La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Benvenuti nel mondo dell’ nergia! nergia! Scuola Primaria “Mons. G. Pirone” Classi 5ª/A e 5ª/B.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Benvenuti nel mondo dell’ nergia! nergia! Scuola Primaria “Mons. G. Pirone” Classi 5ª/A e 5ª/B."— Transcript della presentazione:

1

2 Benvenuti nel mondo dell’ nergia! nergia! Scuola Primaria “Mons. G. Pirone” Classi 5ª/A e 5ª/B

3 Quest‘ anno noi alunni dalle classi quinte abbiamo affrontato un argomento particolare: L'ENERGIA. In particolare abbiamo studiato:  la sua definizione;  la sua storia;  le fonti ;  le forme;  le funzioni;  le energie alternative;  il risparmio energetico.

4 La parola energia deriva dal greco EN (dentro) e ERGON ( lavoro) che noi trasformiamo in FORZA LAVORO. Per gli scienziati l’ENERGIA é la forza di compiere un lavoro. L'energia è una forza che esiste in tutti i corpi.

5 L’ENERGIA è alla base dello sviluppo della civiltà che si è evoluta quando l’uomo incominciò a conoscere e trasformare l’energia del fuoco, del vento e dell’ acqua fino a sfruttare la moderna tecnologia. L’ENERGIA è alla base dello sviluppo della civiltà che si è evoluta quando l’uomo incominciò a conoscere e trasformare l’energia del fuoco, del vento e dell’ acqua fino a sfruttare la moderna tecnologia.

6 L’uomo preistorico utilizzava l’energia del sole e muscolare per soddisfare i suoi bisogni primari come procurarsi il cibo, costruirsi un riparo, scaldarsi… L’uomo preistorico utilizzava l’energia del sole e muscolare per soddisfare i suoi bisogni primari come procurarsi il cibo, costruirsi un riparo, scaldarsi… In seguito scoprì il fuoco e imparò a mantenerlo acceso, poi ad accenderlo. In seguito scoprì il fuoco e imparò a mantenerlo acceso, poi ad accenderlo. Una volta domato il fuoco, l’uomo poté cuocere il cibo, scaldarsi, fare luce, difendersi dagli animali feroci. Una volta domato il fuoco, l’uomo poté cuocere il cibo, scaldarsi, fare luce, difendersi dagli animali feroci.

7  Nelle civiltà antiche gli uomini continuarono a utilizzare le fonti di energia conosciute dall’uomo primitivo:  l’energia del sole,  l’energia del fuoco,  l’energia muscolare di uomini e animali.

8  L’uomo imparò ad usare anche un’altra fonte di energia : il vento.  Il vento venne sfruttato dagli uomini per navigare sui fiumi e sul mare. Probabilmente furono gli Egiziani i primi a costruire le barche a vela.

9 In un secondo tempo l’energia del vento venne utilizzata anche per muovere semplici macchinari come le macine dei mulini o le pompe per sollevare l’acqua. In un secondo tempo l’energia del vento venne utilizzata anche per muovere semplici macchinari come le macine dei mulini o le pompe per sollevare l’acqua. I primi mulini a vento furono costruiti dai Persiani, attorno all’800 d.C. I primi mulini a vento furono costruiti dai Persiani, attorno all’800 d.C.

10 Un grosso problema per le prime grandi civiltà fu l’irrigazione dei campi, soprattutto nei paesi aridi in quanto attingere l’acqua e trasportare l’acqua richiedeva un grande dispendio di energia. Per sollevare l’acqua furono inventati vari congegni a forma di ruota, mossi per lo più dall’energia del muscolare e dall’ energia del vento: uno di questi congegni era costituito da una grande ruota al cui bordo erano fissati numerosi secchi. Un grosso problema per le prime grandi civiltà fu l’irrigazione dei campi, soprattutto nei paesi aridi in quanto attingere l’acqua e trasportare l’acqua richiedeva un grande dispendio di energia. Per sollevare l’acqua furono inventati vari congegni a forma di ruota, mossi per lo più dall’energia del muscolare e dall’ energia del vento: uno di questi congegni era costituito da una grande ruota al cui bordo erano fissati numerosi secchi. L’uomo imparò così a sfruttare l‘ energia dell’acqua. L’uomo imparò così a sfruttare l‘ energia dell’acqua.

