La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA 2010. Introduzione: Le presenti Linee guida disciplinano la realizzazione di misure di politica attiva, attraverso le.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA 2010. Introduzione: Le presenti Linee guida disciplinano la realizzazione di misure di politica attiva, attraverso le."— Transcript della presentazione:

1 AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA 2010

2 Introduzione: Le presenti Linee guida disciplinano la realizzazione di misure di politica attiva, attraverso le risorse del Fondo sociale europeo - FSE, per lattuazione dellaccordo siglato dal Governo e dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome del 12 febbraio 2009 e sostenere i lavoratori colpiti dalla crisi economica in atto destinatari di ammortizzatori sociali in deroga in CIG/CIGS e mobilità nel periodo 2009/2010.

3 Quadro sinottico degli istituti di sostegno al reddito in alcuni Paesi Europei Quadro sinottico degli istituti di sostegno al reddito in alcuni Paesi Europei ITALIA Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria (CIGO) Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria (CIGS) Indennità di Mobilità Cigs e Mobilità in deroga alla normativa ordinaria Indennità di disoccupazione Ordinaria Indennità di disoccupazione a requisiti ridotti FRANCIA Sistema dassicurazione contro la disoccupazione (Assurance chômaque) Regime di solidarietà (Régime de solidarité) REGNO UNITO Indennità di disoccupazione basata sui contributi (Contribution-based Jobseekers Allowence) Indennità di disoccupazione basata sul reddito (Incombe-based Jobseekrs Allowence). GERMANIA Indennità di disoccupazione I (Arbeitslosengeld I) Indennità di disoccupazione II (Arbeitslosengeld II) Sussidio sociale (Sozialgeld) SPAGNA Indennità di disoccupazione Sussidio di disoccupazione Rendita attiva di inserimento.

4 Umbria – Occupazione, forze di lavoro e disoccupazione e relative variazioni nei quattro trimestri del 2007 e 2008 e nei primi due del 2009 _____________________________________________ Fonte: Elaborazioni Regione Umbria - OML su dati ISTAT – RCFL

5 Aziende e lavoratori coinvolti nelle domande di CIG in deroga 160industrie dell'abbigliamento 19,7% 18,2% 8,6% 8,0% PG 76 TR 14 Altra sede256 4,3%1,7%

6 Caratteristiche dei lavoratori coinvolti nelle domande di CIG in deroga

7 Art. 2, comma 36 della legge 203/2008: prevede possano essere concessi trattamenti di sostegno al reddito in deroga alla vigente normativa, sulla base di accordi con le Regioni e le Province Autonome; Art. 19, della Legge 2/2009: stabilisce che le risorse finanziarie destinate agli ammortizzatori sociali in deroga alla vigente normativa, possano essere utilizzati con riferimento a tutte le tipologie di lavoro subordinato, compresi i contratti di apprendistato e di somministrazione Accordo Stato- Regioni e P.A. del 12 febbraio 2009: Definisce le modalità di accesso agli ammortizzatori sociali e le competenze degli enti locali in materia. DGR 1560 del 9 novembre 2009: Programma degli interventi per la gestione degli ammortizzatori sociali in deroga. Riferimenti normativi:

8 Cassa Integrazione in deroga CIG in deroga: imprese beneficiarie Aziende appartenenti a qualsiasi settore produttivo escluse dallutilizzo degli strumenti ordinari di sostegno al reddito. In particolare: – Aziende artigiane, a prescindere dal numero dei dipendenti. – Aziende industriali al di sotto dei 15 dipendenti subordinatamente allesaurimento degli strumenti ordinari. – Imprese cooperative – Aziende e associazioni del terziario e dei servizi – Aziende del commercio con meno di 50 dipendenti – Studi professionali

9 Destinatari Sono beneficiari del trattamento: TUTTI I LAVORATORI SUBORDINATI, a tempo indeterminato o determinato; gli APPRENDISTI; i LAVORATORI SOMMINISTRATI, i SOCI LAVORATORI SUBORDINATI DI COOPERATIVE; i LAVORATORI /le LAVORATRICI A DOMICILIO; i dipendenti da ENTI E AGENZIE DI FORMAZIONE. Accordo Regione Umbria- Parti Sociali

10 Requisiti Anzianità lavorativa aziendale di almeno 90 giornate presso lazienda che presenta la richiesta. Durata della prestazione il trattamento viene concesso un periodo di massimo individuale di n. 6 mesi (pari a pro capite per il tempo pieno).N.B. Per i lavoratori TD la durata della CIG non può andare oltre la scadenza del contratto. Per gli apprendisti la durata della CIG è limitata alla durata del rapporto (nel caso in cui lo stesso non sia trasformato)

