La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

2007/05/04Una piattaforma DRM interoperabile per digital media 1 Una proposta di piattaforma DRM interoperabile per digital media F. Chiariglione (CEDEO.net),

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "2007/05/04Una piattaforma DRM interoperabile per digital media 1 Una proposta di piattaforma DRM interoperabile per digital media F. Chiariglione (CEDEO.net),"— Transcript della presentazione:

1 2007/05/04Una piattaforma DRM interoperabile per digital media 1 Una proposta di piattaforma DRM interoperabile per digital media F. Chiariglione (CEDEO.net), M. Collura (IEIIT-CNR), M. Cosenza (Sinapsi), G. Dettori (dpixel), G. Iannizzotto (Università di Messina) Proposta a Digital Media in Italia – Milano, 2007/06/04

2 2007/05/04Una piattaforma DRM interoperabile per digital media 2 Che cosè questa proposta Un documento in risposta a Richiesta di tecnologie e soluzioni per la realizzazione delle proposte dmin.it Richiesta di tecnologie e soluzioni per la realizzazione delle proposte dmin.it Il documento propone luso delle specifiche e della piattaforma Open Source Chillout del Digital Media Project (DMP) Il DMP è unassociazione senza scopo di lucro fondata a Ginevra a dicembre 2003 con lobiettivo –...to promote continuing successful development, deployment and use of Digital Media that respect the rights of creators and rights holders to exploit their works, the wish of end users to fully enjoy the benefits of Digital Media and the interests of various value-chain players to provide products and services…

3 2007/05/04Una piattaforma DRM interoperabile per digital media 3 Requisiti di sistema/1 Consentire al Creatore di digital media, di determinare separatamente: –Le modalità duso di tale Contenuto –Lenforcement di tali modalità sulla base di diritti a lui assegnati e delle limitazioni determinate dalla legislazione del paese in cui vive Consentire a tutti gli attori di una Catena del Valore che hanno ricevuto un dato Contenuto di determinare le modalità e/o lenforcement duso di un tale Contenuto, allinterno dei diritti loro concessi dagli Utenti della Catena del Valore che hanno loro affidato il Contenuto Consentire di individuare, come destinatari dei diritti espressi –Dispositivi –Utenti (rappresentati, e.g. da UN/PW, smart card ecc.) –Gruppi di Dispositivi o di Utenti (Domini)

4 2007/05/04Una piattaforma DRM interoperabile per digital media 4 Requisiti di sistema/2 Consentire ad un Utente di una Catena del Valore di comunicare e, se mutuamente accettato, entrare in una relazione di business con un altro Utente Offrire un toolkit di tecnologie standard facilmente combinabili per raggiungere determinati obiettivi Consentire di estendere il toolkit con nuove tecnologie o di sostituire tecnologie obsolete con altre più moderne e performanti Consentire ad un progettista di una Catena del Valore di scegliere/combinare a piacere le tecnologie che si trovano nel toolkit in modo tale da raggiungere gli scopi che si è prefisso Consentire ad un Utente di pubblicare la lista di funzionalità abilitate dalla sua scelta/combinazione di tecnologie dal toolkit

5 2007/05/04Una piattaforma DRM interoperabile per digital media 5 Requisiti di sistema/3 Consentire di definire un middleware condiviso da tutti i Dispositivi utilizzati in una Catena del Valore ed in grado di offrire funzionalità comuni a tutti i Dispositivi Consentire di realizzare Dispositivi interoperabili grazie allutilizzo del middleware di cui al punto precedente Consentire di aggiornare le componenti software di un Dispositivo Consentire di usare codice eseguibile per realizzare opportune funzionalità (e.g. un algoritmo di cifratura specifico di un dato tipo di Contenuto) non standard ma senza danneggiare linteroperabilità Basarsi su una governance che supervisiona lidentificazione e la certificazione delle entità (Contenuti e Dispositivi) usati dalle Catene del Valore Consentire la creazione di mercati orizzontali di Dispositivi e Contenuti utilizzabili nelle Catene del Valore

