La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La normativa vigente (Legge 412/1991, D. Leg.vo 502/1992 e successive integrazioni e modifiche, D.P.R. 270/2000) prevedono infatti responsabilità e competenze.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La normativa vigente (Legge 412/1991, D. Leg.vo 502/1992 e successive integrazioni e modifiche, D.P.R. 270/2000) prevedono infatti responsabilità e competenze."— Transcript della presentazione:

1 La normativa vigente (Legge 412/1991, D. Leg.vo 502/1992 e successive integrazioni e modifiche, D.P.R. 270/2000) prevedono infatti responsabilità e competenze del MMG considerando questi professionisti quali interlocutori fondamentali: nella fase di accoglimento al domicilio dei pazienti in dimissione; nel monitoraggio continuo degli stessi; quali proponenti il trattamento nutrizionale artificiale di propri pazienti non ricoverati

2 CASA DI RIPOSO MORELLI BUGNADI VILLAFRANCA VR 38 FEMMINE 15 MASCHI 71,69%28,30%

3 SUDDIVISIONE PER ETA E SESSO FM <60ANNI00%11,88% 60>6935,66%00% 70>79713,20%47,54% 80>891833,96%815,09% 90>991018,86%23,77% >10000%0

4 I PARAMETRI SANITARI RELATIVI A 50 OSPITI DELLA CDR M.B. PRESI IN CONSIDERAZIONE SONO: LETA, IL SESSO IL PESO, LALTEZZA CIRCONFERENZA BRACHIALE, CIRC.POLPACCIO DATI IMPEDENZOMETRICI DATI BIOCHIMICI BMI MMSE MINI NUTRIZIONAL ASSESSEMENT (MNA)

5 BMI

6 SARCOPENIA

7

8 13

9 DATI IMPEDENZOMETRICI

10 DATI BIOCHIMICI

11 p <0,05 SCADENTE MMSE

12 I soggetti per i quali è indispensabile il trattamento NA sono: a) i pazienti malnutriti che non possono soddisfare le proprie richieste energetiche attraverso lalimentazione orale (DGPP); b) i pazienti a rischio di malnutrizione, cioè pazienti bennutriti che già da 5 giorni non riescono a soddisfare le proprie richieste energetiche attraverso lalimentazione orale (DGPP); c) i pazienti a rischio di malnutrizione, cioè pazienti ben nutriti che nei prossimi 5 giorni non potranno soddisfare le proprie richieste energetiche attraverso lalimentazione orale (DGPP); d) i pazienti, da sottoporre a chirurgia maggiore elettiva, malnutriti o a rischio di malnutrizione, come trattamento pre-operatorio (B) e) letà e la patologia di base non possono rappresentare un limite per la NAD (DGPP). Linee Guida per la Nutrizione Artificiale Domiciliare

13 ? ? ?

14 Figura 1. Pazienti in NAD: casi/anno

15 Condizioni che devono essere presenti "contemporaneamente" per "non" attuare NAD 1.paziente affetto da patologia degenerativa cerebrale o in stato di incoscienza, o con patologia a carico del sistema nervoso centrale che determini la perdita delle capacità cognitive e dell'autocoscienza; 2.paziente per il quale non è previsto o prevedibile alcun protocollo terapeutico per la patologia neurologica di base; 3.paziente che spontaneamente smetta o perda la capacità di alimentarsi per via naturale; 4.paziente che abbia già vissuto oltre la lunghezza media della vita riconosciuta per il proprio sesso (in ogni caso abbia oltre 75 anni).

16 RESPONSABILITA GESTIONALI NELLA NAD ATTIVITA MEDICOINFERMIERE O.S. INFORMAZIONE AL PAZIENTE RR PRESCR. DIETA E TIPO ALIMEN R INSERZIONE E GESTIONE SNG RR GEST.DELLA POMPA NUTRIZ. R CONTROLLO PERSTALSI ED EVACUAZIONE RC CONTROLLO PESO RC GESTIONE DELLA PEG R POSIZIONAMENTO CVC RC GESTIONE CVC R GESTIONE NPT R CONTROLLO E VALUTAZIONE PARAMETRI VITALI RRC VALUTAZIONE DELLE COMPLICANZE RR REGISTRAZIONE SU DOC. ASSISTENZ. R


Scaricare ppt "La normativa vigente (Legge 412/1991, D. Leg.vo 502/1992 e successive integrazioni e modifiche, D.P.R. 270/2000) prevedono infatti responsabilità e competenze."

Presentazioni simili


Annunci Google