La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il falso in bilancio: le tipologie possibili Intervento di Alessandro Lai Professore Ordinario di Economia Aziendale nellUniversità di Verona 1 CONSIGLIO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il falso in bilancio: le tipologie possibili Intervento di Alessandro Lai Professore Ordinario di Economia Aziendale nellUniversità di Verona 1 CONSIGLIO."— Transcript della presentazione:

1 Il falso in bilancio: le tipologie possibili Intervento di Alessandro Lai Professore Ordinario di Economia Aziendale nellUniversità di Verona 1 CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA Manipolazioni dei dati di bilancio e patologie contabili 8 Ottobre 2010 – Brescia

2 Levoluzione delle norme penali relative allimpresa 1. Diritto penale dei mercati finanziari Modificazioni al TUF Diritto penale delle società commerciali codice civile 2002 – (D.lgs. 61/2002), modifica agli artt – 2641 c.c – (L. 262/2005) Falsità ( c.c.); Illeciti commessi dagli amministratori (2626 – 2629 c.c.); Illeciti commessi mediante omissione (2630 – 2631 c.c.); Altri illeciti ( c.c.). 2 CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA Manipolazioni dei dati di bilancio e patologie contabili 8 Ottobre 2010 – Brescia

3 False comunicazioni sociali (2621 e 2622 c.c.) 2. Modello di triplice incriminazione (3 diverse figure di reato) Contravvenzione (2621 c.c., 1°comma) Distinte in funzione a.del danno patrimoniale ai soci/creditori; b.del soggetto. Delitto (2622 c.c., 1° comma) (la medesima fattispecie cagiona un danno patrimoniale alla società, ai soci o ai creditori) Delitto (2622 c.c., 3° comma) (come 2622 c.c. 1° comma ma per società quotate) + 4° e 5° comma Perseguibile dufficio Perseguibile a querela Perseguibile dufficio A C B 3 CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA Manipolazioni dei dati di bilancio e patologie contabili 8 Ottobre 2010 – Brescia

4 (segue) … false comunicazioni sociali 2. Soggetti Amministratori, direttore generale, sindaci, liquidatori, finanziatori, dirigenti preposti alla preparazione dei documenti contabili societari Condotta Esporre fatti materiali non rispondenti al vero, ancorché oggetto di valutazioni Contenuto Oggetto materiale della condotta Riguarda la situazione economica, finanziaria e patrimoniale della società o del gruppo [rinvio implicito allart 2423 c.c. e al D.lgs] Bilanci, relazioni, altre comunicazioni sociali previste dalla legislazione Omettere informazioni la cui comunicazione è imposta dalla legge 4 CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA Manipolazioni dei dati di bilancio e patologie contabili 8 Ottobre 2010 – Brescia

5 Attitudine allinduzione allerrore Entrambe le condotte [attiva e omissiva] richiedono lattitudine ingannatoria della falsità [reato di pericolo concreto] … Con lintenzione di ingannare i soci o il pubblico e al fine di conseguire per sé o per altri un ingiusto profitto Sensibile alterazione – di per sé qualitativa o quantitativa, ma… Soglie di punibilità (legate a parametri quantitativi di esclusione della punibilità): REDDITUALI PATRIMONIALI ESTIMATIVE Rilevanti anche (al di sotto di esse) per lirrogazione di sanzioni amministrative di cui agli artt. 2621, 5° e 2622, 9°, introdotte dalla L.262/05. 5 CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA Manipolazioni dei dati di bilancio e patologie contabili 8 Ottobre 2010 – Brescia

6 Soglie reddituali Variazione del risultato economico desercizio al lordo delle imposte non superiore al 5% Voce antecedente la posta n. 22 del C.E. da D.Lgs. 127/91 Risultato netto + imposte nei bilanci IAS/IFRS VALORE CORRETTO (ricostruito) AREA DI PUNIBILITA AMMINISTRATIVA AREA DI RILEVANZA PENALE AREA DI PUNIBILITA AMMINISTRATIVA AREA DI RILEVANZA PENALE 6 CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA Manipolazioni dei dati di bilancio e patologie contabili 8 Ottobre 2010 – Brescia

7 Soglie patrimoniali La soglia dell1% riferita al Pn assume rilievo particolare in caso di bilancio IAS/IFRS, dove alcune variazioni di elementi attivi o passivi non transitano dal conto economico ma affluiscono direttamente a patrimonio. 7 CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA Manipolazioni dei dati di bilancio e patologie contabili 8 Ottobre 2010 – Brescia Variazione del patrimonio netto non superiore al 1% Relazione tra ΔR [5%] e ΔPn [1%]

