La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Un progetto a cura di Rebecca Raponi e Gianpiero Latorre.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Un progetto a cura di Rebecca Raponi e Gianpiero Latorre."— Transcript della presentazione:

1 Un progetto a cura di Rebecca Raponi e Gianpiero Latorre

2 CREARE UN RIFERIMENTO PER LINFANZIA Il progetto nasce da molteplici necessità. La prima è quella di costruire un punto di riferimento per linfanzia di questa città, partendo dal presupposto che se manca una formazione mirata alle prime generazioni allora sarà impossibile anche solo pensare di parlare di futuro.

3 Dando per certo che la cultura è la nostra unica risposta allo stallo in cui ci stiamo trovando in questi anni difficilissimi, dobbiamo inevitabilmente cambiare prospettiva e inventare nuovi strumenti per rendere quella stessa cultura ciò che per ora comprendiamo solo concettualmente.

4 Una formazione intellettuale che doni agli uomini del futuro la possibilità di conoscere ciò che esiste, di affrontare la realtà e il mondo attraverso uno sguardo attento e critico, di poter esaminare il mondo reale attraverso strumenti adeguati e di poter scegliere senza superficialità o inconsapevolezza.

5 A questo concetto fondante si affianca la volontà forte di riscoprire la bellezza che caratterizza da sempre le nostre radici. La nostra identità è legata a doppio filo con essa a partire dai paesaggi straordinari e così diversi tra loro fino alle opere che i geni del nostro passato (e non solo) ci hanno lasciato in eredità.

6 Eredità che rischiamo di lasciar cadere nel nulla, attraverso la nuova cultura del mordi e fuggi, attraverso le grandi mostre che attraggono folle di visitatori che tornano a casa con unimpressione legata ad un istante e destinata a svanire nel nulla il giorno dopo;

7 e ancora attraverso la percezione che si ha nelle scuole della storia dellarte ormai sentita come materia noiosa, marginale e poco importante.

8 Oggetto fondamentale di questa proposta è di riportare quella bellezza in primo piano, riscoprendone i valori, le potenzialità e gli strumenti.

9 La tecnologia, le personalità e ciò che lepoca contemporanea ci può offrire sono a nostra disposizione per avvicinare e rendere comprensibile tutto quanto esiste e fa parte del famigerato mondo culturale, percepito invece sempre più lontano, impolverato e noioso.

10 È qui che si innesta lanima multidisciplinare del progetto: arte, architettura, musica, cinema, educazione al movimento ma anche fotografia, scenografia, lettura, teatro, scienza, raccontate attraverso parole, strumenti e spazi.

11 Lavorare sul territorio Innescare dei processi

12 Certo, questo si potrebbe strutturare e realizzare dovunque, ripetibile come un format, ma non si può lasciare al caso il fatto che tutto questo nasca a Matera.

13 La città trasuda identità e unicità; ci rammenta continuamente quellessi is ore ora tanto rispolverato;

14 ci insegna che si può essere un modello attraverso il poco;

15 ci ricorda costantemente che lo spreco e lo sfruttamento delle risorse non fanno che impoverire noi stessi;

16 ci riporta ogni istante alla mente le nostre origini e il passato ci strappa dal volto lespressione da turisti inebetiti dallabellezza;

17 ci narra che il senso di sopravvivenza ha reso possibile la realizzazione casuale di quel patrimonio che abbiamo la fortuna di avere dinnanzi agli occhi tutti i giorni;

18 ogni volta che gustiamo un piatto della tradizione comprendiamo davvero e finalmente che cosa vuol dire essere creativi, componendo qualcosa di straordinario con pochi, poveri elementi.

19 Perché questa città ha il potere di farci capire che quello che noi ricerchiamo con tanta fatica attraverso scritti, incontri, riflessioni, era nel passato chiaro, semplice: era il senso del riuscire a vivere, a sopravvivere.

20 Tenere lontane le malattie che portavano via il 50% dei bambini, avere una vita dignitosa, lavorare per portare avanti lesistenza.

21 Losservazione critica di questo retaggio condensa e ci restituisce gli strumenti per tradurne i principi in una chiave contemporanea e non in una visione nostalgica e retrograda del passato trasposto ai giorni nostri.

22 Interazione

23 Linterazione è un altro elemento chiave del progetto: la cultura è, secondo noi, unione e collaborazione; è stabilire connessioni e mettere insieme competenze, passioni, idee; funziona se non è unilaterale e autoriferita.

24 Per questo la proposta chiama a raccolta i contatti e le menti più interessanti che sia possibile coinvolgere provenienti da fuori ma anche presenti sul territorio, mettendo insieme più personalità, unite dallo stesso spirito, dalla stessa voglia, dagli stessi obiettivi.

