La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Ri-CICLARE..ri-UTILIZZARE..ri-NASCERE Per uno sviluppo sostenibile a misura d uomo Noi, ragazzi della II E, abbiamo aderito a questo progetto per affrontare.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Ri-CICLARE..ri-UTILIZZARE..ri-NASCERE Per uno sviluppo sostenibile a misura d uomo Noi, ragazzi della II E, abbiamo aderito a questo progetto per affrontare."— Transcript della presentazione:

1

2 Ri-CICLARE..ri-UTILIZZARE..ri-NASCERE Per uno sviluppo sostenibile a misura d uomo Noi, ragazzi della II E, abbiamo aderito a questo progetto per affrontare sia il tema del riciclaggio dei rifiuti sia quello della energia rinnovabile, due concetti molto importanti per la tutela dell ambiente in cui viviamo. Per acquisire maggiori conoscenze ci siamo avvalsi del prezioso aiuto dei nostri insegnanti e, in diversi casi, anche di quello dei nostri genitori. Ci siamo talmente appassionati che la conoscenza si è trasformata in creatività, siamo riusciti a procurarci il materiare per realizzare le varie e colorate opere che compongono il plastico della nostra città ideale.

3 Chiudere il cerchio: riciclare la plastica La plastica ha sicuramente rivoluzionato gli usi e i costumi dell ultimo secolo ma ha un grandissimo difetto: non è biodegradabile, gettata sconsideratamente sul terreno, peggio ancora, in mare o nei laghi vi rimane in eterno, creando gravi problemi di inquinamento. Negli ultimi anni il nostro Paese ha conquistato un posto ragguardevole in Europa nel campo del riciclaggio della plastica, operazione che presenta non pochi problemi. Infatti lindustria italiana ne riutilizza circa t all anno, ma è plastica tutta proveniente dagli scarti di lavorazioni industriali, cioè un materiale molto omogeneo. Molto più promettente è il riutilizzo dei vari tipi di plastica, presi però separatamente: se si tratta un solo polimero alla volta si possono riottenere plastiche dello stesso tipo. Il codice Unicode contempla lidentificazione numerica delle plastiche riciclabili, il numerino nel triangolo del simbolo di riciclo.

4 Obbiettivi: -Acquisire consapevolezza dellimportanza delle energie alternative, per rispettare lambiente e vivere meglio nel Futuro. -Sapere che la raccolta differenziata è molto importante per risolvere il problema dei rifiuti solidi urbani. -Imparare a collaborare significa confrontare e scambiare opinioni ma anche capire le esigenze. Fasi di lavoro: -Ricerca e acquisizione delle conoscenze attraverso luso di Internet e dei libri. -Ricerca dei materiali di riciclo per realizzare gli elementi del plastico attraverso un lavoro manuale. -Realizzazione degli edifici -Realizzazione della rete stradale e della piazza, Centro della nostra città ideale. Strumenti di lavoro: - Libri e manuali scolastici -pc e Internet -Materiali di riciclo -Documentari (GeoGeo e Superquark) -Macchina Fotografica Per uno sviluppo sostenibile a misura d uomo

5 Materiali: cartone uova pennarelli colori a cera Le auto a idrogeno sono dotate di un motore elettrico, costituito da un serbatoio speciale che contiene idrogeno liquido e da una cella a combustione. La cella a combustione funziona in modo analogo a una batteria, in quanto produce energia elettrica attraverso un processo elettro-chimico; essa consuma sostanze provenienti dall' esterno, quindi è in grado di funzionare senza interruzioni finché viene fornito combustibile (idrogeno) e ossidante. La cella ha un impatto ambientale quasi nullo perché scarica nell' aria solo vapore acqueo. Attualmente sono in circolazione i prototipi di varie marche, ma i problemi sono tanti: -le celle a combustione sono ancora troppo costose; -va garantita la sicurezza dell' idrogeno; -si deve creare ex novo la rete di distribuzione dell' idrogeno liquido su tutto il territorio. L' idrogeno è un gas leggero ed è l' elemento più abbondante sulla terra, ma è difficile trovarlo perché è molto volatile e non esistono giacimenti sotterranei; l' unico modo per ottenerlo è estrarlo dalle sostanze che lo contengono come l' acqua o il metallo.

