La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL MERCATO DELLA MONETA 2 FUNZIONE DELLA DOMANDA DI MONETA L = f (Y,i) L = L 0 + kY – hi dove L 0 = domanda autonoma di M come riserva di valore K e.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL MERCATO DELLA MONETA 2 FUNZIONE DELLA DOMANDA DI MONETA L = f (Y,i) L = L 0 + kY – hi dove L 0 = domanda autonoma di M come riserva di valore K e."— Transcript della presentazione:

1

2 IL MERCATO DELLA MONETA

3 2 FUNZIONE DELLA DOMANDA DI MONETA L = f (Y,i) L = L 0 + kY – hi dove L 0 = domanda autonoma di M come riserva di valore K e h = parametri che indicano la sensibilità della domanda di M alle variazioni di Y e i

4 3 FUNZIONE DELLA DOMANDA DI MONETA trappola della liquidità i L

5 4 L’OFFERTA DI MONETA L’offerta di moneta è determinata dalla Banca centrale ed è una variabile esogena, indipendente da altre variabili come il reddito o il tasso di interesse.

6 5 FUNZIONE DELL’OFFERTA DI MONETA i L M

7 6 EQUILIBRIO SUL MERCATO DELLA MONETA i L M L Se il t.i. è superiore al valore di equilibrio, off. M > dom. M Equilibrio del mercato monetario Se il t.i. è inferiore al valore di equilibrio, off. M < dom. M

8 7 Ad esempio se il tasso di interesse fosse superiore a quello di equilibrio, ci sarebbe un eccesso di offerta di moneta. Gli operatori aumenterebbero la domanda di titoli e questo provocherebbe una diminuzione dei tassi di interesse.

9 8 LA POLITICA MONETARIA Tassi di interesse Investimenti Domanda aggregata Reddito

10 9 BANCA CENTRALE 1 - OPERAZIONI DI RIFINANZIAMENTO (TASSO UFFICIALE DI RIFERIMENTO) 2 - OPERAZIONI DI MERCATO APERTO CONTROLLO DEL LIVELLO DEI TASSI DI INTERESSE

11 10 POLITICA MONETARIA 1 – OFFERTA DI MONETA 2 - CONTROLLO DEL LIVELLO DEI TASSI DI INTERESSE

12 11 POLITICA MONETARIA ESPANSIVA 1 – ACQUISTO DI TITOLI 2 – RIDUZIONE DEL TASSO UFFICIALE DI RIFERIMENTO 3 – RIDUZIONE DEL COEFFICIENTE DI RISERVA OBBLIGATORIA LA CURVA M SI SPOSTA VERSO DESTRA

13 12 POLITICA MONETARIA ESPANSIVA i L M L Se aumenta l’offerta di M, aumenta la domanda di titoli. Il t.i. dei titoli diminuisce fino al livello i 2. Aumentano gli investimenti I, aumenta la domanda aggregata DA e aumenta il reddito nazionale Y. M’ i2i2 i1i1

14 13 POLITICA MONETARIA RESTRITTIVA 1 – VENDITA DI TITOLI 2 – AUMENTO DEL TASSO UFFICIALE DI RIFERIMENTO 3 – AUMENTO DEL COEFFICIENTE DI RISERVA OBBLIGATORIA LA CURVA M SI SPOSTA VERSO SINISTRA

15 14 TRATTATO DELL’UE (TRATTATO DI MAASTRICHT) E POI TRATTATO DI LISBONA  CRITERI DI OMOGENEITA’ STRUTTURALE  “CRITERI DI CONVERGENZA”

16 15 1 – TASSO DI INFLAZIONE NON SUPERIORE DI 1,5% DI QUELLO DEI TRE STATI MEMBRI CON TASSO DI INFLAZIONE PIU’ BASSO 2 – TASSO DI CAMBIO DELLA MONETA NAZIONALE CON L’EURO DEFINITO E STABILE PER DUE ANNI 3 – PARAMETRI DI SOSTENIBILITA’ DELLA FINANZA PUBBLICA: a – Rapporto deficit / Pil non superiore al 3% b – Rapporto debito pubblico / Pil non superiore al 60%

17 16 TRATTATO DI AMSTERDAM “PATTO DI STABILITA’ E CRESCITA” RISPETTO DEI PARAMETRI ANCHE DOPO L’INGRESSO NELLA UEM BILANCIO IN PAREGGIO TROPPA RIGIDITA’?

18 17 STRUMENTI A DISPOSIZIONE DELLA BANCA CENTRALE “OPERAZIONI DI MERCATO APERTO”  ACQUISTO/VENDITA DI TITOLI DI STATO “TASSO UFFICIALE DI RIFERIMENTO”  TASSO DI INTERESSE STABILITO DALLA BANCA CENTRALE E UTILIZZATO COME RIFERIMENTO PER I TASSI DI INTERESSE BANCARI. RIFINANZIAMENTI  FINANZIAMENTI ALLE BANCHE. LA BANCA CENTRALE INFLUENZA LA BASE MONETARIA E I TASSI D’INTERESSE VARIAZIONI DELLA BASE MONETARIA ATTRAVERSO IL CANALE ESTERO  CONVERSIONE DI M CON VALUTE ESTERE (TURISTI, ESPORTAZIONI/IMPORTAZIONI, ACQUISTO/VENDITA DI TITOLI STRANIERI). “COEFFICIENTE DI RISERVA OBBLIGATORIA”  PERCENTUALE DI RISERVE OBBLIGATORIE PER GLI ISTITUTI DI CREDITO  z = ris/db. SE DIMINUISCE,AUMENTA IL MOLTIPLICATORE MONETARIO.

19 18 LA MONETA BANCARIA - IL MOLTIPLICATORE DEI DEPOSITI M = offerta di moneta M = Circ + Db (Circolante + Depositi bancari) BM = Circ + Ris (Base monetaria = moneta legale creata dalla Banca centrale = circolante + riserve) z = Ris/Db = coefficiente di riserva obbligatoria z = Ris/Db b = Circ/Db (circolante detenuto dalle famiglie) M = (b+1)/(b+z) Bm (moltiplicatore dei depositi) Se z diminuisce, aumenta il moltiplicatore monetario.

20 19 I COMPITI O LE FUNZIONI DELLA BANCA CENTRALE EUROPEA Politica monetaria Direttive alle Banche centrali nazionali Emissione di M Intervenire sui mercati dei cambi e delle riserve ufficiali. OBIETTIVI DI POLITICA MONETARIA CHE IL TRATTATO DELL’UE ASSEGNA AL SISTEMA EUROPEO DELLE BANCHE CENTRALI (SEBC) E ALLA BCE Prima controllo dell’inflazione e della stabilità dei prezzi (2%), poi sostenere le politiche economiche generali dell’UE.


Scaricare ppt "IL MERCATO DELLA MONETA 2 FUNZIONE DELLA DOMANDA DI MONETA L = f (Y,i) L = L 0 + kY – hi dove L 0 = domanda autonoma di M come riserva di valore K e."

Presentazioni simili


Annunci Google