La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Genova, 9 Marzo 2011 La piattaforma EUREKA e il Programma EUROSTARS Antonio Carbone APRE - Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Genova, 9 Marzo 2011 La piattaforma EUREKA e il Programma EUROSTARS Antonio Carbone APRE - Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea."— Transcript della presentazione:

1 Genova, 9 Marzo 2011 La piattaforma EUREKA e il Programma EUROSTARS Antonio Carbone APRE - Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea

2 Cosè APRE L' APRE è un Ente di ricerca non profit con obiettivo, sancito dallarticolo 3 del suo statuto, di promuovere la partecipazione italiana ai programmi di ricerca e sviluppo finanziati dalla Commissione Europea. È sostenuta da numerose Università e organizzazioni private e pubbliche del mondo accademico, dellindustria e della finanza. Prima realtà del suo genere in Italia, APRE nasce nel 1989 come Task Force del Ministero dellUniversità e della Ricerca. Nel 1990 viene poi costituita formalmente da Confindustria, ENEA, FAST e Mondimpresa Genova, 9 Marzo 2011

3 Assistenza Telefonica, e vis à vis in APRE per: Identificazione del tema Verifica eleggibilità della proposta Pre-screening della proposta Utilizzo EPSS Informazione Convegni News alert Pubblicazioni Sito internet Ricerca Partner DallIDEAAlla fine del contratto Formazione Gestione amministrativa Progettazione Europea Comunicazione della ricerca IPR e Consortium Agreement Partecipazione in progetti Europei Assistenza nella: Negoziazione Gestione dei progetti Diffusione dei risultati Reportistica Attività

4 [RISORSE APRE – SPORTELLO EUROPA] partecipazione ad eventi e giornate informative diffusione di informazioni aggiornate sulle politiche, iniziative ed opportunità sulla ricerca in Europa collegamento diretto con vari attori della ricerca Europea (Istituzioni Europee, liaison office e organismi di ricerca degli Stati Membri, Confederazioni e Consorzi paneuropei) accompagnamento agli incontri con i funzionari della Commissione Europea la sala riunione per meeting internazionali dei progetti Europei di ricerca APRE BRUXELLES offre ai soci: Genova, 9 Marzo 2011

5 SPORTELLI Per rafforzare il sistema della cooperazione tra istituzioni pubbliche e private attive nel settore della ricerca scientifica e tecnologica e promuovere e diffondere la ricerca europea a livello nazionale, APRE dispone di una rete di Sportelli regionali. Gli Sportelli, oltre a fornire tutti i servizi specifici dell'APRE, costituiscono anche una sede per favorire le iniziative promosse dai Soci APRE presenti nella regione, supportando inoltre quelle portate avanti da parte di altre istituzioni ed organizzazioni impegnate nel campo della ricerca e dell'innovazione tecnologica Ospitati e gestiti dai Soci APRE, gli Sportelli APRE sono punti di accesso alle informazioni ad operatività regionale e coordinati dalla sede centrale a Roma. Genova, 9 Marzo 2011

6 COSE EUREKA EUREKA è una rete europea nata su iniziativa francese nel 1985 con lo scopo di supportare e integrare finanziamenti pubblici e privati alla R&S Iniziativa intergovernativa (39 Membri UE 27 + Commissione Europea + altri 11 Paesi europei) Finanziata attraverso fondi pubblici nazionali e fondi privati Market-oriented (I progetti devono generare un prodotto, servizio o processo spendibile sul mercato) Approccio Bottom-up (Il consorzio ha piena autonomia sui fini del progetto, senza restrizioni tematiche) Dal 1985, 26 miliardi di uro di investimenti pubblico-privati sono stati utilizzati per finanziare circa progetti EUREKA

