La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso libero di Restauro del Papiro 2° Corso, 9-19 luglio 2001

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso libero di Restauro del Papiro 2° Corso, 9-19 luglio 2001"— Transcript della presentazione:

1 Corso libero di Restauro del Papiro 2° Corso, 9-19 luglio 2001
Coordinamento SIBA Università degli Studi di Lecce Corso libero di Restauro del Papiro 2° Corso, 9-19 luglio 2001 Centro di Studi Papirologici Università degli Studi di Lecce Seminario sull’acquisizione digitale ed il restauro virtuale Prof. Virginia Valzano

2 Corso libero Coordinamento SIBA Università degli Studi di Lecce Il deterioramento progressivo dei beni culturali, dei dati informativi in essi contenuti e, di conseguenza, il problema della loro salvaguardia, hanno stimolato, in particolare negli ultimi anni, la ricerca di soluzioni innovative e lo sviluppo di nuove tecnologie e metodologie per la tutela, la conservazione e la fruizione del patrimonio culturale.

3 Coordinamento SIBA Università degli Studi di Lecce L’Università di Lecce possiede un cospicuo patrimonio di reperti archeologici e di materiale librario e documentario di elevata rarità archivistica e di alta pregnanza storica, difficilmente accessibili all’utenza. Uno dei suoi obiettivi è la riproduzione digitale, la conservazione, il restauro virtuale e la fruizione su supporto elettronico di tale patrimonio.

4 Coordinamento SIBA Università degli Studi di Lecce Il Coordinamento SIBA, la Struttura delegata al coordinamento ed allo sviluppo del Sistema informativo telematico per la ricerca e la didattica, è da tempo impegnato nello sviluppo di metodologie per l’applicazione della tecnologia digitale nel campo dei Beni Culturali, mediante l’utilizzo di sistemi tecnologici ed informatici innovativi.

5 Coordinamento SIBA Università degli Studi di Lecce Esso ha avviato e realizzato vari progetti di notevole interesse nazionale ed internazionale per la salvaguardia e la fruizione dei beni culturali.

6 Coordinamento SIBA Università degli Studi di Lecce Alcuni di essi sono stati sviluppati nell’ambito del Piano coordinato delle Università di Catania e Lecce cofinanziato dall'Unione Europea e strutturato in varie Iniziative.

7 Terra d’Otranto Data Base
Coordinamento SIBA Università degli Studi di Lecce Progetto Terra d’Otranto Data Base per il recupero e la fruizione su supporto elettronico di materiale pergamenaceo e cartaceo (manoscritto e a stampa), raro e di pregio, presente nell'Università e nel territorio salentino

8 (Papyrologica Universitatis Lupiensis)
Coordinamento SIBA Università degli Studi di Lecce Progetto PUL (Papyrologica Universitatis Lupiensis) in collaborazione con il Centro di Studi Papirologici dell'Università di Lecce per la riproduzione digitale, il restauro virtuale e la fruizione su supporto elettronico dei papiri posseduti dallo stesso Centro

9 3D ARCHEO 3D BIZANTINO Progetto 3D Database
Coordinamento SIBA Università degli Studi di Lecce Progetto 3D Database 3D ARCHEO 3D BIZANTINO per l'acquisizione digitale, l'elaborazione e la ricostruzione tridimensionale di oggetti, reperti archeologici, strutture architettoniche e ambienti.

10 Coordinamento SIBA Università degli Studi di Lecce Collaborano con il Coordinamento SIBA esperti nel settore delle scienze umanistiche, filologiche, storiche e letterarie, nelle scienze dell'informazione e nelle tecnologie informatiche e telematiche, nel settore archivistico e della biblioteconomia speciale.