8 Soglie estimative In ogni caso il fatto non è punibile se conseguenza di valutazioni estimative che, singolarmente considerate, differiscono in misura non superiore al 10% di quella corretta [ci si riferisce allammontare delle voci] ATTENZIONE ALLA DISCREZIONALITA TECNICA INSITA NELLE SCELTE VALUTATIVE 8 CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA Manipolazioni dei dati di bilancio e patologie contabili 8 Ottobre 2010 – Brescia

9 CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA Manipolazioni dei dati di bilancio e patologie contabili 8 Ottobre 2010 – Brescia DISCREZIONALITA Politiche di bilancio Lecite (entro i limiti della normativa) Illecite (oltre i limiti della normativa) Dipendono da: a. Rigore della normativa; b. Natura specifica dellattività dimpresa; c. Sistemi alternativi di riferimento (norme nazionali o principi Ias/Ifrs). 9

10 CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA Manipolazioni dei dati di bilancio e patologie contabili 8 Ottobre 2010 – Brescia VERIDICITA e CORRETTEZZA (art c.c.) (Non esiste una verità oggettiva di bilancio) Il principio della rappresentazione veritiera e corretta riguarda i Criteri di valutazione oggettive stimate congetturate Rispetto delle regole e delle procedure stabilite per una corretta redazione quantità vero / falso credibilità delle stime convenzioni contabili Applicazione di criteri valutativi corretti 10

11 Esempio di corretta/scorretta applicazione dei principi per rimanenze CORRETTASCORRETTACORRETTASCORRETTA Costo passato200 Ricavo sperato/stimato ISCRIZIONE Nelle valutazioni estimative i valori corretti non possono prescindere dalla credibilità delle stime e dalla corretta applicazione dei principi (congetture) Un medesimo valore di iscrizione può essere corretto/scorretto, a parità di costo, in funzione di stime diverse del ricavo sperato CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA Manipolazioni dei dati di bilancio e patologie contabili 8 Ottobre 2010 – Brescia 11

12 Lalterazione delle stime può portare a valori scorretti pur in apparente applicazione corretta dei principi che presiedono alle congetture Se ritengo corretto che il realizzo sia 180 ma implicitamente assumo che sia 300 – ex ante – (e 300 non compare in bilancio) il valore iscritto per 200 è errato Per chi accerta la correttezza ex post: difficoltà di ricostruzione di un valore che va riferito ad una stima ex ante CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA Manipolazioni dei dati di bilancio e patologie contabili 8 Ottobre 2010 – Brescia 12

13 Azioni di manipolazione del bilancio – possibili tipologie Operazioni di scambio (Simulazioni e/o omissioni di costi e ricavi – Simulazioni e/o omissioni di attività/passività) 13 CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA Manipolazioni dei dati di bilancio e patologie contabili 8 Ottobre 2010 – Brescia Valutazioni di fine periodo Riclassificazioni e compensazioni di valori … rilievo qualitativo … attenzione alla rilevanza dellalterazione sensibile (soglie quantitative) –non punibilità penale C.d. falso per estensione (legato alla incorporazione del valore di partecipazioni, ad operazioni straordinarie o nel bilancio consolidato) Informazioni complementari – rilievo qualitativo (come sopra)

14 Obiettivi dei comportamenti illeciti da parte del compilatore del bilancio Diffondere il convincimento di una inesistente situazione di difficoltà economico-finanziaria Evasione fiscale Impresa gestita da uno dei coniugi in corso di separazione Progetto di estromissione di soci, previo abbattimento del capitale sociale 14 CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA Manipolazioni dei dati di bilancio e patologie contabili 8 Ottobre 2010 – Brescia …

15 Accentuare un giudizio positivo sulla solidità economico- finanziaria (o indurne un giudizio positivo) Convincere gli azionisti della bontà della performance aziendale Ottenere stock-options, premi o incentivi Richiedere risarcimenti di danni subiti In previsione di cessione di parte o di tutto il pacchetto azionario Mantenere alta limmagine aziendale … (segue) … CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA Manipolazioni dei dati di bilancio e patologie contabili 8 Ottobre 2010 – Brescia … 15

16 Desiderio di salvare alcuni asset fondamentali (es. marchi, rete di vendita, know how tecnico … suscettibili di separata valorizzazione, eventualmente anche al di fuori del contesto aziendale originario …) Attesa per larrivo di un cavaliere bianco Salvataggio di posizioni individuali (managers, alterazione par condicium creditorum) Impedire o ritardare la percezione: - di tensioni economico-finanziarie che cominciano a manifestarsi ovvero - della gravità di quelle ormai manifeste CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA Manipolazioni dei dati di bilancio e patologie contabili 8 Ottobre 2010 – Brescia … (segue) … Situazioni in cui si ritiene che il ripristino della situazione sia ancora possibile … continuità del consenso da parte degli stakeholder… … 16

