La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

P.L. 20061 SOSTENIBILITÀ ECONOMICO-FINANZIARIA DEI SERVIZI SANITARI, EQUITÀ E QUALITÀ DELLA CURA:OBIETTIVI PERSEGUIBILI ATTRAVERSO UNA ALLEANZA STRATEGICA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "P.L. 20061 SOSTENIBILITÀ ECONOMICO-FINANZIARIA DEI SERVIZI SANITARI, EQUITÀ E QUALITÀ DELLA CURA:OBIETTIVI PERSEGUIBILI ATTRAVERSO UNA ALLEANZA STRATEGICA."— Transcript della presentazione:

1 P.L SOSTENIBILITÀ ECONOMICO-FINANZIARIA DEI SERVIZI SANITARI, EQUITÀ E QUALITÀ DELLA CURA:OBIETTIVI PERSEGUIBILI ATTRAVERSO UNA ALLEANZA STRATEGICA TRA SANITÀ, RICERCA E CITTADINANZA Gazzada (VA) febbraio 2006

2 P.L DETERMINANTI NON-CLINICI DELLA SALUTE IN MEDICINA GENERALE Paolo Longoni, mmg centro studi e ricerche in medicina generale milano

3 P.L Nei prossimi trenta minuti: Il Centro Studi e Ricerche in Medicina Generale Il XVIII° congresso nazionale Proposta di collaborazione

4 P.L CSeRMEG Nasce nel 1985 come associazione di mmg, a carattere indipendente e autofinanziata Realizza 18 congressi nazionali, preceduti da altrettanti seminari Collabora con riviste come Occhio Clinico e Ricerca & Pratica E membro ufficiale della WONCA, per la quale organizza il prossimo congresso europeo di Firenze 2006

5 P.L CSeRMEG Collabora con diverse altre associazioni e istituti scientifici, tra cui l Istituto Mario Negri e la Cochrane Italia Nel corso degli anni ha attivamente partecipato a importanti studi realizzati nellambito delle cure primarie:dal PPP, al QUeD, allo SMAC, a Rischio & Prevenzione Ha collaborato alla pubblicazione di diversi testi sul tema della medicina generale E artefice di programmi di insegnamento della medicina generale anche in ambito universitario

6 P.L CSeRMEG Ritiene che la ricerca debba essere una parte integrante della professione del medico di medicina generale, e che essa rappresenti un valore aggiunto per l aggiornamento e la formazione dei medici

7 P.L Il 18° Congresso Nazionale Costermano (VR) ottobre 2005 Determinanti della salute, disuguaglianza, discriminazione: lo sguardo della medicina generale

8 P.L Introduzione (e presupposto): il MMG come determinante della salute …immerso quotidianamente in una continua sequenza di diversità oggettive (sociali, biologiche, etniche, religiose, economiche, psicologiche, cliniche) il medico di medicina generale, dal suo punto di osservazione, diventa sua volta attore di un processo di contaminazione che coinvolge le proprie decisioni professionali, finendo per determinare, tra laltro, differenti risultati in termini di salute nei suoi pazienti…

9 P.L I determinanti della salute: definizione del problema LArt. 32 della Costituzione definisce la salute un diritto fondamentale MA: …la salute è un concetto nato dallo sguardo disuguagliante e oggettivante della medicina …è la disuguaglianza dello sviluppo economico che è il fatto determinante di tutti i problemi della violazione dei diritti

10 P.L Luguaglianza …è una condizione sociale fondata sulla credenza in diritti umani inalienabili che riconoscono unorigine storica, non metafisica… …uguaglianza non può voler dire equivalenza dei singoli-pretesa che viene invariabilmente smentita in qualsiasi relazione personale-bensì pari libertà ed opportunità per ognuno di realizzarsi nella comunità civile…

11 P.L Il diseguagliante Il clinico impone il suo health belief model in relazione al livello culturale e sociale del paziente. L'esigenza di uguaglianza va sostenuta assieme alla necessità della diversità La diversità non va trasformata in disuguaglianza. Rintracciare una base neurobiologica comune ad ogni individuo a prescindere dalla sua provenienza,dalla sua cultura, dal suo colore.

