La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Elev012 Università degli Studi di Napoli Federico II Maria Oreto - Progetto Starter 2013 - Valorizzazione Porta Cumana: da Maiuri e Pane, al Forum 2013.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Elev012 Università degli Studi di Napoli Federico II Maria Oreto - Progetto Starter 2013 - Valorizzazione Porta Cumana: da Maiuri e Pane, al Forum 2013."— Transcript della presentazione:

1 Elev012 Università degli Studi di Napoli Federico II Maria Oreto - Progetto Starter Valorizzazione Porta Cumana: da Maiuri e Pane, al Forum 2013

2

3

4

5

6 Si tratta di un Progetto-Pilota di Cittadinanza Partecipata utile ad attuare, insieme con l' Amministrazione Pubblica, un Programma di Coesione Socio-Economica; Tale processo aggregativo serve a potenziare ed autosostenere la tipicità del Centro Storico di Napoli ( vantaggio acquisito in quanto Sito Unesco ), facendo leva sul rafforzamento dell' identità culturale degli Insiders; L' autosostenibilità della capacità attrattiva ed il conseguente incremento del livello di qualità della vita, favoriranno nuove opportunità di crescita sociale ed economica, incidendo non solo sul Settore Turistico-Culturale ma contribuendo a trattenere anche potenziale forza-lavoro vista la maggiore capacità occupazionale indotta; La Valorizzazione estendendosi all' antico-attuale tracciato viario, nel rigenerare le Infrastrutture dei Campi Flegrei crea una fruibilità corrente, risolutiva anche del c.d. Morbo dei Costi in quanto amministrazione di routine, divenendo di conseguenza efficace strumento di conservazione. Inoltre porta con sé il vantaggio iniziale di realizzarsi a b/T e con costi contenibili essendo questione aperta, grazie alle precedenti iniziative attivate nel 1943 dalla Soprintendenza, e che pongono questo recupero in linea coi principi del prossimo Forum Universale delle Culture poiché incentrato proprio sulla Memoria del Futuro.

7 La messa a sistema su cui fonda il Programma, con azioni che interessano in larga parte tutto il Territorio Flegreo,necessita di un Marchio d' Area atto proprio ad evidenziare adeguatamente le tante potenzialità locali. Tale razionalizzazione genera un' offerta eterogenea, e tra i vari Settori puntare su quello dell' Artigianato basato su saperi di tradizione può servire a supportare PMI in difficoltà, meglio se i loro prodotti già muovono da Marchio Tipico; di qui iniziare con una ristrutturazione funzionale al Forum in questione, creando ad esempio gadgets tipici e quant' altro, celebrativi dei suddetti principi, specie nel ricordo del 70° anniversario delle Quattro Giornate di Napoli. Il Logo del Marchio d' Area a scopo formativo, sarà realizzato mediante Concorso indirizzato alle Scuole Elementari e Medie del Territorio, che contribuiranno ognuno per la propria Area a fornirne il relativo simbolo, a mò di tessera, così da formare il mosaico finale, realmente indicativo dI un virtuoso Programma di Coesione Territoriale.

8 Questa serie di interventi volti a favorire, promuovere, potenziare l' autosostenibilità del vantaggio acquisito dal Centro Storico di Napoli -Sito Unesco- e con esso del suo Territorio d' origine, rientrando in un Programma di supporto della P.A., può avvalersi come da Direttive Comunitarie per il Mezzogiorno, dei FESR – Programma 2007/2013 – e FSE istituiti proprio per fronteggiare eventuali diseconomie-criticità e non soltanto locali, tra tutte possibilmente l' attuale crisi Socio-Economica. ( Cartografia Comunità Europea )

9

10 Il Progetto come da Conferenza ha avuto un seguito in virtù della collaborazione del Prof. Leonardo di Mauro, Dipartimento di Storia dell' Architettura e Restauro, Università degli Studi di Napoli FedericoII; e dell' Arch. Luigi Maglio, Presidente dell' Istituto Italiano dei Castelli -Sezione Campania -.


Scaricare ppt "Elev012 Università degli Studi di Napoli Federico II Maria Oreto - Progetto Starter 2013 - Valorizzazione Porta Cumana: da Maiuri e Pane, al Forum 2013."

Presentazioni simili


Annunci Google