La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Teresa Bulfone 1 LEARNING CONTRACT LE COMPETENZE RICHIESTE ALLO STUDENTE DI INFERMIERISTICA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Teresa Bulfone 1 LEARNING CONTRACT LE COMPETENZE RICHIESTE ALLO STUDENTE DI INFERMIERISTICA."— Transcript della presentazione:

1 Teresa Bulfone 1 LEARNING CONTRACT LE COMPETENZE RICHIESTE ALLO STUDENTE DI INFERMIERISTICA

2 Obiettivi Conoscere i presupposti e i principi di apprendimento delladulto Riflettere sul tirocinio clinico come esperienza per sviluppare abilità di apprendimento significativo Riconoscere il contratto formativo come strategia di apprendimento autodiretto dello studente 2

3 Quandero studente infermiere…. Riflettere su di noi per scoprire le reazioni/emozioni/i processi che attivano gli altri … mi sono sentito considerato da un tutor come un adulto che impara? 3

4 4 Quando possiamo dire di essere adulti? Biologica (età della riproduzione, adolescenza) 14 aa ~ Legale (voto, patente, matrimonio senza consenso) 18aa Sociale (ruolo di lavoratore, coniuge, cittadino attivo) Psicologica: si diviene adulti psicologicamente quando si giunge ad un concetto di sè come persone autonome e responsabili della propria vita

5 5 NATIVI DIGITALI (1990- ) LA GENERAZIONE Y ( ) LA GENERAZIONE X ( ) LA GENERAZIONE DEL BABY BOOM ( ) LA GENERAZIONE SILENTE Tratti generazionali degli studenti adulti che apprendono [Watson 1992; Sherry 2003]

6 6 ETA Generazione Y < 30 sono perspicaci, sospettosi, scettici e contradditori, ottimisti ed idealisti; hanno un rapporto conflittuale con il lavoro; non amano sacrificarsi; hanno rapporti difficili con i superiori; vorrebbero sviluppare la loro carriera; accettano consigli dai più esperti ma non vogliono essere considerati inferiori; danno molto peso alla vita privata; considerano la tecnologia parte integrante del loro lavoro. La generazione dei nostri studenti [Weston, 2001 ]

7 7 ETA Generazione X vorrebbero risultati professionali; sono discretamente disponibili nei confronti dellorganizzazione e dei colleghi; amano cambiare spesso posto di lavoro; cercano una vita equilibrata (il lavoro non deve ostacolare la vita privata); utilizzano tranquillamente la tecnologia B A B Y B O M hanno scelto la professione per alti ideali altruistici, non economici; sono in grado di tollerare maggiormente i disagi fisici e psicologici legati al lavoro; sentono il lavoro come un dovere morale; sono disponibili nei confronti dellorganizzazione e dei colleghi; sentono un alto senso di appartenenza alla professione; trascurano gli impegni sociali e familiari per il lavoro; pensano che per fare carriera si debba fare gavetta; hanno un rapporto difficile con la tecnologia. La nostra generazione

8 8 Lo studente protagonista dellapprendimento in tirocinio Il tirocinio clinico è il momento più prezioso della formazione dello studente quello in cui egli scopre il bisogno di apprendimento rispetto alle competenze attese E lesperienza di apprendimento in cui egli sviluppa le abilità di pensiero critico e riflessivo che maturano in un contesto di apprendimento clinico Lo studente si sperimenta nel prendere decisioni assumendosene le responsabilità, integrando insegnamenti, abilità clinico/assistenziali ed educativo/relazionali Con laiuto del tutor clinico

9 9 Studente/Professionista Apprendimento auto- diretto (proattivo) Negoziazione degli obiettivi Valutazione delle competenze Professione da interpretare OGGI

10 10 …E poi venne landragogia [Knowles, 1973] La motivazione nasce dai bisogni e interessi che possono essere soddisfatti con lapprendimento Apprendimento basato sulla vita reale (non discipline ma situazioni/problema da risolvere) La principale risorsa è rappresentata dallesperienza

11 11 Primo principio Autonomizzazione Sviluppo dellautonomia individuale Rispetto delle preferenze individuali I 4 principi andragogici Secondo principio Interattività Ruolo dellesperienza Reciprocità Negoziazione comune Valutazione trasparente Terzo principio Aderenza alla propria mission Individuazione del proprio ruolo, identità Identificazione dei bisogni Disponibilità ad apprendere Motivazione Quarto principio Spendibilità immediata del compito Bisogno di conoscere per risolvere i problemi Applicabilità degli apprendimenti a breve termine [Knowles, 1973 ]

