La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Roma, 1 dicembre 2006 Incontro tra Rete Ferroviaria Italiana e EFRTC Ing. Michele Elia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Roma, 1 dicembre 2006 Incontro tra Rete Ferroviaria Italiana e EFRTC Ing. Michele Elia."— Transcript della presentazione:

1 Roma, 1 dicembre 2006 Incontro tra Rete Ferroviaria Italiana e EFRTC Ing. Michele Elia

2 2 Incremento della disponibilità dellInfrastruttura Mantenimento di adeguati standard Miglioramento dellaffidabilità Miglioramento della sicurezza Potenziamento dellInfrastruttura Obiettivi principali dei lavori sullInfrastruttura

3 3 Sicurezza della circolazione Sicurezza del personale Qualità dei lavori eseguiti Adeguata produttività Ottimizzazione dellutilizzo delle interruzioni disponibili Contenimento dei costi Requisiti fondamentali

4 4 4 Requisiti per il Rilascio del Certificato di Sicurezza alle Imprese Ferroviarie che circolano sulla IFN Personale Organizzazione Materiale rotabile Gestore dellInfrastruttura Verifica la conformità / Rilascia il Certificato di Sicurezza Auditing / Monitoring Attività Ispettiva Impresa Ferroviaria Attesta conformità Eventuali prescrizioni

5 5 Analoghi requisiti sono richiesti alle Imprese appaltatrici che intendono operare sullInfrastruttura ferroviaria nazionale Requisiti fondamentali per la sicurezza della circolazione e del personale

6 6 6 L individuazione dei criteri per consentire alle Imprese appaltatrici di accedere sulla IFN 1.Omologazione e immatricolazione dei mezzi dopera utilizzati; 2.Organizzazione dImpresa adeguata; 3.Personale con competenze certificate

7 7 7 I cardini del sistema formativo 1.Lacquisizione e il mantenimento delle competenze (labilitazione si perde se non si svolge con continuità lattività di sicurezza o se non si è permanentemente aggiornati). 2.La qualificazione degli istruttori (inserimento nellalbo degli istruttori accreditati) che svolgono un ruolo fondamentale nei processi di mantenimento delle competenze; 3.La conoscenza delle linee e/o degli impianti; 4.La tracciabilità dellattività formativa, dellutilizzazione del personale, delle visite sanitarie, della distribuzione dei testi regolamentari, ecc.

8 8 La Disposizione 39/2004 : il dettaglio 8 Disciplina il sistema abilitativo del settore manutenzione dellIFN mansioni esecutive della protezione cantieri (1) ; guida dei mezzi dopera; ARMDITTE; saldatura alluminotermica P.O.B. (propedeutica per tutti i settori) Specialistiche di 3^ categoria (2) Specialistiche di 2^ categoria (2) (2) Distinte per i settori IS, ARM. TLC e TE I. A. RFI (1) Propedeutica alla guida dei mezzi dopera.

9 9 La Disposizione 33/ Disciplina la movimentazione dei mezzi dopera delle ditte appaltatrici … … dalla stazione al cantiere di lavoro (1) … dal cantiere alla stazione di ricovero (1) … nellambito del cantiere di lavoro (2) (1) La protezione è affidata al personale di RFI; se è possibile congiungere tutti i mezzi dopera basta il solo presenziamento del primo e ultimo mezzo da parte del personale di RFI. (2) La protezione è affidata al personale delle I.A..

10 10 Rivisitazione della Disposizione 15/2000: i nuovi requisiti fisici 10 La declaratoria è per attività di sicurezza e non più per profili Resi compatibili i requisiti fisici richiesti per le abilitazioni mansioni esecutive della protezione cantieri e guida dei mezzi dopera Le novità dal 1/1/2007 Per le Mansioni esecutive della P.C. si rende ammissibile la correzione con lenti previste unicamente per la Guida dei mezzi dopera e con ciò si supera la criticità legata alla propedeuticità In particolare …

11 11 Istituito limite massimo (10 anni da anno di costruzione) per librettazione mezzi provenienti da paesi UE Restrizioni per lutilizzo di mezzi con sistema frenante non conforme su linee con pendenza superiore al 10 o/oo Strategie di Ammissione Tecnica dei mezzi dopera circolanti su Rotaia

12 12 Qualificazione officine esterne per controlli periodici Completamento banca Dati dei mezzi librettati Nuovo contrassegno per un più efficace utilizzo in esercizio dei mezzi Allo studio nuovo libretto in conformità alla fiche Strategie sul Mantenimento in efficienza dei mezzi dopera circolanti su Rotaia

13 13 Nuova disposizione su abilitazione e visite mediche Costituzione Albo dei membri delle Commissioni rilascio libretti Rivisitazione dellIstruzione Circolazione Carrelli (testo unico) Strategie normative per i mezzi dopera circolanti su Rotaia

14 14 Miglioramento delle competenze del personale Utilizzo di macchine e strumenti adeguati Certificazione del lavoro eseguito Utilizzo di materiali omologati e certificati Attività ispettiva sui cantieri di lavoro Monitoraggio delle Imprese attraverso lIndice Qualitativo delle Imprese Qualità dei lavori eseguiti: linee di azione


Scaricare ppt "Roma, 1 dicembre 2006 Incontro tra Rete Ferroviaria Italiana e EFRTC Ing. Michele Elia."

Presentazioni simili


Annunci Google