11 Limporto della prestazione corrisponde all80% della retribuzione globale che sarebbe spettata per le ore di lavoro non prestate. Limiti massimi mensile per il 2010: I periodi in cui è percepita lintegrazione salariale sono coperti da contribuzione figurativa e, pertanto, sono utili per il diritto alla pensione * Come statuito dalla Circolare Inps n. 18 del 05/02/2010, si tratta di importi al netto della riduzione del 5,84% prevista dallart. 26 della L. 41/1986 in caso di retribuzione mensile superiore a ,86. Misura della prestazione (Importo netto) 1.010,57(Importo netto)*

12 Il lavoratore sospeso in CIG in deroga decade dal trattamento qualora: rifiuti di essere avviato ad un progetto individuale di inserimento nel mercato del lavoro, ovvero ad un corso di formazione o di riqualificazione o non lo frequenti regolarmente; non accetti l'offerta di un lavoro inquadrato in un livello retributivo non inferiore del 20 per cento rispetto a quello delle mansioni di provenienza; svolge, contemporaneamente, attività retribuita senza averla prima comunicata alla Struttura INPS territorialmente competente. CIRCOLARE INPS 15 FEBBRAIO 2007, N. 39 Cause di esclusione dal diritto:

13 Cig in deroga – flusso procedurale 1.CONSULTAZIONE SINDACALE 2. PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI CIG IN DEROGA 3. ISTRUTTORIA ED AUTORIZZAZIONE AL PAGAMENTO DELLA CASSA 4. PAGAMENTO DIRETTO AL LAVORATORE 5. ATTIVAZIONE DI MISURE DI POLITICA ATTIVA DEL LAVORO

14 Cig in deroga – Adempimenti dellimpresa: Richiesta esame congiunto tramite procedura telematica Acquisizione dichiarazione di immediata disponibilità (DID) su modello (SR105); Sottoscrizione verbale di esame congiunto della situazione aziendale; Richiesta in bollo da 14,62 di intervento della CIG o in carta semplice della mobilità in deroga; Provvedimento regionale di concessione Comunicazione impresa- Dpl- Inps (Mod. IG15 autorizzato).

15 Adempimenti impresa: Inviare allINPS entro il giorno 20 d INPS REGIONE UMBRIA Entro il giorno 20 di ogni mese, rendiconto delle ore di sospensione effettivamente realizzate richiesta di pagamento, con modello INPS SR 41; Entro 20 di ogni mese, tramite sistema SARE rendiconto ore di Sospensione effettuate e preventivo delle ore di ipotizzate.

16 Richiesta estensione CIG in deroga E possibile richiedere unestensione del trattamento di cassa integrazione guadagni in deroga di ulteriori mesi 6, pari ad ore 1038, fino al 31/12/2010, qualora lutilizzo della CIG già autorizzata con provvedimento regionale abbia esaurito per almeno un lavoratore il monte ore concesso (per 6 mesi 1038 ore). NB NB. Le richieste di estensione vanno presentate entro il g. 20 del mese successivo. ATTENZIONE: non è necessario effettuare nuovo esame congiunto, ma presentare apposita richiesta in bollo

17 CIG IN DEROGA Durata: Max 6 mesi (1038 ore anche non consecutive) nellarco del 2010 Indennità lavoratore: sostegno al reddito pari 80% retribuzione(con massimali definiti da INPS), finanziato per il 30% con FSE Che fare per ottenerlautilizzoAl termine: Lavoratore:DID preventiva presso lazienda su SR105 Lavoratore: percepisce indennità ed è obbligato a politica attiva offerta da CPI /Soggetto attuatore 1. Rientro al lavoro ( o eventuale nuova CIG per anno successivo) Azienda:domanda di esame congiunto e di autorizzazione a Regione Umbria Azienda: invia rendiconto mensile ore non lavorate dal singolo lavoratore e richiesta pagamento diretto a INPS (SR41) e preventivo/consutivo a regione Umbria 2. Cessazione del rapporto di lavoro: 2.1 Disoccupazione ordinaria o a requisiti ridotti 2.2. (se non prevista 2.1) Mobilità in deroga

18 MOBILITA IN DEROGA Durata: 6 mesi consecutivi Indennità lavoratore: sostegno al reddito pari 80% retribuzione, finanziato per il 30% con FSE Lavoratore:DID presso Cpi e InpsLavoratore: richiesta di pagamento allInps Azienda:domanda di esame congiunto e di autorizzazione a Regione Umbria Lavoratore: obbligato a politica attiva offerta da CPI /Soggetto attuatore

