La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le imprese toscane allinizio del 2011: prove di ripresa Firenze, 5 luglio 2011 Riccardo Perugi Unioncamere Toscana - Ufficio Studi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le imprese toscane allinizio del 2011: prove di ripresa Firenze, 5 luglio 2011 Riccardo Perugi Unioncamere Toscana - Ufficio Studi."— Transcript della presentazione:

1 Le imprese toscane allinizio del 2011: prove di ripresa Firenze, 5 luglio 2011 Riccardo Perugi Unioncamere Toscana - Ufficio Studi

2 La situazione alla fine del 2009 (ma, per molte imprese, anche alla fine del 2010 …) Forte riduzione dei ricavi e dei livelli di attività Ampia capacità produttiva inutilizzata, eccesso strutturale dello stock di capitale disponibile, aumento dellincidenza dei costi fissi per unità di prodotto Significativa contrazione della produttività del lavoro ed aumento del costo del lavoro per unità di prodotto Compressione dei margini/mark-up e riduzione della capacità di autofinanziamento degli investimenti Dilazione dei tempi di riscossione dai clienti, peggioramento del cash-flow aziendale, difficoltà nella gestione della liquidità e dei fabbisogni finanziari Accresciute difficoltà di accesso al credito in seguito a fenomeni di razionamento di varia natura Stagnazione del mercato nazionale, debole crescita delle economie europee, ripresa significativa solo sui mercati emergenti La strada verso la ripresa: un percorso in salita concatenazione di cause ed effetti di segno negativo molteplicità di fattori critici (interni ed esterni) da affrontare e risolvere accelerazione delle trasformazioni in corso nello scenario di riferimento Le (pesanti) eredità della crisi

3 Prosegue lo spostamento del baricentro delleconomia mondiale Fonte: FMI, World Economic Outlook, Aprile 2011 Italia: ,2% ; ,3% ; ,1%

4 La ripresa (debole e disomogenea) del 2010: le differenze inter-settoriali Fonte: Unioncamere Toscana, Survey sulle pmi toscane (febbraio-marzo 2011)

5 La ripresa (debole e disomogenea) del 2010: le differenze infra-settoriali (industria) Fonte: Unioncamere Toscana-Confindustria Toscana, Indagine congiunturale sullindustria manifatturiera

6 La ripresa (debole e disomogenea) del 2010: le differenze infra-settoriali (turismo) Fonte: Regione Toscana, Settore Sistemi Informativi e Servizi - Ufficio Regionale di Statistica Presenze turistiche 2010: i paesi emergenti Presenze nel 2010, variazione assoluta rispetto al 2009 e variazione % Russia: presenze ; var. ass ; var. % +38,3% Brasile: presenze ; var. ass ; var. % +55,0% Cina: presenze ; var. ass ; var. % +38,7%

7 Prove di ripresa: alla ricerca di nuovi mercati (turismo) Fonte: Unioncamere Toscana-Isnart, Tendenze del turismo organizzato per il 2012

8 Prove di ripresa: alla ricerca di nuovi mercati (industria) Fonte: Unioncamere Toscana-Confindustria Toscana, Indagine congiunturale sullindustria manifatturiera Nuovi mercati Cina 10,8% Russia6,6% Giappone6,3% E.A.U.4,9% Francia4,8% Spagna4,2% Israele3,4% Grecia3,1% Belgio2,8% Marocco2,7% Vietnam2,6% Iran2,5% Germania2,4% Nigeria2,4% Tunisia2,4% Bielorussia2,3% Kuwait2,3% Sud Corea2,1% U. K.2,1% Quota di fatturato proveniente da nuovi mercati per classe dimensionale: piccole 8,3% ; medie 2,6% ; grandi 0,8% per tecnologia: bassa 7,2% ; medio-b. 4,6%; medio-a. 2,9% ; alta 2,7%

9 Internazionalizzazione: una strategia per pochi (ma decisiva) Fonte: Unioncamere Toscana-Confindustria Toscana, Indagine congiunturale sullindustria manifatturiera

10 Prove di ripresa: gestione dei flussi finanziari e della liquidità Fonte: Unioncamere Toscana, Survey sulle pmi toscane (febbraio-marzo 2011) Il ruolo dei crediti commerciali (BCE, Bollettino mensile aprile 2011) forma di protezione nei momenti in cui è più difficile ottenere finanziamenti dagli ist. di credito strumento di gestione della liquidità, dilazionando pagamenti (soprattutto per imprese più grandi) strumento di discriminazione di prezzo implicita, accrescendo il ricorso a crediti commerciali attivi

11 Prove di ripresa: alla ricerca dei margini perduti La capacità di autofinanziamento resta limitata La compressione dei margini è tuttora una leva intensamente utilizzata: vi ricorre il 59% delle pmi toscane (una riduzione solo di lieve entità rispetto al 63% del 2008 e del 2009)

12 Andamento dei prezzi alla produzione: migliore per le imprese esportatrici Fonte: Unioncamere Toscana-Confindustria Toscana, Indagine congiunturale sullindustria manifatturiera

13 Dentro la cassetta degli attrezzi: da comportamenti reattivi … Fonte: Unioncamere Toscana, Survey sulle pmi toscane (febbraio-marzo 2011) Resta tuttavia ancora consistente la quota di imprese che tentano di agire su margini e costi per recuperare livelli accettabili di redditività e di competitività Generalizzata riduzione nellutilizzo di tutte quelle leve che, nella fase più acuta della crisi, hanno maggiormente guidato scelte ed orientamenti strategici degli imprenditori

14 … a comportamenti proattivi Fonte: Unioncamere Toscana, Survey sulle pmi toscane (febbraio-marzo 2011) Verso una maggiore diversificazione dei prodotti e dei mercati serviti

15 Strategie e performance … ok, il mix è giusto! Fonte: Unioncamere Toscana, Survey sulle pmi toscane (febbraio-marzo 2011)

16 Prove di ripresa: dalle strategie al reperimento delle risorse Fonte: Unioncamere Toscana, Survey sulle pmi toscane (febbraio-marzo 2011) Difficoltà di accesso al credito media generale 20% vs. ricerca di nuovi mercati stranieri 36% e realizzazione programmi di investimento 32% (49% in caso di ricorso allindebitamento bancario)

17 GRAZIE PER LATTENZIONE


Scaricare ppt "Le imprese toscane allinizio del 2011: prove di ripresa Firenze, 5 luglio 2011 Riccardo Perugi Unioncamere Toscana - Ufficio Studi."

Presentazioni simili


Annunci Google