La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Global inequalities? E vero? …e se anche fosse? Carlo Scarpa Università di Brescia

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Global inequalities? E vero? …e se anche fosse? Carlo Scarpa Università di Brescia"— Transcript della presentazione:

1 Global inequalities? E vero? …e se anche fosse? Carlo Scarpa Università di Brescia

2 Il dibattito sulla globalizzazione 1.Interpretazione: Nuova era? 2.Valutazione: pro e contro 3.Spiegazione: "Hard" v. "Soft" 4.Cultura: Similitudini o differenze transnazionali 5.Politica: fine dello stato-nazione o è vero lopposto? Sarnico, 22/6/2011

3 (1) Spiegazione ? Quale è la forza trainante? –Interessi degli stati e delle grandi imprese –Consapevolezza collettiva della interdipendenza

4 Sarnico, 22/6/2011 (2) Nuova era o nulla di nuovo sotto il sole ? Tre grandi ondate di globalizzazione -Gengis Khan -Los Reyes Catòlicos -Queen Victoria Ora, la quarta - George Soros?

5 Sarnico, 22/6/2011 Una globalizzazione da favela Ora concepiamo la vita pubblica come naturalmente democratica (la sovranità del popolo) Nessun controllo pubblico (democratico o meno!)

6 Sarnico, 22/6/2011 (3) Valutazione: è un bene? Le cheerleaders –Collegamenti migliori –Circolazione di idee –Commercio –Diffusione della democrazia Le Cassandre –Benessere dei gruppi meno preparati –Futuro degli stati nazione –Ambiente e salute

7 Sarnico, 22/6/2011 Il problema Smith: la legittimazione del capitalismo No society can surely be flourishing and happy, of which the far greater part of the members are poor and miserable Vale anche per la globalizzazione (almeno per il modo in cui si è sviluppata finora)

8 Problemi epocali e politici ma anche pratici … Il libero mercato non è senza vittime, e perfino la teoria lo ricorda: –(Stolper Samuelson) Domanda ed offerta di lavoro: –Se cerchi una badante sei contento della globalizzazione –Se fai loperaio, forse meno… Offerta di lavoro allestero: –Anche gli operai dei PVS ne beneficiano Sarnico, 22/6/2011

9 Cosa ha prodotto tutto questo? Le lamentele sono tante, fondate o meno –Ineguaglianza –Povertà (e altri problemi simili) Sarnico, 22/6/2011

10 Si fa presto a dire ineguaglianza Ineguaglianza tra paesi Ineguaglianza allinterno di ciascun paese Quale è rilevante? E perché? Sarnico, 22/6/2011

11 Le ineguaglianze sono marcate Il reddito mondiale nel 2006 era di circa $48.2 trillion (una popolazione di 6,5 miliardi di persone). –Il 76% di quel reddito (oltre $36 tr) è prodotto in paesi dove vive circa 1 miliardo di persone –I paesi a basso reddito (ove vivono 2.4 miliardi) producevano $1.6 trillion (3.3%) Ma si noti che la distribuzione del reddito è molto più ineguale della distribuzione di salute o istruzione Sarnico, 22/6/2011

12 E sono cresciute Allinterno dei paesi –La porzione dei profitti allinterno del reddito nazionale è al suo picco negli ultimi 25 anni Tra paesi –Tra 1970 e 2010 il reddito pro capite dei paesi più ricchi è cresciuto del 2.3 % allanno, mentre per I PVS solo dell1,5% –Nel 1960, il 20% della popolazione mondiale (i paesi più ricchi) aveva un reddito pari a 30 volte quello del 20% più povero Nel 1997, lo stesso rapporto era pari a 74 Sarnico, 22/6/2011

13 Ma ci sono storie molto diverse Il reddito del Botswana è aumentato di nove volte dal 1970 al 2010 Ma il reddito reale pro capite degli abitanti di 13 dei paesi che nel 1970 erano tra i più poveri sono addirittura diminuiti nel 2010 Sarnico, 22/6/2011

14 Forse conta più la povertà? Povertà assoluta –Quanti non possono permettersi un determinato insieme (paniere) di beni Povertà relativa –Quanti si trovano a consumare meno della media Sarnico, 22/6/2011

15 La situazione non è buona Povertà –Circa metà della popolazione mondiale oltre 3 miliardi vive con meno di $2.50 al giorno –Secondo lUNICEF, 22,000 bambini muoiono ogni giorno di povertà Alfabetizzazione –Circa un miliardo di persone al 2000 erano totalmente analfabeti Sarnico, 22/6/2011

16

17 E se guardassimo ai livelli di reddito…? Dal 1970, 155 paesi, ove vive il 95 % della popolazione mondiale, hanno avuto un aumento del reddito reale pro capite In media, the world is a better place today than it was in Many people live longer, children spend more time in school and people have access to many more goods – including food, housing, clothing and other necessities for a decent life – than at any time in history. (UN, HDR 2010) Sarnico, 22/6/2011

