La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Roberto Monducci Introduzione Linformazione statistica ufficiale per lanalisi economica dellinternazionalizzazione delle imprese Roma, 12 giungo 2008.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Roberto Monducci Introduzione Linformazione statistica ufficiale per lanalisi economica dellinternazionalizzazione delle imprese Roma, 12 giungo 2008."— Transcript della presentazione:

1 Roberto Monducci Introduzione Linformazione statistica ufficiale per lanalisi economica dellinternazionalizzazione delle imprese Roma, 12 giungo 2008

2 Roma, 12 giugno 2008 Obiettivi dellincontro Linformazione statistica ufficiale per lanalisi economica dellinternazionalizzazione delle imprese Presentazione del quadro delle informazioni statistiche ufficiali che recentemente hanno ampliato la base informativa a disposizione degli utenti. Scenario evolutivo delle informazioni statistiche sullinternazionalizzazione alla luce delle strategie definite dal sistema statistico europeo, dellevoluzione del quadro normativo comunitario, delle esigenze di analisi delle specificità dellapparato produttivo italiano nel contesto globale. Interazione con gli utilizzatori delle informazioni statistiche.

3 Roma, 12 giugno 2008 Levoluzione del contesto Linformazione statistica ufficiale per lanalisi economica dellinternazionalizzazione delle imprese Il rilancio dellinformazione statistica per lanalisi dellinternazionalizzazione risponde alle crescenti esigenze di analisi multidimensionale del fenomeno (scambi commerciali, trasferimento di attività allestero, forme via via più complesse). Contestualmente allo sviluppo di nuove forme di internazionalizzazione, è anche aumentata la complessità delle forme tradizionali (come gli scambi commerciali). Esigenza crescente di disporre di un quadro informativo tempestivo e articolato a supporto: delle politiche (europee, nazionali e locali); dellattività degli operatori economici; della ricerca economica.

4 Roma, 12 giugno 2008 La risposta del sistema statistico europeo Linformazione statistica ufficiale per lanalisi economica dellinternazionalizzazione delle imprese La differenziazione delle strategie di internazionalizzazione perseguite dalle imprese pone problemi complessi di definizione e di misurazione, in continua evoluzione. Lo sviluppo delle statistiche è stato accompagnato da: progressivo consolidamento di strutture concettuali, definitorie e classificatorie, adottate a livello europeo e definite da appositi regolamenti; dibattito strutturato sullevoluzione degli strumenti di misurazione statistica nel contesto della globalizzazione (nelle statistiche di base e nelle sintesi di contabilità nazionale). Linee di azione: consolidamento ed evoluzione delle statistiche di base, congiunturali e strutturali (ad esempio, flussi commerciali, output, prezzi, struttura delle imprese). copertura delle statistiche ampliato a fenomeni fortemente esposti al cambiamento (ad esempio le imprese a controllo estero), con preliminari sperimentazioni delluso di fonti e metodi, coordinate a livello internazionale.

5 Roma, 12 giugno 2008 La complessità della domanda di informazioni Linformazione statistica ufficiale per lanalisi economica dellinternazionalizzazione delle imprese Al di là delle esigenze informative che vengono delineate a livello europeo, levoluzione della produzione statistica per lanalisi dellinternazionalizzazione deve tenere conto della complessità della domanda di informazioni. Ad esempio, le esigenze di semplificazione statistica per gli operatori commerciali devono essere valutate alla luce della domanda di informazione consolidatasi negli ultimi anni (crescita notevole della domanda di dati tempestivi e, al tempo stesso, fortemente disaggregati da parte degli operatori, delle istituzioni, dei media; importanza dei dati sui flussi commerciali per la costruzione degli aggregati di contabilità nazionale). il processo di definizione delle regole di produzione di informazioni statistiche armonizzate a livello europeo deve tenere conto delle specificità dellapparato produttivo nazionale (settoriali, dimensionali e territoriali), che devono essere adeguatamente rappresentate.

6 Roma, 12 giugno 2008 I lavori presentati nel convegno Linformazione statistica ufficiale per lanalisi economica dellinternazionalizzazione delle imprese In questo quadro, i lavori presentati in questo convegno rispecchiano gli avanzamenti nella qualità e quantità di informazioni statistiche armonizzate europee per lanalisi dellinternazionalizzazione; forniscono elementi aggiuntivi di conoscenza delle specificità dellapparato produttivo nazionale; delineano gli scenari evolutivi dellinformazione statistica, evidenziandone difficoltà, criticità e opportunità, dal punto di vista della qualità e quantità di dati a disposizione degli utilizzatori.