11 Coordinamento SIBA Università degli Studi di Lecce Il Coordinamento SIBA ha attivato vari laboratori dotati di attrezzature hardware e software ad alta tecnologia

12 Coordinamento SIBA Università degli Studi di Lecce il Laboratorio per l'acquisizione e l'elaborazione dell'informazione bibliografica e documentaria

13 il Laboratorio per l'acquisizione e
Coordinamento SIBA Università degli Studi di Lecce il Laboratorio per l'acquisizione e l'elaborazione digitale delle immagini

14 il Laboratorio GIS (Geographic Information Systems)
Coordinamento SIBA Università degli Studi di Lecce il Laboratorio GIS (Geographic Information Systems) per la georeferenzazione su base cartografica delle emergenze culturali del territorio: beni mobili, aree archeologiche, complessi monumentali e beni paesaggistici

15 per l’acquisizione ed elaborazione tridimensionale
Coordinamento SIBA Università degli Studi di Lecce il Laboratorio 3D per l’acquisizione ed elaborazione tridimensionale

16 Coordinamento SIBA Università degli Studi di Lecce Il Laboratorio per l'acquisizione e l'elaborazione digitale delle immagini (http://siba2.unile.it/sedi/labim.html), attrezzato ad hoc dal Coordinamento SIBA, è tra i più avanzati in Italia. Esso è dotato di sofisticate attrezzature hardware e software ad alta tecnologia, che consentono le riprese digitali a bassa e ad altissima risoluzione. Il piano basculante e le lampade HMI a luce fredda permettono di effettuare acquisizioni nel più completo rispetto delle norme di tutela del patrimonio documentario.

17 Coordinamento SIBA Università degli Studi di Lecce Il Dorso digitale Dicomed consente di acquisire a colori, ad altissima risoluzione, anche informazioni non visibili ad occhio nudo e di ottenere delle immagini da 7520x6000 pixel (129 Mb). Il software e la stazione dedicati consentono l'elaborazione delle immagini digitali, il restauro virtuale del documento e la realizzazione di nuove immagini.

18 Coordinamento SIBA Università degli Studi di Lecce Il sistema di ripresa e trattamento digitale utilizzato presso il Coordinamento SIBA garantisce la tutela e la conservazione del patrimonio documentario di particolare pregio, la sua salvaguardia da ulteriori danni provocati dalla ripetuta consultazione e la sua fruibilità immediata. Ottimizza la qualità e la quantità delle informazioni e garantisce la lettura dei dati informativi in modo stabile, inalterato e duraturo sia per le cromie sia per i segni. Permette l'acquisizione di informazioni non perfettamente visibili ad occhio nudo ed accresce le possibilità di studio e di ricerca.

19 Coordinamento SIBA Università degli Studi di Lecce Il restauro virtuale dell'immagine, in alcun modo in contrapposizione al restauro "tradizionale" effettuato sul documento fisico, si propone come uno strumento di integrazione conoscitiva, per ottenere quelle informazioni ormai perse o difficilmente desumibili dagli originali.

20 Coordinamento SIBA Università degli Studi di Lecce Esso consente l'ottimiz-zazione della leggibilità dei dati informativi testuali ed artistici, senza ricorrere ad interventi a volte traumatici per l'originale. Inoltre, il restauro virtuale, sempre e comunque reversibile a differenza di quello tradizionale, consente lo studio approfondito di eventuali interventi di restauro tradizionale.

21 Coordinamento SIBA Università degli Studi di Lecce Il Progetto PUL (Papyrologica Universitatis Lupiensis), avviato nel 1996 dal Coordinamento SIBA e dal Centro di Studi Papirologici dell’Università di Lecce, mira al recupero e alla fruizione, su supporto elettronico, dei papiri e delle edizioni critiche del Centro, delle edizioni critiche prodotte nell’ambito del Progetto Corpus dei Papiri Storici greci e latini e del materiale di notevole interesse storico rinvenuto nel corso della Missione Archeologica congiunta delle Università di Bologna e di Lecce a Bakchias (Fayyum – Egitto)

22 Coordinamento SIBA Università degli Studi di Lecce L’iniziativa I21, avviata nel marzo ’98 dal Coordinamento SIBA e dal Centro di Studi Papirologici dell’Università di Lecce nell’ambito del Piano Coordinato delle Università di Catania e Lecce, prevede lo sviluppo del progetto Payrologica Universitatis Lupiensis, ed in particolare l’acquisizione digitale ed il restauro virtuale dei papiri e la loro fruizione su supporto elettronico, a bassa ed altissima risoluzione. Prevede inoltre l’esposizione permanente dei papiri in un Museo-laboratorio appositamente realizzato dall’Università di Lecce.

