La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROGETTAZIONE 2012 (fondo 2011). COME PARTECIPARE Leggere: Il BANDO le Linee Guida emanate dalla Commissione Regionale di coordinamento della progettazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROGETTAZIONE 2012 (fondo 2011). COME PARTECIPARE Leggere: Il BANDO le Linee Guida emanate dalla Commissione Regionale di coordinamento della progettazione."— Transcript della presentazione:

1 PROGETTAZIONE 2012 (fondo 2011)

2 COME PARTECIPARE Leggere: Il BANDO le Linee Guida emanate dalla Commissione Regionale di coordinamento della progettazione sociale Emilia Romagna i criteri per la graduatoria

3 COME PARTECIPARE Aderisci al percorso Individua lambito tematico di interesse per la tua associazione e partecipa al primo incontro tematico per condividere una lettura dei problemi e le piste di lavoro possibili.

4 COME PARTECIPARE Lidea progettuale e il BANDO Le linee guida prevedono un BANDO A 2 SEZIONI: * Bando Tavoli tematici di Co-progettazione Questa sezione vuole principalmente promuovere la capacità del volontariato di essere in rete e fare sistema con gli altri attori sociali del territorio. * Bando di IDEE Attraverso questa sezione si vogliono sostenere lavvio e la sperimentazione di servizi innovativi.

5 Vecchie e nuove povertà Emarginazione estrema Innovazione, promozione e coesione sociale e territoriale BANDO di IDEE Relazione tra Bando di Idee e Tavoli tematici di coprogettazione TAVOLI TEMATICI DI COPROGETTAZIONE PROGETTAZIONE 2012 BANDO di IDEE Nella graduatoria +5 PUNTI se cè ottima integrazione con il Tavolo tematico di coprogettazione

6 Complessivamente la cifra messa a disposizione per questa tranche di PROGETTAZIONE è di euro così suddivisi: euro per la progettazione Bando di idee euro per i Tavoli tematici di co-progettazione FONDO A DISPOSIZIONE

7 OdV DESTINATARIE OdV DESTINATARIE (costituite coerenti 266/91, iscr. e non ai Registri) Bando Tavoli tematici di co-progettazione Bando di idee TutteRiservato a quelle di piccola dimensione (max 20 volontari) in forma singola o in rete

8 PARTNERSHIP Bando Tavoli tematici di co-progettazione Bando di idee Per tutti gli interventi, nella logica del rafforzamento delle reti territoriali, sono da prevedersi partnership, con una chiara identificazione dei vincoli riguardanti le: partnership operative partnership operative (soggetti che concorrono alla realizzazione delle azioni progettuali previste) partnership finanziarie partnership finanziarie (soggetti che concorrono con contributi economici diretti o con la messa a disposizione di risorse suscettibili di valutazione economica).

9 OBIETTIVI PRIORITARI Bando Tavoli tematici di co-progettazione Bando di idee Fare sistema tra i diversi attori sociali del territorio per intervenire in modo compatto sugli ambiti prioritari individuati; Rilanciare il ruolo politico e di advocacy del Volontariato; Promuovere la corresponsabilità e la partecipazione dei cittadini.

10 Per questa progettazione, la Co.Reg. (Fondazione, Volontariato, Co.Ge., CSV) ha definito gli ambiti tematici prioritari tenendo conto della programmazione territoriale e sentito il Comitato Paritetico Provinciale: Vecchie e nuove povertà Innovazione, promozione e coesione sociale e territoriale Emarginazione estrema AMBITI TEMATICI

11 Vecchie e nuove povertà (macro tema declinabile, prima di tutto, in termini di prosecuzione del progetto povertà regionale già attivato ed attualmente in fase di realizzazione nelle province e, a titolo esemplificativo, ma non esaustivo, in sottotitoli quali: anziani come risorsa e come destinatari, trasporto sociale, nuove vulnerabilità, housing sociale, ecc..) Innovazione, promozione e coesione sociale e territoriale (macro tema declinabile a titolo esemplificativo, ma non esaustivo, in sottotitoli come: promozione reti di comunità e reti territoriali, cittadinanza attiva, promozione del volontariato in particolare a livello giovanile, interlocuzione e valorizzazione del volontariato non istituzionalizzato, ecc..) Emarginazione estrema (macro tema declinabile a titolo esemplificativo, ma non esaustivo, in sottotitoli come: carceri, persone senza fissa dimora, tossicodipendenza, ecc..) AMBITI TEMATICI AMBITI TEMATICI (esempi)

