La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Come si mangiava… un tempo? Tea Vergani Associazione AMIQUA Progetto BIOBENESSERE EUNcommunity BIOBENESSERE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Come si mangiava… un tempo? Tea Vergani Associazione AMIQUA Progetto BIOBENESSERE EUNcommunity BIOBENESSERE."— Transcript della presentazione:

1 Come si mangiava… un tempo? Tea Vergani Associazione AMIQUA Progetto BIOBENESSERE EUNcommunity BIOBENESSERE

2 Materie coinvolgibili e tipi di scuole Italiano Storia Geografia Tecnologia e informatica Scienze Italiano Storia Scienze dellalimentazione TIC e Trattamento Testi Biologia Scienze Agrarie Economia Tecniche di gestione aziendale scuola superiore scuola media (ultime classi)

3 DOMANDE DI SCENARIO La nostra alimentazione è corretta? Quanto tempo dedichiamo alla tavola? Quali sono le malattie legate allalimentazione? Perché lobesità sta aumentando tra i giovani? Come rimanere in forma e in salute?

4 Obiettivi Conoscere le problematiche del settore Capire limportanza di una sana alimentazione Conoscere i modelli alimentari positivi Innescare cambiamenti di comportamenti Apprendere il lessico settoriale Dimostrare con un proprio progetto il percorso avviato Conoscere i prodotti di qualità e a filiera controllata Conoscere il metodo di produzione biologico

5 OBIETTIVI COLLATERALI e TRASVERSALI DEL PROGETTO Saper selezionare materiale utile, in rete e nei negozi Saper osservare la società e le modifiche dello stile di vita Saper formulare giuste domande, nel proprio diario alimentare e nelle interviste Imparare a individuare il tempo impiegato in attività sedentarie e dinamiche Accrescere la propria capacità di autoanalisi

6 STEP 1 : ANALISI e discussione Lo sviluppo tecnologico della società ha determinato una trasformazione dello stile di vita? I comportamenti individuali sono cambiati?

7 ANALISI CAMBIAMENTI rispetto al passato Provenienza dei cibi Frutta e verdura disponibili in ogni stagione Cibi diversi consumati (Quali erano i cibi dei nostri nonni? Dei nostri genitori? E quali sono i nostri?) Modalità di produzione e/o allevamento Analisi dei termini: FAME, APPETITO, SAZIETA

8 MAPPA CONCETTUALE Parole e Nomi nuovi del cibo e delle preparazioni (fast / slow food, cook & chill, alimenti a filiera controllata, presìdi alimentari) Ricette etniche Tecniche di produzione e trasformazione con metodo biologico, con metodo a lotta integrata (agricoltura e zootecnia) Marchi europei Filiera controllata Biodiversità

9 Attività realizzabili (a scelta) Fotografie di alimenti, riconoscimento Ricerca ricette Laboratorio di cucina Progettazione pubblicità: slogan e immagine Creazione presentazione in Power Point Presentazione finale, orale, del prodotto

10 Attività Analisi comparata dei dati dei diari alimentari Grafici di sintesi dei dati raccolti - tabelle Approfondimento dei termini Definizione decalogo del corretto comportamento alimentare

11 Attività Ricerca prodotti da fotografare Ricerca di ricette antiche ed etniche, trascrizione e preparazione database Ricerca di siti e selezione di quelli con atteggiamenti corretti verso il cibo

12 CRONOGRAMMA 1 ora: STUDIO piramide alimentare, principi nutritivi 1 ora: STUDIO metodi di produzione e trasformazione 3 ore: ORGANIZZAZIONE e divisione della classe in grupp : TENUTA DI DIARIO individuale alimentare 2 ore: INTERVISTE extra scuola (gruppo A) 2 ore: VISITE ad un supermercato e a un negozio, locale (gruppo B) 3 ore: RICERCA in Internet di materiali utili alla realizzazione del lavoro multimediale (gruppo C) 3 ore: CREAZIONE della presentazione in Power Point (tutti) 3 ore PRESENTAZIONE del lavoro di ciascun gruppo

13 Organizzazione dei gruppi gruppo RICERCATORI: raccolta informazioni e dati gruppo REDATTORI: progettazione stesura diari, interviste gruppo ANALISTI : impostazione e analisi dati gruppo CREATIVI: realizzazione manifesti, slogan, immagini

14 Prerequisiti studenti Internet Abilità nel navigare in rete Capacità di scaricare documenti e clip-art, immagini, fotografie Microsoft Word Aprire documenti Salvare documenti Stampare documenti Microsoft Excel Aprire - Salvare un foglio Inserire formule Inserire grafici Stampare Programma di ritocco fotografico Saper acquisire immagini da una digitale Saper modificare e ritagliare le immagini

15 COMPITI DEL DOCENTE presentazione del progetto al Consiglio di Classe e alla classe Analisi fattori di difficoltà e possibilità, rischi e opportunità Eventuali lezioni per il superamento delle difficoltà espresse distribuzione degli incarichi pianificazione dei compiti definizione dei tempi stima del tempo complessivo

