La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Modulo 1 LEvoluzione storica della cucina. Storia della Cucina.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Modulo 1 LEvoluzione storica della cucina. Storia della Cucina."— Transcript della presentazione:

1 Modulo 1 LEvoluzione storica della cucina

2 Storia della Cucina

3 Luomo Primitivo Luomo Preistorico era nomade cacciatore e raccoglitore si nutriva di vegetali che trovava in natura Circa anni fa (nella Mezzaluna Fertile - Mesopotamia) si sviluppò lAgricoltura In Italia (Neolitico) le tribù presenti si cibavano di cereali macinati e cotti il cibo veniva salato o addolcito con miele

4 Uomo sapiens (uomo attuale) Uomo di Neandertal (uomo estinto) Ominide primordiale (estinto)

5 Gli esordi della Cucina Italiana Tra il 2000 e il 1000 A.C. lItalia era popolata dagli Etruschi e da colonie della Magna Grecia Venivano preparate le zuppe di cereali (farro) Formaggi pecorini, vino Roma venne fondata nel 753 A.C.

6 Impero Romano La cucina diventa una vera e propria arte con imponenti banchetti per la classe ricca Marco Gavio Apicio ne lascerà una testimonianza scritta con i libri del De Re Coquinaria Introduzione del pane lievitato dalla Grecia Primi sorbetti e granite Si consuma molto vino (Falerno)

7 GARUM (Liquamen) Il garum è una salsa liquida di pesce, interiora e spezie salata che gli antichi Romani usavano come sostituta del sale, per insaporire ed arricchire gli alimenti. Alcuni sostengono fosse simile alla pasta d'acciughe, altri al liquido della salamoia delle acciughe sotto sale Nella costiera amalfitana ed in particolare a Cetara (SA) si può gustare ancora oggi con il nome di Colatura".

8 Medioevo 476 D.C. Caduta dellimpero Romano Alto Medioevo caratterizzato da carestie e guerre Basso Medioevo grande diffusione delle farine e del pane Nascita della pasta (Pasticci,maccheroni, pastine secche) Si utilizzano molto le spezie, il consumo di zuppe (asciutte e in brodo) e dei budini Fine del Medioevo 1453 con la caduta di Costantinopoli

9 Rinascimento Punto saliente scoperta dellAmerica 1492 Arrivano nuovi prodotti utilizzabili in cucina Cristoforo da Messinburgo e Bartolomeo Scappi nasce la grande cucina Matrimonio fra Caterina De Medici e Enrico II (re di Francia): i fantasiosi cuochi del Rinascimento Italiano emigrano in Francia.

10

11 La cucina Regionale Fra il1800 e il 1900 spopolamento delle campagne verso le città industriali Borghesia in aumento La prima macchina frigorifera, é brevettata nel 1851 dallamericano John Gorrie e successivamente perfezionata dal tedesco Windhausen

12 La Nouvelle Cuisine Nuova moda di cucinare e di servire sviluppata in Francia nel Tra i grandi padri di questa tendenza culinaria ricordiamo : Point, Chapel, Bocuse, Troigros. I punti che la caratterizzano sono : Limpiego di prodotti di ottima qualità freschissimi e di stagione Cotture non eccessivamente prolungate Pochissimo utilizzo di panna, creme, grassi e salse Porzionature su piatto minime e ben combinate Presentazione con fantasia e gusto appagando locchio del cliente Offerta di Menu degustazione Nei ristoranti dove si fa Nouvelle cuisine, considerando lutilizzo di prodotti di primissima qualità e il maggior impiego di cuochi per la preparazione dei piatti, il prezzo risulterà più costoso ! Il cliente che entrerà in questi ristoranti non pretenderà di abbuffarsi, ma di degustare !

