La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Bologna, 31 luglio 2008 Unioncamere Emilia-Romagna II PIANO - INCONTRO UFFICI STUDI - delle Camere di Commercio dellEmilia-Romagna.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Bologna, 31 luglio 2008 Unioncamere Emilia-Romagna II PIANO - INCONTRO UFFICI STUDI - delle Camere di Commercio dellEmilia-Romagna."— Transcript della presentazione:

1 Bologna, 31 luglio 2008 Unioncamere Emilia-Romagna II PIANO - INCONTRO UFFICI STUDI - delle Camere di Commercio dellEmilia-Romagna

2 Temi in discussione: 1) Novità statistiche comm. estero; 2) Mister prezzi e DL 112/2008; 3) Banca dati AIDA; 4) Attività per lautunno; 5) Network? Designazione membri? 6) Varie ed eventuali. Incontro Uffici Studi CdC Emilia-Romagna, Bologna 31 luglio 2008

3 1) Novità statistiche comm. estero 1/5 Convegno ISTAT del 12 giugno 2008 Sessione I: Statistiche sui flussi di merci: a.Semplificazioni Intrastat: Flusso unico vs. Innalzamento soglia … per ora Maggior dettaglio settoriale futuro. b.Modificazioni Extrastat: Riduzione delleffetto Rotterdam Problema della continuità delle serie storiche c.Esportazioni sistemi locali e PMI nel 2005 Performance esportative dei SLL (intra e extra ha come riferimento il nuts3) Importanza di appartenere ad un contesto

4 Incontro Uffici Studi CdC Emilia-Romagna, Bologna 31 luglio ) Novità statistiche comm. estero 2/5 Sessione II: nuovi indicatori dinamica VM unitari 1)Numeri indice dei VMU del commercio estero Nuovo regolamento INTRSTAT 2005 Attenzione alla significatività delle quantità seconda u. di m. Portato al ricalcolo dei VMU dal 2003 rimane la maggior dinamica rispetto a F, D, SP ma si attenua la differenza 2) Indice dei p. alla prod. dei beni industriali esportati Lindice per i beni venduti in IT > di quelli venduti allestero dal 2004 > concorrenza sui mercati esteri La variazione dellindice 2006 e 07 è stata superiore per i beni venduti in IT che per venduti estero poi invertito rapporto con venduti in UE > extra UE > IT

5 Incontro Uffici Studi CdC Emilia-Romagna, Bologna 31 luglio 2008 Sessione III: registri statistici x gruppi multinazionali 1) Programma Comunitario European Group Register: Incide negativamente sulla significatività delle stat. comm. estero: Le branch di gruppi stranieri (trasfer p., occupati ecc); Debitore estero di imposta (solo intrastat). Progetto per monitorare i gruppi e, quindi, ridurre queste distorsioni 2) Progetto di integrazione dei registri dei gruppi: Regolamento 117 del 2008 Registro dei gruppi comunitari per tappe successive fino al 2012 Per ora gli utenti saranno solo autorità statistiche nazionali. 1) Novità statistiche comm. estero 3/5

6 Incontro Uffici Studi CdC Emilia-Romagna, Bologna 31 luglio ) Novità statistiche comm. estero 4/5 Sessione IV: statistiche strutturali per linter.ne delle imp. 1) Analisi longitudinale sulle multinazionali Per stimarne il peso sul commercio estero italiano Risultato 2005: imprese 7% del totale, 14,6% fatturato, 11% VA addetti 2) Analisi determinanti e modalità di intern. m. e g. imprese Dovrebbe essere stata messa sul sito ISTAT questa indagine sulle modalità e determinanti dellinternaz. produttiva delle imprese medie e grandi 3) Rilevazione delle imprese estere a controllo italiano Solo risultati preliminari mettono il luce il problema del controllo diretto di persona fisica molto importante x il ns. paese

7 Incontro Uffici Studi CdC Emilia-Romagna, Bologna 31 luglio ) Novità statistiche comm. estero 5/5 Sessione V: riflessi sulla contabilità nazionale Innovazioni interne poco rilevanti per noi fruitori esterni Osservazioni dei presenti in chiusura: non siamo attrattivi nel settore del turismo; multinaz. investono in IT per apprendere non per un vantaggio di costo; Crescita del peso del commercio intra-firm (60% export Cina); Grado di apertura delleconomia IT (imp+exp)/PIL non cresce più da ½ anni 90 mentre quello D. è raddoppiato.

8 Incontro Uffici Studi CdC Emilia-Romagna, Bologna 31 luglio ) Mister prezzi e DL 112/2008 Risultato del combinato disposto di Finanziaria 2008 e DL 112 / 2008: rimane competenze CdC per: rimane competenze CdC per: ricezione segnalazioni Verifica delle dinamiche della var. prezzi rimangono possibili accordi non onerosi: Tavoli Dallaltra parte sembra che:Dallaltra parte sembra che: Lanalisi della segnalazione spetta al Garante Rimane la possibilità giuridica dei tavoli mentre il ruolo di analisi segnalazioni sembra essere passato al Garante, al più cè una sovrapposizione di competenze? Conversione? VOSTRE NOVITA rispetto allo schema check VOSTRE NOVITA rispetto allo schema check

9 Incontro Uffici Studi CdC Emilia-Romagna, Bologna 31 luglio ) Banca dati AIDA; 4) Attività per lautunno; 5) Network? Designazione membri? 6) Varie ed eventuali.

10 Incontro Uffici Studi CdC Emilia-Romagna, Bologna 31 luglio 2008

11


Scaricare ppt "Bologna, 31 luglio 2008 Unioncamere Emilia-Romagna II PIANO - INCONTRO UFFICI STUDI - delle Camere di Commercio dellEmilia-Romagna."

Presentazioni simili


Annunci Google