La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

NATURALMENTE MADE IN ITALY DOP – IGP – STG. PRODOTTI TIPICI Con questo termine - cui si attribuisce un significato a valenza trasversale - si indicano:

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "NATURALMENTE MADE IN ITALY DOP – IGP – STG. PRODOTTI TIPICI Con questo termine - cui si attribuisce un significato a valenza trasversale - si indicano:"— Transcript della presentazione:

1 NATURALMENTE MADE IN ITALY DOP – IGP – STG

2 PRODOTTI TIPICI Con questo termine - cui si attribuisce un significato a valenza trasversale - si indicano: prodotti a Denominazione di Origine Protetta DOP; prodotti ad Indicazione Geografica Protetta IGP; prodotti detti Specialità Tradizionale Garantita STG; prodotti tradizionali agro-alimentari.

3 La Commissione Europea ha creato un logo che permette di identificare immediatamente i prodotti alimentari inseriti nei sistemi di tutela DOP (Denominazione d'Origine Protetta), IGP (Indicazione Geografica Protetta) ed STG (Specialità Tradizionale Garantita). Il logo blu e giallo rappresenta dei solchi in un campo arato situato al centro di un sole, circondato dalle dodici stelle simbolo dell'Unione Europea. Il logo

4 Per quale ragione sono stati messi in atto dei sistemi europei destinati a sviluppare e proteggere i prodotti alimentari? Incoraggiare le diverse produzioni agricole favorendo la loro diversificazione. Sviluppare il mondo rurale ed in particolare le zone svantaggiate o periferiche Proteggere i nomi dei prodotti contro gli abusi e le imitazioni. Aiutare i consumatori fornendo loro informazioni sul carattere specifico dei prodotti.

5 Che cosè un prodotto tipico? E un prodotto con particolari caratteristiche di qualità che evidenzia un legame con una determinata area geografica e/o con la tradizionalità del processo produttivo DOP IGP STG

6 DENOMINAZIONE DORIGINE PROTETTA La DOP designa un prodotto: originario di una regione, di un luogo determinato o di un paese; le cui particolari qualità e caratteristiche sono dovute essenzialmente ed esclusivamente allambiente geografico del luogo dorigine comprendente i fattori naturali ed umani; in cui tutte le fasi di produzione, di trasformazione e di elaborazione avvengono allinterno dellarea geografica delimitata che dà il nome al prodotto.

7 INDICAZIONE GEOGRAFICA PROTETTA L IGP designa un prodotto : originario di un determinata regione, luogo o paese; in cui una determinata qualità ma anche solo la reputazione o unaltra caratteristica del prodotto possono essere attribuite all'origine geografica; in cui almeno una delle fasi di produzione e/o trasformazione e/o elaborazione hanno luogo nell'area geografica determinata.

8 DISCIPLINARE DI PRODUZIONE Per poter beneficiare di una DOP o di una IGP i prodotti devono essere conformi ad un disciplinare. Il disciplinare è un documento che vincola tutte fasi del processo produttivo e le regole da rispettare. Rappresenta per: - i produttori un codice di autodisciplina al quale attenersi (una guida); - i consumatori uno strumento di garanzia circa le caratteristiche e le modalità di ottenimento del prodotto.

9 DISCIPLINARI DI PRODUZIONE DOP E IGP 1.LA DENOMINAZIONE DEL PRODOTTO 2.LA DESCRIZIONE DEL PRODOTTO: indicazione delle materie prime e delle caratteristiche fisiche, chimiche e microbiologiche. 3.LA ZONA GEOGRAFICA: individuazione precisa (a livello dei comuni). 4.LA PROVA DI ORIGINE: legame storico e tracciabilità. 5.IL METODO DI PRODUZIONE: descrizione delle metodiche di produzione che determinano le caratteristiche peculiari del prodotto. 6.IL LEGAME CON IL TERRITORIO 7.GLI ORGANISMI DI CONTROLLO 8.IL CONFEZIONAMENTO E L ETICHETTATURA 9.IL LOGO

