La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Università di Ferrara 1° Febbraio Ore 15 Aula Magna Via Savonarola 9 Prof. Valeria Ruggiero: Presentazione del Convegno Prof. Carlo Peretto: La Facoltà

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Università di Ferrara 1° Febbraio Ore 15 Aula Magna Via Savonarola 9 Prof. Valeria Ruggiero: Presentazione del Convegno Prof. Carlo Peretto: La Facoltà"— Transcript della presentazione:

1 1 Università di Ferrara 1° Febbraio Ore 15 Aula Magna Via Savonarola 9 Prof. Valeria Ruggiero: Presentazione del Convegno Prof. Carlo Peretto: La Facoltà di Scienze ed il Progetto Dr. Negrini, Unione Industriali di Ferrara Prof. Ulderico Segre: Coordinatore del Progetto Nazionale per la Chimica. Relazione: Prof. Francesco Dondi : Il Progetto Laureee Scientifiche Prof. Roberto Calabrese: Il Progetto Fisica Interventi Ing. Mingozzi, Basell & Vice Presidente Unione Industriali Ing. Zaccaro, Polimeri Europa Dott. S. Mazzullo: Il progetto di Stages degli Studenti al Petrolchimico di Ferrara Rappresentanti delle Imprese del Territorio Ferrarese Lauree 1 Febbraio 2004 Scientifiche Università di Ferrara Progetto di Ateneo Scuola, Università, Imprese, Città e Territorio

2 2 Università di Ferrara 1° Febbraio Ore 15 Aula Magna Via Savonarola 9 Francesco Dondi Dipartimento di Chimica Coordinatore del Progetto di Ateneo E.mail: Lauree 1 Febbraio 2004 Scientifiche Università di Ferrara Progetto di Ateneo Scuola, Università, Imprese, Città e Territorio

3 3 Dipartimento di Chimica Università di Ferrara Italy Francesco Dondi Department of Chemistry University of Ferrara Banz, D, E.mail: Lauree 1 Febbraio 2004 Scientifiche Università di Ferrara Progetto di Ateneo Scuola, Università, Imprese, Città e Territorio

4 4 1. INTRODUZIONE La crescente disaffezione dei giovani nei confronti dell'insegnamento della scienza si manifesta, ormai da diversi anni, attraverso una chiara e costante diminuzione delle iscrizioni a percorsi universitari a contenuto scientifico

5 5 1. INTRODUZIONE Figura 1. Immatricolati ai Corsi di Laurea in Chimica, Fisica e Matematica 1 Fisica

6 6 1. INTRODUZIONE …questo a dispetto del fatto che i laureati in discipline scientifiche risultano essere tra i più richiesti dal nostro mercato del lavoro [2], coerentemente con le principali tendenze dei mercati internazionali. Fonti statistiche nazionali e internazionali confermano questa tesi.

7 7 1. INTRODUZIONE Lo sviluppo del nostro Paese richiede urgentemente il rilancio della scienza e il potenziamento degli investimenti di alta tecnologia che è riconosciuta da tutti essere la chiave della competitività internazionale. I paesi che hanno investito molto fortemente nellalta tecnologia hanno, come nel caso della Finlandia, quasi raddoppiato il loro PIL negli ultimi 10 anni (10 ).

8 8 1. INTRODUZIONE In questo campo lItalia ha perso molte posizioni e occorre un deciso intervento che non può che passare attraverso uno sforzo coordinato di tutti gli attori potenzialmente interessati: Organi Istituzionali, Scuola, Università e Impresa

9 9 1. INTRODUZIONE Occorre individuare una serie di proposte per il rilancio dello studio e dellutilizzo delle materie scientifiche attraverso provvedimenti strutturali che mirino a: 1)stimolare linteresse dei giovani allo studio di queste materie; 2) fornire, già a livello di Scuola Media Superiore, una più adeguata preparazione nelle materie scientifiche di base; 3) potenziare linterazione tra Università ed Impresa al fine di favorire linserimento dei nostri migliori studenti nel mercato dellalta tecnologia

10 10 1. INTRODUZIONE. Il progetto Lauree scientifiche si caratterizza come il primo passo di questa strategia.

11 11 2. OBIETTIVI incrementare il numero di immatricolati ai Corsi di Laurea afferenti alle Classi 21, 25 e 32, mantenendo un alto standard di qualità degli studenti. incrementare il numero di laureati delle Classi 21, 25 e 32 e potenziare il loro inserimento nel mercato del lavoro.

