La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lobiettivo è la CREAZIONE di un DATABASE necessario per la gestione dei prestiti di una BIBLIOTECA PERSONALE. Il primo passo da compiere consiste nellindividuare.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lobiettivo è la CREAZIONE di un DATABASE necessario per la gestione dei prestiti di una BIBLIOTECA PERSONALE. Il primo passo da compiere consiste nellindividuare."— Transcript della presentazione:

1 Lobiettivo è la CREAZIONE di un DATABASE necessario per la gestione dei prestiti di una BIBLIOTECA PERSONALE. Il primo passo da compiere consiste nellindividuare le ENTITA esistenti: AMICI LIBRI PRESTITI Successivamente è necessario stabilire le RELAZIONI esistenti attraverso il seguente SCHEMA ENTITA-RELAZIONI: 1 1° ESERCIZIO

2 AMICI LIBRI PRESTITI N:N 1:N 2 AD UN AMICO POSSIAMO PRESTARE N LIBRI UN LIBRO PUO ESSERE PRESTATO AD N AMICI E IN DATE DIFFERENTI AD UN AMICO POSSIAMO PRESTARE N LIBRI UN LIBRO PUO ESSERE PRESTATO AD N AMICI E IN DATE DIFFERENTI

3 3 TABELLA AMICI NOME CAMPOTIPO CAMPO DIMENSIONEVINCOLINOTE ID AMICONUMERICOINTERO LUNGO PRIMARY KEY SOPRANNOME AMICO TESTO20NOT NULL TABELLA LIBRI NOME CAMPO TIPO CAMPO DIMENSIONEVINCOLINOTE ID LIBRONUMERICOINTERO LUNGO PRIMARY KEY TITOLOTESTO30NOT NULL DEFINIZIONE CARATTERISCHE DEGLI ATTRIBUTI

4 4 TABELLA PRESTITI NOME CAMPOTIPO CAMPO DIMENSION E VINCOLINOTE ID PRESTITONUMERICOINTERO LUNGO PRIMARY KEY FKAMICO PRESTITO NUMERICOINTERO LUNGO FOREIGN KEY LINK ALLA TABELLA AMICI FKLIBRO PRESTITO NUMERICOINTERO LUNGO FOREIGN KEY LINK ALLA TABELLA LIBRI DATA INIZIO PRESTITO DATANOT NULL DATA PRESUNTA RESTITUZIONE DATA

5 5 TABELLA AMICI ID AMICOSOPRANNOME 1SILVIA LA VOLPE 2ANDREA IL BASSO 3 ANNA LA VIP 4FRANCESCA LA BIONDA ISTANZA TABELLARE

6 6 TABELLA LIBRI ID LIBROTITOLO 1IL FU MATTIA PASCAL 2AMLETO 3LETTERA AD UN BAMBINO MAI NATO 4I LOVE SHOPPING

7 7 ID PRESTITO AMICOLIBRODATA INIZIO PRESTITO DATA PRESUNTA RESTITUZIONE 11315/12/201001/04/ /02/201110/06/ /01/ /12/201024/04/2011 TABELLA PRESTITI

8 8 LUNICO ATTRIBUTO CHE PUO AMMETTERE VALORI NULLI E LA DATA PRESUNTA DI RESTITUZIONE IN QUANTO E POSSIBILE CHE PER ALCUNI LIBRI NON SIA STATA FISSATA UNA DATA DI RESTITUZIONE. NON E POSSIBILE ACCETTARE VALORI NULLI SUGLI ATTRIBUTI TITOLO E SOPRANNOME IN QUANTO E STRETTAMENTE NECESSARIO SAPERE QUALE LIBRO E STATO PRESTATO E SOPRATTUTTO A CHI E STATO PRESTATO. INDIVIDUAZIONE VALORI NULLI

9 9 2° ESERCIZIO CHIAVI PRIMARIE E VINCOLI DI INTEGRITA Nella tabella PAZIENTI: Primary key è lattributo COD Nella tabella REPARTI: Primary key è lattributo COD Foreign Key è lattributo Primario (link alla tabella MEDICI) Nella tabelle MEDICI: Primary key è lattributo MATR Foreign Key è lattributo REPARTO (link alla tabella REPARTI) Nella tabella RICOVERI: Primary key è lattributo INIZIO Foreign Key è lattributo PAZIENTE (link alla tabella PAZIENTI; lattributo REPARTO (link alla tabella REPARTI) VALORI NULLI Lattributo che potrebbe assumere valore nullo è FINE nella relazione RICOVERI: nel momento in cui viene ricoverato un paziente viene annotata la data di inizio, ma non risulta essere strettamente necessario annotare quella di fine.


Scaricare ppt "Lobiettivo è la CREAZIONE di un DATABASE necessario per la gestione dei prestiti di una BIBLIOTECA PERSONALE. Il primo passo da compiere consiste nellindividuare."

Presentazioni simili


Annunci Google