La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Strumenti ISMEA a per le Imprese Agricole ed Agroalimentari Gennaio 2010.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Strumenti ISMEA a per le Imprese Agricole ed Agroalimentari Gennaio 2010."— Transcript della presentazione:

1 Strumenti ISMEA a per le Imprese Agricole ed Agroalimentari Gennaio 2010

2 2 Agenda Garanzie per la protezione dal rischio Strumenti per il supporto alle decisioni Integrazione tra i prodotti

3 3 Garanzie per la protezione dal rischio di credito Fondo di garanzia mutualistica Fondo di garanzia a prima richiesta Fideiussione Cogaranzia Controgaranzia

4 4 Fondo di garanzia mutualistica In attività dal 1961 Parzialmente compatibile con gli standard di Basilea 2 11 miliardi di euro di massa garantita a tutto il 2008 Onere per le imprese pari allo 0,25%/0,30% sullimporto erogato una tantum Opera in via automatica sui finanziamenti ex articolo 43 del TUB: A breve termine se agevolati A medio/lungo termine

5 5 Fondo di garanzia a prima richiesta Autorizzata come regime di non aiuto (Decisione C(2006)643 dell'8 marzo 2006) Compatibile con gli standard di Basilea 2 Costo medio => 0,43% per anno sul primo importo garantito

6 6 Fondo di garanzia a prima richiesta Fideiussione: migliora la capacità dellimprenditore di offrire garanzie per laccesso al credito Cogaranzia: in alleanza con i confidi locali, la cogaranzia amplia la capacità del confidi locale di offrire garanzia agli imprenditori Controgaranzia: in alleanza con i confidi locali, la controgaranzia migliora la qualità della garanzia prestata dal confidi stesso Garanzia dellimprenditoreCogaranzia SGFA Finanziamento Cogaranzia Confidi Garanzia dellimprenditore Controgaranzia SGFA Finanziamento Garanzia Confidi

7 7 Fondo di garanzia a prima richiesta È possibile la coesistenza di più prodotti di garanzia sul medesimo finanziamento Garanzia impresa Finanziamento Garanzia Confidi Controgaranzia SGFA Garanzia SGFA

8 8 Garanzia di ultima istanza dello Stato A fronte degli impegni assunti per garanzia dallISMEA sussiste una garanzia di ultima istanza da parte dello Stato, regolamentata con decreto del Ministero delleconomia e delle finanze (MEF) del 24 marzo 2006 Per tale ragione, le banche, in conformità del parere rilasciato dalla Banca dItalia con lettera 27 giugno 2007, sono autorizzate a ponderare a zero il patrimonio di vigilanza per la quota di finanziamento garantita a prima richiesta dallISMEA ed a considerare a zero la medesima quota ai fini della concentrazione del rischio Con conseguente possibile mitigazione del costo del finanziamento in capo allimpresa

9 9 Fondo di garanzia a prima richiesta La garanzia a prima richiesta è rilasciata in favore di imprenditori agricoli nei limiti di: 1 milione di euro nel caso di micro o piccole imprese 2 milioni di euro nel caso di medie imprese La garanzia è altresì concessa nei limiti del 70% dellimporto erogato (80% nel caso di giovani agricoltori) Sono garantibili i finanziamenti (di qualunque durata) finalizzati, tra laltro, a: Investimento e ammodernamento Ricerca, sperimentazione e commercializzazione ristrutturazione di passività. In capo alle imprese che accedono alla garanzia non devono risultare elementi pregiudizievoli.