6 Materiali: Stuzzicadenti Colla a caldo Ghiere di bottiglie di plastica Bicicletta La bicicletta rappresenta un mezzo di trasporto urbano ideale: ha gli stessi vantaggi del camminare (esercizio fisico, risparmio energetico, ecosostenibilità...) ma è più veloce. Per proteggere il pedone è però necessario che le città siano dotate di piste ciclabili. Per chi arriva da fuori città c'è il Bike Sharing cioè la possibilità di scendere da un mezzo pubblico e trovare lì una bicicletta, a basso costo di noleggio, che si può prendere per pedalare fino alla meta, dove si lascerà la bici nel parcheggio di arrivo.

7 materiali: Cannuccia Cannuccia Carta da Cucina Carta da Cucina Scatola profumo Scatola profumo Cartoncino Cartoncino Pinzatrice Pinzatrice Colla stick Colla stick

8 materiali: DAS Fogli di giornale Acrilici Carta colorata Colla stick Pinzatrice Gli alberi (dellimmagine a sinistra) sono stati realizzati utilizzando carta di giornale e come tronco la carta colorata. Per costruirli non ci vuole molto, basta piegare i fogli di giornale a forma di foglia (o come la chioma degli alberi), una volta fatto ciò si colorano i fogli di giornale e il tronco con i colori acrilici. Dopo aver colorato i vari componenti degli alberi si attaccano i fogli di giornale al tronco con la colla vinilica o con la pinzatrice. Per far stare in piedi l albero l abbiamo inserito dentro a dei tappi di bottiglia colorati (con pennarelli indelebili), al cui interno abbiamo messo del DAS. La foto a destra, invece, mostra degli alberi realizzati in un altro modo. Abbiamo usato la parte inferiore delle bottiglie per fare il tronco, e le striscioline di plastica, ritagliate dalla parte superiore delle bottiglie, per ricavare i rami. Le abbiamo colorate di verde, di conseguenza abbiamo attaccato i fiori ai rami con la pinzatrice e, come ultima cosa abbiamo messo dentro alla bottiglia un po di sabbia per simulare il colore del tronco. materiali: bottiglie di plastica pennarelli indelebili sabbia fiori di plastica Pinzatrice Colla stick

9 Materiali : Coltelli di plastica Colla L'energia eolica è un' energia alternativa ottenuta con lo sfruttamento delle correnti d'aria. Attualmente si trasforma l'energia del vento in energia elettrica esponendo al vento grandi eliche colllegate ad un aereomotore (generatore). Esistono due tipi di macchine eoliche: -generatori eolici a assi orizzontali,in cui il motore va orientato parallelemente alla direzione del vento; -generatori ad asse verticali che sono indipendenti dalla direzione del vento.

10 Materiali: Cartoncino Matita bianca Colla Con il termine pannello solare (o collettore) solare si intendono sistemi di differenti trasformazioni dell'energia solare sotto forma di radiazione elettromagnetica sfruttando lo scambio per irraggiamento : -Il pannello solare termico riscalda un fluido nell'ambito di un impianto di riscaldamento o produzione di acqua sanitaria -il pannello solare a concentrazione riscalda un fluido per generare con un turbo-alternatore energia elettrica -Il pannello solare ibrido, esempio di cogenerazione fotovoltaica con accoppiamento di un pannello solare termico e fotovoltaico Oggi più che mai è diventato di vitale importanza trovare nuove fonti di energia.

11 Materiali: Ovetti Kinder Vernice La raccolta differenziata è un sistema di raccolta di rifiuti solidi urbani, che prevede, per ogni tipologia di rifiuti, una prima selezione da parte dei cittadini. Perché fare la raccolta differenziata? Portare i rifiuti in discarica è: ANTIECONOMICO, perché molti dei materiali che buttiamo possono essere riutilizzabili o lavorati per ottenere nuove materie prime; POCO RISPETTOSO PER L' AMBIENTE, perché i rifiuti non separati, che finiscono in discarica producono, attraverso la loro decomposizione, biogas e liquami che, se non trattati correttamente, possono provocare danni all' ambiente, come l' inquinamento delle acque e dell' aria.