10 I prodotti certificati DOP e IGP offrono: tracciabilità serietà tipicità legame con il territorio

11 Legame con il territorio DOP Tutte le caratteristiche qualitative (la qualità in toto) di un prodotto siano attribuibiliessenzialmenteo esclusivamenteai fattori naturali ed umani della zona dorigine. IGP E sufficiente che una determinata qualità (la generica qualità) o unaltra caratteristica ma anche solo la reputazione sia riconducibile al luogo geografico di cui è originario il prodotto. legame forte legame debole Materia prima e processo produttivo legati allorigine. Una caratteristica o una fase (produzione e/o trasformazione e/o elaborazione) legati allorigine

12 DIFFERENZE TRA DOP E IGP DOPIGP FORTE LEGAME COL TERRITORIO DEBOLE LEGAME COL TERRITORIO MATERIA PRIMA LEGATA ALLORIGINE REPUTAZIONE LEGATA ALLORIGINE PROCESSO LEGATO ALLORIGINE UNA FASE LEGATA ALLORIGINE

13 Tipicità Il marchio DOP indica il luogo dorigine e viene conferito a quei prodotti nati e lavorati (dalla materia prima al prodotto finito) Il marchio IGP indica il luogo dorigine e viene conferito a quei prodotti lavorati in una particolare area geografica, le cui caratteristiche sono dovute a quello specifico ambiente e ai fattori naturali (caratteristiche geologiche, agronomiche e climatiche ) e di tradizione ( fattori umani: tradizionalità del processo produttivo ) che ne fanno parte Prodotti inimitabili con caratteristiche non riproducibili in altri luoghi

14 Prova dorigine I marchi DOP e IGP certificano lorigine del prodotto Legame storicoTracciabilità Presentazione di elementi che dimostrano lorigine storica del prodotto nella zona geografica delimitata. Un prodotto tipico è frutto della storia e delle tradizioni del luogo dorigine. E il processo che segue il prodotto da monte a valle della filiera; può essere definito come l'insieme delle informazioni sull'origine delle materie prime utilizzate, sul luogo di produzione, sulle tecniche di produzione seguite.

15 La tracciabilità risponde ad unesigenza del consumatore, che oltre al bisogno di sicurezza, vuole legare il prodotto alimentare ad un territorio, una cultura, una tradizione.

16 I prodotti DOP, IGP ed STG sono prodotti regolamentati da leggi italiane e comunitarie. Rispettano un severo Disciplinare di Produzione: documento contenente le prescrizioni alle quali tutti i produttori devono attenersi in modo tassativo. Sono accompagnati da una vera e propria certificazione di qualità in quanto i produttori sono sottoposti ad un controllo sistemico da parte di un organismo specificatamente autorizzato e abilitato (garanzia di sicurezza alimentare). Hanno un Consorzio di Tutela. Serietà

17 CONSORZIO DI TUTELA DEI PRODOTTI E un organismo composto da produttori e/o trasformatori avente come scopo : LA TUTELA LA PROMOZIONE DEL PRODOTTO LA VALORIZZAZIONE LNFORMAZIONE AL CONSUMATORE LA VIGILANZA SULLE PRODUZIONI

18 Chi è tutelato? IL PRODUTTORE viene tutelato nei confronti di eventuali imitazioni e concorrenza sleale. Ha la facoltà di vietare lutilizzo del nome a coloro che producono lo stesso prodotto al di fuori dellarea geografica definita e che non rispettano le regole. IL CONSUMATORE è tutelato contro qualsiasi contraffazione. Il consumatore sa di acquistare alimenti di qualità che devono rispettare determinati requisiti e che sono prodotti nel rispetto di precisi disciplinari. IL MONDO RURALE rappresentando lopportunità di ANCORARE, ACCRESCERE e SALVAGUARDARE il proprio valore aggiunto, specialmente in quelle zone montane ed isolate come alcune isole della penisola.