16 Abilità Creare e formattare documenti Intervenire graficamente sui testi Inserire immagini, grafici, ecc. Usare gli stili Creare loghi Revisionare ed editare testi Inserire dati, formule e grafici Apprendimento delle tecniche di comunicazione efficace

17 Risorse tecnologiche necessarie Accesso internet Laboratorio informatico Microsoft Word, PowerPoint Programma di ritocco fotografico

18 Valutazione Verranno valutati tramite tabelle e questionari : Prodotto Tempi Risultati Comportamenti individuali Capacità di lavorare in gruppo Soddisfazione

19 Tabella di valutazione immagine del prodotto 1Il logo è originale e interessante1234 2La composizione è equilibrata1234 3Il messaggio è chiaro1234 4Il messaggio è facilmente memorizzabile 1234 Totale punteggio

20 Valutazione contenuti 4 – Ottimo. Copre largomento in profondità con dettagli ed esempi. 3 – Buono. Include una conoscenza essenziale sullargomento. 2 – Sufficiente. Include informazioni essenziali sullargomento ma ci sono 1- 2 errori gravi. 1 – Insufficiente Il contenuto è minimo e/o ci sono molti errori gravi.

21 Valutazione Organizzazione materiali 4. OTTIMO. Il contenuto è ben organizzato con l uso dei titoli o degli elenchi puntati 3. BUONO Uso dei titoli o degli elenchi puntati per organizzare, ma l organizzazione generale degli argomenti è difettosa 2. SUFFICIENTE Il contenuto è organizzato logicamente, solo in parte. 1. INSUFFICIENTE Non c è una struttura organizzativa logica e chiara

22 Valutazione DOCUMENTAZIONE 4. OTTIMO. Informazioni sulle fonti per tutti i grafici, fatti e citazioni. Tutto documentato nel formato desiderato. 3. BUONO Informazioni sulle fonti per tutti i grafici, fatti e citazioni. La maggior parte documentata nel formato desiderato. 2. SUFFICIENTE Informazioni sulle fonti per tutti I grafici, fatti e citazioni, ma non documentati nel formato desiderato. 1. INSUFFICIENTE Poca o nessuna informazione sulle fonti.

23 Valutazione LINGUAGGIO 4. OTTIMO. Nessun errore grammaticale o ortografico 3. BUONO Da 1 a 3 errori ortografici e/o errori grammaticali 2. SUFFICIENTE 4 errori ortografici e/o errori grammaticali 1. INSUFFICIENTE Pi ù di 4 errori ortografici e/o errori

24 valutazione ASPETTO GRAFICO 4. OTTIMO uso di caratteri, colori, grafica, effetti, ecc. per migliorare la presentazione. 3. BUONO uso di caratteri, colori, grafica, effetti, ecc. per migliorare la presentazione. 2. SUFFICIENTE Uso di caratteri, colori, grafica, effetti, ecc., ma occasionalmente distolgono dal contenuto della presentazione. 1. INSUFFICIENTE Uso di caratteri, colori, grafica, effetti, ecc., ma spesso distolgono dal contenuto della presentazione.

25 Valutazione PRESENTAZIONE ORALE 4. OTTIMO Ben narrato con discorso scorrevole; mantiene alta l attenzione. 3. BUONO Narrato con discorso abbastanza scorrevole, tiene alta l attenzione dell ascoltatore per la maggior parte del tempo 2. SUFFICIENTE Discorso non scorrevole, ma capace di mantenere l interesse per la maggior parte del tempo. 1. INSUFFICIENTE Discorso non scorrevole, perde l attenzione dell ascoltatore

26 ORIGINALITA 4. OTTIMO Il prodotto contiene molto pensiero originale. Le idee sono inventive e creative. 3. BUONO Il prodotto mostra qualche pensiero originale. Il lavoro mostra nuove idee e intuizioni. 2. SUFFICIENTE Uso delle idee degli altri (citandone il contributo), ma c è qualche prova di pensiero originale. 1. INSUFFICIENTE Uso delle idee degli altri senza citare il loro contributo.

27 VALUTAZIONE comportamenti 4. OTTIMO Il carico di lavoro è stato diviso e condiviso egualmente da tutti i componenti del gruppo. 3. BUONO Il carico di lavoro è diviso e condiviso egualmente da tutti i componenti del gruppo, sebbene i carichi variano da persona a persona. 2. SUFFICIENTE Il carico di lavoro è stato diviso, ma una persona nel gruppo non ha fatto la sua parte. 1. INSUFFICIENTE Il carico di lavoro non è stato diviso o pi ù di una persona nel gruppo non ha fatto la sua parte.

28 Valori delle risposte 1 = Non soddisfa i criteri di valutazione 2 = Soddisfa alcuni dei criteri di valutazione 3 = Soddisfa la maggior parte dei criteri di valutazione 4 = Soddisfa tutti i criteri di valutazione


Scaricare ppt "Come si mangiava… un tempo? Tea Vergani Associazione AMIQUA Progetto BIOBENESSERE EUNcommunity BIOBENESSERE."

Presentazioni simili


Annunci Google