11 Nel Medioevo la vita dell’uomo continuò a dipendere dal lavoro muscolare. Nel Medioevo la vita dell’uomo continuò a dipendere dal lavoro muscolare. Vennero costruiti i primi mulini a vento che ampliarono lo sfruttamento di questa energia. Vennero costruiti i primi mulini a vento che ampliarono lo sfruttamento di questa energia. Nel Medio Evo, in Europa, le ruote idrauliche furono utilizzate per molteplici scopi. Nel Medio Evo, in Europa, le ruote idrauliche furono utilizzate per molteplici scopi. Oltre a far funzionare i mulini servivano per altri lavori come azionare seghe, magli ecc... Oltre a far funzionare i mulini servivano per altri lavori come azionare seghe, magli ecc...

12 James Watt,nel 1782, mise a punto la prima macchina a vapore in grado di compiere un lavoro grazie al calore anziché all’energia muscolare. James Watt,nel 1782, mise a punto la prima macchina a vapore in grado di compiere un lavoro grazie al calore anziché all’energia muscolare. Nel 1790 fu inventata la locomotiva. Nel 1790 fu inventata la locomotiva. In seguito l’energia del vapore venne utilizzata anche per altri mezzi di trasporto come il battello a vapore. In seguito l’energia del vapore venne utilizzata anche per altri mezzi di trasporto come il battello a vapore.

13 Fin dai primi dell’Ottocento una nuova forma di energia, quella elettrica, suscitò interesse per la sua applicazione, sia come forza motrice sia come sorgente di luce. Fin dai primi dell’Ottocento una nuova forma di energia, quella elettrica, suscitò interesse per la sua applicazione, sia come forza motrice sia come sorgente di luce.

14 Nel 1876 August Otto costrui il primo motore a scoppio che bruciava una miscela di aria e gas. Nel 1876 August Otto costrui il primo motore a scoppio che bruciava una miscela di aria e gas. In seguito all’invenzione dell’automobile si cominciò ad usare un combustibile: la benzina. In seguito all’invenzione dell’automobile si cominciò ad usare un combustibile: la benzina.

15  Negli ultimi anni l’uomo, per svolgere le sue attività, ha richiesto una maggiore quantità di energia.  Lo sfruttamento dei combustibili fossili (carbone, petrolio, gas naturale),dai quali si ottiene la maggior quantità di energia, è andato via via intensificandosi.  Queste sostanze oltre che essere inquinanti, perchè bruciando liberano nell’aria delle sostanze nocive, come l’anidride carbonica, rischiano di esaurirsi.  Per ovviare a questi problemi, da vari anni si stanno cercando delle fonti alternative, di energia.  Le fonti di energia alternative ricercate sono rinnovabile quindi inesauribili, generalmente forniscono energia pulita.

16 Le fonti alternative utilizzate sono: LE BIOMASSE LE ONDE I RIFIUTI IL SOLE IL VENTO IL CALORE DELLA TERRA L’ACQUA LE MAREE

17 Sole Fonti di energia Bio masse Legna carbone MeccanicaNucleareChimicaTermica Forme di energia Energia elettrica AcquaVento Forza musco- lare Geo- termica Petrolio Gas Uranio L’ energia si manifesta sotto forme molto diverse: il calore è energia termica, la luce è energia radiante, il movimento è energia cinetica, e così via. Tutte queste forme possono essere ottenute dalle diverse fonti disponibili, in natura, in qualche caso da un’ unica fonte, in qualche altro da più fonti diverse. Sono quindi “fonti” tutte le sostanze e tutti i fenomeni in grado di fornire energia.

18 LE FONTI DI ENERGIA SI DIVIDONO IN: PRIMARIE: che si possono utilizzare così come si trovano in natura. SECONDARIE: che, per essere utilizzate, devono prima essere trattate.

19 LE FONTI DI ENERGIA SI POSSONO CLASSIFICARE IN : RINNOVABILI : energia solare,idroelettrica, eolica,geotermica, delle biomasse. NON RINNOVABILI: combustibili fossili,cioè petrolio, carbone,energia nucleare, gas naturali.