12 PAROLE CHIAVE Bando Tavoli tematici di co-progettazione Bando di idee Rete, cooperazione, partecipazione, corresponsabilità, condivisione, concertazione, co-progettazione tra soggetti diversi, inclusione.

13 METODO PROGETTUALE Bando Tavoli tematici di co-progettazione Bando di idee I tavoli tematici di Co-progettazione riuniscono tutti i soggetti attivi nel Volontariato ed interessati ad intervenire in un determinata area tematica. La presentazione delle proposte ed idee progettuali avviene in incontri aperti dove vengono esaminate, discusse e valutate secondo principi di partecipazione e condivisione. Lintento è quello di evidenziare limpegno e il peso di ciascuna associazione nel progetto. Negli incontri successivi viene impostata larticolazione progettuale. Tale modalità, nella logica dellinclusione favorisce la responsabilizzazione dei vari soggetti che condividono e concertano ogni passaggio. Questa modalità si abbina ad un grande impegno di animazione territoriale e di supporto tecnico ma offre linnegabile vantaggio di favorire massima apertura alle reti progetto Liter progettuale si svilupperà in due fasi : A) In prima istanza vengono valutate le idee progettuali, attraverso formulari semplici che evidenziano gli aspetti salienti (bisogni, rete, obiettivi e azioni di massima, costo complessivo …). Si procede ad una prima valutazione di conformità e coerenza ai temi prioritari e al carattere di innovatività a cura di CSV e CPP B) Le idee approvate vengono trasformate in progetti: tramite un lavoro autonomo delle OdV tramite accompagnamento da parte del CSV tramite un lavoro congiunto CSV e OdV e sono sottoposte alla valutazione ex-ante a cura della commissione di valutazione che provvede a definire la graduatoria di accesso ai fondi.

14 Complessivamente la cifra disponibile per questa tranche di PROGETTAZIONE è di Limporto massimo, al netto del cofinanziamento, per i servizi a supporto di ogni progetto è: / * TAVOLI TEMATICI di COPROGETTAZIONE / / * BANDO di IDEE 5.000/ IMPORTI min & max

15 CO-FINANZIAMENTO Bando Tavoli tematici di co- progettazione Bando di idee almeno20% di co- finanziamento Ogni progetto deve prevedere una quota di almeno il 20% di co- finanziamento, nel cui computo posso essere considerati gli apporti in natura di eventuali partner finanziatori e/o il valore delle prestazioni volontarie effettuate. COFINANZIAMENTO: + Contributi economici + Contributi di beni e/o servizi + Valorizzazione impegno volontario IMPORTO RICHIESTO

16 SPESE AMMISSIBILI e NON (1) Bando Tavoli tematici di co-progettazione Bando di idee Non sono ammesse a finanziamento spese attinenti: acquisti di immobili attività di formazione e comunicazione non strettamente afferenti liniziativa progettuale proposta attività di consulenza relative alla predisposizione e presentazione del progetto attività di gestione ordinaria

17 SPESE AMMISSIBILI e NON (2) Bando Tavoli tematici di co-progettazione Bando di idee Sono ammesse a finanziamento con vincoli : acquisto di attrezzature (max 30% del costo progettuale) prestazioni onerose di professionisti inerenti attività indirette e accessorie rispetto agli obiettivi progettuali (max 10%) attività di studio e ricerca (max 20%)

18 SPESE AMMISSIBILI e NON (3) Bando Tavoli tematici di co-progettazione Bando di idee Ulteriori precisazioni: non ammissibili, lacquisto di servizi prestati da organizzazioni o da associati di organizzazioni di volontariato coinvolte nel progetto rimborsi spese ai volontari: è ammissibile il solo rimborso spese (autorizzato e documentato) per trasferte effettuate dagli associati degli enti ed organizzazioni di volontariato coinvolti nel progetto. è ammissibile ogni altra voce di spesa già prevista dal Co.ge Emilia Romagna relativamente al Progetto Regionale Povertà (si veda Piano di Ripartizione 2009)