13 Personaggi & Cuochi celebri

14 Marco Gavio Apicio Gastronomo e cuoco dellAntica Roma Grazie a lui oggi sappiamo come mangiavano gli antichi Patrizi Romani Gli dedicarono probabilmente la prima enciclopedia culinaria: DE RE COQUINARIA 10 volumi con circa 500 ricette

15 Cristoforo da Messimburgo Egli fu Scalco una specie di maggiordomo/Maitre specializzato nell organizzare banchetti e piatti da parata Scrisse un trattato copiato da molti fino al 700

16 Auguste Antoine Parmentier Soldato, viaggiatore, nutrizionista, agronomo, buongustaio… Nato a Montdidier, Ancora oggi viene ricordato soprattutto per aver diffuso lutilizzo della patata e limportanza del suo valore nutrizionale per il popolo In segno di gratitudine gli verranno dedicate numerose preparazioni a base di patata

17

18 JEAN ANTHELME BRILLAT-SAVARIN Dopo aver fatto lavvocato, decide di partire per lAmerica rientrerà in Francia nel 1796 Due mesi prima della morte, pubblica un libro che lo renderà famosoLA FISIOLOGIA DEL GUSTO O MEDITAZIONE GASTRONOMICA, dedicato ai gastronomi parigini. Le migliori pagine riguardano le osservazioni su certi alimenti e preparazioni: il lesso, il pollame e la selvaggina, i tartufi, lo zucchero, il caffè ed il cioccolato. Non si tratta di un vero e proprio ricettario di cucina, ma una riflessione sulla vita e i piaceri del gusto. Anche a lui vennero dedicate delle preparazioni.

19

20 Marie Antonin Careme 1784 Poverissimo venne abbandonato dal padre ancora dodicenne, lavorò come sguattero, risalendo tutti i gradini della scala culinaria fino a diventare Chef al servizio del ministro Telleyrand, dello Zar Alessandro 1°, del Re Giorgio IV dInghilterra e del barone di Rothschild Perfezionò alcune ricette storiche della grande cucina francese come soprattutto la pasta sfoglia

21 Pellegrino Artusi Nasce a Forlimpopoli (FO) nel 1820 poi si trasferisce a Firenze dedicandosi allattività commerciale. Artusi godette di una vita agiata che gli permise di non abbandonare mai le sue passioni: la letteratura e la cucina Nel 1891 (già Unità dItalia) pubblicò a sue spese il libro La scienza in cucina e larte del mangiar bene Allinizio il libro ebbe poco successo, ma poi il successo arrivò e fu travolgente, nel 1931 fu stampata la 32° edizione divenendo il libro più letto dagli Italiani insieme ai Promessi sposi e Pinocchio. Ancora oggi si può considerare come il primo ricettario gastronomico della cucina regionale italiana

22 Auguste Escoffier ( ) Detta delle regole nella stesura del Menù valide ancora oggi (non ripetere nel Menù la stessa guarnizione o salsa, alternare le carni, armonia nellelaborazione dei vari piatti) Pubblica La guide Culinaire probabilmente il più importante ricettario di cucina classica; vera e propria bibbia del cuoco Definisce la struttura attuale della brigata di cucina nelle varie partite E fra i primi Chef a lavorare per una catena Alberghiera di Hotel di Lusso (famiglia Ritz) Inventa nuovi piatti (Pêches Melba, Crepes Suzette, ecc..) Esiste una fondazione a suo nome

23

24 Paul Bocuse 1926

25 Paul Bocuse E uno degli chef fondatori della nouvelle cuisine. A partire da 1959 divenne famoso grazie alle tre stelle della Guida Michelin, date al suo ristorante. Diventa chef del presidente francese Valéry Giscard d'Estaing È il primo Chef Francese a ricevere la medaglia della Legione di Onore, Tra i suoi libri più famosi ricordiamo: La cuisine du marchè (1976).

26 Gualtiero Marchesi

27 Lavora presso alcuni dei migliori ristoranti francesi quale i fratelli Troigros a Roanne. Ritorna in Italia nel 1977 e inaugura a Milano il suo ristorante di via Bonvesin de la Riva e nel 1985 la Guida Michelin, per la prima volta in Italia, gli attribuisce tre stelle. Gualtiero Marchesi è inoltre tra i membri fondatori dellEuroToques International, la Comunità Europea dei cuochi, fondata sotto il patrocinio della CEE. Nel 1986 viene insignito "Cavaliere Ha una scuola internazionale di cucina lALMA a Colorno (PR).

28 Alain Ducasse Fra i migliori Chef al mondo. Vero e proprio imprenditore possiede numerosi ristoranti nel mondo e da qualche anno, uno anche in Italia: LAndana, esclusivo albergo immerso nel verde dove gli è stata attribuita una stella Michelin. Ducasse, inoltre tiene corsi di perfezionamento (ADF) e pubblica libri di cucina


Scaricare ppt "Modulo 1 LEvoluzione storica della cucina. Storia della Cucina."

Presentazioni simili


Annunci Google