23 Coordinamento SIBA Università degli Studi di Lecce Nell'ambito dei progetti sopra menzionati, in particolare il progetto coordinato Catania-Lecce, sono stati realizzati la catalogazione, l’acquisizione e l’archiviazione di tutti i papiri ed il restauro virtuale di alcuni di essi mediante un sistema sviluppato ad hoc dal Coordinamento SIBA. Tali papiri sono accessibili, a bassa risoluzione, in Internet e su CD-ROM e, ad altissima risoluzione, nell’Archivio Storico del Coordinamento SIBA.

24 Coordinamento SIBA Università degli Studi di Lecce L'archivio del materiale papiraceo realizzato, oltre alle schede descrittive, contiene le immagini dei papiri greci e demotici, sia ad altissima risoluzione (6000x7000 pixel), in formato TIFF, per lo studio approfondito ed il restauro virtuale da parte degli esperti, sia a bassa risoluzione (550x850 pixel), in formato JPEG, per la consultazione on-line da parte dell'utenza.

25 Coordinamento SIBA Università degli Studi di Lecce il Laboratorio Server il cuore di tutto il Sistema Informativo Telematico per la Ricerca e la Didattica

26 Coordinamento SIBA Università degli Studi di Lecce originale restauro virtuale Un esempio di riproduzione digitale e di restauro virtuale del documento sono le immagini del papiro che proponiamo in questa slide.

27 Coordinamento SIBA Università degli Studi di Lecce E' un frammento di papiro greco, di epoca tolemaica (III/II a.C.), contenente una lista di persone. La prima immagine è la riproduzione fedele e la testimonianza puntuale dell'originale; la seconda è l'elaborazione della prima e la nuova immagine del documento ripristinato. Il sistema di ripresa e trattamento digitale utilizzato ha consentito l'individuazione di tracce di inchiostro non visibili ad occhio nudo ed una migliore lettura del documento. Il restauro virtuale ha ottimizzato la leggibilità delle informazioni. originale restauro virtuale

28 Coordinamento SIBA Università degli Studi di Lecce E' stata effettuata la pulizia del papiro asportando le macchie di varia natura che compromettevano l'analisi e la ricostruzione dei segni, sono stati recuperati i segni coperti per trasmigrazione di colore o illeggibili per schiarimento eccessivo dell'inchiostro ed è stato effettuato il ripristino delle cromie originali. Il risultato ottenuto è molto importante dal punto di vista scientifico: ha decisamente migliorato la lettura dell'editore precedente (v. Lucia Criscuolo, "Frammenti di testi tolemaici dai papyri lupienses", in Papyrologica Lupiensia 2 (1993), pp ).

29 Coordinamento SIBA Università degli Studi di Lecce Queste immagini sono invece di un pettorale di mummia di epoca tolemaica. In questo caso il restauro virtuale è stato effettuato solo sulla metà sinistra.

30 Coordinamento SIBA Università degli Studi di Lecce L’acquisizione digitale dell’intera collezione di papiri è stata effettuata dal personale tecnico del Coordinamento SIBA e da collaboratori esterni esperti nel settore della fotografia, dell’acquisizione ed elaborazione digitale delle immagini. Il restauro virtuale dei due papiri presentati è stato realizzato dallo stesso personale con la consulenza scientifica del Prof. Mario Capasso. Il restauro virtuale di altri papiri è stato effettuato con la consulenza scientifica del Prof. Sergio Daris dell’Università di Trieste.

31 Coordinamento SIBA Università degli Studi di Lecce FINE


Scaricare ppt "Corso libero di Restauro del Papiro 2° Corso, 9-19 luglio 2001"

Presentazioni simili


Annunci Google