19 Valutazione ex-ante Bando Tavoli tematici di Co-Progettazione Criteri di Valutazione: Capacità di fare sistema (Rete, raccordo con la progettazione locale) Struttura progettuale (coerenza interna e consistenza del progetto, azioni progettuali tese alla valorizzazione del ruolo politico e di advocacy del Volontariato) Promozione e Partecipazione (Azioni progettuali tese alla valorizzazione promozione della partecipazione dei cittadini, personale volontario coinvolto, sostegno finanziario pubblico e/o privato)

20 Valutazione ex-ante Bando di Idee Criteri di Valutazione: Capacità di fare sistema e innovazione (Rete, innovazione dei servizi o nell'affrontare nuovi bisogni, integrazione con "Bando co-progettazione ) Struttura progettuale (coerenza interna e consistenza del progetto, azioni progettuali tese alla valorizzazione del ruolo politico e di advocacy del Volontariato) Promozione e Partecipazione (Azioni progettuali tese alla valorizzazione promozione della partecipazione dei cittadini, personale volontario coinvolto, sostegno finanziario e/o pubblico e/o privato)

21 IL SUPPORTO del CSV sostegno mirato Affrontare lintero percorso progettuale con il sostegno mirato di VOLABO (costruzione della rete, individuazione dei problemi e realizzazione del formulario e del budget) per agevolare la costruzione della rete Realizzare il progetto in autonomia chiedendo informazioni e contatti per agevolare la costruzione della rete di partenariato. consulenza Realizzare in autonomia la progettazione chiedendo una consulenza

22 PRIMI INCONTRI TEMATICI Bando Idee & Bando Tavoli Tematici di Coprogettazione Primo appuntamento: 11 aprile 2012 Innovazione, promozione e coesione sociale e territoriale 16 aprile 2012 Vecchie e nuove povertà 18 aprile 2012 Emarginazione estrema c/o VOLABO dalle ore 18 alle ore 20.30

23 ITER PROGETTUALE per chi sceglie il percorso con VOLABO Bando Tavoli tematici di co-progettazione Bando di idee Consegna la SCHEDA IDEA quanto prima Partecipa al percorso per costruire il progetto: 3 tavoli tematici distinti, con un calendario di incontri, per sviluppare il progetto. Consegna la SCHEDA IDEA quanto prima Partecipa al Laboratorio formativo- consulenziale per costruire il progetto: * 20 aprile 2012 Come progettare * 4 maggio 2012 Costruire il budget 11 maggio 2012 Consegna del Formulario ridotto per il Primo Step di Valutazione 29 maggio 2012 Restituzione dei risultati della valutazione - 18 giugno 2012 Consegna Finale - (modulistica completa)

24 SCADENZE 30 giugno 2012 Presentazione progetti Co.Reg. per la valutazione ex ante: 30 giugno 2012 (per il tramite dei CSV che devono fare verifica ammissibilità formale e caricamento progetto tramite piattaforma) 10 settembre 2012 Chiusura iter valutazione ex-ante della Co.Reg: 10 settembre dicembre 2013 I progetti potranno quindi essere avviati dopo tale approvazione e andranno realizzati entro il 31 dicembre 2013

25 Modalità e tempi di presentazione del progetto a VOLABO VOLABO Presentare a VOLABO il progetto entro e non oltre il 18 GIUGNO 2011 completo della modulistica necessariamodulistica necessaria Come? Via posta: Via Scipione Dal Ferro, Bologna Via FAX: e SEMPRE via

26 VOLABO Via Scipione Dal Ferro, Bologna Tel Fax Laura Simona Daria


Scaricare ppt "PROGETTAZIONE 2012 (fondo 2011). COME PARTECIPARE Leggere: Il BANDO le Linee Guida emanate dalla Commissione Regionale di coordinamento della progettazione."

Presentazioni simili


Annunci Google