La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Chi sono le donne autrici di reale? Sono creature fatte di spirito e di carne, propositive, attive, gravide di futuro, come la donna dellApocalisse.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Chi sono le donne autrici di reale? Sono creature fatte di spirito e di carne, propositive, attive, gravide di futuro, come la donna dellApocalisse."— Transcript della presentazione:

1

2

3 Chi sono le donne autrici di reale?

4 Sono creature fatte di spirito e di carne, propositive, attive, gravide di futuro, come la donna dellApocalisse (Ap 12, 1-16). Hanno un istinto speciale per la verità. Ritrovano se stesse e insieme inventano quello che prima non cera e che con loro cè. Innescano processi irreversibili, che fanno camminare il bene della storia. Possiedono un centro interiore, dal quale dirigono le azioni. Le loro scelte sanno di futuro. Questo le rende autrici di reale. Oh, ce ne sono tante! Non cè bisogno di figurare sui libri per esistere. Sono le nostre madri o nonne, tutte le volte che hanno agito così. Lazione nuova, lazione efficace, non ha bisogno di essere eclatante, né di essere vista; un semplice gesto, anche compiuto in segreto, può bastare. Però conoscerle aiuta. Ci aiutano a diventare più grandi di noi stesse, di come ancora non siamo e già sentiamo di voler diventare. Di Blasi Maria Luisa, Il mio nome è Tecla, Ed. Paoline 2008

5

6 La donna autrice di reale è anche educatrice di pace…

7 In una convivenza ordinata e feconda, va posto come fondamento il principio che ogni essere umano è persona cioè natura dotata di intelligenza e di volontà libera; e quindi soggetto di diritti e di doveri che scaturiscono immediatamente e simultaneamente dalla sua stessa natura; diritti e doveri che sono perciò universali, inviolabili e inalienabili…Educare a questa verità è una via per affermare il valore della pace….

8 ….desidero rivolgere il Messaggio soprattutto alle donne, chiedendo loro di farsi educatrici di pace con tutto il loro essere e con tutto il loro operare: siano testimoni, messaggere, maestre di pace nei rapporti tra le persone e le generazioni, nella famiglia, nella vita culturale, sociale e politica delle nazioni, in modo particolare nelle situazioni di conflitto e di guerra. Possano continuare il cammino verso la pace già intrapreso prima di loro da molte donne coraggiose e lungimiranti!

9 Come dunque non riconoscere e incoraggiare lopera inestimabile di tante donne, come pure di tante Congregazioni religiose femminili, che nei vari Continenti e in ogni contesto culturale fanno delleducazione delle donne lo scopo precipuo del loro servizio?

10 Come non ricordare altresì con animo grato tutte le donne che hanno operato e continuano ad operare sul fronte della salute, spesso in circostanze assai precarie, riuscendo non di rado ad assicurare la sopravvivenza stessa di innumerevoli bambine?

11 Assistiamo oggi, attoniti e preoccupati al drammatico crescendo di ogni tipo di violenza: non solo singoli individui, ma interi gruppi sembrano aver smarrito ogni senso di rispetto nei confronti della vita umana. Le donne e perfino i bambini sono, purtroppo, tra le vittime più frequenti di tale cieca violenza…

12 Le donne aiutino le altre donne, traendo sostegno dal prezioso ed efficace contributo che associazioni, movimenti e gruppi, molti dei quali di ispirazione religiosa, hanno mostrato di saper offrire a questo fine…

13 Quando le donne hanno la possibilità di trasmettere in pienezza i loro doni allintera comunità, la stessa modalità con cui la società si comprende e si organizza ne risulta positivamente trasformata, giungendo a riflettere meglio la sostanziale unità della famiglia umana. Sta qui la premessa più valida per il consolidamento di unautentica pace…

14 Le donne hanno il diritto di esigere che la loro dignità venga rispettata. Allo stesso tempo, esse hanno il dovere di lavorare per la promozione della dignità di tutte le persone, degli uomini come delle donne…

15 Per educare alla pace, la donna deve innanzitutto coltivarla in se stessa. La pace interiore viene dal sapersi amati da Dio e dalla volontà di corrispondere al suo amore. La storia è ricca di mirabili esempi di donne che, sostenute da questa coscienza, hanno saputo affrontare con successo difficili situazioni di sfruttamento, di discriminazione, di violenza e di guerra…

16 Rivolgo perciò a tutti un pressante invito a riflettere sullimportanza decisiva del ruolo delle donne nella famiglia e nella società e ad ascoltare le aspirazioni di pace che esse esprimono con parole e gesti e, nei momenti più drammatici, con la muta eloquenza del loro dolore… (Giovanni Paolo II)

17 Lanima muliebre deve essere ampia ed aperta a tutta lumanità. Deve essere piena di pace, perché le tenui fiammelle si spegnerebbero nella tempesta. Deve essere calda per non raggelare i teneri semi…

18 … Deve essere luminosa, perché, nelle pieghe e negli angoli scuri non allignino erbe cattive. Deve essere riservata, perché le irruzioni dallesterno possono mettere in pericolo la vita intima. Deve essere vuota di sé per lasciare ampio spazio in sé stessa alla vita altrui. Deve infine essere padrona di sé e del proprio corpo, così che tutta la sua personalità sia pronta a servire ad ogni richiamo…. (Edith Stein)

19 Il nostro tempo vuole donne che posseggono vera cognizione della vita, prudenza, attitudini pratiche; donne moralmente solide, donne la cui vita sia incrollabilmente fondata in Dio. (Edith Stein)

20 Nel pensare, dire, o fare qualcosa in ordine alla dignità e alla vocazione della donna non si devono distaccare il pensiero, il cuore e le opere da questo orizzonte: la dignità di ogni uomo e la vocazione a essa corrispondente trovano la loro misura definitiva nellunione con Dio. (Giovanni Paolo II, Aforismi, Libreria Ed. Vaticana 2007)

21 Testi di Edith Stein; M.Luisa Di Blasi da: Il mio nome è Tecla, Ed. Paoline 2008; di Giovanni Paolo II da: Messaggio per la giornata Mondiale della Pace 1995; Aforismi, Libreria Ed. Vaticana 2007

22


Scaricare ppt "Chi sono le donne autrici di reale? Sono creature fatte di spirito e di carne, propositive, attive, gravide di futuro, come la donna dellApocalisse."

Presentazioni simili


Annunci Google