La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Tonsille Linfonodi cervicali Plesso mammario Dotto toracico Milza Linfonodi inguinali Timo Linfonodi ascellari Vasi linfatici Linfa Vasi linfatici Tessuti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Tonsille Linfonodi cervicali Plesso mammario Dotto toracico Milza Linfonodi inguinali Timo Linfonodi ascellari Vasi linfatici Linfa Vasi linfatici Tessuti."— Transcript della presentazione:

1

2

3 Tonsille Linfonodi cervicali Plesso mammario Dotto toracico Milza Linfonodi inguinali Timo Linfonodi ascellari Vasi linfatici Linfa Vasi linfatici Tessuti linfatici Linfonodi Tonsille Milza Timo

4 Assorbe elettroliti e proteine dai capillari e dai tessuti Il fondo dei vasi è chiuso Vasi del Sistema Linfatico La linfa si forma alla fine della porzione arteriosa dei capillari, dove la pressione è elevata; acqua, elettroliti ed alcune proteine trasudano nel tessuto L'inversione di pressione nella porzione venosa, non è in grado di produrre un completo riassorbimento nelle vene

5 Linfa LinfaIl fluido interstiziale che entra nei capillari linfatici viene chiamato Linfa –Circa 30 litri passano dai capillari sanguigni agli spazi interstiziali –Solo 27 litri tornano ai capillari sanguigni Restanti 3 litri entrano nei capillari linfatici e attraverso il sistema linfatico ritornano al sangue Linfa costituita da acqua e soluti: –Ioni, nutrienti, gas e proteine derivanti dal plasma –Ormoni,emzimi e prodotti di rifiuto dalle cellule

6 Funzione del Sistema Linfatico Bilancio dei fluidiBilancio dei fluidi –Eccesso di fluidi interstiziali entrano nei capillari linfatici e diviene linfa Assorbimento del grassoAssorbimento del grasso –Assorbimento grasso ed altre sostanze dal tratto digerente DifesaDifesa –Microorganismi ed altre sostanze vengono filtrate dalla linfa nei linfonodi e dal sangue nella milza

7 Vasi Linfatici Trasportano la linfa dai tessuti Capillari linfaticiCapillari linfatici –Sono più permeabili dei capillari sanguigni –Lepitelio funziona come una valvola a senso unico Arteriola CapillareVenula Cellule del tessuto Capillare linfatico Al sistema venoso linfatico Fluido entra nel capillare Valvola aperta Valvola chiusa impedisce riflusso Flusso linfatico Fluido entra nel capillare Cellule epiteliali sovrapponenti Linfa

8 Privi di fenestrazione Privi di lamina basale Filamenti di ancoraggio (microfibrillle) nell'endotelio mantengono il vaso aperto e ne prevengono il collasso I vasi più grandi hanno numerose valvole Vasi Linfatici

9 I LINFONODI La linfa, nel suo viaggio verso il cuore, incontra varie Ghiandole linfatiche (Linfonodi o Nodi linfatici), in cui viene filtrata e ripulita da quanto ha raccolto (cellule morte, microbi uccisi, particelle estranee, ecc.). I Linfonodi si presentano come strutture a forma di fagiolo e misurano da 1mm a 20mm di diametro. La linfa entra in essi da vari vasi linfatici (afferenti), e se ne esce da uno solo (efferente). Troviamo i Linfonodi nel tessuto connettivo, sotto il primo rivestimento (epitelio) delle membrane (specialmente quelle che rivestono la parte superiore del tratto respiratorio), nell'intestino e nell'apparato genito-urinario. Va notato che nessuna parte di linfa riesce ad entrare nel sangue se prima non ha attraversato uno o più Linfonodi. Ricordiamo anche che a livello dell'intestino la linfa provvede all'assorbimento dei grassi che da cibo digerito passano nei villi intestinali. Se, per qualche motivo, i Linfonodi o i Vasi linfatici si dovessero ostruire, il liquido si accumulerebbe negli spazi interstiziali causando un edema (gonfiore).

10 Linfa La linfa è un liquido chiaro, trasparente, incolore, a reazione debolmente alcalina, che circola nel sistema dei vasi linfatici, È costituita essenzialmente da acqua, proteine, elettroliti, grassi, e da elementi figurati, soprattutto linfociti; a causa del suo contenuto in fibrinogeno, coagula se viene estratta dai vasi linfatici. Normalmente è un liquido trasparente o leggermente giallognolo (emolinfa), ma la sua composizione può variare a seconda del distretto di provenienza (istolinfa): es. la linfa che circola nei vasi linfatici del tubo intestinale si chiama chilo (chilolinfa), ed è riccha in chilomicroni, goccioline di grasso finemente sospese. Il movimento della linfa nel sistema linfatico è dovuto in parte all'attività della muscolatura liscia presente nelle pareti dei vasi linfatici, in parte ad altri fattori quali la contrazione dei muscoli scheletrici, la pulsazione dei vasi sanguigni, la pressione negativa intratoracica, la contrazione del diaframma ecc. Per la presenza di valvole nel lume dei vasi linfatici, il movimento della linfa è unidirezionale. Quando nel corpo ci sono delle infezioni questi linfonodi si ingrossano, come anche la milza, le tonsille o il timo.milzatonsilletimo


Scaricare ppt "Tonsille Linfonodi cervicali Plesso mammario Dotto toracico Milza Linfonodi inguinali Timo Linfonodi ascellari Vasi linfatici Linfa Vasi linfatici Tessuti."

Presentazioni simili


Annunci Google