La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL CENTRO ECOLOGICO ECOLOGIA AMBIENTE S.r.l. Agenda ECOLOGIA AMBIENTE S.r.l 1 Centro Ecologico Ravenna Il Centro Ecologico Descrizione degli Impianti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL CENTRO ECOLOGICO ECOLOGIA AMBIENTE S.r.l. Agenda ECOLOGIA AMBIENTE S.r.l 1 Centro Ecologico Ravenna Il Centro Ecologico Descrizione degli Impianti."— Transcript della presentazione:

1 IL CENTRO ECOLOGICO ECOLOGIA AMBIENTE S.r.l

2 Agenda ECOLOGIA AMBIENTE S.r.l 1 Centro Ecologico Ravenna Il Centro Ecologico Descrizione degli Impianti Certificazioni Ambientali Controlli Ambientali Partecipazione ad accordi volontari Occupazione Sinergie con altri impianti del Gruppo Hera Investimenti effettuati da Ecologia Ambiente Srl

3 Il Centro Ecologico 2 ECOLOGIA AMBIENTE Srl nasce nellottobre 2004 con lacquisizione, da parte del Gruppo HERA, del ramo di azienda "CENTRO ECOLOGICO di RAVENNA" da AMBIENTE SpA (Gruppo ENI) Gli Impianti: Forno FIS per il trattamento degli sfiati non clorurati Forno inceneritore F2 per il trattamento di sfiati contenenti cloro Forno inceneritore F3 per rifiuti speciali, anche pericolosi Impianto di Trattamento Acque di Scarico (TAS) ECOLOGIA AMBIENTE S.r.l Centro Ecologico Ravenna

4 Forno FIS 4 Il Forno FIS è stato realizzato nel 2001 nellambito del Protocollo dIntesa (1997) fra Comune, Provincia e STABILIMENTO PETROLCHIMICO per la riduzione dellemissione di VOC in atmosfera Il Forno FIS termodistrugge gli sfiati di processo e di bonifica non clorurati provenienti via tubo dagli impianti dello STABILIMENTO PETROLCHIMICO che prima venivano inviati in torcia Forno a camera statica avente capacità termica di 15 Gcal/h Recente upgrading con installazione di sistema di attemperamento con acqua per aumento potenzialità e flessibilità Sfiati inceneriti (ton/anno) ECOLOGIA AMBIENTE S.r.l Centro Ecologico Ravenna

5 Forno F2 6 Nel Forno F2 sono termodistrutti gli sfiati clorurati prodotti dagli impianti di INEOS VINYLS Forno a camera statica avente capacità termica di 4 Gcal/h; Effettuato revamping nel 2002 per potenziamento sistema di depurazione fumi ed adeguamento ai nuovi limiti di emissione autorizzati Sfiati inceneriti (ton/anno) ECOLOGIA AMBIENTE S.r.l Centro Ecologico Ravenna

6 Forno F3 8 rifiuti solidi conferiti sfusi e/o in fusti rifiuti liquidi inorganici rifiuti liquidi organici fanghi fluidi, palabili e melme Il Forno F3 incenerisce rifiuti speciali, anche pericolosi, con recupero di energia (ceduta a ENEL) Tipologia di rifiuti alimentati al forno F3: Dati di progetto Capacità di trattamento (ton/a) Rifiuti liquidi Rifiuti solidi Fusti Energia elettrica ceduta (MWh) ECOLOGIA AMBIENTE S.r.l Centro Ecologico Ravenna

7 Forno F3 ECOLOGIA AMBIENTE S.r.l 9 Centro Ecologico - Ravenna 2 3 4a 4b 2.Sezione di Incenerimento 3.Caldaia a)Elettrofiltro e scrubber b)Filtro a maniche e camino 1.Sistemi di stoccaggio rifiuti in ingresso 4.Sistemi di trattamento delle emissioni: STRUTTURA DEL FORNO F3:

8 Impianto TAS 11 Sezione TAPO (Trattamento Acque di Processo Organiche) Sezione TAPI (Trattamento Acque di Processo Inorganiche) Sezione trattamento fanghi Limpianto TAS (trattamento acque di scarico) comprende le seguenti sezioni ECOLOGIA AMBIENTE S.r.l Centro Ecologico Ravenna

9 Sezione TAPO 13 Tratta le Acque di Processo Organiche degli impianti delladiacente STABILIMENTO PETROLCHIMICO e di POLYNT (ex LONZA), che riceve via tubo, oltre alle acque interne ed ai reflui conferiti da terzi in autobotte (ATB) Correnti alimentate da Petrolchimico (m 3 /anno) da terzi in ATB (m 3 /anno) interne (m 3 /anno) ECOLOGIA AMBIENTE S.r.l Centro Ecologico Ravenna 1: dei quali ca m 3 dal Comparto HERA, Km 2.6 2: dei quali ca m 3 dal Comparto HERA, Km 2.6

10 Sezione TAPO 14 2.trattamento primario: viene effettuata la separazione dei solidi sospesi e labbattimento di metalli (realizzato nel 1976 – in corso di revamping) 1.stoccaggio rifiuti liquidi conferiti in autobotti: volume complessivo 535 m 3 (revamping 2005) Le principali unità della Sezione TAPO sono: ECOLOGIA AMBIENTE S.r.l Centro Ecologico Ravenna