20 L’energia solare è vitale per gli organismi viventi: fa funzionare il ciclo dell’acqua, riscalda gli organismi e gli ambienti, nutre le piante mediante la fotosintesi clorofilliana ed anche gli animali quando si nutrono di piante o di animali erbivori. L’energia solare è pura, abbondante,non inquina e può essere trasformata in altre fonti di energia.

21 Grazie ai pannelli solari possiamo trasformare l’ energia solare in elettricità. Grazie ai pannelli solari possiamo trasformare l’ energia solare in elettricità.

22 Il ciclo dell’acqua è alimentato dal Sole. Esso mette a disposizione un’altra fonte di energia che è seconda dopo le biomasse. Le ruote idroelettriche producono energia meccanica, mentre, le centrali idroelettriche producono energia elettrica. L’energia idroelettrica è abbondante, rinnovabile e pulita. I primi ad usarla furono i Greci e i Romani per macinare il grano costruendo i primi mulini ad acqua. Nell’ 800 nacque la turbina idraulica che produceva energia elettrica ricavata dall’acqua.

23 Oggi i moderni impianti elettrici raccolgono l’acqua in dighe per poi trasportarla in condotte forzate fino alle turbine che girano e generano energia meccanica che poi viene trasformata in energia elettrica. L’acqua viene poi restituita al corso d’acqua. L’energia elettrica si ricava anche dall’acqua del mare sfruttando onde, correnti e maree. Attualmente, in Italia, le centrali idroelettriche producono circa il 20% dell’energia elettrica immessa in rete.

24 L’ energia eolica (da Eolo, il dio greco del vento),anche essa primaria e rinnovabile, è stata usata per la prima volta dagli Egizi per muovere le barche. In seguito i Babilonesi inventarono un rudimentale mulino a vento, che poi fu perfezionato da Leonardo Da Vinci.

25 Nell’ Europa settentrionale ci sono numerosi mulini a vento, costruiti fra il 1200 e il Un francese, di nome Duc de La Petrice, costruì il primo aereogeneratore produttore di energia elettrica (prodotta dalla rotazione delle pale del mulino a vento). Oggi ci sono aereogeneratori perfezionati e mulini con velocità di rotazione delle pale maggiore.

26 La terra è come un uovo:il nucleo corrisponde al tuorlo,il mantello corrisponde all’ albume e la crosta terrestre al guscio. Lo stato superiore alla Terra è costituito dal magma. L’ energia geotermica sfrutta il calore contenuto all’ interno della terra. Prima queste fonti si usavano per curare malattie. L’Italia è stato il primo paese a sfruttare l’energia geotermica, con il primo impianto realizzato nel 1913 a Lardarello. Attualmente sono attive centrali geotermiche in Toscana che forniscono l’ 1,5%della produzione totale dell’ energia elettrica nazionale. A partire dagli anni ’20, l’attività geotermica si diffuse in Giappone, Islanda, Ungheria e poi, dagli anni ’50, in tutto il mondo. Geyser

27 Oggi l’ energia geotermica può essere trasformata in elettricità nei moderni impianti geotermoelettrici, dove il vapore proveniente dal sottosuolo mette in rotazione le turbine che producono l’ energia elettrica. E’ utilizzata per riscaldare abitazioni,serre, stalle, e impianti di acquicolture e per essiccare prodotti agricoli. L’energia geotermica è un’ottima fonte rinnovabile disponibile 24 ore su 24, 365 giorni l’anno.

28 La biomassa (dal latino “bios”=vita)è la materia organica che costituisce tutti gli esseri viventi: il legno,quindi, è biomassa. L’uomo,usando il legno dall’era primitiva, ha usato le biomasse per costruire utensili, per alimentare il fuoco, per difendersi, per cuocere il cibo e per illuminare la sua casa. Questa semplice fonte di energia ha favorito la nascita e lo sviluppo della civiltà.

29 In campo energetico, il termine “biomassa”indica residui agricoli e forestali, scarti dell’industria del legno,coltivazioni energetiche( piante coltivate per essere trasformate in biomassa) e scarti delle aziende zootecniche. La biomassa si può bruciare per ottenere energia elettrica o può essere trasformata in carburanti e biocombustibili.