7 Genova, 9 Marzo 2011 EUREKA supports THREE types of projects Cluster Projects Long-term, strategically-significant initiatives Large number of participants, many from Europes major companies Develop generic technologies of key importance to European competitiveness Individual Projects Small, shorter-term projects Involve participants from at least two member countries Result in a product, process or service with a significant advance in their sector Eurostars Projects Small, short-term projects, involving participants from at least two member countries Consortium leader is an R&D-performing SME Programmed jointly with the European Commission

8 IL PROGRAMMA EUROSTARS Un Programma lanciato dalla rete EUREKA e dalla UE attraverso le procedure art. 169 del Trattato Europeo Un programma congiunto di programmi nazionali a cui partecipano 33 paesi EUREKA con oltre 300M uro impegnati Supportato dal 7° Programma Quadro della Ricerca con 100M di uro; Gestito dal Segretariato EUREKA Genova, 9 Marzo 2011

9 Sostenere la ricerca di PMI innovative Ricerca - Market oriented Eseguire direttamente la ricerca Short Time to market EUROSTARS UN PROGRAMMA PER PMI INNOVATIVE R&D-PERFORMING SMEs Genova, 9 Marzo 2011

10 PMI INNOVATIVE - R&D-PERFORMING SMEs Imprese esistenti e start-up: Definizione Europea di PMI Criterio Eurostars – 10% del personale – 10% del budget dedicato a R&S Genova, 9 Marzo 2011

11 Definizione di PMI La definizione di PMI utilizzata dalla Commissione (01/01/2005): Impegnata in una attività economica < 250 addetti Fatturato annuo di 50 Milioni oppure un bilancio totale di 43 Milioni Autonoma Definizione: ness_environment/n26026_it.htm Guida alla nuova definizione: /sme_user_guide_it.pdf Campobasso, 15 Dicembre 2010

12 PRINCIPI DI FINANZIAMENTO Il Programma è co-finanziato tra i Paesi Eurostars e la Commissione Europea ( ) LItalia ha preso limpegno di finanziare il programma con 5M di uro per anno a cui va aggiunto il finanziamento della CE pari a 1,6M uro La percentuale di finanziamento è decisa dai singoli Paesi Genova, 9 Marzo 2011

13 33 PAESI EUROSTARS Austria Belgium Bulgaria Croatia Cyprus Czech Republic Denmark Estonia Finland France Germany Greece Hungary Iceland Ireland Israel Italy Latvia Lithuania Luxembourg Malta TheNetherlands Norway Poland Portugal Romania Slovakia Slovenia Spain Sweden Switzerland Turkey United Kingdom Genova, 9 Marzo 2011

14 PROGETTO EUROSTARS Approccio Bottom-up - market-oriented Qualsiasi settore tecnologico (no ricerca militare) Partecipanti: PMI, grandi imprese, centri di ricerca, università La/le PMI deve/devono eseguire le attività centrali della Ricerca Short-time-to-market Il costo medio di un progetto EUROSTARS è di 2M uro Genova, 9 Marzo 2011

15 CRITERI ELEGGIBILI Il Coordinatore deve essere una PMI innovativa di un Paese Eurostars Almeno due partecipanti provenienti da due Paesi EUROSTARS La/le PMI innovativa/e deve/devono svolgere almeno il 50% della attività R&S del progetto La Partnership deve essere bilanciata non ci possono essere sbilanciamenti tale da assicurare ad un Paese più del 75% dei costi del progetto La durata del progetto è di 3 anni max Lo sfruttamento industriale della ricerca deve essere previsto entro 2 anni Genova, 9 Marzo 2011

16 Application Form Genova, 9 Marzo 2011

17 CRITERI DI VALUTAZIONE INTERNAZIONALE Valutazione Base – Struttura Progetto – Partner e management Tecnologia e innovazione – Rischio tecnologico – Risultati previsti Mercato e competitività – Mercato Potenziale – Sfruttamento tecnologico Genova, 9 Marzo 2011