7 Roma, 12 giugno 2008 Le aree tematiche affrontate nel convegno Linformazione statistica ufficiale per lanalisi economica dellinternazionalizzazione delle imprese I.Lo scenario evolutivo delle statistiche sui flussi di merci II.I nuovi indicatori statistici sulla dinamica dei valori medi unitari del commercio estero e dei prezzi allesportazione III.Concetti, definizioni e progettazione di registri statistici a supporto delle statistiche sullinternazionalizzazione IV.La produzione di statistiche strutturali sulle attività internazionali delle imprese V.I riflessi sulla Contabilità Nazionale della nuova informazione statistica sui processi di internazionalizzazione Si tratta di aree di produzione statistica (di base o derivata): fortemente esposte allimpatto dei processi di globalizzazione delle relazioni economiche; molto dinamiche dal punto di vista dellevoluzione del quadro normativo di riferimento a livello comunitario; interessate a rilevanti innovazioni di processo e di prodotto..

8 Roma, 12 giugno 2008 Le aree tematiche affrontate nel convegno Linformazione statistica ufficiale per lanalisi economica dellinternazionalizzazione delle imprese I) Lo scenario evolutivo delle statistiche sui flussi di merci Rilevanti modifiche dei Regolamenti europei, in risposta ai cambiamenti strutturali che hanno investito il commercio di beni e allesigenza di ridurre gli oneri per gli operatori commerciali. Ampliamento delle informazioni statistiche prodotte attraverso un utilizzo integrato dei dati individuali delle diverse fonti statistiche su transazioni commerciali e struttura delle imprese. 1) Rischi e opportunità delle modifiche nei regolamenti comunitari Intrastat: le esigenze di semplificazione: flusso unico (solo export), innalzamento delle soglie di esclusione. Modifica del regolamento di base e di quello attuativo. Vivace dibattito sulle esigenze di mantenimento e miglioramento dei livelli qualitativi dei dati. Extrastat: semplificazione delle norme e snellimento delle procedure dal punto di vista delle Autorità doganali e degli operatori autorizzati; E- Government: revisione del Codice Doganale. Sdoganamento centralizzato. Nuovo Regolamento Extrastat: ampliamento delle informazioni obbligatorie. 2) Sviluppo di statistiche nazionali basate sullintegrazione tra fonti Primi risultati dellimplementazione di una nuova metodologia per la territorializzazione delle esportazioni di beni in base ai Sistemi locali del lavoro. Integrazione di diverse basi di dati Istat prodotte annualmente (Commercio estero, Archivi statistici di imprese e unità locali). Mappatura territoriale dettagliata (686 SLL e 156 distretti industriali) dellexport nel Stima della quota di export distrettuale (37,5%). Elevata copertura della base dati integrata anche negli anni successivi al benchmark.

9 Roma, 12 giugno 2008 Le aree tematiche affrontate nel convegno Linformazione statistica ufficiale per lanalisi economica dellinternazionalizzazione delle imprese II) I nuovi indicatori statistici sulla dinamica dei valori medi unitari del commercio estero e dei prezzi allesportazione Due indicatori complementari. Per i prezzi, compliance al Regolamento europeo STS (Short Term Statistics); per i valori medi unitari, adeguamento alle informazioni di base definite dai regolamenti sui flussi commerciali e introduzione di profonde innovazioni metodologiche. Miglioramento del set informativo per lanalisi della competitività internazionale dellItalia. 1) I nuovi indici dei valori medi unitari Soluzioni metodologiche basate su un maggiore sfruttamento della base informativa riferita alle singole transazioni commerciali. Nuovo metodo di controllo e correzione degli errori di misura. Estrazione di segnali informativi robusti. Effetti: significativa revisione (al ribasso) degli indici dei VMU. 2) Gli indici dei prezzi allesportazione Rilevazione su imprese e 900 prodotti. Dati mensili ricostruiti dal Da oggi pubblicazione a cadenza trimestrale. Comportamenti di prezzo differenziati tra area Uem e area esterna: crescita contenuta dei prezzi allesportazione pari, tra il 2002 e il 2007, al 7,4%, più intensa verso larea delleuro (+9,7%) rispetto a quella non euro (+5,1%). Dai dati relativi a gennaio 2009 questo indicatore, come tutto il sistema degli indicatori congiunturali italiani ed europei, cambierà base (2005=100) e classificazione settoriale (nuova Nace), e ne verrà avviata la diffusione mensile.

