line nelle ore / aule di informatica utilizzo delle ricerche bibliografiche nel catalogo di polo nellassegnazione dei compiti a casa percorsi di ricerca bibliografica a partire dagli autori presenti nelle antologie scolastiche cosa non cè nel catalogo e che vorremmo !!! effettuare ricerche di opere nel catalogo on-line, verificare le presenza nelle raccolte delle biblioteche e segnalare nuovi acquisti. conoscenza dei servizi offerti dal catalogo, come la prenotazione ed il prestito in remoto

21 Iommi, Bologna-Roma 2008 PROGETTO, interazione con gli insegnanti le linee indicate si presentano come una ipotesi di lavoro prospettata dai bibliotecari, una prima bozza su cui ragionare in sintonia con la classe insegnante; gli insegnanti sono invitati a proporre ulteriori o differenti modalità operative in aggiunta o in alternativa alle proposte fatte; si lascia agli insegnanti stessi, una volta valutate le proposte, il compito di scegliere tra le proposte stesse quella o quelle da considerarsi più efficaci ed attuabili nellattività didattica; il coinvolgimento ed il ruolo primario che gli insegnanti vorranno assumere è fondamentale nella buona riuscita del progetto.

22 Iommi, Bologna-Roma 2008 Lo strumento OPAC RAGAZZI

23 Iommi, Bologna-Roma 2008

24

25

26

27

28

29

30

31 La partecipazione ed i numeri partenza autunno 2008 Comuni / ab.: Ascoli Piceno (300) San Benedetto del Tronto (85) Fermo (690) Porto SantElpidio (329 ) Comuni / ab.: SantElpidio a Mare (420) Montegranaro (160) Porto San Giorgio (110) Comuni sotto i ab.: Ripatransone* (240) Offida (25) Colli del Tronto (101) Cupra Marittima (160)

32 Iommi, Bologna-Roma 2008 La partecipazione ed i numeri In fase di programmazione con partenza inverno 2009 Castel di Lama Montegiorgio (190) Grottammare (160) Non aderiscono … Grottazzolina Petritoli Monsampolo Totale: 2970 (129 classi)

33 Iommi, Bologna-Roma 2008 Modalità Sinergia con il lavoro degli insegnanti: uso aula informatica (ogni bambino ha il suo PC) o in alternativa, in classe PC + proiettore

34 Iommi, Bologna-Roma 2008 Modalità (già sperimentate) -Creazione percorsi dal bibliotecario -Creazione percorsi dai bambini -Creazione percorsi dagli insegnanti (molto interessati allalbero del sapere) -Esemplificazione uso dei servizi in remoto -E poi … un po di gioco -Ricerca libera -Leggiamo una storia e cerchiamo di recuperarla supponendo le chiavi di ricerca (come la cercherebbe un bambino) -…..

35 Iommi, Bologna-Roma 2008 Per finire … -grande interesse dei bambini -dimensione bibliotecari/insegnanti come team di lavoro -inserimento nei percorsi didattici, facendone uno strumento abituale E poi per una valutazione strettamente biblioteconomica: -risposta positiva sulle presenze in biblio -aumento dellutilizzo dei servizi in remoto (prenotazione / prestito) -visita guidata solo come momento conclusivo fortemente consapevole in insegnanti e bambini

36 Iommi, Bologna-Roma 2008 Quindi ( per i bibliotecari) -i bibliotecari escono dalle biblioteche -testano LOPAC in continuità con un utente esigente -lo migliorano fine


Scaricare ppt "Iommi, Bologna-Roma 2008 Ad ogni libro il suo bambino progetto di promozione dellOPAC Ragazzi nella scuola primaria S.I.P Sistema Interprovinciale Piceno."

Presentazioni simili


Annunci Google