La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

COMUNE DI CATENANUOVA. Normativa D.L. 201/2011 decreto Monti D.Lgs 23/2011 federalismo fiscale in quanto compatibile D.L.16/2012 convertito con modificazioni.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "COMUNE DI CATENANUOVA. Normativa D.L. 201/2011 decreto Monti D.Lgs 23/2011 federalismo fiscale in quanto compatibile D.L.16/2012 convertito con modificazioni."— Transcript della presentazione:

1 COMUNE DI CATENANUOVA

2 Normativa D.L. 201/2011 decreto Monti D.Lgs 23/2011 federalismo fiscale in quanto compatibile D.L.16/2012 convertito con modificazioni nella L. 44/2012 D.Lgs 504/92 norme Ici solo per le parti espressamente richiamate COMUNE DI CATENANUOVA

3 Presupposto dellIMU (art 13 comma 2 D.L. 201/2011) Presupposto dellIMU: possesso di immobili (comprese labitazione principale e le pertinenze della stessa) e di terreni. COMUNE DI CATENANUOVA

4 IMU E ALTRE IMPOSTE LIMU sostituisce lICI, lIrpef e laddizionale irpef comunale e regionale per gli immobili non locati. Questo vale anche per gli immobili in uso gratuito e quelli utilizzati ad uso promiscuo dal professionista. Sono soggetti ad irpef gli immobili esenti. COMUNE DI CATENANUOVA

5 Abitazione principale: Limmobile iscritto o iscrivibile in catasto come unica unità immobiliare (niente accorpamenti) dove il possessore e il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente. Nel caso in cui i componenti del nucleo familiare abbiano stabilito la dimora abituale e la residenza in immobili diversi situati nel territorio comunale le agevolazioni per labitazione principale e le relative pertinenze si applicano per un solo immobile. COMUNE DI CATENANUOVA

6 Pertinenze: Si intendono esclusivamente quelle classificate nelle categorie catastali C2, C6 e C7, nella misura massima di una unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali indicate, anche se iscritte in catasto unitamente allunità ad uso abitativo (I Comuni non possono derogare) COMUNE DI CATENANUOVA

7 Base imponibile (art. 13 comma 4): La base imponibile è costituita dal valore che si ottiene rivalutando del 5% le rendite risultanti in catasto e applicando i seguenti moltiplicatori: 160 cat. A (esclusi A10) e cat. C2,C6 e C7 140 cat. B 140 cat. C3, C4 e C5 80 cat. D5 80 cat. A10 60 (dal 2013 pari a 65) cat. D (esclusi D5) 55 cat. C1 COMUNE DI CATENANUOVA

8 Riduzione base imponibile al 50% (art 13 comma 3): a) fabbricati di interesse storico o artistico b) fabbricati dichiarati inagibili o inabitabili e di fatto non utilizzati accertati dallUfficio Tecnico (necessita di regolamento comunale per la disciplina delle caratteristiche di fatiscenza) -> alternativa alla perizia è la presentazione di dichiarazione sostitutiva (a giugno possono pagare con riduzione ed eventualmente qualora non spetti conguagliare a saldo senza sanzioni). COMUNE DI CATENANUOVA

9 Aliquote previste per legge (art. 13 c. 6, 7, 9): Aliquota di base 0,76 % (il comune può aumentarla o diminuirla di 0,3 punti entro il 30/9/2012) Aliquota abitazione principale o pertinenze 0,4% (il comune può aumentarla o diminuirla di 0,2 punti entro il 30/9/2012) Aliquota fabbricati strumentali 0,2% (diminuibile dal comune di 0,1 punto) COMUNE DI CATENANUOVA

10 Detrazioni per abitazione principale (art. 13 comma 10) La detrazione base per labitazione principale è pari a 200 rapportati al periodo dellanno durante il quale si protrae tale destinazione. La detrazione viene divisa per il numero di proprietari residenti indipendentemente dalla quota di possesso. Per gli anni 2012 e 2013 la detrazione di base è maggiorata di 50 per ogni figlio, anche non a carico, under 26 (fino ad un max di 8 figli) dimorante e residente nellabitazione principale in questione.(Max ) I Comuni possono aumentare la detrazione. COMUNE DI CATENANUOVA