10 Roma, 12 giugno 2008 Le aree tematiche affrontate nel convegno Linformazione statistica ufficiale per lanalisi economica dellinternazionalizzazione delle imprese III) Concetti, definizioni e progettazione di registri statistici a supporto delle statistiche sullinternazionalizzazione Gli strumenti per lo sviluppo delle statistiche - congiunturali, strutturali e di contabilità nazionale - sullinternazionalizzazione delle imprese. 1) Il quadro di riferimento per le statistiche sulla globalizzazione Le unità statistiche di osservazione ed analisi del sistema produttivo della comunità; i gruppi di imprese; i problemi di identificazione e il concetto di residenza in uneconomia globalizzata; i gruppi transnazionali. 2) Il progetto europeo di integrazione dei registri dei gruppi multinazionali Costruzione di una base dati unica per il coordinamento delle statistiche sulla globalizzazione (Network di registri: base dati Eurostat creata con fonti commerciali; Registri statistici dei gruppi dei Paesi Membri). Standardizzazione delle informazioni, dei concetti da utilizzare, della metodologia per la costruzione dei gruppi, dei criteri di selezione dei principali gruppi europei; definizione delle regole di comunicazione nel Network e sua organizzazione; definizione dei processi di trattamento: correzione e validazione delle variabili; aggiornamento e diffusione dei dati.

11 Roma, 12 giugno 2008 Le aree tematiche affrontate nel convegno Linformazione statistica ufficiale per lanalisi economica dellinternazionalizzazione delle imprese IV) La produzione di statistiche strutturali sulle attività internazionali delle imprese Riferimento normativo: Regolamento (Ce) N. 716/2007 sulla struttura e le attività delle affiliate estere (FATS). Realizzazione di indagini conoscitive sugli aspetti strutturali relativi alla globalizzazione, nellambito del quadro definito dal Regolamento sulle statistiche strutturali delle imprese (SBS). 1) Inward FATS: innovazioni nellindagine corrente Di processo: transizione da un approccio cross section – integrazione di più fonti statistiche ed amministrative - ad uno longitudinale. Di prodotto: stima del contributo delle multinazionali estere agli scambi con lestero di merci dellItalia (incluso lintrafirm-trade); informazioni su: trasferimenti internazionali intra-gruppo di competenze manageriali e di conoscenze tecniche, modalità di ingresso delle multinazionali estere, persistenza temporale del controllo estero. 2) International sourcing: risultati di unindagine conoscitiva Progetto europeo: raccolta di informazioni sul trasferimento allestero di attività e funzioni aziendali prima realizzate sul territorio nazionale. 3) Outward FATS: la progettazione dellindagine Problemi di misurazione in relazione alle definizioni adottate a livello europeo. Metodologia: integrazione di fonti informative di diversa natura (indagine ad hoc sulle imprese, dati amministrativi nazionali, banche dati internazionali).

12 Roma, 12 giugno 2008 Le aree tematiche affrontate nel convegno Linformazione statistica ufficiale per lanalisi economica dellinternazionalizzazione delle imprese V) I riflessi sulla Contabilità Nazionale della nuova informazione statistica sui processi di internazionalizzazione 1) La revisione delle serie in volume dei conti nazionali: innovazioni metodologiche e nuovi indici dei valori medi unitari Adozione degli schemi supply-use per le stime ai prezzi dellanno precedente; nuove procedure di stima; stima diretta della variazione delle scorte in volume; utilizzo di nuove fonti (in particolare gli indici dei Vvmu di import/export): effetti diretti e indiretti sulle stime degli aggregati di contabilità nazionale. 2) Limpatto della globalizzazione sui conti nazionali: problemi aperti e scenari futuri Le imprese multinazionali e la frammentazione dei processi produttivi. Le difficoltà di rappresentazione dei fenomeni legati alla globalizzazione con gli attuali schemi contabili (movimenti di merci senza trasferimento di proprietà; trasferimento di proprietà senza movimenti di merci; transazioni tra imprese affiliate). Limplementazione dei nuovi schemi contabili.

13 Roma, 12 giugno 2008 Un passo avanti: il progetto europeo di integrazione delle statistiche su imprese e scambi con lestero Linformazione statistica ufficiale per lanalisi economica dellinternazionalizzazione delle imprese Storicamente, le statistiche sullinternazionalizzazione non si sono sviluppate in modo integrato, ma area per area. Il potenziale informativo del sistema statistico può aumentare attraverso la modernizzazione e integrazione delle diverse fonti. Il progetto europeo MEETS (Modernisation of European Enteprise and Trade Statistics) sarà operativo da gennaio 2009, con un orizzonte temporale di cinque anni. Proposta della Commissione europea. Discussione tra gli istituti nazionali di statistica ed Eurostat. Caratteristiche del progetto: Definizione di un set di indicatori integrati (business and trade statistics); coordinamento delle basi normative; armonizzazione delle metodologie; linkage tra basi dati e classificazioni; sviluppo di registri europei delle imprese; integrazione della raccolta ed elaborazione dei dati (razionalizzazione e coordinamento del ricorso ad indagini dirette, uso di dati amministrativi); semplificazione delle statistiche Intrastat ed Extrastat. Voto in plenaria del Parlamento europeo: 2 luglio 2008.


Scaricare ppt "Roberto Monducci Introduzione Linformazione statistica ufficiale per lanalisi economica dellinternazionalizzazione delle imprese Roma, 12 giungo 2008."

Presentazioni simili


Annunci Google