30 E’ il combustibile fossile più utilizzato al mondo nella produzione di energia elettrica ed è originato dalla trasformazione di materiale vegetale soprattutto legno, sepolto da sedimenti del sottosuolo. Fornisce circa il 36% dell’ energia elettrica mondiale.

31 Il petrolio è un combustibile fossile. Ebbe origine da detriti organici accumulati sui fondali di antichi mari e laghi. Dal petrolio proviene la maggior parte dell’ energia che utilizziamo. Da esso si ottengono molti prodotti, come i combustibili(benzina e gasolio) e gran parte delle materie plastiche che usiamo tutti i giorni.

32 5.000 anni fa gli Egiziani lo usavano per mummificare i defunti; i Persiani e i Romani lo usavano per l’illuminazione e per costruzione di armi.

33 Marco Polo raccontava che sul Mar Caspio si trovavano strane pozzanghere di liquido nero.

34 Il gas naturale è una miscela di varie sostanze gassose. Viene estratto da giacimenti sotterranei e prima di essere utilizzato vengono eliminati anidride carbonica, azoto e idrogeno solforato. Ciò che resta è prevalentemente metano. Nel 347 a. C: veniva descritto come uno strano gas che poteva essere usato per illuminare. Circa 200 anni fa, Alessandro volta scoprì il potenziale energetico del gas naturale, notando che le piccole bolle gassose che salivano dai fondali melmosi del lago Maggiore si incendiavano avvicinando un fiammifero acceso.

35 Nel 347 a. C: veniva descritto come uno strano gas che poteva essere usato per illuminare. Circa 200 anni fa, Alessandro Volta scoprì il suo potenziale energetico, notando che le piccole bolle gassose che salivano dai fondi melmosi del lago Maggiore si incendiavano avvicinando un fiammifero acceso. Molte città americane e europee furono illuminate grazie a lampioni alimentati con il gas. Oggi il metano è usato per gli usi domestici, per i sistemi di riscaldamento e come carburante

36 Si libera da reazioni che coinvolgono gli elementi costitutivi del nucleo: protoni e neutroni. L’ energia ottenuta è impiegata per la produzione di elettricità. Nel 2001 nel mondo esistevano 438 reattori nucleari attivi in 31 nazioni. La Francia è la nazione europea in cui la maggior parte dell’ energia elettrica deriva dal nucleare.

37 Rifiuto è tutto ciò che viene scartato perché inservibile, inutile o sporco e rappresentava, in passato, un problema per l’ ambiente. Oggi i rifiuti possono diventare, attraverso la raccolta differenziata, una preziosa risorsa perché da essi è possibile ricavare energia e materie prime.

38 La raccolta differenziata è molto importante ! ATTENZIONE! Non abbandonare i rifiuti,la loro decomposizione comporta tempi spesso lunghissimi :  fazzoletto di carta mesi;  giornale mesi,  sigaretta con filtro anni;  chewing-gum... 5 anni;  lattina anni;  bottiglie e sacchetti di plastica anni;  Carta telefonica anni  Bottiglie di vetro anni.

39 E’ un gas incolore e inodore. Non essendo presente sulla Terra allo stato puro, è necessario estrarlo dalle sostanze che lo contengono(acqua e metano)consumando molta energia. Bruciando,produce una quantità di calore che è 2,6 volte superiore a quella prodotta dal metano.

40 Una risorsa inesauribile Il consumo di energia è in continuo aumento, mentre è in atto il progressivo esaurimento delle fonti energetiche fossili a livello mondiale. L’ utilizzo su larga scala del vettore energetico idrogeno, che è inesauribile e potenzialmente disponibile ovunque, potrebbe rappresentare in futuro la base di un sistema energetico indipendente dalla natura delle fonti

41 Ogni volta che accendi la luce, un elettrodomestico come la TV, la radio, il computer o suoni il campanello consumi energia elettrica. Le apparecchiature elettriche consumano una notevole quantità di energia anche quando sono in pausa, con la sola spia dello “standby acceso”. Se lasci in standby la televisione risparmi solo il 30% dell’ anidride carbonica che produci quando è a tutto regime, è meglio spegnerla del tutto! Usa la luce solo quando serve e non accenderla inutilmente. Ricorda che in commercio esistono lampade a basso consumo che consentono di risparmiare energia.