11 Versamento dellimposta (art. 13 c. 11, 12): Il versamento dellimposta deve essere suddiviso dal contribuente tra quota statale e quota comunale: la quota dello Stato è pari al 50% dellaliquota base su tutti gli immobili ad eccezione di abitazione principale e pertinenze. Per il versamento deve essere utilizzato il modello F24 reperibile in banca/posta o scaricabile da internet. COMUNE DI CATENANUOVA

12 Versamenti minimi: (art. 1 c.168 L. 296/2006 e art. 25 c. 4 L. 289/2002) Limporto minimo dellimposta annuale al di sotto del quale non deve essere pagato lacconto è pari a 12,00 euro. Qualora limposta annuale (calcolata con le aliquote definitive) risulti superiore a tale importo il versamento dovrà essere effettuato in ununica soluzione in sede di saldo. Il Comune può stabilire con regolamento un importo minimo diverso. COMUNE DI CATENANUOVA

13 Codici tributo per il versamento tramite F24: Codice catastale comune es. C353 COMUNE DI CATENANUOVA

14 Versamenti in acconto e saldo (art 13 c. 12bis): Abitazione principale e pertinenze possibilità di scelta: a) 2 rate: 50% giugno e saldo dicembre; b) 3 rate: 33,33% giugno, 33,33% settembre e saldo a dicembre Altri fabbricati: 2 rate (50% a giugno e saldo a dicembre). Fabbricati ex rurali da accatastare entro 30/11/2012: unica soluzione entro 17 dicembre. COMUNE DI CATENANUOVA

15 18 giugno (1° acconto) 17 settembre (2° acconto solo per abitazione principale e pertinenze) 17 dicembre (saldo a conguaglio) Scadenze versamenti: COMUNE DI CATENANUOVA

16 Dichiarazioni (art. 13 comma 12-ter): Ad oggi siamo ancora in attesa di una circolare con modello o istruzioni dettagliate. Restano valide le dichiarazioni presentate ai fini Ici. Non occorre presentare dichiarazione qualora la fattispecie venga dichiarata dai notai tramite MUI (ad es. il caso della semplice compravendita). I soggetti passivi devono presentare la dichiarazione entro 90 giorni dallinizio del possesso o dalla variazione rilevante ai fini della determinazione dellimposta. Per il 2012, laddove sia già sorto lobbligo dichiarativo, la dichiarazione deve essere presentata entro il 1 ottobre (il 30 settembre è domenica). COMUNE DI CATENANUOVA

17 Delibera aliquote e Regolamento Comunale: Il Comune entro il 30 settembre 2012 potrà deliberare il regolamento IMU che avrà effetto retroattivo al 1° gennaio Il Comune entro il 30 settembre 2012 potrà deliberare le aliquote IMU (da utilizzare per il versamento a conguaglio di dicembre). Lo Stato avrà tempo fino al 10 dicembre 2012 per variare ulteriormente le aliquote!!!- > avvisare i contribuenti di informarsi prima di pagare il saldo. COMUNE DI CATENANUOVA

18 Casi particolari (art. 13 comma 10): Abitazioni in cooperative a proprietà indivisa adibite ad abitazione principale dai soci: si applica aliquota base 0,76% e detrazione per abitazione principale. Il versamento è tutto a favore del Comune. Coniugi separati: il diritto del coniuge assegnatario dellabitazione è equiparato al diritto di abitazione, pertanto sarà tenuto al pagamento dellImu per il 100% di possesso come abitazione principale. COMUNE DI CATENANUOVA

19 Da Prestare attenzione: Non esiste più lequiparazione allabitazione principale per limmobile dato in uso gratuito a genitori/figli (pagherà lImu con aliquota ordinaria). Immobili locati: il comune con regolamento potrebbe prevedere unaliquota agevolata. Abitazione posseduta da residenti in istituti di ricovero e cura (se non locata): il comune con regolamento potrebbe stabilire lequiparazione allabitazione principale. Abitazione posseduta da cittadini italiani residenti allestero (se non locata): il comune con regolamento potrebbe stabilire lequiparazione allabitazione principale. COMUNE DI CATENANUOVA


Scaricare ppt "COMUNE DI CATENANUOVA. Normativa D.L. 201/2011 decreto Monti D.Lgs 23/2011 federalismo fiscale in quanto compatibile D.L.16/2012 convertito con modificazioni."

Presentazioni simili


Annunci Google