17 Altre situazioni correlabili a possibili falsi di bilancio CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA Manipolazioni dei dati di bilancio e patologie contabili 8 Ottobre 2010 – Brescia … (segue) … 17 Distrazioni di porzioni significative del patrimonio aziendale Creazione di fondi neri Corruzione … … …

18 Strumenti maggiormente utilizzati Spostamento avanti o indietro, fra gli esercizi, di ricavi e costi: Differente percezione prudenza Alterazione competenza o realizzo Sottovalutazione/(sopravvalutazione) di situazioni di criticità prospettica, riflessa in poste di bilancio Non corretta rappresentazione della natura di alcune poste CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA Manipolazioni dei dati di bilancio e patologie contabili 8 Ottobre 2010 – Brescia 18

19 CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA Manipolazioni dei dati di bilancio e patologie contabili 8 Ottobre 2010 – Brescia Spostamento avanti o indietro, fra gli esercizi, di ricavi e costi 1.Spazi di discrezionalità nella attribuzione della competenza economica dei ricavi e dei costi – relazione con i principi di realizzo e di prudenza Realizzazione di opere su commessa (momento dello completamento parziale o totale – spossessamento da parte del venditore); Cessione di beni (anche titoli o partecipazioni) subordinata al verificarsi di condizioni sospensive … momento di realizzazione … contenuto ed efficacia delle pattuizioni contrattuali; Contabilizzazione in bilancio di contributi; Conoscibilità effettiva di componenti di reddito negativi in tempo utile per la stesura del bilancio; Discrezionalità nella determinazione delle imposte anticipate (imposte differite attive) in relazione a programmati andamenti futuri; Omissione imposte differite passive; … 19

20 CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA Manipolazioni dei dati di bilancio e patologie contabili 8 Ottobre 2010 – Brescia …(segue) … 2.Rappresentazione in bilancio di talune posizioni in contenzioso:elemento di prova in giudizi pendenti o in transazioni in corso? Controversie su crediti verso clienti o enti finanziati, penalità, richieste di risarcimento danni; Contenzioso tributario; Effettiva conoscenza o conoscibilità delle condizioni di disequilibrio di soggetti finanziati o di controparti 20

21 CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA Manipolazioni dei dati di bilancio e patologie contabili 8 Ottobre 2010 – Brescia …(segue) … 3. Adeguamento consistenza delle rimanenze (prevalentemente nelle piccole imprese) ad integrazione di componenti non annotati nelle scritture contabili Eventuale esigenza di perpetuare il comportamento, fino a renderlo poi identificabile … le rimanenze si espandono troppo; Riconoscibilità delle alterazioni attraverso analisi di bilancio (indici di rotazione non verosimili …). Rilievo dellintegrazione non solo nellesercizio, ma anche in quello successivo (come rimanenze iniziali) e riflessi sul reddito di quello; 4. Piani di ammortamento non corretti, ad esempio perché uniformati alle aliquote fiscali – senza analisi critica delle stesse 21

22 CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA Manipolazioni dei dati di bilancio e patologie contabili 8 Ottobre 2010 – Brescia Sottovalutazione/(sopravvalutazione) di situazioni di criticità prospettica, riflessa in poste di bilancio 1.Spese di impianto e di ampliamento 2.Spese di ricerca, sviluppo e pubblicità Manutenzioni di impianti giudicate straordinarie e capitalizzate3. … da situazioni in cui effettivamente tali valori sono iscrivibili. In ogni caso … è necessario il riconoscimento di utilità futura … tutta da verificare … Discriminare situazioni in cui si tratta di sole capitalizzazioni di costi per sostenere il reddito … a svantaggio di esercizi futuri… (Al contrario, talune imprese familiari, spinte dal desiderio di risparmio fiscale, talora spesano tutto, sia con riguardo ad elementi immateriali sia anche materiali … anche le manutenzioni …) 22

23 CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA Manipolazioni dei dati di bilancio e patologie contabili 8 Ottobre 2010 – Brescia Marchi e avviamento4. …(segue) … Rilievo che queste poste assumono, in seguito ad operazioni di cessione, in cui esse spiegano la differenza tra: Prezzo effettivamente pagato Valore contabile degli elementi oggetto di cessione Rientrano poi in bilancio in ipotesi di acquisizione di un ramo dazienda, di fusione delle imprese acquisite o di conferimento (anche con perizie di stima ex art c.c.) Sono assai diffuse le operazioni di leverage buy out (o di management buy out) a partire dalle quali è facile scivolare in una situazione di crisi, perché il bilancio dellimpresa acquisita viene appesantito per effetto dellindebitamento contratto nellacquisizione, a fronte di valori che esprimono elementi patrimoniali già esistenti, sebbene non rappresentati – prima – in bilancio 23

