La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Crisp, Turner, Psicologia sociale © De Agostini Scuola 1 Richard J. Crisp, Rhiannon N. Turner Psicologia sociale Capitolo 9 AMICIZIA E AMORE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Crisp, Turner, Psicologia sociale © De Agostini Scuola 1 Richard J. Crisp, Rhiannon N. Turner Psicologia sociale Capitolo 9 AMICIZIA E AMORE."— Transcript della presentazione:

1 Crisp, Turner, Psicologia sociale © De Agostini Scuola 1 Richard J. Crisp, Rhiannon N. Turner Psicologia sociale Capitolo 9 AMICIZIA E AMORE

2 Crisp, Turner, Psicologia sociale © De Agostini Scuola 2 Richard J. Crisp, Rhiannon N. Turner Psicologia sociale Amicizia La nascita di unamicizia Il ruolo della condivisione dei propri sentimenti La Teoria della penetrazione sociale Nelle fasi iniziali informazioni superficiali Fase intermedia quantità crescente di informazioni, sviluppo progressivo della relazione Vantaggi: impedisce un possibile rifiuto conseguente a uninsufficiente rivelazione, uninvadenza eccessiva e a una minaccia derivanti da una rivelazione troppo esagerata e troppo immediata Una volta raggiunto un grado elevato di intimità, alla rivelazione si sostituisce uno scambio di aiuto e comprensione

3 Crisp, Turner, Psicologia sociale © De Agostini Scuola 3 Richard J. Crisp, Rhiannon N. Turner Psicologia sociale Secondo Berg (1984) talvolta tra conoscenti può «scattare una scintilla» passando subito alla rivelazione reciproca di informazioni molto intime Esistono inoltre delle differenze interculturali: nelle culture individualistiche (US), si tende a rivelare molto di sé in più contesti rispetto alle culture collettiviste (Cina e Giappone) Spiegazione possibile: diverso stile di comunicazione

4 Crisp, Turner, Psicologia sociale © De Agostini Scuola 4 Richard J. Crisp, Rhiannon N. Turner Psicologia sociale Differenze di genere nellamicizia Lamicizia tra donne è più intima ed emotivamente coinvolgente di quella tra uomini? Le donne sono più comunicative, tendono a incontrarsi per fare assieme le stesse attività Una meta-analisi di 205 studi sulla rivelazione di sé occupandosi in particolare delle differenze di genere scoprì che le donne parlano molto più di sé rispetto agli uomini, soprattutto nelle relazioni intime, non vi è molta differenza nella rivelazione agli amici maschi. Spiegazione possibile: il ruolo delle norme culturali.

5 Crisp, Turner, Psicologia sociale © De Agostini Scuola 5 Richard J. Crisp, Rhiannon N. Turner Psicologia sociale I maschi hanno meno contatti fisici con gli amici dello stesso sesso rispetto alle donne. Negli Stati Uniti e in Inghilterra, labbraccio e altre forme di intimità fisica tra gli uomini sono considerati meno adeguati rispetto ai contatti tra amici di sesso diverso o tra amiche.

6 Crisp, Turner, Psicologia sociale © De Agostini Scuola 6 Richard J. Crisp, Rhiannon N. Turner Psicologia sociale Spiegazioni circa le differenze di genere nellamicizia Secondo la mascolinità eterosessuale sono rilevanti caratteristiche maschili come il potere e il controllo, mentre quelle femminili come laffettuosità e la vulnerabilità sono valutate prive di valore (Brendan, 2002).