42 Circa il 70% dell’ energia usata in casa è impiegata per il riscaldamento. Indossa abiti un po’ più pesanti e abbassa il riscaldamento della tua casa: non serve stare con abiti leggeri in inverno! Ricorda che si possono usare la lavatrice e la lavastoviglie anche di notte, quando la domanda di energia cala.ll 25% dei consumi domestici di energia riguarda proprio l’ uso degli elettrodomestici. Questa semplice azione consente di risparmiare molta energia. Quando si può, preferisci i mezzi pubblici: si risparmierà energia e avrai a disposizione del tempo per leggere ciò che preferisci.

43 Quando puoi, spostati a piedi e in bicicletta, fa anche bene alla salute. Se ti accompagnano a scuola in auto, mettiti d’ accordo con chi fa lo stesso percorso: sarà più piacevole viaggiare in compagnia ed eviti inutili sprechi di energia. Produrre altri materiali costa energia e risorse. Se ti impegni nella raccolta differenziata riduci l’ inquinamento dell’ ambiente, favorisci il recupero e il riciclo dei rifiuti in modo da risparmiare risorse di energia. Ricicla sempre l’ alluminio: per ricavare un Kg di alluminio dalla bauxite sono necessari 14 KWh, mentre riciclando servono solo 0,7 KWh. I rifiuti non riciclabili possono essere trasformati nei termovalorizzatori in energia elettrica e termica. Le scorie, opportunamente rese inerti, cioè incapaci di rilasciare sostanze inquinanti, possono essere usate come materiale per fondi stradali ed altri usi civili.

44 La parte organica di scarti di cucina e di giardinaggio può diventare un ottimo fertilizzante organico. Hai sempre bisogno di lavarti con l’ acqua tiepida? Dai, lo sai che per svegliarsi è meglio quella fredda! Se proprio non ce la fai evita almeno di non sprecarla: a.mentre ti lavi i denti, aprila solo quando serve e poi richiudila; b.preferisci la doccia al bagno: 60 l contro 300 l, un bel risparmio; c.chiedi ai tuoi genitori di mettere uno sciacquone con due pulsanti: tanta acqua per i bisogni grandi, poca per quelli piccoli.

45 In estate, quando fa molto caldo, è meglio chiudere le finestre e abbassare le tapparelle (dove non serve luce) nelle ore centrali del giorno. Avrai ambienti più freschi senza bisogno di accendere condizionatori o ventilatori che richiedono l’ utilizzo di tanta energia elettrica.

46 NERGIA SOLARE E’ sana, è pulita, è salutare, è l’ energia solare!

47 NERGIA IDROELETTRICA Se l’ energia idroelettrica vuoi adoperare tante turbine devi far ruotare Se l’ energia idroelettrica vuoi adoperare tanta acqua devi usare. Se l’energia elettrica in casa vorrai correnti e maree sfruttare tu potrai. L’energia idroelettrica, l’energia che l’acqua ci dà, è rinnovabile,pulita ce n’è in quantità Se l’acqua non vuoi sprecare, l’energia idroelettrica devi usare!

48 NERGIA EOLICA Energia eolica: abbiamo catturato il vento!!! L’energia che ci dà sarà quella che ci salverà? Se l’ energia eolica vuoi sfruttare, prendi le ali e inizia a volare

49 NERGIA GEOTERMICA anto calore d energia ci dà iscalda le nostre case ria pulita resterà innovabile e sempre disponibile

50 NERGIA DELLE BOIMASSE Se danni all’ ambiente non vuoi fare energia dalla biomassa puoi ricavare. Se le biomasse vuoi ancora usare, non inquinare: tutti insieme ce la possiamo fare. Dai,non essere sciocco: se le biomasse salverai e sfrutterai, il tuo mondo aiuterai.

51 ENERGIA DEI RIFIUTI Se i rifiuti vuoi riutilizzare, incomincia a riciclare. Se i rifiuti separerai, un mondo più pulito avrai e tanta energia otterrai.

52


Scaricare ppt "Benvenuti nel mondo dell’ nergia! nergia! Scuola Primaria “Mons. G. Pirone” Classi 5ª/A e 5ª/B."

Presentazioni simili


Annunci Google