La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La Psoriasi del piede: presidi terapeutici non farmacologici Dott.ssa Stefania Motta Università degli Studi di Milano Istituto Clinico Humanitas

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La Psoriasi del piede: presidi terapeutici non farmacologici Dott.ssa Stefania Motta Università degli Studi di Milano Istituto Clinico Humanitas"— Transcript della presentazione:

1 La Psoriasi del piede: presidi terapeutici non farmacologici Dott.ssa Stefania Motta Università degli Studi di Milano Istituto Clinico Humanitas

2 I principi di trattamento nella psoriasi del piede I Lavaggi Lazione riducente Lazione cheratolitica Gli Ammorbidenti

3 I Lavaggi nella psoriasi del piede

4 I Lavaggi nella psoriasi del piede Maggior Penetrazione Rigonfiamento lamelle Stress irritativo Peggioramento

5 I Lavaggi nella psoriasi del piede Lavaggi frequenti Strofinamento Momento negativo

6 Utilizzo di crema da lavaggio (base lavante) Prive di Sodio Lauril Solfati Non schiumogene Non irritanti Ricche di grassi emollienti I Lavaggi nella psoriasi del piede

7 Cosa fare nei Casi gravi

8 1.Sospensione dei lavaggi tradizionali 2.Proposte : Lavaggio a secco x strofinatura con soluzione acquosa di Permanganato di Potassio KMnO 4 250mg / litro dacqua I Lavaggi nella psoriasi del piede

9 1.Sospensione dei lavaggi tradizionali 2.Proposte : Lavaggio a secco x strofinatura con soluzione acquosa di Benzalconio Cloruro Es: Disintyl – Zeta Farmaceutici I Lavaggi nella psoriasi del piede

10 Preferire la doccia al bagno · Utilizzare una crema da lavaggio priva di lauril solfato al posto del comune detergente · Asciugare con accuratezza · Applicare lUnguento Emolliente I Lavaggi nella psoriasi del piede

11 I principi di trattamento nella psoriasi plantare I Lavaggi Lazione cheratolitica Lazione riducente Gli Ammorbidenti

12 Le sostanze cheratolitiche sono sostanze decappanti che provocano il distacco dello Strato Corneo Acido Salicilico Acido Glicolico Acido Lattico Zolfo Urea

13 Le ipercheratosi reattive Placca callosa Tiloma Heloma Le ipercheratosi nella psoriasi Dorsale Plantare

14 Cheratinizzazione eccessiva : cute più spessa cute più rigida cute più scura Ipercheratosi : processo di difesa Sfregamento pressione appoggio Cheratinizzazione sbagliata : cute più spessa/sottile cute più rigida cute più scura/bianca Ipercheratosi : errore di crescita Predisposizione Infiammazione Le ipercheratosi reattiveLe ipercheratosi nella psoriasi

15 La Cheratolisi Separazione e perdita dello strato corneo dallepidermide Gli agenti cheratolitici inducono distacco dei corneociti dallo strato corneo superficiale riducono ladesione dei corneociti e quindi riducono lo spessore dello strato corneo Corneociti con legami idrogeno Corneociti: gli O degli acidi si legano agli H dei corneociti provocandone il distacco

16 Le sostanze cheratolitiche per il trattamento della psoriasi Acido Salicilico Zolfo

17 Concentrazioni basse No irritazione Acido salicilico + Zolfo Concentrazioni alte Azione irritativa

18 I principi di trattamento nella psoriasi plantare Crema consigliata : Acido salicilico 2% Zolfo colloidale 2% In crema evanescente senza vaselina

19 I principi di trattamento nella psoriasi plantare I Lavaggi Lazione cheratolitica Lazione riducente Gli Ammorbidenti

20 Le sostanze riducenti naturali Effetto Antiproliferativo sullepidermide attraverso la soppressione della sintesi del DNA e conseguente riduzione dellattività mitotica Catrame Minerale - Coal Tar Ittiolo Solfonato Zolfo UV Ditranolo o Antralina

21 Coal Tar - Catrame Minerale E prodotto dai gas della distillazione del carbone alle temperature di °C. I gas condensati formano un composto liquido denso, scuro e dallodore caratteristico. Le sostanze riducenti naturali

22 Coal Tar - Catrame Minerale E una miscela di migliaia di composti organici, tra i quali idrocarburi aromatici policiclici (PAH) fenoli basi azotate Le sostanze riducenti naturali

23 Crema al Coal Tar coal tar 4% ( senza conservanti - senza profumazione ) Le sostanze riducenti naturali

24 Ittiolo Solfonato Deriva dalle rocce sedimentarie del periodo Mesozoico, formatesi 200 milioni di anni fa, attraverso la degradazione batterica anaerobica di microrganismi marini, soprattutto piante. Paleoecologia 99, , 1992 Le sostanze riducenti naturali