18 CONSORTIUM AGREEMENT Il Consortium agreement deve contenere: Diritti e obbligazioni tra i partner Gestione del progetto Il Piano del progetto, obiettivi intermedi e finali Proprietà dei risultati Accordo sullo sfruttamento industriale Procedure per la sostituzione di partner Confidenzialità Composizione Controversie Genova, 9 Marzo 2011

19 INFORMAZIONI EUROSTARS >Application form >Guidelines >Contatti con EUREKA network >Frequently asked questions >Consortium agreement (modello) Helpdesk >information request Genova, 9 Marzo 2011

20

21 NORMATIVA NAZIONALE DOCUMENTAZIONE DI RIFERIMENTO Decreto Legislativo n. 297 del 27/07/1999 DM MIUR 593/2000 e successive modifiche Decreto Ministeriale n. 4 del 2/01/2008 e relativa nota esplicativa del 15/05/08 Procedure operative per la valutazione ed il finanziamento dei progetti selezionati dalle JTI ENIAC ed ARTEMIS e art.169 EUROSTARS e AAL Guida per i proponenti italiani Genova, 9 Marzo 2011

22 NORMATIVA NAZIONALE - Soggetti eleggibili 1 a. imprese che esercitano attività industriale diretta alla produzione di beni e/o di servizi; b. imprese che esercitano attività di trasporto per terra, per acqua o per aria; c. imprese artigiane di produzione di cui alla legge 8 agosto 1985, n. 443; d. centri di ricerca con personalità giuridica autonoma promossi da uno o più dei soggetti di cui alle precedenti lettere a), b), c); e. consorzi e società consortili comunque costituiti, purché con partecipazione finanziaria superiore al 50% di soggetti ricompresi in una o più delle precedenti lettere a), b), c), d); il limite della partecipazione finanziaria è fissato al 30% per consorzi e società consortili aventi sede nelle aree considerate economicamente depresse del territorio nazionale ai sensi delle vigenti disposizioni comunitarie; f. i parchi scientifici e tecnologici indicati nella deliberazione MURST del 25 marzo 1994 (G.U. n. 187 del 11 agosto 1994) Genova, 9 Marzo 2011

23 NORMATIVA NAZIONALE - Soggetti eleggibili 2 I soggetti di cui alle lettere a), b), c), d), e) del comma 1 possono presentare una domanda di agevolazione anche congiuntamente con Università, Enti di ricerca di cui all'articolo 8 del DPCM 30 dicembre 1993, n. 593, e successive modificazioni, Enea, Asi ed altri organismi di ricerca, ai fini della stipula di un contratto cointestato. In tal caso la partecipazione finanziaria nel progetto da parte dei soggetti di cui alle lettere a), b), c), d), e) deve essere superiore al 50% del costo complessivo del progetto stesso, pena l'inammissibilità della domanda. Per organismi di ricerca, ai sensi della normativa Comunitaria in materia di Aiuti di Stato, si intendono soggetti senza scopo di lucro, indipendentemente dal proprio status giuridico fonte di finanziamento e che rispondono a tutti i seguenti requisiti: - la principale finalità statutaria consiste nello svolgimento di attività di ricerca scientifica e/o tecnologica e nel diffonderne i risultati, mediante l'insegnamento, la pubblicazione o il trasferimento di tecnologie; - tutti gli utili sono interamente reinvestiti nelle attività di ricerca, nella diffusione dei loro risultati o nell'insegnamento; - le imprese in grado di esercitare un'influenza su tali soggetti, ad esempio in qualità di azionisti o membri, non godono di alcun accesso preferenziale alle capacità di ricerca del soggetto medesimo né ai risultati prodotti. Genova, 9 Marzo 2011

24 NORMATIVA NAZIONALE – AMMISSIBILITA CRITERI DI AMMISSIBILITA LEGALI Non sono morosi su finanziamenti FAR o su altre operazioni MIUR Non sono sottoposti a procedure concorsuali Non hanno richiesto/ottenuto a fronte del presente progetto altri incentivi pubblici nazionali o internazionali Rispettano la normativa antimafia Genova, 9 Marzo 2011

