La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Letà napoleonica Letà napoleonica. Il Direttorio e lItalia giacobina Costituzione dellanno III (1795) con 2 Camere, il Consiglio dei Cinquecento, competente.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Letà napoleonica Letà napoleonica. Il Direttorio e lItalia giacobina Costituzione dellanno III (1795) con 2 Camere, il Consiglio dei Cinquecento, competente."— Transcript della presentazione:

1 Letà napoleonica Letà napoleonica

2 Il Direttorio e lItalia giacobina Costituzione dellanno III (1795) con 2 Camere, il Consiglio dei Cinquecento, competente a proporre, discutere ed approvare le leggi, il Consiglio degli Anziani, competente solo ad approvare o respingere in blocco Costituzione dellanno III (1795) con 2 Camere, il Consiglio dei Cinquecento, competente a proporre, discutere ed approvare le leggi, il Consiglio degli Anziani, competente solo ad approvare o respingere in blocco Elettorato a doppio grado Elettorato a doppio grado Code des délits et des peines (1795), noto come Code Merlin (dal nome di Philippe Antoine Merlin de Douai, autore di un noto repertorio di diritto Code des délits et des peines (1795), noto come Code Merlin (dal nome di Philippe Antoine Merlin de Douai, autore di un noto repertorio di diritto

3 Il Direttorio e lItalia giacobina La Costituzione dellanno III è la fonte ispiratrice, con alcune varianti, dei testi costituzionali dellItalia giacobina dal 1796 al 1799 (Costituzione della Repubblica cispadana (1797), Costituzione del popolo ligure (1797), prima Costituzione della Repubblica cisalpina (1797), seconda Costituzione della Repubblica cisalpina (1797), terza Costituzione della Repubblica cisalpina (1800) (poi quarta Costituzione della Repubblica cisalpina: 1801, Costituzione della Repubblica Romana (1798) ecc. La Costituzione dellanno III è la fonte ispiratrice, con alcune varianti, dei testi costituzionali dellItalia giacobina dal 1796 al 1799 (Costituzione della Repubblica cispadana (1797), Costituzione del popolo ligure (1797), prima Costituzione della Repubblica cisalpina (1797), seconda Costituzione della Repubblica cisalpina (1797), terza Costituzione della Repubblica cisalpina (1800) (poi quarta Costituzione della Repubblica cisalpina: 1801, Costituzione della Repubblica Romana (1798) ecc. Bicameralismo alla francese, principio censitario per i diritti di voto, giuria penale, riconoscimento della religione cattolica Bicameralismo alla francese, principio censitario per i diritti di voto, giuria penale, riconoscimento della religione cattolica

4 Il Direttorio e lItalia giacobina Repubblica napoletana o partenopea ( gennaio- giugno 1799): progetto di costituzione sulla falsariga della costituzione francese dellanno III, su iniziativa di Francesco Mario Pagano, il filosofo criminalista: nel testo, filosofeggiante, si prevede il corpo degli Efori, di 17 membri (quanti sono i Dipartimenti previsti della Repubblica), incaricati di sindacare la corrispondenza delle leggi con i principi della costituzione, lazione del potere esecutivo e giudiziario Repubblica napoletana o partenopea ( gennaio- giugno 1799): progetto di costituzione sulla falsariga della costituzione francese dellanno III, su iniziativa di Francesco Mario Pagano, il filosofo criminalista: nel testo, filosofeggiante, si prevede il corpo degli Efori, di 17 membri (quanti sono i Dipartimenti previsti della Repubblica), incaricati di sindacare la corrispondenza delle leggi con i principi della costituzione, lazione del potere esecutivo e giudiziario

5 La Repubblica Napoletana

6 11 novembre 1799 (=18 brumaio anno VIII) colpo di Stato: istituzione del Consolato 11 novembre 1799 (=18 brumaio anno VIII) colpo di Stato: istituzione del Consolato Triumvirato con Napoleone, primo console, Sieyés, Ducos Triumvirato con Napoleone, primo console, Sieyés, Ducos Costituzione dellanno VIII: al primo Console poteri enormi (nomina e revoca ministri, comando dellesercito, iniziativa legislativa) Costituzione dellanno VIII: al primo Console poteri enormi (nomina e revoca ministri, comando dellesercito, iniziativa legislativa) Viene fissato liter di approvazione delle leggi: predisposte dal governo, discusse in maniera incisiva in Consiglio di Stato, votate dal Tribunato e dal Corpo legislativo, che può solo respingerle o approvarle (sarà liter seguito per il Code civil ) Viene fissato liter di approvazione delle leggi: predisposte dal governo, discusse in maniera incisiva in Consiglio di Stato, votate dal Tribunato e dal Corpo legislativo, che può solo respingerle o approvarle (sarà liter seguito per il Code civil ) Il regime napoleonico