19 SPECIALITÀ TRADIZIONALE GARANTITA Il marchio STG sta ad indicare la valorizzazione di: - una composizione tradizionale del prodotto - un metodo di produzione tradizionale Tutela le denominazioni di prodotti non più legati al territorio MA Un prodotto STG può essere realizzato in qualsiasi nazione dellUnione Europea che hanno mantenuto una ricetta tradizionale che li distingue da altri prodotti simili Specificità e Tradizionalità

20 SPECIFICITÀ : l'elemento o linsieme di elementi che distinguono nettamente un prodotto agricolo alimentare da altri prodotti o alimenti analoghi appartenenti alla stessa categoria caratteristiche fisiche, chimiche e microbiologiche caratteristiche organolettiche metodo di produzione del prodotto TRADIZIONALITÀ: utilizzo di materie prime tradizionali composizione tradizionale metodo di produzione e/o di trasformazione

21 Mozzarella STG E DOP MOZZARELLA DI BUFALA CAMPANA MOZZARELLA STGDOP

22 DISCIPLINARE DI PRODUZIONE STG la descrizione del metodo di produzione ; gli elementi che permettono di valutare il carattere tradizionale; la descrizione delle caratteristiche fisiche, chimiche, microbiologiche e/o organolettiche relative alla sua specificità; i requisiti minimi e le procedure di controllo.

23 I nostri tesori Prodotti a base di carne DOP: Bresaola della Valtellina, Coppa piacentina, Pancetta piacentina, Prosciutto di Modena, Prosciutto di Parma, Salame Fielino, Prosciutto San Daniele, Salamini italiani alla Cacciatora, Salame di Brianza, Soppressata di Calabria, Capocollo di Calabria, Culatello di Zibello, Salsiccia di Calabria, ecc.

24 I nostri tesori Prodotti a base di carne IGP: Vitellone Bianco dellAppennino Centrale, Lardo di Colonnata, Mortadella Bologna, Prosciutto di Norcia, Speck dellAlto Adige, Cotechino di Modena, Zampone di Modena, ecc.

25 Formaggi DOP: Ricotta Romana, Pecorino Romano, Pecorino Toscano, Pecorino Siciliano, Caciocavallo Silano, Pecorino Sardo, Mozzarella di Bufala Campana, Gorgonzola, Asiago, Taleggio, Grana Padano, Parmigiano Reggiano, Caciocavallo Ragusano, Fiore Sardo, Toma Piemontese, Fontina, Provolone Valpadana ecc. IGP: Canestrato di Moliterno stagionato in fondaco. I nostri tesori

26 Ortofrutticoli e cereali DOP: Castagna di Monti Cimini, Fico bianco del cilento, Pomodoro S.Marzano, Marrone di San Zeno, Asparago Bianco di Cimadolmo, Basilico genovese, Patata di Bologna, Mela Val di Non, Mela Alto Adige, Ficodindia dellEtna, Pistacchio verde di Bronte, Oliva ascolana del Piceno, ecc. IGP: Pane casareccio di Genzano, Pane di Matera, Sedano bianco di Spelonga, Carciofo di Paestum, Castagna di Montella, Limone costa dAmalfi, Limone di Sorrento, Nocciola di Giffoni, Nocciola del Piemonte, Melannurca di Campania, Cappero di Pantelleria, Peperone di Carmagnola, Radicchio variegato di Castelfranco, Radicchio rosso di Treviso, Carota dellAltopiano del Fucino, Clementina del Golfo di Taranto, Lenticchia di Castelluccio di Norcia, Arancia rossa di Sicilia, Pomodoro di Pachino, ecc.

27 I nostri tesori Oli extravergine di olive (DOP): Monte Etna (Sicilia); Apruntino Pescarese (Abruzzo); Bruzio (Calabria); Canino (Lazio); Cartoceto (Marche); Chianti classico (Toscana); Cilento (Campania); Collina di Brindisi (Puglia); Garda (Lombardia, Veneto); Molise (Molise); Lucca (Toscana); Terra di Bari (Puglia); Terra di Siena (Toscana); Vulture (Basilicata),ecc.

28 I nostri tesori Prodotti STG: MozzarellaPizza Napoletana

29


Scaricare ppt "NATURALMENTE MADE IN ITALY DOP – IGP – STG. PRODOTTI TIPICI Con questo termine - cui si attribuisce un significato a valenza trasversale - si indicano:"

Presentazioni simili


Annunci Google