12 P.L La base delluguaglianza

13 P.L Determinanti extraclinici della salute e medicina generale Secondo lOMS:…lo sviluppo di un sistema nazionale di cure primarie è associato ad un aumento della salute della popolazione, in termini di mortalità per tutte le cause, di mortalità prematura, e di mortalità prematura specifica per le più importanti malattie respiratorie e cardiovascolari…Nei paesi sviluppati gli studi dimostrano che un orientamento verso sistemi basati sullapproccio specialistico rafforza le iniquità di accesso alle cure

14 P.L

15 P.L Determinanti socioeconomici e culturali nella letteratura scientifica Determinanti economici Povertà assoluta Povertà relativa Associazione con fattori di rischio clinici Determinanti psicologici, sociali, culturali Condizione sociale/lavorativa Cultura / grado di istruzione Ridotto / inappropriato accesso alle cure Supporto sociale / depressione Controllo sulla propria vita / Locus of control

16 P.L Per esempio: Ai pazienti in condizioni economiche precarie viene dedicato meno tempo e vengono prescritti in maggiore quantità farmaci per ansia/depressione In questi soggetti è minore lutilizzo di terapie cardiovascolari

17 P.L Per esempio: Nei migranti, nei disoccupati, nei soggetti a bassa scolarità e a basso reddito è minore il tasso di vaccinazione Le donne di basso livello sociale effettuano meno Pap test

18 P.L Linfluenza dei diversi determinanti della salute sulla mortalità prima dei 75 anni* *G.Domenighetti, 2003

19 P.L Determinanti psicosociali ed economici secondo i MMG Aspetti socioeconomici basso reddito, scarsa istruzione, disoccupazione, alloggio precario Aspetti psicologici e individuali mancanza di ambizione e motivazione a migliorare la situazione, incapacità di gestire il budget familiare, limitata capacità intellettuale, mancanza di abilità sociali e relazionali, scarsa capacità comunicativa, problemi da uso di droghe, pigrizia, paura del futuro Aspetti socioculturali influenza negativa del gruppo sociale, isolamento sociale, trasmissione inevitabile di generazione in generazione, consumismo, inadeguata capacità di reazione

20 P.L Lo sguardo della medicina Tutti i medici conoscono limportanza dei determinanti socioeconomici e culturali sulla salute –le persone la sottovalutano –i medici la sottovalutano Il problema non risolto è come tenerne conto efficacemente nella propria pratica professionale, con le singole persone SJ Willems, W Swinnen, J De Maeseneer. Family Practice 2005 Tutti i medici conoscono limportanza dei determinanti socioeconomici e culturali sulla salute MA: le persone la sottovalutano i medici la sottovalutano Il problema non risolto è come tenerne conto efficacemente nella propria pratica professionale, con le singole persone SJ Willems, W Swinnen, J De Maeseneer. Family Practice 2005

21 P.L Lo sguardo della medicina La scarsa attenzione dei medici ai determinanti extraclinici della salute e delle malattie non è una accusa ai medici E la formazione clinica di per sé ad essere parziale ed omissiva in campi che sono stati sempre tenuti separati I modelli di spiegazione biomedici sono stati privilegiati perché potenti ed efficaci Oggi è più matura la consapevolezza che questi fatti riguardano anche i clinici, ma cè ancora molta strada da fare

22 P.L E i pazienti? Associazioni di malati Medici/ricercatori/giornalisti… Alleanze strategiche Informazione corretta sui temi della salute Empowerment Collaborazioni

23 P.L Che fare? CulturaSistemaOrganizzazione Medici Pazienti Strutture Leggi Regolamenti Facilitazioni Consapevo_ lezza Considera_ zione

24 P.L Che fare? E necessario abituarsi a considerare le condizioni di svantaggio socioeconomico, psicologico e culturale come un vero e proprio fattore di rischio da integrare nella valutazione clinica, e verso il quale vanno sviluppate capacità professionali e organizzative specifiche

25 P.L Che fare? Chiedersi: Quali strumenti ci sono e quali dovrebbero essere sviluppati nella MG per un approccio alle diseguaglianze in un paese del primo mondo? Identificazione sistematica dei determinanti nel singolo paziente Approccio al paziente e ai problemi clinici Concetti di empowerment, self-management, ability to cope Informazione

26 P.L Grazie a Maria Luisa Agnolio Francesco Benincasa Giovanni Cataldi Giampaolo Collecchia Paola Mosconi Massimo Tombesi


Scaricare ppt "P.L. 20061 SOSTENIBILITÀ ECONOMICO-FINANZIARIA DEI SERVIZI SANITARI, EQUITÀ E QUALITÀ DELLA CURA:OBIETTIVI PERSEGUIBILI ATTRAVERSO UNA ALLEANZA STRATEGICA."

Presentazioni simili


Annunci Google