7 Crisp, Turner, Psicologia sociale © De Agostini Scuola 7 Richard J. Crisp, Rhiannon N. Turner Psicologia sociale Relazioni sentimentali Lamore romantico è la forma di relazione interpersonale più sviluppata e intensa Tipologia dellamore (Lee, 1977) e i tre tipi primari di amore: – eros (amore appassionato) – ludus (amore giocoso) – storgé (amore basato sullamicizia) Questi tipi si possono combinare per costituire tre tipi secondari di amore: pragma (amore pragmatico), risultato della combinazione di amicizia e gioco mania (amore possessivo), risultato della combinazione di amore possessivo e giocoso agape (amore disinteressato), risultato della combinazione di passione e amicizia Lee sosteneva che il tipo di amore provato da un individuo non fosse influenzato da differenze individuali e che qualunque persona potesse provare qualunque tipo di amore. Anche secondo la Teoria triangolare dellamore di Sternberg (1986) lamore può essere classificato in molte maniere diverse a seconda dellintensità di passione, intimità e impegno.

8 Crisp, Turner, Psicologia sociale © De Agostini Scuola 8 Richard J. Crisp, Rhiannon N. Turner Psicologia sociale Hatfield e Walster (1981) hanno sostenuto che lamore appassionato si sviluppa in presenza di tre fattori: 1.È necessario che un individuo sappia cosa sia lamore e si aspetti di innamorarsi prima o poi. In altre parole, una persona si innamora se appartiene a una cultura in cui esiste il concetto di amore. Tale concetto è presente nelle culture occidentali, ad esempio in Inghilterra e negli Stati Uniti, ma è considerato meno importante in alcune culture orientali, in cui prevalgono i matrimoni organizzati. 2.È necessario incontrare qualcuno che possieda le caratteristiche che consideriamo tipiche del partner ideale, ad esempio, essere attraente e appartenere al sesso preferito. 3.Quando pensiamo a questo partner o siamo in sua presenza, dobbiamo provare una condizione di eccitazione fisiologica che possiamo attribuire alla persona amata.

9 Crisp, Turner, Psicologia sociale © De Agostini Scuola 9 Richard J. Crisp, Rhiannon N. Turner Psicologia sociale Lamore appassionato Condizione di desiderio intenso di unaltra persona vissuto nelle fasi iniziali di una relazione sentimentale. Caratterizzato in genere da emozioni molto forti, pensiero costante rivolto alla persona amata e desiderio di passare il più tempo possibile con tale persona, perfino escludendo altri amici.

10 Crisp, Turner, Psicologia sociale © De Agostini Scuola 10 Richard J. Crisp, Rhiannon N. Turner Psicologia sociale Lesperienza soggettiva è associata allaumento della dopamina. Gli innamorati, come provano le TAC cerebrali, mostrano Unattività più intensa nella zona del nucleo caudato, quando vedono delle loro immagini.

11 Crisp, Turner, Psicologia sociale © De Agostini Scuola 11 Richard J. Crisp, Rhiannon N. Turner Psicologia sociale La teoria trifattoriale dellamore Secondo questa teoria sono necessarie tre condizioni per innamorarsi: 1.incontrare un potenziale partner adatto 2.attribuire leccitazione fisiologica alla presenza del potenziale partner 3.comprendere e accettare il concetto di amore Se una relazione supera la fase dellamore appassionato, ad esso si sostituisce un amore meno appassionato, ma più duraturo, definito da Hatfield (1988) amore affettuoso, che consiste Nellaffetto che sentiamo per qualcuno al quale siamo profondamente legati e che può esistere tra amici come tra partner.

12 Crisp, Turner, Psicologia sociale © De Agostini Scuola 12 Richard J. Crisp, Rhiannon N. Turner Psicologia sociale Differenze di genere nellamicizia Relazioni sentimentali Tipi di amore Sviluppo delle conoscenze culturali sullamore Soddisfazione e impegno nella relazione Soddisfazione nella relazione Quali fattori contribuiscono alla durata di una relazione?


Scaricare ppt "Crisp, Turner, Psicologia sociale © De Agostini Scuola 1 Richard J. Crisp, Rhiannon N. Turner Psicologia sociale Capitolo 9 AMICIZIA E AMORE."

Presentazioni simili


Annunci Google