6 2007/05/04Una piattaforma DRM interoperabile per digital media 6 Dispositivi in una Catena del Valore Content Creation Device End-User Device (SAV) End-User Device (SAV) PAV eXternal Device Content Identific. Device Content Provider Device License Provider Device Domain Mgmt Device DRM Tool Provider Device Identific. Device License Identific. Device DRM Tool Identific. Device Domain Identific. Device End-User Device (PAV) Non-DMP device 17

7 2007/05/04Una piattaforma DRM interoperabile per digital media 7 License Identification Device Content Identific. Device License Provider Device Content Provider Device DRM Tool Provider Device Service Provider Device Content License DRM Tool Return Channel End- User Device License Identific. Device License Identification Device DRM Tool Identific. Device Return Channel Content Return Channel Flessibilità di modelli di business

8 2007/05/04Una piattaforma DRM interoperabile per digital media 8 End-User Device End-User Device Portable End-User Device End-User Device Domain Management Device Network USerUSer USerUSer USerUSer PXD License Provider Device User Le funzionalità di un Dominio

9 2007/05/04Una piattaforma DRM interoperabile per digital media 9 Chillout® il software di riferimento del DMP Un insieme di librerie Java Esposte come web services Organizzate come –Core library: realizza le specifiche IDP –Auxiliary library: incapsula alcune funzionalità –Applications: un insieme di applicazioni (Dispositivi, …) Java platform Applications Core library Auxiliary library

10 2007/05/04Una piattaforma DRM interoperabile per digital media 10 Larchitettura della proposta Tutti i Dispositivi sono dotati della Core library (Open Source o proprietaria, ma certificata, se richiesto dalla Catena del Valore) I Dispositivi possono essere dotati di Auxiliary Library per facilitare lo sviluppo di applicazioni –Ma non è richiesta per linteroperabilità Ogni Applicazione è costituita da codice che è tipicamente specifico del Dispositivo e può benissimo essere proprietario Chillout è attualmente in Java (su Win, Mac, Linux) –La proposta non impone luso di questo ambiente per ottenere interoperabilità –La comunicazione tra dispositivi è attuata mediante protocolli realizzati in WSDL ed è del tutto agnostica allambiente

11 2007/05/04Una piattaforma DRM interoperabile per digital media 11 Scenari duso Distribuzione di contenuti non protetti –Use Case del DMP di cui MPEG sviluppa lo standard ISO/IEC Open Release Application Format (ott. 07) Sistema di compensazione alternativo –Digital Media Business Model del DMP supportato dalla proposta Distribuzione internet per tutti –Use Case del DMP supportato dalla proposta Distribuzione su DTT –Supportato dalla proposta Media Streaming –Use Case del DMP di cui MPEG sviluppa lo standard ISO/IEC Media Streaming Player Application Format (ott. 07) Altri scenari duso –Moltissimi altri scenari duso proposti ed analizzati dal DMP

12 2007/05/04Una piattaforma DRM interoperabile per digital media 12 Conformità ai criteri della richiesta Requisiti dellExecutive Summary La soluzione proposta si basa su –Standard ISO per i quali i necessari IPR sono dichiarati accessibili a condizioni FRAND –Specifiche DMP per le quali i necessari IPR sono dichiarati accessibili a condizioni FRAND La proposta fa riferimento ad una realizzazione Open Source (Chillout) con licenza MPL v.1.1

13 2007/05/04Una piattaforma DRM interoperabile per digital media 13 Conformità ai criteri della richiesta Requisiti giuridici/1 Rispettare le libertà fondamentali garantite dalla Costituzione ad esempio la riservatezza ed il diritto alla protezione dei dati personali. –La soluzione proposta separa le funzionalità DRM (e.g. generazione di licenze, gestione chiavi) e quelle di utilizzo dei dati presenti nel sistema a scopo amministrativo (e.g. billing) –La tecnologia può anche essere utilizzata per proteggere i dati personali Richiedere il minimo uso di dati personali e di dati identificativi, in modo da escluderne il trattamento quando le finalità perseguite nei singoli casi possono essere realizzate mediante, rispettivamente, dati anonimi od opportune modalità che permettano di identificare linteressato solo in caso di necessità –Si possono offrire contenuti in modo anonimo separando linformazione relativa alluso dei contenuti (gestita dal sistema iDRM) dallinformazione quella relativa a chi tali contenuti usa (gestita dal sistema iPay)