12 12 Le attività formative professionalizzanti sono lopportunità (1) Per lanalisi/riflessione dei contenuti esperienziali Sviluppare autoconsapevolezza nello studente dei bisogni di apprendimento Rafforzare il processo di auto-direzione dello studente integrando il momento dellautovalutazione con gli obiettivi raggiunti Proporre nuovi obiettivi di apprendimento in ordine alle competenze apprese e da migliorare

13 Le attività formative professionalizzanti sono lopportunità (2) Acquisire abilità nella progettazione condivisa del contratto per il raggiungimento delle competenze attese Condividere con lo studente le priorità degli obiettivi da raggiungere Identificare strategie per stimolare lautovalutazione sugli aspetti da migliorare/affinare o potenziare 13

14 14 Come aiutare lo studente ad apprendere Garantendo atteggiamento non giudicante e un clima di fiducia Garantendo un dialogo continuo e maieutico che attivi lo studente nei processi di riflessione sulla pratica clinica, scegliendo le opportunità che offre lo specifico contesto

15 15 Percorso metodologico per definire il contratto di tirocinio TappeAttori coinvoltiStrumenti Obiettivi di tirocinio curricolari Cds I (tutor didattici)Core curriculum tirocini e guida di tirocinio Definizione mappa delle opportunità Servizio/Unità operativa sede del tirocinio (coordinatore di U.O. e tutor clinici) Opportunità di apprendimento offerte dalla sede di tirocinio AutoanalisiStudente, tutor didatticoGriglia di autoanalisi o bilancio di competenza Definizione del contrattoStudente, tutor didatticoContratto di tirocinio o scheda competenze Negoziazione del contrattoStudente, tutor clinicoContratto di tirocinio o scheda competenze

16 IL CONTRATTO DI TIROCINIO Predisposizione contratto Negoziazione con tutor clinico prima dellinizio o immediatamente allinizio del tirocinio Luogo tranquillo che disponga al confronto senza interruzioni Lo studente illustra i propri obiettivi al tutor clinico e le sue caratteristiche di apprendimento e le modalità di valutazione Limpegno reciproco è sancito dalla firma delle parti 16

17 17 Traccia le tappe per lapprendimen to Motiva lo studente Favorisce il processo di valutazione IL CONTRATTO DI TIROCINIO

18 18 AREE DELLA NEGOZIAZIONE Dimostrare responsabilità e capacità di apprendimento/autovalutazione A) Dimostra consapevolezza rispetto il livello di apprendimento/competenza B) Cerca, coerentemente con gli obiettivi prefissati, le occasioni di apprendimento in collaborazione con il tutor clinico e didattico C) Discute le proprie abilità, lacune, potenzialità con il tutor clinico

19 19 IL TUTOR CLINICO RICONDUCE LO STUDENTE A … Autoconsapevolezza (chi sono? da dove vengo? e dove vado?) Bilancio delle competenze - obiettivi - apprese e da apprendere (autovalutazione su cosa so fare - Skill - e cosa non so fare o autonomia/dipendenza)competenzecosa so fare Quali sono gli obiettivi di apprendimento da raggiungere Quanto tempo abbiamo (tappe di apprendimento)(tappe di apprendimento) Strategie….

20 Box di sintesi 20 Punto di vista dello studentePunto di vista del tutor Lo studente si trova nelle condizioni di rafforzare lautodeterminazione allinterno di un mutuo rapporto di presa di decisione. È stimolato ad apprendere dallesperienza valorizzando le esperienze pregresse Riflessione e autovalutazione quando diagnostica i propri bisogni Progettazione quando gli è richiesto sullesame di realtà esterno di formulare obiettivi, di programmare e gestire strategie operative e di valutare i risultati Il tutor responsabilizza lo studente nella pianificazione dei processi di apprendimento che lo riguardano, valorizzando il suo background culturale. Centrarsi sullo studente favorisce la motivazione ad apprendere e a sviluppare una personalità e uno stile di apprendimento individualizzato