25 In questo sogniamo delle istituzioni complici, altrettanto appassionate, sensibili al futuro dei propri cittadini di domani, che sappiano interpretare e sposare il fil rouge che lega tutta lidea.

26 IL COME Le aree tematiche

27 LABORATORI – INCONTRI – CONFERENZE – WORKSHOP AMBITI DI INTERESSE: ARTI FIGURATIVE E APPLICATE – ARCHITETTURA – ARTE CONTEMPORANEA. Questo contenitore di attività si occuperà di sviluppare ed accrescere linteresse e il senso dellarte innato in ognuno di noi; per non trascurarlo e trasferirlo nel futuro senso critico ed accompagnare i nostri piccoli dentro la sperimentazione di quanto è stato prodotto sul nostro territorio e nel mondo. Viene così proposto un percorso attraverso le figure fondanti della nostra storia artistica e attraverso la riproduzione fotografica e digitale delle opere e non soltanto quelle più famose. Grazie alle competenze coinvolte che condurranno laboratori e sperimentazioni, i piccoli fruitori potranno cimentarsi con varie proposte e ambiti artistici in un proficuo, reciproco confronto. Sezione fondamentale di questa area sarà rappresentata dalla scoperta del nostro territorio e patrimonio artistico in cui i bambini (in particolare quelli delle scuole elementari, i più propensi allascolto) saranno accompagnati nellanalisi e conoscenza di quanto presente nella loro città e dintorni. PERSONALITÁ COINVOLTE Alessandra Fassio – Docente di Storia dellarchitettura presso lUniversità di Cagliari Dario Carmentano - Artista

28 LABORATORI - STAGE DI FORMAZIONE, CONFERENZE, WORKSHOP. AMBITI DI INTERESSE: DANZA CONTEMPORANEA – ESPRESSIONE CORPOREA Il lavoro proposto in questa area risiede nella volontà di promuovere il movimento in quanto arte dellespressione umana. Leducazione al movimento non è altro che uno dei linguaggi possibili, un linguaggio universale che va al di là di qualsiasi differenza. Attraverso lespressione corporea contemporanea, si indaga il proprio movimento, si mettono a nudo le proprie paure, le proprie potenzialità, senza dover restare bloccati dentro i codici classici dei repertori del passato. Il lavoro proposto è mirato anche agli operatori del settore, che avranno lopportunità di arricchire le proprie conoscenze attraverso stage tematici. PERSONALITÁ COINVOLTE Chiara Ossicini – Coreografa e pedagogista Susanna Odevaine – Coreografa Palma Dominichiello – insegnante di educazione al movimento

29 PERSONALITÁ COINVOLTE Pippo Bianco – Direttore Telespazio, Matera Da definire LABORATORI – INCONTRI – WORKSHOP AMBITI DI INTERESSE: SCIENZE IN GENERE, ASTRONOMIA. La conoscenza del proprio microcosmo non può tralasciare una prima comprensione del tutto che ci circonda e che ci permette di esistere. La sezione scienza punta a creare le condizioni per scoprire ed analizzare il cosmo e i vari ambiti scientifici più in generale, cercando di renderli meno reconditi ed ostici rispetto alla comune percezione di essi. In questa sfera saranno predisposti laboratori che attraverso creatività e spunti proposti faciliteranno lapprendimento e forniranno gli strumenti per la sensibilizzazione alle risorse ancora disponibili. Saranno proposte inoltre delle finestre sulla fisica attraverso esperimenti ed osservazioni.

30 PERSONALITÁ COINVOLTE Da definire LABORATORI – CONFERENZE – INCONTRI – WORKSHOP AMBITI DI INTERESSE: USO DELLA TECNOLOGIA IN GENERE (COMPUTER, TABLET, NAVIGAZIONE WEB) La sfera della tecnologia è parte integrante della nostra vita ed è ormai luogo comune che i bambini dellera contemporanea riescano a farne un uso spontaneo. Chiedendosi quale sia davvero codesto uso, è nata lidea di inserire questa sezione che vuole proporre degli strumenti allimpiego intelligente e costruttivo della navigazione in rete e la scoperta dei confini e potenzialità che i dispositivi tecnologici posso avere nei confronti dei bambini. Lidea laboratoriale è quella di proporre degli spazi in cui dare dei suggerimenti al primo utilizzo di questi strumenti, costruendo un primo approccio che ne sviluppi la familiarità dimpiego necessaria agli usi futuri in ambito professionale e di studio.

