La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il contributo della III C Il nostro contributo alla commemorazione di quellevento tragico ed incomprensibile dello sterminio del popolo ebraico da parte.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il contributo della III C Il nostro contributo alla commemorazione di quellevento tragico ed incomprensibile dello sterminio del popolo ebraico da parte."— Transcript della presentazione:

1

2 Il contributo della III C Il nostro contributo alla commemorazione di quellevento tragico ed incomprensibile dello sterminio del popolo ebraico da parte dei nazisti tedeschi avvenuto soltanto poco più di sessantanni fa, prende spunto da un documento storico quale la legislazione razziale antisemita varata ed entrata in vigore nellItalia fascista del 1938 e pubblicata, in parte, nella prima pagina del principale quotidiano italiano dellepoca.

3 MILANO – VENERDI, 11 NOVEMBRE 1938

4 Gli appartenenti alla razza ebraica: Art.8: Agli effetti di legge: È di razza ebraica colui che è nato da genitori entrambi di razza ebraica. È considerato di razza ebraica colui che è nato da genitori di cui uno è di razza ebraica e laltro di nazionalità straniera. È considerato di razza ebraica colui che è nato da madre di razza ebraica, qualora sia ignoto il padre. Art.9: Lappartenenza alla razza ebraica deve essere denunziata e annotata nei registri dello stato civile e della popolazione.

5 Larticolo 9 ci fa vedere come lappartenenza alla razza ebraica andava denunciata allautorità civile la quale la registrava puntualmente negli appositi registri. Questo ci porta a fare la triste riflessione sul contributo apportato dal regime fascista italiano allo sterminio degli ebrei: Infatti, senza laiuto dei fascisti e i censimenti degli ebrei da loro predisposti, il compito dei tedeschi sarebbe stato molto più difficile.

6 Art.10: I cittadini italiani di razza ebraica non possono : a) Prestare servizio militare in pace e in guerra. b) Essere proprietari o gestori a qualsiasi titolo di aziende di qualunque natura né avere di dette aziende la direzione, né assumervi comunque lufficio di amministrazione o di sindaco. c) Essere proprietari di terreni. d) Essere proprietari di fabbricati urbani.

7 LA TUTELA DELLA SCUOLA Art.3: Alle scuole di ogni ordine e grado, pubbliche o private, frequentate da alunni italiani, non possono essere iscritti alunni di razza ebraica. È tuttavia consentita l iscrizione agli alunni di razza ebraica che professino la religione cattolica nelle scuole elementari e medie dipendenti dalla autorità ecclesiastiche. Art.4: Nelle scuole e negli istituti di istruzione media frequentati da alunni italiani è vietata la adozione di libri di testo di autori di razza ebraica. Il divieto si estende anche ai libri che siano frutto della collaborazione di più autori, uno dei quali sia di razza ebraica; nonché alle opere che siano commentate da persone di razza ebraica.

8 Le disposizioni a tutela della scuola (art 3 e 4) ci mostrano la discriminazione a cui furono sottoposti i bambini ebrei che non potevano più frequentare le scuole pubbliche e, indirettamente, lirregimentazione della cultura operata dal regime fascista: cera il libro di testo scolastico, rigidamente controllato, e non i libri: bisognava infatti esaltare i valori propagandati dal fascismo quali quello della virilità, della razza, del bellicismo, della conquista, dellespansione imperialista.

9 Provvedimenti relativi ai matrimoni: Art.1: Il matrimonio del cittadino di razza ariana con persona appartenente ad altra razza è proibito. Il matrimonio celebrato in contrasto con tale divieto è nullo.


Scaricare ppt "Il contributo della III C Il nostro contributo alla commemorazione di quellevento tragico ed incomprensibile dello sterminio del popolo ebraico da parte."

Presentazioni simili


Annunci Google