12 Materiali: Scatole medicine Pennarelli Colla

13 Materiali : Spugna come supporto Stuzzicadenti Cannucce Rotolo di cartone Fogli di alluminio Scatola di cartone La centrale solare a specchi ( specchi ustori) è una piattaforma coperta da migliaia di specchi disposti per file parallele su strutture fisse che seguono il moto della luce solare concentrandone i raggi su un lunghissimo tubo ricevitore, collocato lungo l' asse del fuoco. All' interno di questo tubo scorre un liquido che viene riscaldato a 290 o 550°c. Nell' edificio centrale, il fluido incandescente, porta l' acqua all' ebollizione e la trasforma in vapore. La pressione del vapore fa girare il gruppo turbine alternatore che produce elettricità, la quale viene distribuita.

14 Materiali: Cartone Colla a caldo Colla Pritt Cartoncini Colori acrilici Nastro carta

15 Materiali : Scatole di cartone Fili elettrici Filo di rame Acquerelli

16 Materiali : Cartone Fogli Matite e pennarelli Carta colorata Si definisce giardino verticale una parete coltivata con piante specifiche. Queste sono fatte radicare in compartimenti tra due stati di materiale fibroso ancorato alle pareti. Sono spesso realizzati in città, in particolare sulle superfici verticali degli edifici. Oltre ad essere elemento distintivo dell'architettura verde, la realizzazione di una parete verde porta con sé alcuni vantaggi, andando a costruire una seconda pelle degli edifici:miglioramento dell'isolamento termico e acustico (risparmio energetico) e contribuzione nella cattura di polveri sottili in ambiente urbano. Le piante che vengono coltivate sono suddivise in due categorie le microterme, ovvero, le piante che possono stare in ambiente tra i 15°e i 25° gradi.E le macroterme dove la temperatura varia dai 25° ai 35° gradi.

17 Materiali : Bottiglie di plastica Cannucce Cartoncino Terra Colori I Supertree risultano una perfetta fusione di natura, arte, ingegneria e tecnologia, essendo indispensabili per garantire alla struttura livelli energetici esclusivamente basati su fonti rinnovabili. Dove tradizionalmente troveremmo la chioma dellalbero, i Supertree ospitano pannelli fotovoltaici, collettori solari, condotti di ventilazione ed un serbatoio per la raccolta dellacqua piovana, che attraverso il nucleo interno, defluisce fino al bacino di raccolta sotterraneo, che a sua volta rimette lacqua nel sistema di irrigazione interno I fumi prodotti dalla combustione saranno indirizzati ai sistema di produzione elettrica ed allimpianto di climatizzazione. Lacqua raccolta dai serbatoi posti sulla sommità dei supertree e alla base delle cascata vetrata delle serre climatiche, verrà raccolta nel bacino sotterraneo per essere poi trattata e immessa nella rete dellirrigazione.

18 Materiali : Bottiglie di Plastica Accendino Colori acrilici Forbici I fiori sono stati realizzati con la plastica delle bottiglie. Abbiamo ritagliato un quadrato di lato circa 3\4 cm e per ogni lato abbiamo tagliato un triangolo di varie misure e dimensioni. In seguito abbiamo dato vita e bellezza ai nostri fiori colorandoli con i pennarelli indelebili. Infine, per conferire più naturalezza ai fiori, la prof.ssa La Delfa ha sfiorato i petali con la fiamma dellaccendino per farli divenire più arrotondati.

19 Materiali : Scatole Cartoncini Pennarelli Colla vinilica

20

21 Lesperienza di MyTown ci ha arricchito moto, insegnandoci a riciclare gli oggetti di tutti i giorni, trasformandoli in prodotti utili e creativi, ma soprattutto, ci ha aiutato a capire limportanza del riutilizzo della plastica e il valore del verde pubblico per rendere più bella, pulita e vivibile la nostra città ideale. Lesperienza di MyTown ci ha arricchito molto, insegnandoci a riciclare gli oggetti di tutti i giorni, trasformandoli in prodotti utili e creativi, ma soprattutto, ci ha aiutato a capire limportanza del riutilizzo della plastica e il valore del verde pubblico per rendere più bella, pulita e vivibile la nostra città ideale.


Scaricare ppt "Ri-CICLARE..ri-UTILIZZARE..ri-NASCERE Per uno sviluppo sostenibile a misura d uomo Noi, ragazzi della II E, abbiamo aderito a questo progetto per affrontare."

Presentazioni simili


Annunci Google