31 PERSONALITÁ COINVOLTE da definire Personaggi comuni e di spicco in grado di narrare e tramandare storie legate alla città LABORATORI – INCONTRI – NARRAZIONI AMBITI DI INTERESSE: NARRAZIONE, STORIE COLLEGATE A PERIODI STORICI PARTICOLARI. In questa ricerca e riscoperta del bello, dellarte e di ciò che ci circonda, viene dedicata unarea tematica importante: quella delle radici da cui proveniamo e a cui apparteniamo. Per comprendere appieno sia il patrimonio artistico del territorio che le nostre origini è necessario anche guardare indietro e far capire ciò che è successo prima. Attraverso la narrazione delle storie tramandate, la riscoperta dei giochi che facevano i nostri nonni o le testimonianze dirette di un particolare periodo del passato, si vuole recuperare la memoria storica orale, altrimenti perduta per sempre.

32 PERSONALITÁ COINVOLTE Antonio Andrisani – Attore Rocco Papaleo – Attore Chiara Guidi – Societas Raffaello Sanzio Massimo Lanzetta – Regista, attore, performer LABORATORI – INCONTRI – COLLABORAZIONI – WORKSHOP AMBITI DI INTERESSE: AZIONE SCENICA, ESPRESSIONE CORPOREA, RAPPRESENTAZIONE TEATRALE, ACCENNI ALLA SCENOGRAFIA In questa immersione dentro la scoperta dellespressione umana, unarea tematica importante è dedicata al teatro visto da più punti di vista: da quello di strada ai laboratori creativi e di espressività, dai laboratori teatrali alla scoperta di ciò che sta dietro una rappresentazione. Per andare oltre la percezione del teatro da parte dei più piccoli, usualmente portati a conoscere i classici della nostra tradizione. Per iniziare a costruire una sensibilità critica sin dalle prime esperienze, consapevoli che più si conosce più si è in grado di scegliere.

33 PERSONALITÁ COINVOLTE Giovanni Sollima – violoncellista Luciana Paolicelli – pianista Da definire LABORATORI – INCONTRI – COLLABORAZIONI – WORKSHOP AMBITI DI INTERESSE: COMPOSIZIONE MUSICALE, ARMONIA, ASCOLTO. In una proposta interamente pensata per i bambini non si può pensare di eludere lespressione musicale. Puntando al coinvolgimento delle personalità che hanno le competenze e la passione per trasmettere lessenza e il valore della composizione e del corretto ascolto, si tenterà di instillare la voglia di scoprire, la curiosità di andare oltre leasy listening, sviluppando lamore per tutto ciò che non è più composto solo di parole.

34 PERSONALITÁ COINVOLTE Geo Coretti – regista Rocco Papaleo – Attore, regista Da definire LABORATORI – INCONTRI – COLLABORAZIONI – WORKSHOP AMBITI DI INTERESSE: RIPRESE VIDEO, MONTAGGIO, SCENEGGIATURA. Al di là dellinteresse indubbio che la proposta sostiene nei confronti dellespressione cinematografica, la città di Matera è di per sé interconnessa e strettamente legata a questa forma artistica. Pasolini per primo intuì, in anni ormai molto lontani, la presenza scenica, il pathos, la drammaticità ed ancora una volta la bellezza di questi luoghi. Partendo dalle suggestioni e dagli spunti trasmessi in prima battuta dai grandi maestri possiamo raccogliere i frutti per una lettura in chiave contemporanea di quello che le immagini possono dirci, attraverso la magia dellinquadratura, dei ritmi e dei tempi, per raccontare il mondo e le sue mille sfaccettature. Nel progetto è insita lidea che, se contiamo sulle competenze giuste, qualsiasi concetto può essere trasmesso ed estrinsecato ai bambini.

35 PERSONALITÁ COINVOLTE Stefano Benni – Scrittore, attore Alessandro Baricco - Scrittore LABORATORI – INCONTRI – COLLABORAZIONI – WORKSHOP AMBITI DI INTERESSE: LETTERATURA, SCRITTURA CREATIVA, READING. Area tematica autonoma e immensamente preziosa è rappresentata da quella dei libri, delle parole, degli autori che di questo vivono. Prima intenzione: far comprendere che la lettura è uninesauribile ed inestimabile bacino da cui attingere e che una volta compreso questo si diventa famelici di copertine, argomenti, stili, che attraverso la lettura ci si può emozionare, si può imparare, crescere, si può diventare individui più completi e consapevoli. Lidea è quella d creare uno spazio nello spazio un luogo di riferimento nel cuore della città in cui poter far nascere questa passione e dove trovare una varietà di risposte agli interesse più diffusi e necessari ad una crescita sana. Una sezione sarà dedicata ai libri in lingua (almeno inglese e francese) per accogliere anche i sempre più numerosi piccoli turisti visitatori.

36 Concept Rebecca Raponi e Gianpiero Latorre Contatti 377_ _


Scaricare ppt "Un progetto a cura di Rebecca Raponi e Gianpiero Latorre."

Presentazioni simili


Annunci Google