La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Progetto della classe 5B Eln-Tlc BOLZONARO FABRIZIO CUTRI STEFANO LA PERNA WILLIAM SARDO LORENZO MEMBRI DEL GRUPPO: COORDINATORE DEL PROGETTO FILIPPO GUASTELLA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Progetto della classe 5B Eln-Tlc BOLZONARO FABRIZIO CUTRI STEFANO LA PERNA WILLIAM SARDO LORENZO MEMBRI DEL GRUPPO: COORDINATORE DEL PROGETTO FILIPPO GUASTELLA."— Transcript della presentazione:

1 Progetto della classe 5B Eln-Tlc BOLZONARO FABRIZIO CUTRI STEFANO LA PERNA WILLIAM SARDO LORENZO MEMBRI DEL GRUPPO: COORDINATORE DEL PROGETTO FILIPPO GUASTELLA ITIS ETTORE MAJORANA GRUGLIASCO A.S 2007/08

2 Luomo può trasformare in energia le materie prime presenti in natura. Sfruttando sino ad oggi le risorse esauribili come il carbone,metano,uranio e in larga misura il petrolio ha alimentato le macchine e prodotto energia in quantità ma ha anche inquinato laria e dato via al riscaldamento globale. Oggi sfruttando le risorse rinnovabili come lacqua, il vento, lidrogeno e un energia illimitata il sole si cerca di inquinare di meno e soprattutto di avere energia pulita,inesauribile e illimitata.

3 Fonti non rinnovabili: Fonti rinnovabili: CARBONE METANO URANIO PETROLIO ENERGIA ACQUA VENTO IDROGENO SOLE

4 Lenergia solare è una fonte inesauribile proveniente dal sole. Sfruttando questa fonte con lausilio di pannelli solari si produce energia pulita a basso costo che converte la RADIAZIONE SOLARE in ENERGIA ELETTRICA RADIAZIONE SOLAREENERGIA ELETTRICA

5

6 Utilizzando un materiale fotosensibile come il SILICIO MONO CRISTALLINO utilizzato nella nostra abitazione, che reagisce allirradiamento solare e produce ENERGIA ELETTRICA per la casa. Inoltre esistono esiste il SILICIO AMORFO e SILICIO POLICRISTALLINO.

7 Una cella fotovoltaica esposta alla radiazione solare si comporta come un generatore di corrente che dipende fondamentalmente dallintensità della radiazione solare. COMPOSIZIONE:

8 I MODULI FOTOVOLTAICI FORMANO IL COSIDDETTO GENERATORE FOTOVOLTAICO, SONO MONTATI SU UNA STRUTTURA MECCANICA, IN GRADO DI SOSTENERLI, O INCORPORATI NEL TETTO INCORPORATI NEL TETTO

9 CARICO ELETTRICO POTENZA DI PICCO (Wp) POSSIBILITA DI COLLEGAMENTO ALLA RETE ELETTRICA IRRADIAMENTO ANNUO E LATITUDINE IMPIANTO SPECIFICHE ARTITETTONICHE DELLEDIFICIO SPECIFICHE ELETTRICHE DEL CARICO UTILIZZATORE

10 SISTEMA STAND ALONE: o accumulo, quando lunica fonte di energia utilizzata per alimentare una utenza isolata.STAND ALONE SISTEMA GRID CONNECTED: o connessi in RETE, quando lenergia prodotta con il sistema fotovoltaico viene immessa direttamente nella rete dellutente per effettuare lo scambio di energia elettrica con il proprio fornitore.GRID CONNECTED

11

12

13

14

15 . La recente adozione di innovative tecniche di produzione delle celle (superficie texturizzata con trattamento antiriflesso al nitruro di slicio) permette a questi moduli di ottenere, alla tensione di lavoro tipica di batteria (12,5V), un notevole aumento della corrente erogata (10-17%) rispetto i moduli tradizionali. Questa importante caratteristica rende i moduli HT particolarmente adatti in impianti con accumulatori. Costituiti da 36 celle ad alta efficienza da 62,5 x 62,5 mm in silicio monocristallino, questi moduli sono stati progettati per lavorare nelle più avverse condizioni ambientali e operative. I moduli hanno dato prova di lunga durata neltempo, con una vita media tipica di oltre 30 anni. MODULI FOTOVOLTAICI DI PICCOLE DIMENSIONI

16

17 Caratteristiche: Tensione di funzionamento 12 V Massima corrente del sistema fotovoltaici 10 A Massima corrente alle utenze 10 A Assorbimento 4 mA Tensione di fine carica 13,8 V Tensione di intervento LVD 10,0 V Tensione finale del ciclo di gassing 14,2 V Temperatura di funzionamento °C Dimensioni 120x80x42 mm Peso 180 g CIRUITO INTERNO

18 FUNZIONE : TENSIONE 12(V) CONTINUA TENSIONE ALTERNATA 220(V)

19

20 CARATTERISTICHE: ACCUMULATORE (12 (v) 7,2 Ah 2 LAMPADE A BASSO CONSUMO ENERGETICO CLASSE AA 220(V) (11WATT)

21

22

23

24 PERCHE SCEGLIERE UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO? SULLAMBIENTE

25 Per risparmiare sulla bolletta elettrica. Il calcolo del risparmio - Con questa produzione garantita' si arriva a contabilizzare il risparmio sulla bolletta e quindi l'importo della somma che verrà riconosciuta sotto forma di tariffa incentivante, ossia di rimborso spese di produzione. A questo risparmio si possono aggiungere I finanziamenti locali – Riduzione ulteriore, poi, nel caso in cui si possa approfittare di incentivi locali per l'installazione degli impianti e le La detrazione fiscale – Le tariffe incentivanti, invece non sono cumulabili con le detrazioni fiscali. Per i pannelli fotovoltaici l'agevolazione prevista è pari ad una detrazione dalle imposte del 36% della spesa in 10 rate annuali di pari importo. In questo modo, come si vede, ci vogliono da quasi 15 a oltre 20 anni per ammortizzare l'investimento.

26


Scaricare ppt "Progetto della classe 5B Eln-Tlc BOLZONARO FABRIZIO CUTRI STEFANO LA PERNA WILLIAM SARDO LORENZO MEMBRI DEL GRUPPO: COORDINATORE DEL PROGETTO FILIPPO GUASTELLA."

Presentazioni simili


Annunci Google