7 Consiglio di Stato: compiti di alta consulenza e di giudice in appello Consiglio di Stato: compiti di alta consulenza e di giudice in appello Senato: compito di verificare la costituzionalità delle leggi e di deliberare modifiche costituzionali Senato: compito di verificare la costituzionalità delle leggi e di deliberare modifiche costituzionali Prefetti: nominati dal governo con compiti di rappresentanza dello Stato e del governo sul territorio, di ordine interno e di natura politica, espressione della volontà di accentramento Prefetti: nominati dal governo con compiti di rappresentanza dello Stato e del governo sul territorio, di ordine interno e di natura politica, espressione della volontà di accentramento Giudici non elettivi tranne i giudici di pace: scelti dal governo su liste dei notabili dei dipartimenti e poi sulle liste elettorali (carica irrevocabile e vitalizia) Giudici non elettivi tranne i giudici di pace: scelti dal governo su liste dei notabili dei dipartimenti e poi sulle liste elettorali (carica irrevocabile e vitalizia) Ripristinato lOrdine degli Avvocati e di nuovo ammessa la categoria degli avoués (1800) Ripristinato lOrdine degli Avvocati e di nuovo ammessa la categoria degli avoués (1800) Per giudici e avvocati richiesta dal 1809 licenza universitaria in diritto Per giudici e avvocati richiesta dal 1809 licenza universitaria in diritto

8 LItalia napoleonica LItalia divisa in tre parti LItalia divisa in tre parti Regioni direttamente annesse alla Francia: Piemonte, Liguria, Parma e piacenza, Toscana, Lazio Regioni direttamente annesse alla Francia: Piemonte, Liguria, Parma e piacenza, Toscana, Lazio Repubblica italiana (26/1/ ) poi Regno dItalia o Regno Italico ( ): Lombardia, Veneto, Friuli, Trentino, Emilia Romagna, Marche Repubblica italiana (26/1/ ) poi Regno dItalia o Regno Italico ( ): Lombardia, Veneto, Friuli, Trentino, Emilia Romagna, Marche Regno di Napoli Regno di Napoli Progetti di codice autoctoni dal 1801 al 1809, ai quali collaborarono giuristi di talento come Alberto De Simoni, Azuni e Stefani, Tommaso Nani, Gian Domenico Romagnosi Progetti di codice autoctoni dal 1801 al 1809, ai quali collaborarono giuristi di talento come Alberto De Simoni, Azuni e Stefani, Tommaso Nani, Gian Domenico Romagnosi Unico progetto autoctono realizzato il Codice di procedura penale c.d. Romagnosi (1807), per il determinante apporto del grande giurista italiano Unico progetto autoctono realizzato il Codice di procedura penale c.d. Romagnosi (1807), per il determinante apporto del grande giurista italiano

9 Le riforme in Prussia Federico Guglielmo III chiama Karl von Stein ( ) alla guida del governo Federico Guglielmo III chiama Karl von Stein ( ) alla guida del governo S. introduce tre riforme S. introduce tre riforme 1a.Abolizione servitù gleba 1a.Abolizione servitù gleba 1b.Libero esercizio dei mestieri 1b.Libero esercizio dei mestieri 1c. Svincolo terre: libera trasmissibilità 1c. Svincolo terre: libera trasmissibilità 2. Riforma del governo con 5 ministri (interni, esteri, giustizia, finanze, guerra) 2. Riforma del governo con 5 ministri (interni, esteri, giustizia, finanze, guerra) 2. Riforma dellamministrazione locale, elettiva su base censitaria 2. Riforma dellamministrazione locale, elettiva su base censitaria

10 La Costituzione spagnola Costituzione di Cadice (1812): votata (non ottriata, cioè concessa) il 18/3/1812 da unAssemblea nazionale formata dalle Cortes, il parlamento iberico, in opposizione all'occupazione napoleonica e al regime di Giuseppe Bonaparte. Costituzione di Cadice (1812): votata (non ottriata, cioè concessa) il 18/3/1812 da unAssemblea nazionale formata dalle Cortes, il parlamento iberico, in opposizione all'occupazione napoleonica e al regime di Giuseppe Bonaparte.Giuseppe BonaparteGiuseppe Bonaparte ispirata alle idee illuministiche e al moderno costituzionalismo della cost. francese del 1791 (in vigore dal 1812 al 1814, dal 1820 al 1823, nel 1837); influenza lesperienza siciliana del 1820; verrà presa a modello da ampia parte dei sovrani europei, primo fra tutti Carlo Alberto, allora principe reggente di Carignano nel 1821 ispirata alle idee illuministiche e al moderno costituzionalismo della cost. francese del 1791 (in vigore dal 1812 al 1814, dal 1820 al 1823, nel 1837); influenza lesperienza siciliana del 1820; verrà presa a modello da ampia parte dei sovrani europei, primo fra tutti Carlo Alberto, allora principe reggente di Carignano nel 1821Carlo AlbertoCarignano1821Carlo AlbertoCarignano1821 Potere legislativo e di tassazione affidato ad una sola Camera Potere legislativo e di tassazione affidato ad una sola Camera Potere esecutivo al re (monarchia ereditaria), che può però anche negare la promulgazione delle leggi Potere esecutivo al re (monarchia ereditaria), che può però anche negare la promulgazione delle leggi Religione cattolica religione di Stato Religione cattolica religione di Stato

11 Sicilia Progetto di costituzione discusso nel 1812, ispirato in parte al modello costituzionale inglese bicamerale, con monarchia limitata e riduzione prerogative baronali Progetto di costituzione discusso nel 1812, ispirato in parte al modello costituzionale inglese bicamerale, con monarchia limitata e riduzione prerogative baronali Nei progetti prevista la giuria penale Nei progetti prevista la giuria penale Con la caduta di Napoleone il progetto decade Con la caduta di Napoleone il progetto decade


Scaricare ppt "Letà napoleonica Letà napoleonica. Il Direttorio e lItalia giacobina Costituzione dellanno III (1795) con 2 Camere, il Consiglio dei Cinquecento, competente."

Presentazioni simili


Annunci Google