La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Comitato Tutela Ambientale Alta Valdera

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Comitato Tutela Ambientale Alta Valdera"— Transcript della presentazione:

1 Comitato Tutela Ambientale Alta Valdera

2 il Tirreno, venerdì 29 maggio 2009 cosa vogliono fare? che cos'è un dissociatore molecolare?

3 GASSIFICAZIONECOMBUSTIONE RIFIUTI CENERI SYNGAS FUMI IN ATMOSFERA ARIA dissociatore molecolare (gassificatore)

4 GASSIFICAZIONE COMBUSTIONE RIFIUTI CENERI FUMI IN ATMOSFERA ARIA...consideriamo le due scatole come una scatola sola... MA QUESTO ALLORA CHE COSE ???

5 inceneritore FUMI IN ATMOSFERA INCENERIMENTO CENERI RIFIUTI ARIA

6 gli impianti di dissociazione molecolare rientrano nel campo di applicazione del D.LGS. 133/05 Attuazione della direttiva 2000/76/CE in materia di incenerimento dei rifiuti la legge italiana cosa dice in proposito?

7 non abbiamo informazioni circa i risultati di questa sperimentazione 9 dicembre 2009 ARPAT rigetta la richiesta di accesso ai dati della sperimentazione sul dissociatore molecolare di Peccioli motivazione: il titolare dei dati della sperimentazione è la Società Belvedere (caso mai chiedeteli a loro...)

8 E cosa vogliono fare, invece, a Pontedera?

9 una nuova discarica per rifiuti speciali da metri cubi di stoccaggio un impianto di dissociazione molecolare capace di trattare a regime ton/anno di rifiuti speciali, pericolosi e non E cosa vogliono fare, invece, a Pontedera? Procedimento di Valutazione di Impatto Ambientale (V.I.A.)

10 il Tirreno, domenica 11 luglio 2010

11 il Tirreno, mercoledì 17 novembre 2010

12 il Tirreno, Mercoledì 15 dicembre 2010

13 il Tirreno, venerdì 25 febbraio 2011 non abbiamo informazioni circa l'eventuale avvio di questa sperimentazione Il progetto Ecofor dice che verrà costruito a Gello ma con 3 anni di ritardo rispetto alle previsioni La stampa dice che verrà sperimentato a Peccioli

14 come funzionano gli altri impianti di questo tipo già esistenti? L'unica referenza industriale indicata nel progetto Ecofor è uno stabilimento in fase di sperimentazione in Scozia, In una località chiamata Dumfries Vediamo cosa dice la SEPA, l'ente pubblico scozzese addetto ai controlli ambientali (l'equivalente dell'ARPAT) I dati completi, aggiornati a febbraio 2011, sono scaricabili dal nostro sito

15 in 160 giorni ci sono stati i seguenti problemi: 17 lamentele per rumore 15 attivazioni di by-pass 2 guasti al sistema di monitoraggio delle emissioni in continuo 172 superamenti dei limiti delle emissioni dal 29 marzo al 31 maggio 2010: 41 superamenti dei limiti in 63 giorni dal 1° giugno al 5 settembre 2010: 131 superamenti dei limiti in 97 giorni la situazione quindi, in questa seconda fase di test, peggiora

16 quanta energia produrrebbe, questo impianto? rendimento elettrico netto massimo 16%

17 inceneritorigassificatori combustibilerifiuti comburentearia (in eccesso)aria (in difetto) temperatura1000°-1600° inquinanteinceneritorigassificatori diossine e furani27 g/anno50 g/anno mercurio92 kg/anno piombo50 kg/anno47 kg/anno anidride solforosa kg/anno kg/anno NOx kg/anno kg/anno monossido di carbonio7.700 kg/anno5.000 kg/anno possibili comparazioni tra inceneritori e gassificatori di rifiuti inquinanti prodotti in un anno da un impianto che brucia t/anno di rifiuti fonte: US Environmental Protection Agency, Compilation of Air Pollutant Emission Factors, Volume 1, Fifth Edition, AP-42 (le differenze di quantità tra alcuni inquinanti dipendono principalmente dalle differenze di quantità di aria utilizzata nella combustione)

18 se è sbagliata la premessa, è sbagliato anche tutto il resto! legge della conservazione della massa In una reazione chimica, la somma delle masse delle sostanze di partenza è pari alla somma delle masse delle sostanze che si ottengono dalla reazione

19 materiali destinati a venire trattati ogni anno dall'impianto: (elaborazione dei dati riportati al par del S. I A. Ecofor) rifiuti tonnellate acqua8.000 metri cubi bicarbonato di sodio1.587 tonnellate ipoclorito di sodio al 14%247 tonnellate soda caustica al 25%169 tonnellate carbone attivo155 tonnellate acido solforico al 25%143 tonnellate urea al 40%74 tonnellate acido cloridrico al 30%12 tonnellate gasolio litri (aria respirabile e ossigeno non sono quantificati nella presente tabella)

20 per dettagli:

21 cenni sulle problematiche sanitarie

22 nanoparticelle: cosa sono? la misura delle particelle regolate nell emissione dellinceneritore nanoparticelle

23 nanoparticelle: i pericoli non vengono catturate in modo efficiente dai filtri di depurazione dellinceneritore viaggiano a lunghe distanze restano in sospensione per un periodo di tempo prolungato penetrano in profondità nei polmoni

24 nanoparticelle: i pericoli Le nanoparticelle sono così piccole che possono che possonofacilmenteattraversare le membrane le membrane dei polmoni dei polmoni SANGUE

25 nanoparticelle: i pericoli Nanopatologia una volta che le nanoparticelle sono nel sangue possono attraversare le membrane di ogni tessuto

26 nanoparticelle: i pericoli _____10u____ particolato e globuli rossi ____20u_____

27 nanoparticelle: i pericoli le nanoparticelle prodotte dagli inceneritori sono piu pericolose di quelle di altre combustioni esse contengono: Metalli neurotossici Radicali liberi diossine e furani

28 diossine: i pericoli Tra le diossine ci sono le sostanze più pericolose prodotte dall'uomo. Le diossine si accumulano nel grasso animale. Un litro di latte di mucca dà la stessa dose di diossina quanta ne assumeremmo respirando aria vicino ad una mucca per OTTO MESI (Connett and Webster, 1987). Le diossine si accumulano nel grasso del corpo umano. Luomo non può espellerle MA una donna può… … avendo un bambino!

29 in nove mesi molta diossina accumulata in anni nel grasso della madre va al feto diossine: i pericoli

30 La diossina interferisce con il feto e con lo sviluppo infantile o Le diossine distruggono vari sistemi ormonali, tra i quali: o gli ormoni dellidentità sessuale o gli ormoni della tiroide o insulina e altri. diossine: i pericoli

31 approfondimenti: Dossier per Autorità dello Stato, Magistrati e Giornalisti a cura di ISDE Italia Associazione Medici per l'Ambiente

32 approfondimenti: Lettera aperta dei Medici della Valdera al Presidente della Provincia di Pisa ed ai Signori Sindaci

33 Comitato Tutela Ambientale Alta Valdera grazie per l'attenzione!


Scaricare ppt "Comitato Tutela Ambientale Alta Valdera"

Presentazioni simili


Annunci Google