25 NORMATIVA NAZIONALE - PMI PARAMETRI PER LA VERIFICA DI AFFIDABILITA' ECONOMICO-FINANZIARIA DELL'IMPRESA a) congruenza fra capitale netto e costo del progetto: CN > CP – I / 2 CN = capitale netto quale risulta dallultimo bilancio approvato CP-I = costo del progetto al netto dellagevolazione ministeriale da calcolarsi nella misura minima prevista nel decreto b) parametro di onerosità della posizione finanziaria: OF < 8% F OF = oneri finanziari netti annui quali risultano dallultimo bilancio approvato F = fatturato annuo (al netto di sconti, abbuoni e resi) quale risulta dall'ultimo bilancio approvato. I = incentivo minimo per EUROSTARS deve essere pari al 37,5% del costo della PMI nel progetto Genova, 9 Marzo 2011

26 NORMATIVA NAZIONALE DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE AL MIUR ENTRO LA SCADENZA Domanda di finanziamento La dichiarazioni del soggetto proponente Dichiarazione di affidabilità economica finanziaria (imprese) Ripartizione dei costi tra R-S e S-S Genova, 9 Marzo 2011

27 CRITERI DI AMMISSIBILITA LEGATI ALLA DISTRIBUZIONE DEI COSTI E LIVELLO DI FINANZIAMENTO Genova, 9 Marzo 2011 I costi (sostenuti dai partner italiani) per attività di Ricerca industriale devono essere sempre maggiori di quelli per attività di Sviluppo sperimentale I costi sostenuti dai partner pubblici (università, enti ed organismi di ricerca) devono essere inferiori a quelli sostenuti dai partner privati di cui alle lettere da a) ad f) I partecipanti italiani ai progetti ammessi al finanziamento riceveranno un contributo a fondo perduto pari a: 50% dei costi ammissibili per le attività di Ricerca industriale 25% dei costi ammissibili per le attività di Sviluppo sperimentale

28 ITER DI UNA PROPOSTA EUROSTARS Form EUROSTARS via web alla scadenza del bando Domanda e allegati al MIUR Originali via posta Valutazione internazionale della proposta Graduatoria Eurostars Lista dei progetti Eurostars da finanziare Avvio procedura DM593/2000 –doc aggiuntiva MIUR Decreto finanziamento MIUR Contratto del finanziamento Erogazioni ad avanzamento lavori – Report Eurostars Genova, 9 Marzo 2011

29 ALTRI DOCUMENTI Dopo la conclusione della valutazione internazionale, i proponenti italiani nei progetti selezionati devono compilare i seguenti documenti: Il soggetto proponente Il progetto Per la compilazione di questi documenti riutilizzare i documenti internazionali integrandoli con le informazioni nazionali mancanti Genova, 9 Marzo 2011

30 PROSSIME SCADENZE BANDO (OPEN CALL) 24 Marzo 2011 Budget MIUR: 2,5M uro ??? 22 Settembre 2011 Budget MIUR: 2,5M uro ??? Genova, 9 Marzo 2011

31 COD1 – 8 Febbraio 2008 COD2 – 21 Novembre 2008 COD3 – 24 Settembre 2009 COD Febbraio 2010 Genova, 9 Marzo 2011

32 Partecipazione Italiana ad EUROSTARS Genova, 9 Marzo 2011

33 PUNTI DI CONTATTO ITALIA Ing. Lombardi Luigi Ing. Aldo Covello Genova, 9 Marzo 2011

34 Grazie per lattenzione! Antonio Carbone APRE Via Cavour, 71 – Roma Tel: Genova, 9 Marzo 2011


Scaricare ppt "Genova, 9 Marzo 2011 La piattaforma EUREKA e il Programma EUROSTARS Antonio Carbone APRE - Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea."

Presentazioni simili


Annunci Google