19 LAVORATORE SOTTO-SOGLIA: lavoratore/lavoratrice sospeso per meno di 60 ore mensili non consecutive e comunque tali da non raggiungere almeno una settimana intera di calendario a 0 ore. LAVORATORE SOPRA-SOGLIA: lavoratore/lavoratrice sospeso per più di 60 ore mensili, o almeno una settimana intera di calendario a 0 ore; lavoratore/lavoratrice sospeso per più di 60 ore mensili, con due o più settimane intere di calendario a 0 ore. Attivazione politiche attive del lavoro

20 PERCORSO POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO CENTRO PER LIMPIEGO PERCORSO FORMAZIONE (1-2 SETTIMANE AGENZIE ACCREDITATE) LAVORATORI –LAVORATRICI SOTTO-SOGLIA LAVORATORI –LAVORATRICI SOPRA-SOGLIA

21 Attivazione politiche attive del lavoro LAVORATORI SOTTO-SOGLIA: Convocazione di gruppo dei lavoratori presso i Centri per limpiego o la sede centrale dellazienda interessata al provvedimento. Durata dellincontro: 3- 5 ore (Incontro individuale o di gruppo) Contenuto: Colloquio di orientamento, Counselling, Seminari/att. Formative, LAVORATORI SOPRA-SOGLIA: Contenuti 1° settimana formativa: Orientamento/bilancio competenze Contenuti formativi di natura trasversale Alfabetizzazione linguistica per lavoratori stranieri Contenuti 2° settimana formativa: Alfabetizzazione informatica Alfabetizzazione linguistica Percorsi specialistici tarati sul settore e figura professionale

22 Costituiscono assenza giustificata: temporanei motivi di salute certificati da una struttura sanitaria pubblica; documentata esigenza temporanea di cura di familiari; rientro temporaneo al lavoro, nella giornata coincidente con la programmazione formativa, con il supporto della dichiarazione del datore di lavoro. Ipotesi di giustificato motivo per le assenze:

23 Incentivi ricollocamento e occupabilità: EROGAZIONE ANTICIPATA DEI SUSSIDI IN UNUNICA SOLUZIONE PER AUTO-IMPIEGO ASSUNZIONE AGEVOLATA DEI PERCETTORI DI FORME DI SOSTEGNO AL REDDITO RIENTRO ANTICIPATO LAVORATORI CASSAINTEGRATI (L. 102/2009): I lavoratori in cassa integrazione possono essere impiegati dall impresa di appartenenza in progetti di formazione o qualificazione continuando a percepire il trattamento di CIG.

24 Incentivi ricollocamento e occupabilità: L. n. 102/09 Msg. n del 23/03/2010 ANTICIPAZIONE TRATTAMENTO CIG IN DEROGA ai soggetti che intendano avviare unattività di lavoro autonomo o in cooperativa. QUANTO SPETTA: Limporto del trattamento è pari al numero di mensilità o di giornate di CIGS in deroga spettanti e non ancora percepite al momento della presentazione della domanda. COME FARE PER OTTENERLA: Fare richiesto, utilizzando lapposito modello SR78, alla sede INPS territorialmente competente, entro i termini di fruizione del trattamento medesimo, specificando lattività da intraprendere.

25 incentivo per lassunzione di lavoratori destinatari per gli anni 2009 e 2010 di ammortizzatori sociali in deroga Ai datori di lavoro, che non abbiano sospensioni dal lavoro in atto ai sensi dell'articolo 1 della legge 21 luglio 1991, n. 223, che senza esservi tenuti assumono lavoratori destinatari per gli anni 2009 e 2010 di ammortizzatori sociali in deroga, licenziati o sospesi per cessazione totale o parziale dell'attività o per intervento di procedura concorsuale da imprese non rientranti nella disciplina di cui alla citata legge n. 223 del 1991, è concesso dall'INPS un incentivo pari all'indennità spettante al lavoratore, nel limite di spesa autorizzato e con esclusione di quanto dovuto a titolo di contribuzione figurativa, per il numero di mensilità di trattamento di sostegno al reddito non erogate… Circolare Inps n. 5 del 13 gennaio 2010 Incentivi ricollocamento e occupabilità:

26 DATORI DI LAVORO AMMESSI ALLINCENTIVO Lincentivo spetta ai datori di lavoro che assumano - a tempo pieno o parziale, determinato o indeterminato - lavoratori destinatari per gli anni 2009 e 2010 di ammortizzatori sociali in deroga: Trattamenti di CIG in deroga indennità di mobilità in deroga Trattamenti disoccupazione speciale edile in deroga Lincentivo spetta per le assunzioni effettuate dal 12 aprile 2009, data di entrata in vigore della legge di conversione del DL 5/2009; La fruizione dellincentivo è soggetta alla regolarità contributiva ex L. 296/2006- DURC interno Circolare Inps n. 5 del 13 gennaio 2010

