La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PARADIGMA IV SCELTA RAZIONALE Corso di scienza Politica Prof. Ozzano Lezione 16.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PARADIGMA IV SCELTA RAZIONALE Corso di scienza Politica Prof. Ozzano Lezione 16."— Transcript della presentazione:

1 PARADIGMA IV SCELTA RAZIONALE Corso di scienza Politica Prof. Ozzano Lezione 16

2 Scienza politica - Prof. Ozzano - Lezione 16 2 Lapproccio della scelta razionale [B pp ] Parte dal libro Capitalismo, socialismo e democrazia (1942) di Joseph Schumpeter Prende il nome di rational choice theory, di approccio razionale o utilitaristico Intende rappresentare un paradigma scientifico applicabile a tutte le scienze sociali, ed diventata lapproccio più seguito nella scienza politica degli ultimi decenni Si ritiene applicabile a tutti i casi in cui il comportamento sia orientato verso uno scopo e non vi siano abbastanza risorse per raggiungere tutti gli obiettivi Si basa sul concetto di scambio

3 Scienza politica - Prof. Ozzano - Lezione 16 3 Scambio e dominio [B p. 172] Sebbene il principio dominante della politica sia il dominio, lo scambio è presente in essa: –Costitutivamente, con laccordo originario degli individui che dà origine alla società –Ordinariamente, in tutti i casi in cui una logica di negoziazione inter partes si affianca a quella delle leggi e dei comandi super partes

4 Scienza politica - Prof. Ozzano - Lezione 16 4 I principi della scelta razionale [B pp ] La base della vita sociale e politica è: lindividuo… …egoista… …e razionale

5 Scienza politica - Prof. Ozzano - Lezione 16 5 Il problema dellincertezza [B p. 176] La razionalità dellindividuo tende a scontrarsi con il problema dellincertezza: –Parametrica (quando riguarda la scelta dei mezzi opportuni per perseguire un fine) –Strategica (quando deriva dallignoranza delle intenzioni altrui e degli effetti di aggregazione delle scelte individuali)

6 Scienza politica - Prof. Ozzano - Lezione 16 6 Temi principali del capitolo [B pp ] 1.Perché è necessario vincolare le interazioni fra gli individui con regole coercitive e istituzioni (governi)? (profilo funzionale) 2.In che modo un governo nasce dallinterazione di individui razionali ed egoisti? (profilo genetico) 3.Mediante quali procedure e strategie funzionano i governi? (profilo strutturale)

7 Scienza politica - Prof. Ozzano - Lezione 16 7 I: Perché esistono i governi?

8 Scienza politica - Prof. Ozzano - Lezione 16 8 La teoria dei giochi [B pp ] E uno schema di analisi interdisciplinare per lo studio formale (logico-matematico) delle decisioni di due o più giocatori che, trovandosi in condizioni di interdipendenza e avendo certi ordini di preferenze, cercano di massimizzare i propri guadagni (payoffs) Il gioco più noto è detto dilemma del prigioniero

9 Scienza politica - Prof. Ozzano - Lezione 16 9 Il dilemma del prigioniero [B p. 185]

10 Scienza politica - Prof. Ozzano - Lezione Problema del free-rider [B pp ] Formalizzato da Mancur Olson nel 1965 Si presenta associato a beni pubblici (caratterizzati dalla non rivalità nel consumo e dalla non escludibilità dal beneficio) Nei grandi gruppi (dove il controllo è più difficile) un individuo egoista trova razionale beneficiare del bene senza pagarne i costi: questo può causare inefficienze o, nei casi estremi, la cessazione della produzione del bene Rende necessaria ladozione di incentivi positivi o negativi

11 Scienza politica - Prof. Ozzano - Lezione II: Linsorgenza delle istituzioni [B pp ] 1.Filone razionalista: teoria hobbesiana del passaggio dallo stato di natura allo stato civile attraverso il contratto sociale; teoria di Axelrod sui giochi reiterati 2.Filone evoluzionista: teoria di Hume sullevoluzione graduale delle istituzioni; Von Hayek e il taxis; Nozick e la teoria dei tre stadi

12 Scienza politica - Prof. Ozzano - Lezione Spiegazioni razionaliste ed evoluzioniste della genesi delle istituzioni [B p. 202]

13 Scienza politica - Prof. Ozzano - Lezione Classificazione delle istituzioni [B p. 204]

14 Scienza politica - Prof. Ozzano - Lezione Il modello Leviatano di Hobbes [B pp ] Stato di natura (bellum omnium contra omnes) Contratto sociale (pactum societatis e pactum subiectionis) Stato civile

15 Scienza politica - Prof. Ozzano - Lezione Levoluzione delle istituzioni secondo Nozick [B pp ] Stato di natura (versione di Locke) Stato ultraminimo Stato minimo

16 Scienza politica - Prof. Ozzano - Lezione III: Come funzionano le istituzioni? Il modello di Downs [B pp ] Prende spunto dalla teoria della leadership concorrenziale di Schumpeter Interpreta la democrazia come un mercato politico, in cui si incontrano la domanda di politiche da parte degli elettori e lofferta da parte delle autorità (con uno scambio opportunistico fra voti e politiche) Tutti gli attori agiscono per massimizzare il proprio utile e non per scopi altruistici; le politiche sono solo un sottoprodotto di queste dinamiche


Scaricare ppt "PARADIGMA IV SCELTA RAZIONALE Corso di scienza Politica Prof. Ozzano Lezione 16."

Presentazioni simili


Annunci Google