La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Roma 17 – 18 maggio 2004. Roma 17 / 18 maggio 2004 P. Scapinello 2 FINALITA POLITICHE 2003 LAUTOVALUTAZIONE Il Premio rappresenta per la Regione Veneto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Roma 17 – 18 maggio 2004. Roma 17 / 18 maggio 2004 P. Scapinello 2 FINALITA POLITICHE 2003 LAUTOVALUTAZIONE Il Premio rappresenta per la Regione Veneto."— Transcript della presentazione:

1 1 Roma 17 – 18 maggio 2004

2 Roma 17 / 18 maggio 2004 P. Scapinello 2 FINALITA POLITICHE 2003 LAUTOVALUTAZIONE Il Premio rappresenta per la Regione Veneto una modalità per sviluppare la propria scelta di governance del sistema dellIstruzione. Il punto di forza di questo cammino risiede nel fatto che le scuole attraverso un percorso di analisi e valutazione potranno mettere a punto politiche e strategie di ottimizzazione. Il vero scopo del premio è quello di stimolare le scuole a posizionarsi, confrontarsi per intraprendere un percorso di crescita. Ermanno Serrajotto Assessore regionale Istruzione

3 Roma 17 / 18 maggio 2004 P. Scapinello 3 FINALITA POLITICHE 2004 IL MIGLIORAMENTO Il percorso non si conclude con la premiazione, la qualità si misura su come le scuole utilizzeranno il loro rapporto di valutazione Il miglioramento non va lasciato allentusiasmo e alla volontà dei singoli (dirigenti, docenti, personale amministrativo), ma va collocato allinterno di un percorso strutturato e riconosciuto Ermanno Serrajotto Assessore regionale Istruzione

4 Roma 17 / 18 maggio 2004 P. Scapinello 4 I SOGGETTI COINVOLTI BOARD ISTITUZIONALE Province – MIUR - IRRE CTS GESTORE COORDINATORE

5 Roma 17 / 18 maggio 2004 P. Scapinello 5 Il percorso per la partecipazione Edizione 2003 Edizione 2004 Fase 1 - Check-up Fase 1 Fase 2 - La selezione maggio – luglio 2004 Fase 3 – Autovalutazione Fase 2 e formazione settembre - dicembre 2003settembre - dicembre 2004 Fase 4 - Valutazione Fase 3 e premiazione gennaio - marzo 2005 gennaio - marzo 2004

6 Roma 17 / 18 maggio 2004 P. Scapinello 6 Risultati: partecipazione 348 contatti con il sito IRRE 169 scuole si sono iscritte compilando il predisposto questionario on line (diametro) Scuole statali = 153Scuole paritarie = 16 Istituti superiori = 87 Istituti comprensivi = 38 Direzioni Didattiche = 25 Scuole Medie = 19 Scuole finaliste superiori 18 di base

7 Roma 17 / 18 maggio 2004 P. Scapinello 7 Formazione Stesura dellapplication: - percorso di formazione per le scuole finaliste - 1 referente per ogni scuola - 4 incontri tenuti da esperti EFQM - Obiettivi: conoscenza e interpretazione del modello; guida alla preparazione dellapplication - Supporto tecnico: esperti on line; documentazione e caso di studio Formazione di valutatori EFQM - Corso TQM assessor - 45 partecipanti - 40 ore di formazione in 5 incontri

8 Roma 17 / 18 maggio 2004 P. Scapinello 8 Risultati formazione 44 application consegnate al Soddisfazione formazione: 1 poco soddisfatto – 5 molto soddisfatto Corso stesura application: Gradimento relativamente al raggiungimento degli obiettivi: 3.7 Gradimento relativamente al programma: 3.5 Gradimento relativamente al materiale didattico: 3.9 Gradimento relativamente alla docenza: 4.1 Gradimento relativamente ai servizi accessori: 3.3 Corso TQM assessor: Gradimento relativamente al raggiungimento degli obiettivi: 4.2 Gradimento relativamente al programma: 4.0 Gradimento relativamente al materiale didattico: 4.3 Gradimento relativamente alla docenza: 4.5 Gradimento relativamente ai servizi accessori: 3.4

9 Roma 17 / 18 maggio 2004 P. Scapinello 9 PROCESSO DI VALUTAZIONE Dal 15 / 12 / 03 Al 27 / 2 / 04 ABBINAMENTO TEAM - SCUOLE VALUTAZIONE INDIVIDUALE CONSENSO VISITA SUL POSTO RAPPORTO DI VALUTAZIONE

10 Roma 17 / 18 maggio 2004 P. Scapinello 10 Processo di valutazione Team di valutazione 43 Valutatori coinvolti 112 Valutatori APQI 51 Valutatori del Veneto 38 Lombardia ( Polo Qualità Milano )17 Toscana 6 ( IRRE Toscana progetto AQua )