12 12 2. OBIETTIVI Questi obiettivi potranno essere raggiunti attraverso azioni mirate a: 1)potenziare lOrientamento pre- Universitario degli studenti delle Scuole Medie Superiori; 2) meglio sintonizzare la Formazione triennale dei Laureati con le esigenze del mondo del lavoro; 3) potenziare ed incentivare le attività di Stage degli studenti delle classi 21, 25 e 32 presso le Imprese; 4) potenziare le offerte di Formazione post-lauream per i laureati delle classi 21, 25 e 32; 5) mettere a punto un dettagliato piano di Comunicazione

13 13 2. OBIETTIVI Questi obiettivi potranno essere raggiunti attraverso azioni mirate a: 1)potenziare lOrientamento pre- Universitario degli studenti delle Scuole Medie Superiori; 2) meglio sintonizzare la Formazione triennale dei Laureati con le esigenze del mondo del lavoro; 3) potenziare ed incentivare le attività di Stage degli studenti delle classi 21, 25 e 32 presso le Imprese; 4) potenziare le offerte di Formazione post-lauream per i laureati delle classi 21, 25 e 32; 5) mettere a punto un dettagliato piano di Comunicazione

14 14 3. ORIENTAMENTO PRE-UNIVERSITARIO 3.1.Open day sul progetto Lauree Scientifiche 3.2. Orientare gli Orientatori 3.3. Test psico - attitudinali e test di autovalutazione 3.4. Booklet di presentazioni dei corsi afferenti alle classi 21, 25 e I mille mestieri del chimico, del fisico e del matematico 3.6. Orientagiovani 2004 e Settimana della Cultura Scientifica 200

15 15 3. ORIENTAMENTO PRE-UNIVERSITARIO Corsi sperimentali di Laboratorio di Chimica Corsi sperimentali di Laboratorio di Fisica Corsi integrativi di Matematica Percorso in alternanza Scuola lavoro Incentivi agli studenti

16 16 3. ORIENTAMENTO PRE-UNIVERSITARIO 3.2. Orientare gli Orientatori Corsi di aggiornamento per gli insegnanti di Chimica Corsi di aggiornamento per gli insegnanti di Fisica aggiornare sulle ricerche di punta, sia applicative che di base, svolte nelle Università, negli -Enti di Ricerca pubblici e privati, nelle industrie e nelle imprese. -far partecipare attivamente gli insegnanti alla realizzazione di alcuni esperimenti, fornendo loro (è questo uno degli obiettivi del corso) il materiale per poter riprodurre quegli stessi esperimenti nelle loro classi con i loro studenti. -far partecipare attivamente gli insegnanti a gruppi di lavoro per confrontare esperienze e discutere di possibili innovazioni nella didattica della Fisica delle Scuole Medie Superiori. -presentare il DM 509/99, la sua attuazione a livello nazionale per quel che riguarda la Classe di Laurea 25, e, soprattutto, informare sugli sbocchi professionali dei laureati delle Classi 21, 25 e 32 nel mondo del lavoro e dellalta tecnologia Soggetti coinvolti:MIUR - Direzione Generale per lo studente, Con.Scienze e Confindustria Tempi di realizzo:Autunno 2005 (???) Finanziamenti richiesti:Si stima un costo medio di circa 100 Euro a partecipante, e quindi di circa ,00 Euro a corso Corsi di aggiornamento per gli insegnanti di Matematica

17 17 3. ORIENTAMENTO PRE-UNIVERSITARIO Corsi sperimentali di Laboratorio di Chimica Corsi sperimentali di Laboratorio di Fisica Corsi integrativi di Matematica Questi corsi sono proposti dalle Facoltà di Scienze e tenuti, presso le Facoltà, a gruppi di studenti selezionati da diverse Scuole fino ad un massimo di 40 unità per corso. Questi corsi saranno attivati nella seconda metà dellanno scolastico per gli studenti del 4° anno e nella prima metà dellanno per gli studenti del 5° anno. La frequenza a tali corsi produrrà un breve elaborato. Gli elaborati degli studenti maturandi saranno riconosciuti dalle Università come crediti formativi. Soggetti coinvolti: Con.Scienze Tempi di realizzo: Primavera 2005 Finanziamenti richiesti: Si stima necessario un contributo dellordine di ,00 Euro per ogni singolo corso di laboratorio di Chimica ,00 Euro per ogni singolo corso di laboratorio di Fisica euro per ogni singolo corso di Matematica

18 18 Chimica Prof. Segre Fisica Prof. Imme Matematica Prof. Anzelotti PROGETTI NAZIONALI DI AREA PROGETTO LOCALE UNIV#1 PROGETTO LOCALE UNIV#2 PROGETTO LOCALE UNIFE PROGETTO LOCALE UNIV#n Risorse attribuite alle Università sulla base di progetti:

19 19 Dipartimento di Chimica Università di Ferrara Italy Francesco Dondi Department of Chemistry University of Ferrara Banz, D, E.mail: Lauree Scuola, Università, Imprese, Città e Territorio 1 Febbraio 2004 Scientifiche Chimica Prof. Maria Chiara Pietrogrande Fisica Prof. Raberto Calabrese Matematica Prof. Luigi Pepe PROGETTI LOCALI DI AREA Università di Ferrara Progetto di Ateneo