14 2007/05/04Una piattaforma DRM interoperabile per digital media 14 Conformità ai criteri della richiesta Requisiti giuridici/2 Permettere lutilizzo, eventualmente contro contropartita, di alcuni dei propri dati, nel rispetto delle norme del d.lgs. 30 giugno 2003 n. 196, codice in materia di protezione dei dati personali. –Sì Devono essere dotate di funzionalità che consentono allutente di compiere atti negoziali (AN) attraverso le componenti poste sotto il controllo dellutente medesimo –Se lAN riguarda il momento in cui e.g. si diventa abbonati ad una servizio si possono avere contratti personalizzati usando contratti multiclausola –Non sono forniti strumenti per negoziare contratti sulla base di pluralità di condizioni a prezzi desiderati, ma la funzionalità si può facilmente aggiungere come nuovo protocollo Essere conformi alle norme europee ed italiane; –Non contrasta norme europee ed italiane

15 2007/05/04Una piattaforma DRM interoperabile per digital media 15 Conformità ai criteri della richiesta Requisiti giuridici/3 Incorporare funzionalità che consentano allutente di fruire delle eccezioni o limitazioni al diritto dautore ed ai diritti connessi con riguardo ai contenuti digitali che ricadono nellambito di applicazione della legge 22 aprile 1941 n. 633, protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio; –Con le licenze si possono gestire le diverse normative per la copia privata (e.g. software vs. contenuti multimediali) Incorporare funzionalità che consentano allutente di poter essere costantemente informato sul funzionamento delle medesime misure tecnologiche di protezione e sul loro eventuale aggiornamento; –Si può convertire in linguaggio naturale la licenza che guida luso delle TPM –Si può far obbligo che la licenza porti allURL in cui si trova lintera licenza scritta come contratto

16 2007/05/04Una piattaforma DRM interoperabile per digital media 16 Conformità ai criteri della richiesta Requisiti giuridici/4 Ridurre al minimo i rischi attinenti alla sicurezza dei sistemi informativi di operatori ed utenti; –Il software/hardware di un dispositivo è specificato e certificato come usabile nellambiente dmin.it Consentire di escludere le misure tecnologiche di protezione ove lattore della catena del valore che distribuisca digital media mediante iDRM non intenda applicarle ovvero la legge non ne preveda lapplicazione. –Possibile con un mercato aperto di Dispositivi di varie funzionalità Le tecnologie iDRM devono essere dotate di funzionalità che consentano allutente di poter in ogni momento disattivare e rimuovere legittimamente le componenti iDRM installate sul proprio dispositivo, eventualmente al costo di non più poter fruire i contenuti gestiti mediante quelle particolari componenti o, al limite, con conseguenze sul piano contrattuale, cioè inadempimento, ma mai limpossibilità fisica di disinstallare quel che si è precedentemente installato sul proprio dispositivo. –Parte/tutte le componenti della libreria si possono rimuovere, in genere perdendo le corrispondenti funzionalità

17 2007/05/04Una piattaforma DRM interoperabile per digital media 17 Conformità ai criteri della richiesta Requisiti tecnici/1 La realizzazione di catene del valore che implementano una vasta gamma di modelli di business, ad esempio quelli dellAnnesso C –Flessibile e con gli strumenti tecnici per realizzare una vasta gamma di modelli di business, e.g. quelli dellAnnesso C Lutilizzazione della stessa tecnologia, eventualmente aumentata o diminuita, per –Realizzare la stessa funzionalità in catene del valore diverse Sì grazie alla sua natura di toolkit –Essere applicata a diversi sistema di delivery (ADSL, DTT ecc.). È agnostica al sistema di delivery Lutilizzazione delle sole funzionalità richieste da una data catena del valore –Sì, grazie alla sua natura di toolkit