11 Sezione TAPO 15 3.trattamento biologico: rimozione delle sostanze organiche biodegradabili COD e Azoto (revamping 2004) 4.filtrazione su sabbia e antracite: in cui si abbattono ulteriormente i solidi sospesi (nuova realizzazione 2004) 5.trattamento terziario: aerazione finale, eventuale clorazione delle acque e rilancio in Canale Candiano (nuova realizzazione 2004) costituito da 2 torri biologiche da m 3 ciascuna rese di abbattimento >93% Dati di progetto Portata1350 m 3 /h Azoto50 kg/h COD1300 kg/h ECOLOGIA AMBIENTE S.r.l Centro Ecologico Ravenna

12 Sezione TAPI 17 Riceve via tubo le acque inorganiche (acque meteoriche, di dilavamento, di spurgo torri) degli impianti delladiacente STABILIMENTO PETROLCHIMICO e di POLYNT e DEGUSSA Potenzialità di trattamento: 2000 m 3 /h Acque trattate (m 3 ) Trattamento specifico di rimozione dei solidi sospesi mediante sedimentazione e chiarificazione accelerata Rilancio in Canale Candiano assieme alle acque di processo organiche effluenti dalla sezione TAPO ECOLOGIA AMBIENTE S.r.l Centro Ecologico Ravenna

13 Sezione Trattamento Fanghi 19 Centrifugazione: installate nuove centrifughe nel 2004 con notevoli miglioramenti di igiene ambientale (apparecchiature chiuse) e di efficienza di filtrazione Unità Principali: Essiccamento: impianto di essiccamento a film sottile per il trattamento di parte dei fanghi organici prodotti (incremento della sostanza secca dal % al 95 – 99%) Riduzione del volume e possibilità di invio a smaltimento al Forno F3 ECOLOGIA AMBIENTE S.r.l Centro Ecologico Ravenna

14 Sistema di Gestione Qualità Sicurezza Ambiente 20 ECOLOGIA AMBIENTE adotta un sistema di gestione integrato (Qualità, Sicurezza e Ambiente) in accordo con le norme UNI EN ISO 9001:2000 (QUALITA) UNI EN ISO 14001:2004 (AMBIENTE) Adesione al progetto per il conseguimento della registrazione EMAS (regolamento CEE 761/2001) dAmbito Produttivo Omogeneo (APO) costituito dalle aziende dellarea chimica ed industriale di Ravenna Il Centro Ecologico rientra inoltre fra le attività soggette alla normativa sul controllo dei pericoli di incidente rilevante (Dir. Seveso) Sistema di Gestione della SICUREZZA (SGS) ECOLOGIA AMBIENTE S.r.l Centro Ecologico Ravenna

15 Controlli Ambientali 21 Monitoraggio in continuo delle emissioni in atmosfera (Forni F2, F3 e FIS) con trasmissione dei dati ad ARPA Controllo deposizione al suolo delle emissioni del camino F3 Monitoraggio delle acque (scarico finale, flussi interni) Controlli sui rifiuti in ingresso agli impianti (ca parametri anno) Controlli sui rifiuti prodotti dal Centro Ecologico Relazione di Resoconto Annuale inviata a Provincia ed ARPA relativa a tutte le attività di monitoraggio e controllo ambientale Laboratorio interno realizzato nel 2000 per la gestione e leffettuazione dei controlli analitici in sinergia con il sistema laboratori di HERA ECOLOGIA AMBIENTE S.r.l Centro Ecologico Ravenna

16 Partecipazione ad accordi volontari 22 ECOLOGIA AMBIENTE partecipa a diversi accordi volontari Protocollo dintesa fra la Provincia di Ravenna, il Comune di Ravenna, lAssociazione Industriali della Provincia di Ravenna e le aziende dellarea industriale di Ravenna per la gestione della Rete privata di monitoraggio della qualità dellaria Protocollo di Intesa per la gestione della Rete di monitoraggio della falda superficiale di sito EMAS dArea (APO) ECOLOGIA AMBIENTE S.r.l Centro Ecologico Ravenna Stabilimento PE S. Alberto Zorabini Marani Agip 29 Meteo Germani Marina Centrale ENEL

17 Occupazione 23 Lacquisizione di ECOLOGIA AMBIENTE da parte del Gruppo HERA ha rappresentato una garanzia per il territorio Salvaguardia dei posti di lavoro (crisi INEOS VINYLS) 1 assunzione nel assunzioni nel 2006 ECOLOGIA AMBIENTE S.r.l Centro Ecologico Ravenna Flusso

18 Sinergie con altri impianti del Gruppo HERA 24 Realizzato il collegamento (giugno 2007) con il Comparto polifunzionale di trattamento rifiuti Hera posto al km 2,6 della S.S. 309 Romea Nord per il ricevimento delle acque di processo dellimpianto Chimico-Fisico-Biologico (ora inviate al depuratore di città) e delle acque meteoriche di prima pioggia dellintero Comparto. In corso studio di fattibilità per il riutilizzo nel distretto Petrolchimico delle acque di scarico del depuratore di città e del depuratore di Ecologia Ambiente (Water reuse) ECOLOGIA AMBIENTE S.r.l Centro Ecologico Ravenna COMPARTO HERA km 2,6 COMPARTO HERA km 3,8 CENTRO ECOLOGICO DEPURATORE REFLUI CIVILI HERA

19 Investimenti effettuati 25 ECOLOGIA AMBIENTE S.r.l Centro Ecologico Ravenna


Scaricare ppt "IL CENTRO ECOLOGICO ECOLOGIA AMBIENTE S.r.l. Agenda ECOLOGIA AMBIENTE S.r.l 1 Centro Ecologico Ravenna Il Centro Ecologico Descrizione degli Impianti."

Presentazioni simili


Annunci Google