27 Casi in cui lincentivo non spetta Le assunzioni siano dovute (obbligo di origine legale, contrattuale); Le assunzioni siano dovute (obbligo di origine legale, contrattuale); siano effettuate in sostituzione di lavoratori licenziati per giustificato motivo oggettivo (per un periodo di mesi 6); siano effettuate in sostituzione di lavoratori licenziati per giustificato motivo oggettivo (per un periodo di mesi 6); a meno che non si tratti di PROFESSIONALITA SOSTANZIALMENTE DIVERSE da quelle dei lavoratori sospesi assetti proprietari coincidenti tra imprese; assetti proprietari coincidenti tra imprese; condizione generale di regolarità contributiva. condizione generale di regolarità contributiva.

28 Adempimenti datore di lavoro: Invio, nei termini di legge, del modello UNIFICATO LAV (Decreto 30 ottobre 2007 C.O.) al Centro per lImpiego competente. DICHIARAZIONE DI RESPONSABILITA del datore di lavoro inoltrata esclusivamente in modalità telematica, avvalendosi del servizio disponibile presso il sito internet dellIstituto

29 Procedura dichiarazione responsabilità AUTENTICAZIONE:

30 Procedura dichiarazione responsabilità: MENU DICHIARAZIONI

31 Procedura dichiarazione responsabilità: DATI IDENTIFICATIVI DATORE DI LAVORO

32 Procedura dichiarazione responsabilità: INFORMAZIONI RELATIVE AL LAVORATORE

33 Procedura dichiarazione responsabilità: INFORMAZIONI RELATIVE ALLA RICHIESTA DI INCENTIVO

34 Trattamento di disoccupazione per gli apprendisti L. 2/2009 RICONOSCIMENTO TRATTAMENTO DI DISOCCUPAZIONE CON REQUISITI NORMALI PER APPRENDISTI QUANDO SPETTA: Il nuovo trattamento pari allindennità ordinaria di disoccupazione è erogato agli apprendisti già assunti alla data del (data di entrata in vigore del decreto-legge) anzianità di servizio aziendale almeno pari a mesi tre

35 QUANDO SPETTA: Lintervento è previsto nei casi di sospensione dovuta a crisi aziendale o occupazionale o di licenziamento. Vi sia lintervento integrativo, pari almeno alla misura del 20% dellindennità spettante, a carico degli Enti bilaterali; Lindennità è concessa per un massimo di 90 giornate. COME FARE PER OTTENERLA: Il lavoratore deve presentare la relativa domanda entro 68 giorni dal licenziamento alla competente sede INPS Trattamento di disoccupazione per gli apprendisti

36 I lavoratori interessati devono rendere al competente Centro per lImpiego la dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro o ad un percorso di riqualificazione professionale presentare domanda di disoccupazione alla locale sede INPS (mod. DS21) Trattamento di disoccupazione per gli apprendisti

37 Circolare Inps n. 43 del 29/03/2010 DISOCCUPAZIONE IN DEROGA EX. L.2/2009 TRATTAMENTO MOBILITA IN DEROGA SUSSISTENZA INTERVENTO INTEGRATIVO ENTE BILATERALE

38 Circolare Inps n. 43 del 29/03/2010 MANCANZA INTERVENTO INTEGRATIVO ENTE BILATERALE ACCESSO DIRETTO TRATTAMENTODI MOBILITA IN DEROGA

39 La CIG si cumula col lavoro?? Circolare Inps N.130 del 4 ottobre 2010 LAVORO DIPENDENTE COMPLEMENTARE Attività lavorativa collocata in altre ore del giorno o altri periodi dellanno ATTIVITA ACCESSORIE Lavoro accessorio tramite voucher entro 3 mila euro annui STIPENDIO RIDOTTO Contratto a TD, con analogo ricalcolo della prestazione ed eventuale differenza INTEGRAZIONE AL REDDITO Nuova attività di lavoro autonomo

40 La CIG si cumula col lavoro?? Circolare Inps n. 130 del 4 ottobre 2010 Lincompatibilità dellattività lavorativa con la CIG è stabilita da due norme fondamentali: D. LGS 788/1945 L. 86/1988 LAVORO FULL TIME Il lavoratore beneficiario dellintegrazione salariale ha cominciato un nuovo rapporto di lavoro subordinato a tempo pieno e indeterminato.


Scaricare ppt "AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA 2010. Introduzione: Le presenti Linee guida disciplinano la realizzazione di misure di politica attiva, attraverso le."

Presentazioni simili


Annunci Google