20 20 Dipartimento di Chimica Università di Ferrara Italy Francesco Dondi Department of Chemistry University of Ferrara Banz, D, E.mail: Chimica Prof. Maria Chiara Pietrogrande Fisica Prof. Raberto Calabrese Matematica Prof. Luigi Pepe PROGETTO DI ATENEO Resp. Prof. Francesco Dondi ARTICOLAZIONI STRUTTURA COLLABORAZIONI SISS: Prof. M.T. Borgato INDUSTRIA: Basell, Polimeri Europa, IFM… Comunicazione Scientifica: Prof. Ninni Rampi Scuole Medie Superiori: Matematica: Prof. D. Bellotti, Fisica : Prof.I.Stevani; Chimica Prof.C. Gallini Scuole Medie Superiori: Matematica: Prof. D. Bellotti, Fisica : Prof.I.Stevani; Chimica Prof.C. Gallini Università di Ferrara

21 21 Università di Ferrara Progetto di Ateneo Lauree 1 Febbraio 2004 Scientifiche INIZIATIVE: 1.Costituzione dei Gruppi di Lavoro 2.Piano di Collaborazione con le Imprese 3.Incontro con gli insegnanti delle scuole 4.INTERVENTI a favore degli studenti iscritti ai corsi di Chimica, Fisica e Matematica a UNIFE 5.Stage Studenti presso il Petrolchimico 6.Sito web di ateneo 7.Iniziative al Salone dello Studente Scuola, Università, Imprese, Città e Territorio

22 22 Università di Ferrara Progetto di Ateneo Lauree 1 Febbraio 2004 Scientifiche INTERVENTI a favore degli studenti iscritti ai corsi di Chimica, Fisica e Matematica a UNIFE (36 749) : 1.Rimborso parziale delle tasse di iscrizione 2.Sostegno per altri intereventi come buoni libro, attrezzature informatiche anche per studenti esonerati dal pagamento delle tasse e contributi 3.Verrà predisposto un Regolamento di attuazione INTERVENTI ANNUNCIATI da parte del MIUR a favore degli studenti iscritti ai corsi di Chimica, Fisica e Matematica: 1.Persistenza dei benefici per tutta la durata dei corsi Scuola, Università, Imprese, Città e Territorio

23 23 Università di Ferrara Progetto di Ateneo Lauree 1 Febbraio 2004 Scientifiche Scuola, Università, Imprese, Città e Territorio INIZIATIVE: 1.Costituzione dei Gruppi di Lavoro 2.Piano di Collaborazione con le Imprese 3.Incontro con gli insegnanti delle scuole 4.INTERVENTI a favore degli studenti iscritti ai corsi di Chimica, Fisica e Matematica a UNIFE 5.Stage Studenti presso il Petrolchimico 6.Sito web di ateneo 7.Iniziative al Salone dello Studente

24 24 Lauree 1 Febbraio 2004 Scientifiche Prima iniziativa del Progetto di Ateneo con la partecipazione del mondo delle Imprese: stage, rivolto agli studenti degli ultimi anni delle scuole, presso il Petrolchimico di Ferrara per agevolare la conoscenza delle figure professionali scientifiche impiegate in tale ambito industriale Prima iniziativa del Progetto di Ateneo con la partecipazione del mondo delle Imprese: stage, rivolto agli studenti degli ultimi anni delle scuole, presso il Petrolchimico di Ferrara per agevolare la conoscenza delle figure professionali scientifiche impiegate in tale ambito industriale Università di Ferrara Progetto di Ateneo Scuola, Università, Imprese, Città e Territorio

25 25 Università di Ferrara Progetto di Ateneo Lauree 1 Febbraio 2004 Scientifiche Scuola, Università, Imprese, Città e Territorio INIZIATIVE: 1.Costituzione dei Gruppi di Lavoro 2.Piano di Collaborazione con le Imprese 3.Incontro con gli insegnanti delle scuole 4.INTERVENTI a favore degli studenti iscritti ai corsi di Chimica, Fisica e Matematica a UNIFE 5.Stage Studenti presso il Petrolchimico 6.Sito web di ateneo 7.Iniziative al Salone dello Studente

26 26 Corsi di aggiornamento per gli insegnanti: – Chimica: 15k 15k c/corso x 10 sedi – Fisica: 15k 15k c/corso x 10 sedi – Matematica: 10k 10k /corso x10 sedi Corsi sperimentali per studenti: – Chimica: 10 k 10 k /corso x 10 sedi – Fisica: 10 k 10 k /corso x10 sedi – Matematica: 5 k 5 k /corso x 10 sedi – Corsi in alternanza scuola-lavoro: 3 k /corso xi 10 sedi Incentivi per gli studenti – Soggiorni premio: (2,5 k + 1,5 k ) x(3 corsi) x10 sedi


Scaricare ppt "1 Università di Ferrara 1° Febbraio Ore 15 Aula Magna Via Savonarola 9 Prof. Valeria Ruggiero: Presentazione del Convegno Prof. Carlo Peretto: La Facoltà"

Presentazioni simili


Annunci Google