25 Ittiolo Solfonato In alcune regioni (sud della Francia, Tirolo) è rimasto incorporato alla biomassa organica anche lo zolfo Contenuto di zolfo : % Le sostanze riducenti naturali

26 Ittiolo Solfonato vs Catrame Minerale Ittiolo Solfonato prodotto naturale ricco in zolfo solubile in acqua alta purezza non carcinogenico non mutagenico non fotoattivo Catrame Minerale prodotto naturale povero in zolfo insolubile in acqua presenza di PAH fotoattivo Le sostanze riducenti naturali

27 Ittiolo Solfonato azione riducente azione antinfiammatoria azione antipruriginosa non danni cutanei non rebound alla sospensione non tachifilassi può essere usato destate uso cosmetico Le sostanze riducenti naturali

28 Ittiolo Solfonato Crema allIttiolo Solfonato 10% Indicazioni: Nella psoriasi del piede Nelle forme disidrosiche Le sostanze riducenti naturali

29 I principi di trattamento nella psoriasi plantare I Lavaggi Lazione cheratolitica Lazione riducente Lazione ammorbidente

30 NO creme idratanti NO creme emollienti SI unguenti emollienti

31 Gli emollienti ammorbidiscono transitoriamente lo strato corneo e vanno utilizzati con i cheratolitici

32 ridurre la perdita dacqua e lo stress ossidativo con unguento emolliente unguento ai PoliEtilenGlicoli ( PEG) unguento traspirante, non occlusivo unguento idrosolubile, non grasso Lazione ammorbidente

33 Proposta di trattamento Counselling sui lavaggi Riducenti / Decapanti alla sera Unguenti emollienti la mattina

34 I Riducenti Naturali RiducenteQuando si applica Dove si applica LlimitazioniAssociazione positiva Crema solfosalicilica La seraOvunquenessunaEsposizione al sole Crema allittiolo solfonato La seraovunquenessunaEsposizione al sole Crema al Catrame Minerale La seraAl corpo, non al capillizio e parti delicate Non esposizione a luce solare o lampade UV

35 Proposta di Trattamento Riducente + Decapante seraCrema solfosalicilica Crema al catrame minerale Crema allittiolo solfonato mattinoDoccia con crema da lavaggio dopo il lavaggio Unguento emolliente

36 Proposta di Trattamento Doppio Riducente seraCrema al catrame minerale Crema allittiolo solfonato mattinoDoccia con crema da lavaggio dopo il lavaggio Crema solfosalicilica

37

38 I principi di trattamento NellOnicopatia psoriasica 1. Impiego di riducenti naturali 2. Esposizione al sole e raggi UV 3. Detersione con crema lavante 4. Fresatura a limetta 5. Fresatura con micromotore a turbina 6. Mascheramento con smalto colorato 7. Mascheramento con lamina in resina

39 Due prodotti naturali indispensabili in Podologia con azione riducente – desquamante - antimicrobica lo Zolfo lAcido Salicilico

40 Zolfo Colloidale: particelle da 100 a 1000 volte più piccole dello zolfo precipitato dispersione cutanea uniforme concentrazione inferiore per pari attività

41 Acido Salicilico: beta idrossi acido ad azione - a concentrazione del 2 % svolge azione cheratoplastica - sinergismo con lo zolfo

42 Crema Solfo Salicilica zolfo colloidale 2% acido salicilico 2% senza : conservanti profumi vaselina

43 La crema solfosalicilica Emulsione non unta, evanescente per il controllo dell Onicopatia psoriasica

44 La Fresatura + Crema Solfosalicilica - Buon mantenimento dei risultati ottenuti -Allungamento degli intervalli tra una fresatura e laltra -Buona compliance del paziente

45 La Fresatura: perchè Ridurre la lamina ispessita Indossare le scarpe senza dolore, senza rompere le calze Ottenere una migliore qualità di vita Predisporre e facilitare lassorbimento della terapia topica Per ottimizzare il trattamento

46 La Fresatura : Protocollo Esame obiettivo Disinfezione sol. acquosa benzalconio cloruro Riduzione iniziale con un tronchese Fresatura no calore no dolore

47 Fresatura planare con micromotore alternativo

48

49

50 La Fresatura : il mantenimento applicare crema solfosalicilica »una volta al gg »la sera »poca quantità e molto massaggio Nuova seduta 6 /8 settimane o al bisogno

51 Mascheramento con smalto colorato

52 Mascheramento con lamina in resina

53


Scaricare ppt "La Psoriasi del piede: presidi terapeutici non farmacologici Dott.ssa Stefania Motta Università degli Studi di Milano Istituto Clinico Humanitas"

Presentazioni simili


Annunci Google