18 2007/05/04Una piattaforma DRM interoperabile per digital media 18 Conformità ai criteri della richiesta Requisiti tecnici/2 Laggiunta di nuove funzionalità nel caso in cui queste siano richieste da nuove catene del valore –Sì, grazie alla sua natura di toolkit Lespressione unitaria e flessibile dei vari dati che si riferiscono ad una data risorsa (identificativi, metadati, licenze, informazione usata dal sistema iDRM ecc.) –Sì Lidentificazione delle varie entità (dati di cui al punto 1., dispositivi, utenti ecc.) che sono utilizzate in una catena del valore –Sì Lautenticazione (cioè la dimostrazione dellidentità) e la gestione (e.g. rinnovo certificati) dei dispositivi usati nelle catene del valore –Sì La gestione di gruppi di dispositivi e di utenti (domini) –Sì

19 2007/05/04Una piattaforma DRM interoperabile per digital media 19 Conformità ai criteri della richiesta Requisiti tecnici/3 Lespressione in un linguaggio interpretabile da una macchina –Dei diritti relativi ai contenuti di dispositivi, utenti o gruppi di dispositivi e di utenti Sì –Dellontologia (cioè dellinsieme dei termini e delle loro relazioni) del sistema iDRM Sì Lottenimento da parte di un dispositivo del codice necessario per eseguire una data funzionalità (ed esempio un algoritmo di cifratura) –Sì La possibilità per due attori di una catena del valore di negoziare i termini delle licenze che essi possono scambiare (ad esempio contenuto contro dati duso) –Non supportata facilmente integrabile La comunicazione tra dispositivi in una catena del valore mediante opportuni protocolli –Sì

20 2007/05/04Una piattaforma DRM interoperabile per digital media 20 Requisiti per la scelta Livello di flessibilitàÈ una specifica toolkit Livello di completezzaLinsieme delle tecnologie copre le necessità più comuni Livello di aperturaÈ possibile aggiungere nuove tecnologie Realizzazione OSSChillout rilasciata in MPL v.1.1 Natura delle tecnologieStandard de facto sviluppato da un consorzio internazionale Situazione brevettualeDefinita dal contesto ISO e DMP Condizioni di licensingAlmeno FRAND Livello di assistenzaEsiste una buona comunità OSS Adeguatezza come specificaGià formulata come specifica tecnica

21 2007/05/04Una piattaforma DRM interoperabile per digital media 21 Perché dmin.it dovrebbe scegliere questa proposta/1 Soddisfa i requisiti della Richiesta di tecnologie e soluzioni per la realizzazione delle proposte dmin.it [2] ed ulteriori utili requisiti per un sistema iDRM Usa tecnologie contenute in standard internazionali ISO accettati e spesso richiesti nel public procurement Basata sulle specifiche DMP, sviluppate secondo un processo chiaro e aperto simile a quello ISO con uno sforzo pluriennale di un gruppo internazionale di esperti che hanno, con un processo aperto –Definito requisiti –Attuato scelta/integrazione delle tecnologie –Realizzato il software –Verificato il funzionamento Adottatabile dalla governance di dmin.it perché basata su una specifica aperta

22 2007/05/04Una piattaforma DRM interoperabile per digital media 22 Perché dmin.it dovrebbe scegliere questa proposta/2 Realizzata in OSS con licenza MPL, e mantenuta da una comunità internazionale di sviluppatori Integrabile con le altre 2 gambe della proposta dmin.it Strutturata come piattaforma capace di supportare –Gli esempi richiesti (e molti altri use case del DMP) –Open ReleaseMAF e Media Streaming MAF, ott standard ISO Supporta una grande varietà di catene del valore perché priva di una specifica architettura di sistema Sinergica allobiettivo di esportare dmin.it in altri paesi Permette la creazione di un mercato orizzontale Potrà utilizzare (lug. 2007) la specifica DMP End-to-end conformance per i test di conformità di dmin.it Permette a dmin.it di utilizzare la governance del DMP per la registrazione dei contenuti oppure di costituirne una sua propria


Scaricare ppt "2007/05/04Una piattaforma DRM interoperabile per digital media 1 Una proposta di piattaforma DRM interoperabile per digital media F. Chiariglione (CEDEO.net),"

Presentazioni simili


Annunci Google