21 LAUTOVALUTAZIONE DELLE COMPETENZE SELF DIRECTED LEARNIG PLAN «Il progetto di apprendimento personalizzato dello studente del 3° corso, che costituirà la base per la conduzione dellautovalutazione, conterrà: la motivazione della scelta effettuata; gli obiettivi di tirocinio corredata da indicatori di risultato misurabili; le attività di apprendimento che si prevede di attivare. Lo studente invierà in forma scritta, una settimana prima dellinizio del tirocinio il progetto di apprendimento personalizzato secondo il Modello Self Directed Learning Plan al tutor referente di area e avuta la supervisione, lo presenterà al tutor clinico della sede di tirocinio. Alla fine del tirocinio lo studente provvederà allauto-valutazione delle competenze raggiunte e si confronterà con il tutor clinico e didattico referente di area » Guida di tirocinio

22 22

23 23 Esempio di progetto tirocinio opzionale 3 anno piano di apprendimento di Silvia Realizzare la presa in carico e lassistenza del paziente ematologico Accertare levoluzione dei problemi del paziente Garantire la somministrazione della multi-terapia farmacologica,monito rando effetti terapeutici e avversi ……. Da migliorare la capacità di presa in carico del paziente immunosoppresso Discreta competenza, da migliorare la gestione della chemio terapia e.v. tramite pompe infusionali Approfondimento conoscenze teoriche patologie ematologiche Consultare protocolli, linee guida e scale di valutazione pertinenti ai problemi Dal tutor clinico Accoglimento e presa in carico di almeno 4 pazienti entro la 3° settimana di tirocinio Dal tutor clinico Autonomia nella somministrazione della terapia ad almeno 2 pazienti entro la 2° settimana di tirocinio Quali sono i miei obiettivi? Livello di competenza che intendo raggiungere Rispetto agli obiettivi, quale è il mio livello di competenze attuale? Livello di competenza posseduto Che cosa faro per raggiungere i miei obiettivi? Strategie di apprendimento Da chi e quando posso farmi certificare il livello raggiunto

24 24

25 25 Autovalutazione delle competenze raggiunte al termine dell esperienza. Firma del Tutor Didattico ………………………………… Firma del Tutor Clinico ………………………………… Firma dello Studente ………………………………… UNIVERSIT À DEGLI STUDI DI UDINE Corso di Laurea in Infermieristica Sede di Udine e Pordenone

26 Target contratto per il tutor clinico Condivido, nei primissimi giorni gli obiettivi Chiedo unautovalutazione delle skills Seleziono le competenze raggiungibili nel contesto clinico - le priorità - la tempistica Identifico le risorse e le strategie necessarie Supporto lo studente nel raggiungimento graduale dellautonomia Fornisco feedback costanti, programmo la tempistica della valutazione intermedia

27 27 Sei la tutor clinica del Day-Surgery: lo studente Alex del 2 anno, è al suo 2° tirocinio, ti segnala che nei precedenti tirocini non ha mai eseguito un cateterismo vescicale femminile : come procederesti per far raggiungere questo obiettivo, come organizzeresti il setting?

28 Lavoro a piccoli gruppi Elaborare le possibili strategie del contratto formativo Condivisione in plenaria

29 Riferimenti bibliografici Cadorin L, Saiani L, Suter N, Palese A. Definizioni concettuali, strumenti di valutazione e linee di ricerca nell'apprendimento auto-diretto: revisione narrativa della letteratura. Tutor, (1): Bailey EM, Tuohy D. (2009) Student nurses experience of using a learning contract as a method for assessment. Nurse Education Today 29, ; Epstein RM, Hundert ERM. (2002) Defining and assessing professional competence. JAMA 287 (2): ; Galliani L, Zaggia C, Serbati A. Apprendere e valutare competenze allUniversità. Pensa MultiMedia ed, Rovato, 2011; Klass D. (2007) Assessing doctors at work-progress and challenges. New England Journal of Medicine 356 (4): ; Rye BJK. (2008) Perceived benefits of the use of learning contracts to guide clinical education in respiratory care students. Respiratory Care 53 (11): ; 29

30 AREA Applicare conoscenze, dimostra comprensione e abilità di decisione AREA Autonomia di giudizio AREA Utilizzare abilità comunicative e relazionali AREA Dimostrare responsabilità e capacità di apprendimento/autovalutazione AREA Metacompetenze (a cura del Tutor Didattico) Totale Valutazione complessiva ……… / 30 Le aree

31 -Il libretto delle skills -La scheda di valutazione Strumenti

32 PROGRAMMAZIONE ANNUALE 32


Scaricare ppt "Teresa Bulfone 1 LEARNING CONTRACT LE COMPETENZE RICHIESTE ALLO STUDENTE DI INFERMIERISTICA."

Presentazioni simili


Annunci Google