24 CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA Manipolazioni dei dati di bilancio e patologie contabili 8 Ottobre 2010 – Brescia … (segue) marchi e avviamento4. …(segue) … A vuole acquistare B, molto più grande di A, pur non avendo le risorse proprie disponibili per loperazione; A si indebita … (pensa di pagare il debito con i flussi di cassa che B produrrà in futuro); … ed acquisisce B ad un prezzo superiore al valore contabile dei suoi elementi patrimoniali: la differenza è in genere spiegata da marchi e da avviamento; Si hanno dunque: A (terribilmente indebitata) e B (che ha buona consistenza patrimoniale, ma sta da sola). Nellattivo di A, B è rappresentata per sintesi dal solo valore della partecipazione A si fonde con B: nasce la Nuova B La Nuova B si presenta in questo modo: Nellattivo ci sono tutte le attività di B, le attività di A preesistenti lacquisizione + Marchi e avviamento riconosciuti in sede di acquisizione (in base ai prezzi pagati) 24

25 Nel passivo ci sono tutte le passività effettive di B e tutto il passivo e netto di A, compresi i debiti contratti dalla stessa per realizzare lacquisizione Dunque, rispetto alla precedente B (da sola), la nuova B ha iscritto in bilancio: I marchi e lavviamento pagati da A Lindebitamento contratto da A per acquisire B (oltre al capitale di A preesistente, in genere piuttosto piccolo) Ne consegue che rispetto alla vecchia B, la nuova B è carica di debiti, contratti dal nuovo soggetto. A fronte di tali debiti, in bilancio, ci sono elementi immateriali (che, in quanto pagati), vengono esplicitati … ma marchi e avviamento cerano anche prima … CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA Manipolazioni dei dati di bilancio e patologie contabili 8 Ottobre 2010 – Brescia … (segue) marchi e avviamento4. …(segue) … 25

26 CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA Manipolazioni dei dati di bilancio e patologie contabili 8 Ottobre 2010 – Brescia … (segue) marchi e avviamento4. …(segue) … Il fondamento di tali operazioni sta nel far ripagare il debito contratto per lacquisizione con i flussi che la società acquisita è in grado di generare Ma se si modificano le condizioni di svolgimento della gestione … non si generano più flussi positivi … … il grado di indebitamento è esplosivo … … la leva negativa funziona … … lavviamento non trova giustificazione economica e patrimoniale … … va svalutato … (… impairment test…) … si perde il capitale … … … … e il perito che ha valutato marchio e avviamento … gli amministratori … i sindaci … la società di revisione … 26

27 CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA Manipolazioni dei dati di bilancio e patologie contabili 8 Ottobre 2010 – Brescia Non corretta rappresentazione della natura di alcune poste 1.Talora poste di difficile rappresentazione (nuovi strumenti finanziari ed obblighi conseguenti, condizioni di rimborso di taluni prestiti legati a covenants) 2.Il 10 aprile 2003 … 27

28 CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA Manipolazioni dei dati di bilancio e patologie contabili 8 Ottobre 2010 – Brescia 28

29 CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA Manipolazioni dei dati di bilancio e patologie contabili 8 Ottobre 2010 – Brescia Ct: debiti – liquidità (5.435 – 3.573) = Cn: da bilancio 2.250, per cui Ct/Cn = 0,83 29

30 CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA Manipolazioni dei dati di bilancio e patologie contabili 8 Ottobre 2010 – Brescia 30

31 CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA Manipolazioni dei dati di bilancio e patologie contabili 8 Ottobre 2010 – Brescia 3. E ancora, … il 14 novembre 2003 (tutto scoppierà meno di un mese dopo) … …(segue) … 31

32 CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA Manipolazioni dei dati di bilancio e patologie contabili 8 Ottobre 2010 – Brescia … il resto è storia recente … 3. E ancora, … il 14 novembre 2003 (tutto scoppierà meno di un mese dopo) … …(segue) … 32


Scaricare ppt "Il falso in bilancio: le tipologie possibili Intervento di Alessandro Lai Professore Ordinario di Economia Aziendale nellUniversità di Verona 1 CONSIGLIO."

Presentazioni simili


Annunci Google