10 10 Utilizzo del fondo di garanzia a prima richiesta nei PSR I Regolamenti comunitari prevedono aiuti nei PSR anche attraverso lutilizzo di strumenti di ingegneria finanziaria (fondi di garanzia) Con atto n. 148/15 del luglio 2007, la Conferenza permanente Stato, Regioni e Province Autonome di Trento e Bolzano ha approvato lo schema di accordo, che per lattivazione del fondo viene sottoscritto tra la Regione e lISMEA, di intesa con il MIPAAF. Lattivazione dello strumento attraverso un accordo ai sensi dellart.15 della legge 241/90 è compatibile con le norme comunitarie in materia di affidamento. 14 PSR approvati dalla Commissione europea hanno recepito lo strumento ISMEA: VenetoLiguriaEmilia-RomagnaLazioMarche UmbriaAbruzzoMoliseCampaniaPuglia BasilicataCalabriaSiciliaSardegna

11 11 I Servizi di Rating Sono finalizzati a fornire allutente (Regione, Banca…) un supporto alla decisione che consiste nellanalisi di affidabilità dellimpresa agroalimentare

12 12 ISMEA in collaborazione con Moodys KMV, leader mondiale nella valutazione del rischio di credito, ha implementato il primo modello di rating specifico in Italia per la valutazione del rischio di credito delle aziende agricole. La metodologia di rating ISMEA mette a sistema il patrimonio storico dellIstituto, rappresentato dalle informazioni qualitative, dalle analisi economiche e di mercato e dai dati quantitativi finanziari e gestionali delle aziende Sono stati sviluppati, nel dettaglio, 3 specifici modelli di rating: - per le imprese di capitale con bilancio; - per le aziende agricole senza obbligo di bilancio; - per le cooperative agricole. La metodologia I modelli I Servizi di Rating

13 13 ClassiCaratteristicheDettagli 1 Solvibilità Aziende che presentano una situazione economico-finanziaria in grado di garantire gli impegni finanziari assunti. presentano una bassa sensibilità alle variazioni delle condizioni macroeconomiche e di mercato Vulnerabilità Aziende il cui grado di solvibilità è fortemente influenzabile da fattori esterni, come ad esempio landamento del mercato Rischiosità Imprese che allo stato attuale presentano elementi di criticità nella loro struttura finanziaria, tali da renderle poco solvibili indipendentemente dallandamento del mercato Classi di rating del modello ISMEA I Servizi di Rating

14 14 Emissione del rating Rating

15 15 Business plan on-line Finalizzato alla valutazione della sostenibilità del piano di investimento proposto dallimpresa agroalimentare Supporto nella redazione di un piano aziendale completo di tutti gli elementi necessari per una corretta valutazione del programma Supporto alla valutazione circa la sostenibilità del piano degli investimenti Assicurare una maggiore affidabilità del progetto dimpresa Monitorare la rispondenza delle aspettative ai risultati concreti

16 16 Business plan on-line Aperto ed in connessione con altri sistemi SIAN – fascicolo aziendale Banche dati Prezzi e Rese Modello di valutazione dimpresa ISMEA (rating) Connessione alla piattaforma web Invio e ricezione dati in tempo reale Sempre aggiornato e comunque in linea con il server Indipendente dal sistema operativo locale

17 17 Business plan on-line Metodologia condivisa con: ABI (PattiChiari) Principali Organizzazioni professionali Amministrazioni regionali Origina dal programma RRN Acquisito nei primi bandi PSR

18 18 Finanziatori Anagrafe aziende Prezzi/Rese Modello di rating ISMEA Garante Business plan on-line

19 19 Business plan on-line BPOL

20 20 Modelli di rating FID COG CON Banche Imprese Consulenti Organizzazioni professionali Confidi agricoli Consorzi agrari Procedura di accesso Garanzia mutualistica Garanzia a prima richiesta Impresa agroalimentare Business plan on-line Emissione di rating Analisi di portafoglio Integrazione dei servizi e degli strumenti

21 21 Grazie per lattenzione Giorgio Venceslai Via Cornelio Celso, n – ROMA


Scaricare ppt "Strumenti ISMEA a per le Imprese Agricole ed Agroalimentari Gennaio 2010."

Presentazioni simili


Annunci Google