18 Tanti indicatori di benessere Salute Mortalità Istruzione –Livelli –alfabetizzazione … …Felicità? Sarnico, 22/6/2011

19 Nel tempo va peggio? No: salute…

20 Human development index

21 La globalizzazione limita gli stati –Meno protezione delle imprese –Più difficile welfare state –Più difficile la tassazione del capitale –Più difficile gestire i problemi in assenza di poteri soranazionali forti …ma chiama gli Stati a sfide anche superiori –Ruolo speciale nel promuovere la crescita e compensare i danneggiati –Attori chiave nella organizzazione di trattati internazionli sempre più importanti Fine dello Stato – nazione ? Sarnico, 22/6/2011

22 Esportare protezione sociale? E un modo di vita… …e prima o poi sono gli stessi paesi emergenti a cambiare (è il mercato?) … -Le quattro tigri -Tailandia Cina: Salari + 500% in 15 anni Centinaia di scioperi ogni anno

23 Global inequalities? Forse – ma non esageriamo… Grazie

24 La presenza sui mercati esteri % imprese che esportano % fatturato dovuto allexport

25 Cosa spiega la diversa presenza? Il 64% delle diverse performance dei paesi è legato alle caratteristiche delle imprese –Età, dimensione, qualità della forza lavoro, R&D Il 29%, dalla composizione settoriale –Meccanica (+), alimentari, abbigliamento (-) Solo il 7% è un effetto paese –…cosa significa fare politica industriale? Sarnico, 22/6/2011

26 Dove sono le imprese europee? Strategie complesse e articolate –EU 15, oltre il 90% (il nuovo mercato interno) –Crescente in altri mercati La presenza in Cina/India dipende anche dal fattore-paese –Germania über alle Sarnico, 22/6/2011

27 Chi esporta dove… La percentuale di imprese che in ciascun paese esporta verso… In media le imprese tedesche esportano in 3 paesi più che le imprese francesi o italiane Sarnico, 22/6/2011

28 Sulle forme più evolute di presenza, lItalia… Import/fatturato(Outsourcing + FDI) / fatturato Francia12,931,7 Germania8,331,1 Gran Bretagna11,645,4 Italia10,829,7 Spagna9,933,6 Effetto di (i)dimensioni (ii)presenza di stranieri nella proprietà (iii)qualità della forza lavoro (iv)innovazioni (v)presenza di venture capital Effetto paese? Solo per Spagna e Italia (negativo, rispetto al benchmark tedesco) Sarnico, 22/6/2011

29 Concludendo… Le imprese italiane hanno una propensione a esportare maggiore di altri paesi Ma su questo dato aggregato pesano le caratteristiche delle imprese italiane (più che un generico effetto paese) La dimensione non basta a spiegare tutto –La dimensione minima è una precondizione. Oltre una certa soglia, contano altri fattori (qualità del management, capacità innovativa, settore di attività) Sarnico, 22/6/2011

30 …il mercato internazionale è un affare per pochi… Tantissime imprese sono globali Ma la concentrazione delle esportazioni è elevatissima –Più che proporzionale rispetto alla dimensione –Soprattutto in Italia (l1% dei maggiori esportatori ha il 50,4% dellexport) Sarnico, 22/6/2011

31 …ma se fossimo come la Germania… Se le imprese italiane avessero la stessa caratteristiche di quelle tedesche…(+34%) …ma è soprattutto Un problema di dimensione, e non di incentivi settoriali Sarnico, 22/6/2011

32 Fukuyama: The End of History –Una teoria della modernizzazione –Area crescente di democrazie liberali stabili e di economie di mercato in progressiva integrazione (globalizzazione : integrazione anche a prescindere dai confini nazionali) –il crollo del muro ha fatto venire meno le alternative alleconomia di mercato –Che ne sarebbe di Chavez con il petrolio a 50 $ ? (4) Omogeneità v. conflitto: un nuovo ordine mondiale ?

33 Sarnico, 22/6/2011 Huntington: The Clash of Civilizations –Un mondo organizzato in zone in conflitto tra loro –La cultura (religione?) rimpiazzerà lideologia come linea di demarcazione –Radicalizzazione seguita alla guerra in Iraq Il fallimento dellintegrazione conduce a una ulteriore radicalizzazione –I padri fondatori degli US temevano la concentrazione del potere… Quale nuovo ordine mondiale ?

34 Sarnico, 22/6/2011 Posto = 100 il reddito pro capite dei grandi paesi europei …

35 Sarnico, 22/6/2011 Esempio Alitalia Globalizzazione ? –Mobilità dei capitali –Vincoli europei alla mobilità –Concorrenza Interessi locali ? –Tutela del territorio –Tutela delloccupazione (come?) Ha senso preoccuparsi della nazionalità di un vettore aereo ??

36 Sarnico, 22/6/2011 Esempio 2… Politica energetica Importiamo l85% dellenergia consumata Dipendenza crescente nel tempo (anche nel futuro) Dipendenza da Russia, Algeria, Libia, … Ha senso NON preoccuparsi della nazionalità di un fornitore di gas ??


Scaricare ppt "Global inequalities? E vero? …e se anche fosse? Carlo Scarpa Università di Brescia"

Presentazioni simili


Annunci Google