11 Roma 17 / 18 maggio 2004 P. Scapinello 11 Risultati Fascia di punteggio e media punti Fascia Fascia Fscia 200 – – – 450 media media media 235 punti 300 punti 400 punti 5 superiori17 superiori 5 superiori 4 base6 base 6 base

12 Roma 17 / 18 maggio 2004 P. Scapinello 12 Rapporto di valutazione Documento strutturato che fotografa la situazione della scuola Preparato ed emesso dal team E articolato su 35 pagine: –Temi chiave della scuola –Punteggio globale e per ogni sottocriterio –Punti di forza –Aree di miglioramento –Fascia di punteggio Riferimento per lo sviluppo di piani, strategie (POF) e per limpostazione del percorso di miglioramento

13 Roma 17 / 18 maggio 2004 P. Scapinello 13 PUNTEGGIO MEDIO = 311 (Approcci: 60% - Risultati: 40%) 10% 20% 30% 40% 50% 7 – Risultati Personale 9 - Risultati di prestazione 8 – Risultati Società 3 - Gestione del personale 1 - Leadership 2 - Strategie e piani 6 – Risultati Clienti 5 - Processi 4 - Partnership e risorse Risultati 43 scuole partecipanti (medie) 10% 20% 30% 40% 50%

14 Roma 17 / 18 maggio 2004 P. Scapinello 14 Il rapporto di valutazione inviato alle scuole che hanno partecipato al premio evidenzia parecchie decine di opportunità di miglioramento. La scuola, come qualsiasi altra organizzazione, non dispone delle risorse per lavorare su tutte le aree di intervento. E quindi necessario scegliere le priorità, quelle aree cioè che forniscono il maggior contributo al conseguimento della mission e degli obiettivi della scuola. La matrice Importanza – Valore è uno strumento semplice che offre la possibilità di individuare, con un percorso logico, le opportunità di miglioramento più significative per la scuola. La scelta delle priorità

15 Roma 17 / 18 maggio 2004 P. Scapinello 15 Matrice Importanza – Valore Mappatura dei sottocriteri del Modello EFQM adattato alla scuola relativamente a: 3 Importanza Pesi assegnati dal modello 3 Valore Punteggio della valutazione effettuata dal Team di valutatori La scelta delle priorità

16 Roma 17 / 18 maggio 2004 P. Scapinello 16 IMPORTANZA (pesi dei sottocriteri) VALORE (valutazione % dei sottocriteri) 70%10%40% 0,4 1,0 1,6 50%30%20% 1,3 0,7 60% Quadrante basso valore e alta importanza Quadrante alto valore e alta importanza Quadrante alto valore e bassa impotanza Quadrante basso valore e bassa importanza LA MATRICE IMPORTANZA – VALORE Priorita 1 Priorita 3 Priorita 2 Priorita 4

17 Roma 17 / 18 maggio 2004 P. Scapinello 17 1,3 IMPORTANZA VALORE 50%20%35% 0,4 1,0 1,6 40%30%25% 1b 7b 7a C 8 9b 9a 0,7 5d 5a 5b 5c 2a 6a 4d 4a 1a 4b 4c 6b 3a 3b 2c 2b 45% Le priorità delle 43 scuole Priorita 1 1c 1d 2d 2e 3d 3c 3e 4e 5e Priorita 2 Priorita 3 Priorita 4

18 Roma 17 / 18 maggio 2004 P. Scapinello 18 Progettazione / sviluppo servizi Risultati Gestione informazioni e conoscenze Gestione rapporti con clienti Gestione partnership e attrezzature/materiali PUNTI di FORZA AREE di MIGLIORAMENTO Attuazione dei piani Gestione processi Risultati dellAutovalutazione Leadership come guida e riferimento Progettazione / sviluppo servizi Comunicazione/riconoscimenti

19 Roma 17 / 18 maggio 2004 P. Scapinello 19 10% 20% 30% 40% 50% 7 – Risultati Personale 9 - Risultati di prestazione 8 – Risultati Società 3 - Gestione del personale 1 - Leadership 2 - Strategie e piani 6 – Risultati Clienti 5 - Processi 4 - Partnership e risorse Confronto 43 partecipanti con 11 migliori 10% 20% 30% 40% 50%

20 Roma 17 / 18 maggio 2004 P. Scapinello 20 Progetto A: Process Benchmarking Progetto B: LoE livello 1 Progetto C: LoE livello 2 Progetto D: Partecipazione a European Quality Award (Public Sector) IL Mioglioramento


Scaricare ppt "1 Roma 17 – 18 maggio 2004. Roma 17 / 18 maggio 2004 P. Scapinello 2 FINALITA POLITICHE 2003 LAUTOVALUTAZIONE Il Premio rappresenta per la Regione Veneto."

Presentazioni simili


Annunci Google