La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Storia del pensiero organizzativo 2. Le teorie della crescita della personalità

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Storia del pensiero organizzativo 2. Le teorie della crescita della personalità"— Transcript della presentazione:

1 Storia del pensiero organizzativo 2

2 Le teorie della crescita della personalità

3 Posizione tecnologica Il progresso tecnologico risolve lafflizione Lautomazione elimina la schiavitù della catena di montaggio Miglioramento ergonomico Soluzione vincente: lavoro ad isola, ricomposizione mansioni, scomparsa delloperaio

4 Le teorie volontaristiche: il motivazionalismo Uscita dallafflizione tayloristica Più complessa antropologia dei bisogni Mutamenti reali nei contenuti dei lavori e non soltanto nelle relazioni psicologiche Al primo posto lautorealizzazione I fini dellorganizzazione vengono perseguiti tanto più i lavoratori sono autorealizzati I fini dellorganizzazione vengono perseguiti tanto più i lavoratori sono autorealizzati Taglio psicologico Taglio psicologico

5 Il benessere dei lavoratori Un continuum di gradazione Dalla frustrazione allautorealizzazione Dalla frustrazione allautorealizzazione Tanto più è stimolante il lavoro, tanto più sono democratici i rapporti di lavoro Tanto più è stimolante il lavoro, tanto più sono democratici i rapporti di lavoro Maslow e la teoria dei bisogni Una scala di bisogni da soddisfare Fisiologici, sicurezza, sociali, ego, autorealizzazione Fisiologici, sicurezza, sociali, ego, autorealizzazione Interpretazione evoluzionistica delle relazioni industriali

6

7 Argyris: conflitto tra individuo ed organizzazione Lo sviluppo psicologico delluomo dallinfanzia alla maturità Capacità positive contrapposte ai limiti dellinfanzia Ladulto aiuta gli altri verso la maturità Lorganizzazione del lavoro inibisce tale processo Critica forte alle relazioni dimpresa

8 Le organizzazioni vogliono persone non mature, non originali, non autonome Si sviluppano condizioni di frustrazione e conflitto Gruppi informali di lavoro che si distinguano per autonomia ed intraprendenza, in maniera partecipativa e democratica. Quanto più sono soddisfatte le esigenze di maturazione dei lavoratori tanto più aumenta lefficienza e lefficacia

9

10 Herzberg: igiene e motivazione uomini che non vogliono autorealizzarsi Selettività dei programmi di autorealizzazione Fattori motivazionali Igienici: ambiente di lavoro, retribuzione… Igienici: ambiente di lavoro, retribuzione… Contenuto interno del lavoro, soddisfazione Contenuto interno del lavoro, soddisfazione Ricercatori di igiene Ricercatori di igiene Ricercatori di motivazione Ricercatori di motivazione Salute mentale: entrambi i fattori

11

12 Lapprendimento continuo Un uomo che cessa di apprendere è un moribondo sociale Assegnare ai soggetti compiti sempre più complessi, che richiedono più talento Idee affascinanti per la società democratica americana Rapporti troppo labili tra rendimento e soddisfazione

13 Linkert: gli stili della leadership Contestazione del motivazionismo Ci sono lavori e lavori I lavori variati Gli scambi di idee fra dirigenti e subordinati, capaci di influenzare chi dirige Equilibrio tra responsabilità e partecipazione

14 Quattro modelli di management: Autoritario sfruttatorio Autoritario benevolo o paternalistico Consultivo Partecipativo di gruppo Le curve di rendimento iniziali per i modelli autoritativi alla lunga per gli altri

15 Il silenzio sulla tecnologia

16 Tecnologia e pluralità Superamento del taylorismo Robotica Robotica I vincoli del mercato I vincoli del mercato Superamento del taylorismo come canone Superamento del taylorismo come canone Pluralità delle forme organizzative Pluralità delle forme organizzative

17 Alain Touraine: la tecnologia Conseguenza delle innovazioni sul lavoro Tre fasi A: macchine universali, lavoro qualificato A: macchine universali, lavoro qualificato B: macchinismo, lavoro non qualificato B: macchinismo, lavoro non qualificato C: automatismo, lavoro non direttamente produttivo C: automatismo, lavoro non direttamente produttivo Industria dellautomobile: le tre fasi possono coesistere

18 Robert Blauner: lalienazione, variabile della tecnologia Mancanza di potere Assenza di significato Mancanza di appartenenza Autoestraniazione In dipendenza dalle condizioni di lavoro Più elementi artigianali meno alienazione Più elementi artigianali meno alienazione Più il lavoro è dequalificato, più al. Più il lavoro è dequalificato, più al. Interventi in momenti di crisi di un macchinario complesso Interventi in momenti di crisi di un macchinario complesso Lavoro tecnico più che operaio: più tecnologia, meno alienazione Lavoro tecnico più che operaio: più tecnologia, meno alienazione

19 Nuove professionalità e consenso operaio I servizi Perdita di importanza della questione industriale La società dei servizi Componente terziaria della manodopera Componente terziaria della manodopera Attenuazione della specificità della condizione operaia Attenuazione della specificità della condizione operaia Il lavoro manuale ristretto a settori marginali Il lavoro manuale ristretto a settori marginali Espulsione dal lavoro dei non qualificati Espulsione dal lavoro dei non qualificati Abbondanza di beni e scarsità dei posti di lavoro necessari alla produzione Abbondanza di beni e scarsità dei posti di lavoro necessari alla produzione

20 Profonda trasformazione Deindustrializzazione e declino industriale Disoccupazione e riconversione della manodopera Riduzione orari di lavoro Informatica Frantumazione delle rappresentanze Attenuazione della specificità del lavoro in fabbrica ambiente

21 Dalla fabbrica agli ambienti Ogni lavoro viene analizzato come serie di procedure, perseguimento di obiettivi, elaborazione e flusso di input ed output Distinzione non più a livello di lavori ma di organizzazioni Volte al profitto Volte al profitto Non volte al profitto Non volte al profitto

22 Braverman e Burawoy: coercizione e consenso Labour Process Theory La tecnologia per incrementare il profitto Labour Process Theory _ Friedman Labour Process Theory _ Friedman

23 Burawoy: eclisse delloperaio Gli imprenditori vogliono oscurare il prelievo del surplus Nelle corvèe medievali, il suddito verificava direttamente quanto del suo lavoro andava al signore – prelievo trasparente Nel capitalismo invece il salario predeterminato impedisce alloperaio di percepire il surplus Non può utilizzare i mezzi di produzione al di fuori dellorario di lavoro – prelievo oscurato Più si accentua il progresso tecnologico, più si oscura il surplus Progressivo consenso delloperaio che non vede più la sottrazione del surplus: coercizione e consenso, legemonia gramsciana

24 I giochi di produzione

25 Spontanea iniziativa operaia Favorita dalla gerarchia Limportante è che gli operai possano esplicare la loro iniziativa Il rischio dei tempi e metodi Ambivalenza dei giochi di produzione Coinvolgimento nella produzione genera consenso Eclisse dei capisquadra

26 Mercato interno del lavoro

27 Altri fattori di consenso Interiorizzazione dei valori della cultura aziendale Costituzione di uno stato di diritto allinterno dellazienda con regole precise, partecipazione dei rappresentanti dei lavoratori, contrattazione collettiva, contrattazione integrativa Cittadinanza industriale con obblighi definitive condivisi Regolamentazione del conflitto: nuovo gioco industriale

28 I nuovi concetti di produzione Kern e Schumann

29 Il realismo del capitale porta a nuovi modelli di produzione Microelettronica ed automazione NT consentono di controllare il processo produttivo nelle diverse fasi, superando la divisione del lavoro, autocad, tipografie NT consentono di controllare il processo produttivo nelle diverse fasi, superando la divisione del lavoro, autocad, tipografie Capovolgimento del rapporto tra produzione e lavoro: il lavoro umano da ostacolo a controllo dei fattori di produzione Capovolgimento del rapporto tra produzione e lavoro: il lavoro umano da ostacolo a controllo dei fattori di produzione Delega fiduciaria dellimpresa alloperaio tecnico dalla cui professionalità dipende un enorme processo produttivo Delega fiduciaria dellimpresa alloperaio tecnico dalla cui professionalità dipende un enorme processo produttivo Auto, macchine utensili, chimica: conduttore di sistema Auto, macchine utensili, chimica: conduttore di sistema

30 Limiti allottimismo Lavoro che viene eliminato, le NT espellono lavoratori Doppio effetto: miglioramento delle condizioni di lavoro miglioramento delle condizioni di lavoro Eliminazione progressiva del lavoro non qualificato Eliminazione progressiva del lavoro non qualificato Permangono sacche di lavoro indifferenziato

31


Scaricare ppt "Storia del pensiero organizzativo 2. Le teorie della crescita della personalità"

Presentazioni simili


Annunci Google